free web hosting | free website | Business Web Hosting | Free Website Submission | shopping cart | php hosting

From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.cultura.antagonista,it.politica.lega-nord,it.politica.rifondazione 
Subject: Re: disastro multirazziale
Date:  Thu, 04 May 2000 18:29:40 GMT 

On Tue, 02 May 2000 12:11:10 GMT, misterx309@my-deja.com wrote:
>Sì, falsobianco....

bianco falso e rinnegato sarai tu, topo di fogna


>Infatti nel Veneto senza extracomunitari decine d'imprese
>chiuderebbero....
....invece possono lavorare grazie a della manodopera non qualificata e
sottopagata....

spiegate,se potete se volete gli immigrati perche amate la "societa'
multirazziale" di tipo brasile/Zimbabwe o, piuttosto perche' alle aziende serve
manovalanza sottopagata, e quindi siete per uno SCHIAVISMO moderno.


>Strano, mi era sembrato di vedere un candidato vicepresidente (tale
>Jackson) ed uno dei vertici militari (tale Powell).....

mosche bianche.... anche se tanto bianche non sono !
Del resto l' intelligenza e' un fatto variabile, ed e' normale che ci possano
essere alcuni neri anche piu' intelligenti della media dei bianchi.
Cosi' come ci possono essere bianchi anche piu'  stupidi della media dei negri.
Cio' che importa sono le poporzioni, anche se a voi, intellettuali del cavolo
cercare di ragionare in maniera quantitativa e' sempre difficile. 


>> difatti mi sembra che ci siano molti piu' negri e negroidi per la
>strada e nei>> ghetti che nei laboratori.
>1+1=2
>Pensi che ci siano 90 milioni di bianchi nei laboratori??
???
se era una battuta non l' ho capita
ma era solo una domanda idiota, probabilmente


>> certo che lo so, e lo sanno anche gli africani, che hanno visto
>finire, con le>> colonie il loro periodo storico piu'  felice.
>oooohhhhhhhhhh

oooohh due palle, dimmi tu quale sarebbe il periodo africano piu' felice, quello
attuale, "anticolonialista", voluto anche da voi ?
O il grande e felice periodo "libero", prima di conoscere i cattivi bianchi ?
Selvaggi, che mangiavano carogne e lucertole e si spalmavano il corpo di fango.

>> gli egizi non hanno nulla a che fare con i negri....
>Strano, mi sembrava che l'Egitto fosse situato nel continente
>africano...
Da affermazioni del genere si puo' capire il livello di ignoranza e malafede
degli "antirazzisti anticapitalisti"

e meno male che erano gli skin di destra ad essere gli ignoranti  !!

>>.... che del resto e' fallita tragicamente>> ovunque !
>La tua cultura parte dal mensile KKK??
la societa' multirazziale e' fallita e strafallita, ovunque, in ogni tempo ed in
ogni luogo, cosi' come e' fallita la "liberazione" delle colonie europee,
diventate costantemente delle tragiche ed anarchiche fosse di disperazione non
appena gli europei se ne sono andati.

>Il bello è sapere che la strada che porta alla società multirazziale è
>a senso unico.  >Benvenuto nel futuro!!!

difatti, dopo che le societa' multirazziali sono diventate dei disastri, come e'
SEMPRE successo, non si puo' piu' tornare indietro, e si torna alla  preistoria
Meno male che almeno tu sei contento.

>ps: mi scuso con gli altri. Discutere con i catatonici non è facile...
e cosi'  sarei catatonico ?
sei proprio un povero somaro che usa termini senza minimamente saperne il
significato.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.cultura.antagonista,it.politica.lega-nord,it.politica.rifondazione 
Subject: Re: disastro multirazziale
Date:  Fri, 12 May 2000 23:56:15 GMT 

On Fri, 05 May 2000 18:00:04 GMT, misterx309@my-deja.com wrote:
>adesso siamo "noi" gli schiavisti....

VOI volete l' immigrazione selvaggia, voi dite che volete la societa'
multirazziale, ma in realta' chi vi manovra vuole un mercato degli schiavi.

>a proposito, cosa dici delle ultime ricerce basate sugli studi genetici
>che individuano la nostra "mamma" come una donna proveniente
>dall'Africa??
>Pensa che smacco, per un razzista!!!
>La vera prova delle cagate immonde dette e scritte!!!

cazzate !
se parli dell' australopiteco Lucy stiamo parlando di oltre un milione di anni
fa ! Questo non ha nulla a che vedere con negri e bianchi che sono separati da un
divario evolutivo di "soli" duecentomila anni !!!
ma so bene che per degli ignoranti come te i numeri vogliono dire poco e niente.

>> Da affermazioni del genere si puo' capire il livello di ignoranza e
>malafede>> degli "antirazzisti anticapitalisti"
>Quando non sai cosa dire, cioè sempre, oplà l'insultino....
naturalmente, bugiardo e falsario grossolano hai tagliato la parte iniziale del
discorso, quando dicevi che gli antichi egizi, secondo te erano negri perche' l'
Egitto e' in Africa !!!!!
Che somaro incredibile !!!!!!
dai un occhiatina a :

http://www.stormfront.org/whitehistory/hwr8.htm

>comunque credo nell'economia di mercato, Gran Maestro Venerabile degli
>Imbecilli.
>non azzecchi neanche gli insulti!!!
cosa bazzichi a fare i ng dei rifondaroli antagonisti, allora ?

>> e meno male che erano gli skin di destra ad essere gli ignoranti  !!
>Infatti lo detto a te....

"lo detto" !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

UHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH !!!!!!!
HAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA

Difatti, a proposito di ignoranza !!!!!!!!


>> la societa' multirazziale e' fallita e strafallita, ovunque, in ogni
>>tempo ed in>> ogni luogo, cosi' come e' fallita la "liberazione" delle colonie
>>europee,>> diventate costantemente delle tragiche ed anarchiche fosse di
>>disperazione non>> appena gli europei se ne sono andati.
>Solite affermazioni del tipo "non ci sono più le mezze stagioni" etc etc

solite risposte di chi non ha argomenti per rispondere

>> e cosi'  sarei catatonico ?
>Tragicamente per te, SI'.

ignorantone sgrammaticato, prova ad aprire un dizionario prima di dare dei
titoli che non hanno senso !



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.destra 
Subject: Re: Ma che differenza tra razzismo e buon senso
Date:  Fri, 12 May 2000 23:56:22 GMT 

On Sat, 6 May 2000 11:11:57 +0200, "Guasto"  wrote:
>Pensate che sia il vostro duro lavoro a mantenervi in vita, quando l'intera

E si', ho questa assurda convinzione

>economia occidentale si basa su un appoggio fatto dai tre quarti di mondo
>che vivono in povertà e che permettono (grazie allo sfruttamento della
>manodopera a basso costo) di avere prezzi bassi e si regge sul bastone del

classico cliche' terzomondista cattocoglione ambientalcomunista :
Se ci sono stati ricchi e stati poveri, allora e' SICURAMENTE perche' gli stati
ricchi hanno rubato ai poveri, non perche'  gli "stati ricchi" hanno saputo
PRODURRE la loro ricchezza.

Se il mondo occidentale ha raggiunto un certo benessere e' perche' se lo e'
GUADAGNATO.
Lo "sfruttamento" del famoso terzo mondo, (o immondo) si limita all' acquisto di
un po' di banane, caffe' e carbone, punto.

I beni di consumo non nascono sugli alberi : bisogna produrli.
L' uomo bianco e' stato in grado di farlo, i non bianchi non sono stati in
grado. Tutto qui.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.medicina,it.scienza.biologia,it.scienza 
Subject: Re: R: Viva la clonazione umana!
Date:  Sun, 14 May 2000 23:58:48 GMT 

On Tue, 09 May 2000 05:00:55 +0200, Ginzo  wrote:
>Momento... le nascite da persone intelligenti sono già ridotte oggi:
>infatti le donne intelligenti fanno uno o zero figli, mentre quelle
>povere e stupide ne fanno tantissimi.  Quindi la situazione si è già
>deteriorata per conto suo.

Ginzo, e' da parecchio che dico che i tuoi punti di vista ed i miei hanno molto
in comune :-)

Purtroppo hai riassunto la situazione esistente tra nazioni occidentali e
cosiddetto "sud del mondo" :

una minoranza che, grazie al proprio duro lavoro e studio e' diventata ricca,
agiata e, di conseguenza puo' permettersi di poter ridurre il proprio sviluppo
demografico, in favore di un  miglioramento della qualita' della vita, dall'
altra parte una maggioranza di individui poveri e stupidi, ignoranti ed affamati
che pero' pretendono di poter migrare a loro piacimento in occidente e qui farvi
la bella vita, sfruttando le risorse ed il benessere sociale occidentali, pur
non avendovi minimamente contribuito.
A questo si unisce l' abnorme sviluppo demografico di queste popolazioni,
deliberato e calcolato nel caso di arabi e mussulmani, frutto di semplice
animalesca ignoranza nel caso dei negri.
  
Una coppia di africani che sbarchi in Italia e faccia dieci figli (nei loro
paesi il minimo per una donna e' otto, quindi non e' un ipotesi irreale) ha
diritto, per ognuno, ad assistenza medica, istruzione e previdenza sociale, pur
non essendo, come spessissimo e', in grado di mantenerli.

Ci vogliamo rendere conto che ognuno dei figli di questi semiabusivi lo stato
dovra' sottrarre risorse ai nostri ?
Ci vogliamo rendere conto che tutte le nostre belle speranze di un futuro
tranquillo, di progresso e benessere svaniranno sotto il peso di milioni di
disperati, che divoreranno il nostro futuro come i vermi divorano un cadavere ?



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.medicina,it.scienza.biologia,it.scienza 
Subject: Re: Viva la clonazione umana!
Date:  Sun, 14 May 2000 23:58:54 GMT 

On Wed, 10 May 2000 17:44:29 GMT, doc@mclink.it (Mario Campli) wrote:
>Salve, Ginzo.
> In data Tue, 09 May 2000 05:00:55 +0200 hai scritto:
>>Momento... le nascite da persone intelligenti sono già ridotte oggi:
>>infatti le donne intelligenti fanno uno o zero figli, mentre quelle
>>povere e stupide ne fanno tantissimi.

>A) Definire "intelligenza, prego...
>B) Dimostrare che tale "intelligenza" abbia carattere ereditario,


e te pareva, Ginzo : hai osato infrangere uno dei tabu' dell' ortodossia di
regime..... ed ecco che il commissario di turno ti riprende ai dogmi della
BIOLOGIA MARXISTA :

l' intelligenza non esiste, e' solo un modo di dire, del resto non vedi che non
e' possibile definirla ?
Anche se l' intelligenza esistesse e' chiaro che non e' ereditaria : non vedi
che e' tutto dovuto a fattori culturali ?
Ho visto in tv un programma sui subnormali dove una psico-socio-antro-pedagoga
asseriva che i mongoloidi ci SEMBRANO solo piu' stupidi, perche' siamo razzisti
e li facciamo vivere senza stimoli culturali; del resto non ti hanno gia' detto
che l' intelligenza non si puo' definire e non e' ereditaria :  cosa discuti a
fare, ti vuoi beccare una denuncia per il gravissimo reato di razzismo e libero
pensiero ?



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica.destra 
Subject: sole padano = croce celtica
Date:  Sun, 14 May 2000 23:59:05 GMT 

E' curioso osservare che la croce celtica, considerata un "simbolo razzista" e
proibito dalla simpatica e democratica legge di Mancino-Pumbaa sia,
essenzialmente lo stesso simbolo scelto dalla Lega Nord : il cosiddetto "sole
padano" ha infatti la stessa origine, essendo un simbolo solare pagano nordico,
ed e', praticamente identico, essendo stilizzato in maniera appena diversa.

Con che diritto un governo si permette di proibire un simbolo, quando un partito

politico rappresentato in parlamento adotta un emblema identico ?



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza 
Subject: Re: [OT] Caudan fa di nuovo capolino dalla fogna...
Date:  Tue, 16 May 2000 01:37:14 GMT 

On Sun, 14 May 2000 14:56:32 GMT, Federico  wrote:
>Romeo Caudan ha scritto:
 
>> CVD spuntano i campi di sterminio !!
>> adesso per gasare i poveri prigionieri si usarono addirittura i nervini !!
>1) E' ovvio che Ivan si è sbagliato, anche se credo alla sua buona fede.
>2) E' altrettanto ovvio che tu sei il solito fascista in malafede.


hhhaaaaaa !!!!
quindi Ivan ha detto una cazzata colossale, sparacchiando a casaccio contro
soggetti ipercriminalizzati ma "e' ovvio" che sia in buona fede.
io sono il "solito fascista" quindi ho automaticamente torto.
Una persona senza pregiudizi.... complimenti !

>> Strano, io ero rimasto all' ossido di carbonio dello scarico deii diesel (che
>> contiene addirittura lo 0,1 % di CO)

>3) Qui si parla di scienza. La scienza moderna è una scienza
>sperimentale.
>   Quindi, se e quando ne avrai voglia (nessuno è obbligato ad imparare
>nulla),>   prova a chiuderti in garage e ad accendere il motore della tua auto.

nando, prova a leggerti "the diesel gas chamber : a myth within a myth" uno
studio scientifico serissimo e dettagliatissimo sull' assurdita' delle CAMERE A
GAS DIESEL.



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.cultura.antagonista,it.politica 
Subject: Re: c'e' bisogno di almeno 100000 immigrati
Date:  Wed, 17 May 2000 00:47:49 GMT 

On Mon, 15 May 2000 08:57:47 +0200, Stefano Cirolini  wrote:

>Ad esempio, l'Etiopia produce molto piu' cibo del Kuwait, eppure
>nel primo paese ci sono piu' frequentemente carestie che nel secondo.

carestie in un paese africano ? 
strano !!   ;oD

>> Si',  ma gli stati enormi con "popolazione bassissima" sono anche i granai di
>> tutto il paese, tante' che gli Usa sono i primi esportatori di prodotti agricoli
>> al mondo; evidentemente il tuo nonsense sull' importare tranquillamente derrate
>> alimentari dall' estero non e' molto popolare laggiu', 

>Cosa c'entra se i prodotti agricoli sono prodotti all'estero o nella 
>stessa nazione? Se domani la California dichiarasse la propria
>indipendenza
>dal resto degli USA, continuerebbe ad essere uno dei posti piu' ricchi
>al mondo, nonostante la densita' di popolazione o il fatto di dover 
>importare derrate agricole dall'"estero".

centra, tutta la storia degli embarghi lo conferma, del resto basta vedere gli
effetti della crisi energetica degli anni '70 per dimostrare che dipendere dall'
estero per i propri bisogni primari non e' mai una politica saggia.
Se la Germania avesse dato piu' credito alla strategia di Doenitz, piuttosto che
alla boria di Göering avrebbe preso l' Inghilterra per fame, grazie alla lotta
sottomarina, quasi senza combattere, anziche'  cercare di spianarla con i
bombardamenti, lottando contro radar e Raf.

>Col tuo ragionamento, Hong Kong ha fatto un grandissimo affare ad essere
>riunito alla Cina: prima, quando era indipendente, doveva importare
>tutti>i prodotti agricoli dall'esterno (e quindi, secondo il tuo criterio, era
>alla fame). Adesso invece non importa piu' dall'estero, e quindi tutti i
>sui problemi sono risolti... 

Se la Cina avesse deciso un embargo contro Hong Kong, o se lo decidesse contro
Taiwan per entrambe le nazioni la scelta sarebbe quella di arrendersi o morire
di fame.
Del resto anche l' Iraq e' un importatore di prodotti agricoli.....
E l' embargo americano ha fatto piu' morti della guerra   

CVD.

>> ma scommetto che sei
>> anche un antinuclearista che trova normale che una nazione viva in una tenda ad
>> ossigeno, come l' Italia, dipendente dall' estero per il 99% del fabbisogno
>> energetico, cosi' che i capricci di un beduino arabo qualsiasi possano
>> paralizzare il paese in pochi mesi.

>D'accordo, costruisci pure le centrali nucleari e sbarazzati pure della
>imbarazzante dipendenza dagli arabi (mi spiegherai poi a parte come fai
>a far andare le automobili con l'energia nucleare). 
>Ma l'uranio da chi lo compri ?

Da chi vogliamo.
Prima cosa e' molto piu' economico del petrolio, i produttori sono differenti
(quindi e' molto piu' difficile una politica comune tra i paesi produttori) e
permette di accumulare riserve enormi.
Se oggi i fornitori di combustibile atomico della Francia tagliassero le
esportazioni i francesi rimarrebbero autosufficienti per anni, avendo riserve
nucleari per miliardi di tonnellate equivalenti di petrolio.
Tieni conto che, in questo periodo l' Europa e' stretta nella morsa dei paesi
dell' Opec, e la benzina aumenta praticamente ogni giorno.
Pensa se una cospirazione arabo-musulmana tagliasse completamente le forniture,
da un giorno all'  altro.
Sarebbe il caos totale.
Quanto alle auto, tieni conto delle quantita', anche se so che per voi umanisti
e' difficile :

Il fabbisogno petrolifero per carburanti e' F, quello per produzione di energia
e riscaldamento e'  F x 10.
Una nazione come la Francia potrebbe sopravvivere anche in caso di embargo
totale, perche' treni e mezzi pubblici elettrici potrebbero continuare a
funzionare e le importazioni di petrolio, da nazioni come gli Usa potrebbero
garantire la distribuzione, razionata di carburanti.
Viceversa in Italia sarebbe la catastrofe, il caos totale, dato che dipendiamo
al 99% dal petrolio importato, anche per la produzione di energia elettrica.
Quindi : citta' al buio, paralisi totale.

Lo scenario accennato non e' neanche tanto improbabile, dato che il principale
fornitore italiano e' il ben noto colonnello Gheddafi, non precisamente un
soggetto affidabile.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.cultura.antagonista,it.cultura.storia.militare 
Subject: Re: italia: affari turchi
Date:  Thu, 18 May 2000 18:45:51 GMT 

On Tue, 16 May 2000 15:12:47 +0200, Manuel Gozzi  wrote:

>partita di 145>elicotteri d'attacco Mangusta, destinati ai raid sterminatori contro
>civili kurdi: la

>agli infrarossi e ai missili laser aria-terra Hellfire dell'Alenia, di
>vomitare dalle tre canne>rotanti dei cannoni Gecal (anch'essi dell'Alenia) ottomila colpi al
>minuto, ognuno dei>quali "totsicher" (a morte sicura) grazie al foro d'uscita di venti

difatti gli hellfire ed i gecal sono esattamente le armi semplici ed economiche 
che la Turchia puo' permettersi di da usare contro montanari stracciati e male
armati.

L' A129 e' un elicottero ANTICARRO, cosi' come il costosissimo hellfire, che,
addirittura ha un sistema di guida laser che non ha senso utilizzare in un ruolo
antipersonale.
L' acquisto dall' Italia ha senso in merito ad un ruolo DIFENSIVO contro
attacchi con mezzi corazzati, cui la Turchia e' potenzialmente esposta, essendo
confinante con l' Iraq, e perfettamente legittimo, in quanto entrambi membri
della stessa alleanza difensiva (Nato).

>http://www.manitese.it/boycott/boycott.htm

..... a proposito di cattocomunismo, ecco i terzomondisti clericali di mani tese
(nome appropriatissimo per indicare la massa di cenciosi mendicanti del
terzoimmondo) che, d'accordo con i narcocomunisti danno il via alla "campagna di
boicottaggio" contro l' Agusta :

hanno ragione , ed anch' io voglio dare il mio contributo :

boicotta l'  Agusta !!
d'  ora in poi non comprero' piu' neanche un elicottero da quegli sporchi
assassini !!!        ;oD.



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,soc.culture.italian 
Subject: Re: Un caloroso abbraccio: lascio la politica e la cultura ...
Date:  Fri, 19 May 2000 02:02:46 GMT 

On Tue, 16 May 2000 20:22:38 GMT, enzo.surfer@libero.it (Enzo Lombardo) wrote:


>        Se per questo, conosco leghisti che hanno simpatie poliste.
>        Caudan l'ho sempre visto come un leghista, se non lo é, 
>        meglio così.

ho una profonda simpatia per la Lega e per gli ideali e per il ruolo che ha
ricoperto nel processo di indipendenza da quello che, forse e' stato l' esempio
di peggior governo nella storia umana.

Quanto alla ribellione per l' integrazioe forzata con membri di razze e culture
diverse ed inferiori a quelle dell' occidente bianco la Lega ha tutto il mio
appoggio e gratitudine.

Quanto ai partiti e movimenti che, incessantemente hanno promosso ed appoggiato
l' ingresso di stranieri invasori, criminali e terroristi non temano, dopo l'
inevitabile guerra civile, culmine di tutti i conflitti razziali, etnici e
religiosi conseguenti riceveranno la loro ricompensa.


.....la classica ultima sigaretta !



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.destra,it.politica.libertaria,it.cultura.religioni 
Approved: robomod@computerville.it
Subject: Re: I buonisti
Date:  Fri, 19 May 2000 02:03:10 GMT 

On Tue, 16 May 2000 15:02:21 GMT, hal9000@split.it (Cesare Simonetti) wrote:

>Questo e' un altro punto da chiarire : sta gente che viene da tutte le
>parti del Terzo o Quarto mondo, paga, per venire fin qui, mille o
>duemila marchi a cranio ( da uno a due milioni ).

>Se una famiglia e' di quattro o cinque persone hanno dovuto scucire
>una decina di milioni, in valuta pregiata, e a casa loro, con quella
>cifra, si campa due anni !

>Quindi i casi sono due : o non sono poveri e qualcuno li paga per
>venire qui.

Giustissimo !!!

E CHI avrebbe le risorse per importare una tale gran massa di disperati, in gran
parte musulmani in Europa ?

I capi terroristi arabi, come Osama Ben Ladin, per esempio, ed altri caporioni
musulmani, arricchiti da petrolio e droga, che intendono conquistare il mondo
approfittando della debolezza buonista cattocomunista occidentale.
Quello che e' accaduto a Timor, a Ceylon ed in Indonesia, dove una ex-minoranza
musulmana ha preso il potere, e quello che sta accadendo nelle Filippine ed in
Algeria dimostrano che i musulmani nel mondo sono una forza, guidata e manovrata
da capi crudeli e senza scrupoli che, lentamente sta cercando di impadronirsi
del potere dappertutto.
Anche i tanto vituperati "sionisti" sono direttamente minacciati da questa
pestilenza : in Israele gli arabi palestinesi stanno, lentamente superando
numericamente gli ebrei, e, ben presto prenderanno il potere anche li', alla
faccia di chi, dietro la piaga dell' immigrazione negroide vede, immancabilmente
il "complotto" massonico/giudaico.



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,soc.culture.italian,it.discussioni.giustizia 
Subject: Re: RONDE PADANE
Date:  Fri, 19 May 2000 02:03:32 GMT 

On Tue, 16 May 2000 14:52:13 +0200, "daniomar"  wrote:

>incredibile quelloche è successo ieri: aBERGAMO le ronde volontarie
>segnalano alla polizia un marocchino ubriaco......arrestato.........subito
>rilasciato. a UDINE la polizia ferma dei volontari di ronda nei loro
>quartieri, chiede loro i documenti e li invita a disperdersi!!! disperdersi

Non e' tipico dei regimetti dittatoriali sudamericani, tipo quindi quello
italiano sbattersene alla grande di delinquenza e malavita ed utilizzare i
tutori (?) dell' ordine (sic) solo in maniera repressiva ?

Delinquenti immigrati, drogati, zingari ed altra gentaglia non danno un gran
fastidio al regime, perche', evidentemente gli italioti, da quel popolo bue che
sono non fanno piu' caso a notizie di delinquenza immigrata.
Viceversa le ronde padane sono un bel pericolo proprio perche' sono un esempio
per la gente, e la dimostrazione che ordine e legalita' potrebbero tornare, se
solo lo si volesse, alla faccia della repubblica delle banane italiota che si fa
tranquillamente prendere a calci nel culo da scafisti, contrabbandieri, mafiosi,
zingari, drogati ed albanesi e lascia che bande di delinquenti da tutto il mondo
scorrazzino liberi ed impuniti.

Forza ronde, non fatevi intimidire dai malavitosi e dategli il fatto loro, che
portino la divisa o meno !!!!


>capito? ma uno non si può nemmeno più tutelare da solo se pensa che lo stato
>non è in grado di farlo?........ah! unica arma impropria dei volontari
>un.............telefonino!! ma per piaser!



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.reticiviche.bologna.eurocittadini,soc.culture.italian 
Subject: Re: Questo è una vero scandalo!
Date:  Sun, 21 May 2000 23:53:26 GMT 

On Fri, 19 May 2000 19:11:41 GMT, Gianluca Iori  wrote:

CVD
il regime di sinistra fa entrare i suoi elettori e, naturalmente li foraggia a
dovere, a spese dei contribuenti.
Naturalmente si pesca dalle casse dell' Inps, e se ne vanno le pensioni, si
peschera' ancora dai conti correnti degli italiani, e se ne vanno i risparmi..

l' importante e' mantenere lazzaroni napoletani "socialmente utili" e altri
vagabondi dal terzomondo....

e meno male che, secondo i cattoumanisti terzomondisti gli immigrati avrebbero
"salvato le pensioni" degli italiani !

Possiamo consolarci pensando che questo affrettera' senz' altro  il crack dell'
Inps e delle bande di malavitosi lagate alla pseudo previdenza sociale.


>Mi pare che La Padania, quotidiano ufficiale di quel partito di
>nazisti di cui sono militante, abbia ufficialmente riportato che tutte
>le persone extracomunitarie, residenti da almeno un anno in questo
>splendido paese, percepiranno una pensione senza avere mai versato uno
>straccio di contributo.
>Di più. Pare che riscuoteranno dalla 600.000 mila al mese e forse
>anche di più.
>Quella sporca Padana di mia nonna, dopo 30 anni di lavoro, ha una
>pensione di 423.000. 
>Borghezio si è pure permesso di dichiarare che, grazie a questo, ci
>sarà una nuova tratta di schiavi di una certa età che veranno
>scaraventati sulle nostre coste.
>Mi pare che sia l'unico quotidiano che abbia avuto il coraggio di dire
>questo. 




From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.cultura.antagonista,it.politica,it.scienza 
Subject: Re: Autarchia (was: Re: c'e' bisogno di almeno 100000 immigrati)
Date:  Sun, 21 May 2000 23:53:28 GMT 

On Wed, 17 May 2000 13:57:54 +0200, Stefano Cirolini  wrote:

>Non penso che l'autarchia sia possibile nell'economia moderna,
>ci sara' sempre qualche materia prima che deve essere importata
>o qualche prodotto che viene fatto in modo migliore o piu' economico
>all'estero.

Su questo non ci sono dubbi.

Anche il pregiudizio che il fascismo abbia promosso l' autarchia e l' isolamento
per scelta e' errato :

Furono misure dettate dalla necessita', per le sanzioni votate contro l' Italia
dalle grosse potenze europee, principalmente Francia ed Inghilterra (gli stati
piu' colonialisti della storia !) per la piccola avventura coloniale italiana in
Etiopia.

>Pensi davvero che si starebbe tutti meglio se ogni stato si costruisse
>le proprie automobili, i propri computer, utilizzando solo le materie
>prime locali, il know-how locale, etc. ?

Conclusioni tratte a sproposito, dato che non mi sono mai sognato di affermare
questo.

>> >Ma l'uranio da chi lo compri ?
>> Da chi vogliamo.

>Si', ma all'estero. Questo era il punto, devi comunque dipendere da
>altre nazioni.

l' ho detto che per voi comunisti cattoumanisti ragionare quantitativamente e'
difficile :  devi dipendere, devi dipendere, si',  ma come, e quanto ?

>> Prima cosa e' molto piu' economico del petrolio, i produttori sono differenti
>> (quindi e' molto piu' difficile una politica comune tra i paesi produttori) e
>> permette di accumulare riserve enormi.

>Non sono sicuro che l'uranio sia tanto piu' economico del petrolio,
>soprattutto se molti stati lo utilizzassero massicciamente, facendo
>crescere la domanda.

Ma hai dei dati o parli a vanvera ?
di certo il petrolio si esaurira' molto prima dell' uranio.
Quanto all' esaurimento di questo ci sono stati molti esperimenti per produrre
il plutonio su scala industriale, nei reattori autofertilizzanti.
Basterebbe mettere a punto questa tecnologia e potremmo vivere tranquilli anche
per uno o due secoli solo con le riserve di uranio esaurito immagazzinate.

>Quanto ai produttori: secondo il CIA World Factbook, l'uranio e' 
>presente in 30 nazioni (Algeria, Angola, Argentina, Australia, 
>Bangladesh, Brazil, Burundi, Central African Republic, Chad, China, 
>Congo, Czechoslovakia, Equatorial Guinea, Gabon, Germany, Greenland,
>Guinea, Malawi, Mali, Namibia, Niger, Portugal, Somalia, South Africa,
>Spain, Sweden, USA, Yugoslavia, Zaire, Zambia, e ex URSS), molte delle
>quali non sono certo un modello di stabilita'.
>Per confronto, le nazioni che hanno giacimenti di petrolio, carbone
>o gas naturale sono almeno 90.

bello il tuo elenchino alfabetico, comunque, dato che la produzione di uranio e'
altamente strategica nella corsa agli armamenti la sua produzione e' saldamente
in mano al blocco occidentale/americano, e non e' che i paesi produttori,che, a
parte le superpotenze sono quasi tutti africani possano mettere in pratica
embarghi tanto facilmente.

I "novanta stati" che producono petrolio non significano assolutamente nulla,
dato che, tra essi c'e', per esempio sicuramente anche l' Italia.
Gli elenchini alfabetici vogliono dire poco e niente, se non si tiene conto
della quantita' della produzione.


>> Se oggi i fornitori di combustibile atomico della Francia tagliassero le
>> esportazioni i francesi rimarrebbero autosufficienti per anni, avendo riserve
>> nucleari per miliardi di tonnellate equivalenti di petrolio.

>Anche qui, non sono tanto sicuro che immagazzinare uranio sia tanto 
>piu' semplice che immagazzinare petrolio o carbone: richiede molto
>meno spazio, e' vero, ma presenta probabilmente molti piu' rischi.

Il combustibile nucleare, correttamente immagazzinato si puo' mantenere anche
per secoli.

>> Quanto alle auto, tieni conto delle quantita', anche se so che per voi umanisti
>> e' difficile :
>Veramente io sono ingegnere...

>> Il fabbisogno petrolifero per carburanti e' F, quello per produzione di energia
>> e riscaldamento e'  F x 10.

>Hmm. Non ho trovato dati per l'Italia, ma negli USA (cerca nel sito
>http://www.eia.doe.gov/ ) i trasporti incidono per circa il
>27%, quindi il tuo fattore 10 e' al massimo un 3.

il 27% di cosa ?
del fabbisogno petrolifero, o di quello ENERGETICO TOTALE ?
Non ho neanche controllato il riferimento, ma scommetto che la cifra si
riferisce solo al fabbisogno petrolifero !
In Italia non fa' una gran differenza, ma la fa eccome in nazioni che hanno
saputo diversificare la loro produzione energetica, e non dipendono al 99% dal
petrolio arabo. 

Comunque si sa che gli americani sono degli sciuponi che non si hanno mai
praticato una politica di riduzione dei consumi delle auto, e la cifra sara'
sicuramente inferiore in Europa.

Le statistiche, queste sconosciute, vero, caro ingegnere ?


>> Una nazione come la Francia potrebbe sopravvivere anche in caso di embargo
>> totale, perche' treni e mezzi pubblici elettrici potrebbero continuare a
>> funzionare e le importazioni di petrolio, da nazioni come gli Usa potrebbero
>> garantire la distribuzione, razionata di carburanti.

>In caso di embargo totale, ho il sospetto che gli USA terrebbero per il
>consumo interno la loro produzione di petrolio. E dato che anche gli

Gli Usa potrebbero inondare il mondo di petrolio, invece lo importano,
mantenendo una minima produzione nazionale.
Sai perche' ?

Per mantenere le proprie riserve, in caso di carenza od emergenza.
Dato che una grave crisi energetica potrebbe portare ad un vero crollo
occidentale, sicuramente, una volta soddisfatto il loro fabbisogno ci
aiuterebbero, come hanno gia' fatto in passato.


>stati>piu' "nuclearizzati" producono col nucleare al massimo il 50%
>dell'energia>elettrica, anche li' meta' dei treni (e dei computer, e dei
>riscaldamenti-->assumendo che in quegli stati si usi l'elettricita' anche per quello) 
>rimarrebbero comunque fermi, oltre ovviamente ad aerei e automobili.

La Francia per me un esempio in materia di politica energetica produce il 75%
dell' energia elettrica con il nucleare.

Quanto al tuo RIDICOLO calcoletto 50% di fabbisogno= 50% dei treni fermi mi
chiedo se tu conosca un certo Torrieri.... tuo degno compare.

E' chiaro che,  essendo la produzione energetica di un' intera nazione un
apparato estremamente complesso, questo di presta ad essere modificato ed
adattato al mutare della situazione.

Ma tu, evidentemente pensi, da bravo "ingegnere" (?) che  che una nazione come, per
esempio l' Inghilterra sia come un albero di natale :

tolta 50% della corrente, spente il 50% delle lampadine....

Il fabbisogno energetico industriale, questo sconosciuto........


>> Viceversa in Italia sarebbe la catastrofe, il caos totale, dato che dipendiamo
>> al 99% dal petrolio importato, anche per la produzione di energia elettrica.
>> Quindi : citta' al buio, paralisi totale.
 
>Tutti in bicicletta, e a letto presto senza televisione: 
>un enorme incremento in salute fisica e mentale. :-)
Vedo che il nostro ingegnere ha gia' fatto la sua brillante analisi di una
situazione che, invece preoccupa tutti gli analisti occidentali da circa una
quarantina d' anni.


>Comunque, se proprio vuoi una fonta "autarchica" di energia, ti
>consiglio quelle rinnovabili: vento e sole non dipendono certo 
>da Gheddafi (e neppure dai capricci di Wall Street).

Difatti la famosa centrale "solare" di Adrano e' stato l' ennesimo fiasco della
politica energetica "ambientalista" e fu chiusa dopo pochi anni ; e si' che era
la piu' grande d' Europa, addirittura 1 (uno) megawatt (teorico) di potenza.
Montalto di Castro : 2200 (duemiladuecento) MW (reali).

La politica energetica nazionale, questa sconosciuta....


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.cultura.antagonista,it.politica,it.scienza 
Subject: Re: Autarchia (was: Re: c'e' bisogno di almeno 100000 immigrati)
Date:  Sun, 21 May 2000 23:53:28 GMT 

On Wed, 17 May 2000 13:57:54 +0200, Stefano Cirolini  wrote:

>Non penso che l'autarchia sia possibile nell'economia moderna,
>ci sara' sempre qualche materia prima che deve essere importata
>o qualche prodotto che viene fatto in modo migliore o piu' economico
>all'estero.

Su questo non ci sono dubbi.

Anche il pregiudizio che il fascismo abbia promosso l' autarchia e l' isolamento
per scelta e' errato :

Furono misure dettate dalla necessita', per le sanzioni votate contro l' Italia
dalle grosse potenze europee, principalmente Francia ed Inghilterra (gli stati
piu' colonialisti della storia !) per la piccola avventura coloniale italiana in
Etiopia.

>Pensi davvero che si starebbe tutti meglio se ogni stato si costruisse
>le proprie automobili, i propri computer, utilizzando solo le materie
>prime locali, il know-how locale, etc. ?

Conclusioni tratte a sproposito, dato che non mi sono mai sognato di affermare
questo.

>> >Ma l'uranio da chi lo compri ?
>> Da chi vogliamo.

>Si', ma all'estero. Questo era il punto, devi comunque dipendere da
>altre nazioni.

l' ho detto che per voi comunisti cattoumanisti ragionare quantitativamente e'
difficile : devi dipendere, devi dipendere, si',  ma come, e quanto ?

>> Prima cosa e' molto piu' economico del petrolio, i produttori sono differenti
>> (quindi e' molto piu' difficile una politica comune tra i paesi produttori) e
>> permette di accumulare riserve enormi.

>Non sono sicuro che l'uranio sia tanto piu' economico del petrolio,
>soprattutto se molti stati lo utilizzassero massicciamente, facendo
>crescere la domanda.

Ma hai dei dati o parli a vanvera ?
di certo il petrolio si esaurira' molto prima dell' uranio.
Quanto all' esaurimento di questo ci sono stati molti esperimenti per produrre
il plutonio su scala industriale, nei reattori autofertilizzanti.
Basterebbe mettere a punto questa tecnologia e potremmo vivere tranquilli anche
per uno o due secoli solo con le riserve di uranio esaurito immagazzinate.

>Quanto ai produttori: secondo il CIA World Factbook, l'uranio e' 
>presente in 30 nazioni (Algeria, Angola, Argentina, Australia, 
>Bangladesh, Brazil, Burundi, Central African Republic, Chad, China, 
>Congo, Czechoslovakia, Equatorial Guinea, Gabon, Germany, Greenland,
>Guinea, Malawi, Mali, Namibia, Niger, Portugal, Somalia, South Africa,
>Spain, Sweden, USA, Yugoslavia, Zaire, Zambia, e ex URSS), molte delle
>quali non sono certo un modello di stabilita'.
>Per confronto, le nazioni che hanno giacimenti di petrolio, carbone
>o gas naturale sono almeno 90.

bello il tuo elenchino alfabetico, comunque, dato che la produzione di uranio e'
altamente strategica nella corsa agli armamenti la sua produzione e' saldamente
in mano al blocco occidentale/americano, e non e' che i paesi produttori,che, a
parte le superpotenze sono quasi tutti africani possano mettere in pratica
embarghi tanto facilmente.

I "novanta stati" che producono petrolio non significano assolutamente nulla,
dato che, tra essi c'e', per esempio sicuramente anche l' Italia.
Gli elenchini alfabetici vogliono dire poco e niente, se non si tiene conto
della quantita' della produzione.


>> Se oggi i fornitori di combustibile atomico della Francia tagliassero le
>> esportazioni i francesi rimarrebbero autosufficienti per anni, avendo riserve
>> nucleari per miliardi di tonnellate equivalenti di petrolio.

>Anche qui, non sono tanto sicuro che immagazzinare uranio sia tanto 
>piu' semplice che immagazzinare petrolio o carbone: richiede molto
>meno spazio, e' vero, ma presenta probabilmente molti piu' rischi.

Il combustibile nucleare, correttamente immagazzinato si puo' mantenere anche
per secoli.

>> Quanto alle auto, tieni conto delle quantita', anche se so che per voi umanisti
>> e' difficile :
>Veramente io sono ingegnere...


>> Il fabbisogno petrolifero per carburanti e' F, quello per produzione di energia
>> e riscaldamento e'  F x 10.

>Hmm. Non ho trovato dati per l'Italia, ma negli USA (cerca nel sito
>http://www.eia.doe.gov/ ) i trasporti incidono per circa il
>27%, quindi il tuo fattore 10 e' al massimo un 3.

il 27% di cosa ?
del fabbisogno petrolifero, o di quello ENERGETICO TOTALE ?
Non ho neanche controllato il riferimento, ma scommetto che la cifra si
riferisce solo al fabbisogno petrolifero !
In Italia non fa' una gran differenza, ma la fa eccome in nazioni che hanno
saputo diversificare la loro produzione energetica, e non dipendono al 99% dal
petrolio arabo. 

Comunque si sa che gli americani sono degli sciuponi che non si hanno mai
praticato una politica di riduzione dei consumi delle auto, e la cifra sara'
sicuramente inferiore in Europa.

Le statistiche, queste sconosciute, vero, caro ingegnere ?


>> Una nazione come la Francia potrebbe sopravvivere anche in caso di embargo
>> totale, perche' treni e mezzi pubblici elettrici potrebbero continuare a
>> funzionare e le importazioni di petrolio, da nazioni come gli Usa potrebbero
>> garantire la distribuzione, razionata di carburanti.

>In caso di embargo totale, ho il sospetto che gli USA terrebbero per il
>consumo interno la loro produzione di petrolio. E dato che anche gli

Gli Usa potrebbero inondare il mondo di petrolio, invece lo importano,
mantenendo una minima produzione nazionale.
Sai perche' ?

Per mantenere le proprie riserve, in caso di carenza od emergenza.
Dato che una grave crisi energetica potrebbe portare ad un vero crollo
occidentale, sicuramente, una volta soddisfatto il loro fabbisogno ci
aiuterebbero, come hanno gia' fatto in passato.


>stati>piu' "nuclearizzati" producono col nucleare al massimo il 50%
>dell'energia>elettrica, anche li' meta' dei treni (e dei computer, e dei
>riscaldamenti-->assumendo che in quegli stati si usi l'elettricita' anche per quello) 
>rimarrebbero comunque fermi, oltre ovviamente ad aerei e automobili.

La Francia per me un esempio in materia di politica energetica produce il 75%
dell' energia elettrica con il nucleare.

Quanto al tuo RIDICOLO calcoletto 50% di fabbisogno= 50% dei treni fermi mi
chiedo se tu conosca un certo Torrieri.... tuo degno compare.

E' chiaro che,  essendo la produzione energetica di un' intera nazione un
apparato estremamente complesso, questo di presta ad essere modificato ed
adattato al mutare della situazione.

Ma tu, evidentemente pensi, da bravo ingegnere che  che una nazione come, per
esempio l' Inghilterra sia come un albero di natale :

tolta 50% della corrente, spente il 50% delle lampadine....

Il fabbisogno energetico industriale, questo sconosciuto........


>> Viceversa in Italia sarebbe la catastrofe, il caos totale, dato che dipendiamo
>> al 99% dal petrolio importato, anche per la produzione di energia elettrica.
>> Quindi : citta' al buio, paralisi totale.
 
>Tutti in bicicletta, e a letto presto senza televisione: 
>un enorme incremento in salute fisica e mentale. :-)
Vedo che il nostro ingegnere ha gia' fatto la sua brillante analisi di una
situazione che, invece preoccupa tutti gli analisti occidentali da circa una
quarantina d' anni.

>Comunque, se proprio vuoi una fonta "autarchica" di energia, ti
>consiglio quelle rinnovabili: vento e sole non dipendono certo 
>da Gheddafi (e neppure dai capricci di Wall Street).

Difatti la famosa centrale "solare" di Adrano e' stato l' ennesimo fiasco della
politica energetica "ambientalista" e fu chiusa dopo pochi anni ; e si' che era
la piu' grande d' Europa, addirittura 1 (uno) megawatt (teorico) di potenza.
Montalto di Castro : 2200 (duemiladuecento) MW (reali).

La politica energetica nazionale, questa sconosciuta....


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.cultura.storia,it.cultura.storia.militare,it.politica.destra 
Subject: Re: Olocausto per Sergio e Veniero
Date:  Fri, 26 May 2000 23:59:17 GMT 

On Mon, 22 May 2000 20:30:23 +0200, "Veniero Fogliata" 
wrote:

>A titolo di curiosità, se i tedeschi non si fossero cautelati rinchiudendo
>gli ebrei nei campi di concentramento, che danno ne avrebbero avuto?
>Saluti

Questo dovremmo chiederlo anche ad americani ed inglesi, che rinchiusero civili
giapponesi, italiani e tedeschi in campi di prigionia, sulla base, semplicemente
della nazionalita'.

Quanto agli ebrei essi erano da considerare ostili, almeno a giudicare dai
proclami del presidente del congresso mondiale ebraico, che invitava
espressamente gli ebrei di tutto il mondo a compiere azioni ostili alle forze
dell' Asse.

Non e' agevole condurre una guerra con milioni di potenziali spie e sabotatori
in circolazione.

A proposito di danni, potrebbe essere interessante analizzare la storia dell'
atomica sovietica :
In appena quattro anni riuscirono a fare esplodere la loro prima bomba, pur
essendo assolutamente a zero, in questo campo alla fine del conflitto.

Sul come ci siano riusciti, forse e' spiegabile con la disinteressata
collaborazione di alcuni simpaticoni tipo i Rosenberg, Greenglass, Pollard,
Fuchs ed altri.
A quale etnia/religione appartenevano i suddetti, secondo voi ?

On Tue, 23 May 2000 17:09:52 GMT, misterx309@my-deja.com wrote:

>blablablabla
>Sei tu che hai detto che l'Egitto non è in Africa…….

Ma quando mai, cazzarone, pataccaro, magliaro avrei detto una cosa del genere ?

>cosa dice che gli egiziani sono arrivati con lo Stargate??
>Tu sei quello che consigliava un libro che dice che la conquista della
>Luna è un falso??

altra bugia grossolana, da povero balordo demente, degno compare degli sbandati
rifiuti della societa' che manifestano contro fast food, coca cola,
biotecnologie e multinazionali,  evidentemente perche' simboli di modernita' e
successo, che suscitano l' invidia di poveri falliti alcoolizzati, drogati e
semianalfabeti.

>> "lo detto" !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
>Magari troviamo anche qualche errore di punteggiatura…uuuuuhhhhhhhhhhhhh
>Addio imbecille.

ciao bovaro,  mi raccomando, insulta sempre chi ti fa fare figure barbine, ti fa
sembrare piu' intelligente !

On Tue, 23 May 2000 16:23:59 +0200, orazio marletta  wrote:

>Beh basta usare amteriali resistenti vedi policarbonati di ultima
>generazione.
>dico questo per chè con i motori a scoppio le industrie non
>dovrebbero riconvertire le linee di costrzione per intero ma
>dovrebbero solo modificare i materiali di uso ( io credo).
credi male, perche' cambiare i materiali significherebbe modificare totalmente
le linee di produzione

Del resto l' uso di plastiche di nuova generazione era gia' stato proposto per
alleggerire i motori, per risparmiare carburante, ma si poneva il problema di
durata e resistenza alle alte temperature.


>> D'altra parte e' meglio usare le celle a combustibile per sfruttare
>> l'idrogeno , dato che in questo caso oltre ad avere un motore più
>> semplice e meno costoso di quello a scoppio, c'è un rendimento
>> maggiore, molto maggiore.

>Come funziona una cella a combustibile? Scusa l'ignoranza:-))
La cella a combustibile in un autoveicolo e' una pura e semplice assurdita',
visti costi ed affidabilita'.


>Ma l'idrolisi dell'acqua si può ottenre a costi abssi anche solo con le celle
>solari>( basterebbe fare gli impianti direttamente nel mare a livello dei tropici)

dopo decenni di fallimenti ce' ancora chi sogna l' energia solare


>> Per fare le cose per bene l'idrogeno dovrebbe essere prodotto
>> sfruttando energia pulita. Una soluzione potrebbe venire da una
il nucleare.

>> recente ricerca che ha evidenziato come dei microorganismi in certe
>> condizioni riescono a produrre idrogeno sfruttando l'energia solare.
benissimo, abbiamo mescolato le panzane sull' energia solare con le fantasie
dell' agricoltura biologica.

In realta' l' idrogeno non e' assolutamente adatto come carburante per
autotrazione, dato che ha un numero di ottano bassissimo e, dato il basso peso
molecolare richiederebbe bombole enormi per poter essere immagazzinato.

Teniamo conto che il fatto di produrre solo acqua come residuo, anche se esalta
gli ambiental-somari  lo rende ulteriormente inadatto come carburante per motori
a combustione interna, dato che trasformare tutta quell' acqua in vapore
assorbirebbe una gran quantita' di calore, a questo e' infatti dovuto il basso
potere calorifico inferiore dell' idrogeno.

Ho visto uno sketch di Beppe Grillo dove veniva presentata un' auto ad idrogeno,
con Grillo, che, con il suo solito piglio giullaresco si metteva a respirare
dallo scarico dell' auto, solo vapore acqueo e, tranquillamente asseriva che
questa meravigliosa auto ecologica non era in vendita per il solito complotto
dei petrolieri, che, invece vogliono venderci la terribile benzina.
Chissa' perche' questi ambientalistasini non vedono complotti petroliferi anche
contro il vero e proprio boicottaggio dell' energia nucleare.

Enormi difficolta' per il mito dell' "auto pulita", che sarebbe facilmente
realizzabile, semplicemente usando il metano, gia' utilizzato da molti anni
(fattore importantissimo, anche se per voi sono piu' importanti le teorie ) e
molto piu' adatto come carburante dell' idrogeno, dato che ha un numero di
ottano addirittura di 130.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,it.medicina,it.sociale.handicap 
Subject: morte le gemelle peruviane 
Date:  Sun, 28 May 2000 00:17:38 GMT 


..... centinaia di milioni del contribuente sciupati in un insulso accanimento
terapeutico, tra l' altro nemmeno dovuto, perche' , innanzitutto la madre, prima
della gravidanza sapeva benissimo che sarebbero venute al mondo dei
mostriciattoli, ma rifiuto' di abortire.
Lo stato in cui si trovavano le neonate non era, quindi dovuto ad un "crudele
destino" ma ad una precisa volonta' dei genitori, dovute a scelte religiose,
quindi del tutto frivole e capricciose.

Dopo aver rifiutato, irresponsabilmente l' aborto per far nascere degli esseri
penosi, destinati a morire a breve, l' ignorante e bigotta donnetta e' arrivata
a bussare alle porte della bigotta ed ipocrita italietta per, naturalmente
scaricare sul contribuente italiano la spesa dei propri capricci pseudoetico
religiosi, cosa passata inosservata, data la diffusione di questo sport in
Italia.

Non preoccupandosi per lo stato della sanita' in Italia, per gli ammalati che
devono rimanere nei letti parcheggiati nei corridoi, per i farmaci che mancano,
per gli ospedali che rimangono chiusi per mancanza di fondi le "autorita'"
italiane hanno accolto a braccia aperte la donnetta e la sua piccola corte dei
miracoli personale, sentenziando che, visto il felice stato della sanita'
italiana e visto che i medici italiani non hanno, praticamente nulla da fare
fosse un onere tutto nostro quello di procedere ad un costosissimo esperimento
degno di Frankestein :

separare chirurgicamente i due corpi, ricostruendo parte dell' uno con i pezzi
dell' altro.
Esperimento tragicamente fallito, con le cavie morte, tutto l' apparato
mediatico impegnato in polemiche pro e contro, dibattit e servizi lacrimosi su
mamme, infermieri e medici commossi.

Purtroppo nessuno si preoccupa del cittadino contribuente-utente della sanita'
pubblica, danneggiato da questo ennesimo spreco di risorse, solito pantalone cui
tocca pagare per ogni fenomeno da baraccone, ogni medico esibizionista, ogni
genitore imbecille, ogni mendicante venga dal terzo mondo a bussare al portone
della carita' pelosa italiana.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.tlc.telefonia,it.discussioni.telecom,it.politica.destra 
Subject: vergognoso lo spot tim con Mandela
Date:  Sun, 28 May 2000 23:35:31 GMT 

La Telecom continua, impudentemente a mandare in onda lo spot tv con l' ex
terrorista Nelson Mandela felice e sorridente ed inquadrature di ghetti neri
sudafricani, mentre la solita vocina fuori campo farnetica di un futuro "felice
e bello".

Il sudafrica, e TUTTA L' AFRICA MERIDIONALE non sono affatto destinati al
"futuro bello" che tanti imbecilli sognano, dato che la situazione in Sudafrica
e' degenerata immediatamente dopo che Mandela prese il potere, criminalita',
assassinii ed atti terroristici si sono moltiplicati ed oggi il Sudafrica e' la
nazione PIU' VIOLENTA DEL MONDO, altro che il "futuro bello" sognato dagli
imbecilli liberal e dai quei cialtroni dei copywriters di telecom.

La crisi si e' espansa rapidamente, ed anche in Zimbabwe sono iniziati disordini
razziali, con uccisioni di agricoltori bianchi e minacce di guerra civile.

Stiamo assistendo ai prodromi di una catastrofe, con milioni di morti e questi
piccoli cialtroni continuano a raccontarci le favole sulle societa'
multirazzialetniche che questa situazione l' hanno creata.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza 
Subject: Re: LA SPECIE OLTRE L'UMANITA'
Date:  Tue, 30 May 2000 21:52:39 GMT 

On Sun, 28 May 2000 00:58:09 GMT, Federico  wrote:


>T'hanno scopato la moglie, eh? :-D


vedo che i vostri argomenti sono, penosamente al vostro livello abituale.

Mia moglie, quando la sposero' non avra' nessun bisogno ne' di negri ne' di
altra feccia, come io non ho bisogno di rovistare in una discarica terzomondista
per raccattare una donna, come fanno molti "antirazzisti"  come te che, dopo aver 
fatto turismo sessuale in africa o sudamerica tornano tranquillamente con la negra al
seguito, che, dopo il matrimonio diventera' cittadina italiana, come lo saranno
i piccoli bastardi che sputera' fuori.

Scommetto che e' per quello che mi attaccate sempre...

Non vi piacciono i negri.... siete stufi di seghe !!!!


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.cultura.linguistica.inglese,soc.culture.italian 
Subject: Re: Florida : ennesimo negro assassino in Usa
Date:  Tue, 30 May 2000 21:53:27 GMT 

On Sun, 28 May 2000 12:48:54 +0200, Lyapunov  wrote:

>Mai sentito parlare di Rodney King, coglione?

si', per quattro poliziotti che usano la mano pesante contro uno spacciatore si
solleva il mondo; ma, beninteso, lo spacciatore era un povero "fratello nero" ed
i polizotti degli "sporchi assassini bianchi".

Non so se vedi mai "real tv", ma se ti capita vedrai che rapine, saccheggi,
pestaggi ed omicidi sono quasi sempre compiuti da negri con i bianchi come
VITTIME.
tra queste, ce' una ripresa fatta da un elicottero, proprio durante le rivolte
ed i saccheggi che i negri scatenarono in occasione della faccenda King : un
camionista, fermato, trascinato fuori dal mezzo e finito con una fucilata in
faccia SOLO PERCHE' BIANCO.
Vicenda, tra l' altro rimasta sconosciuta, perche', evidentemente solo i poveri
negri vittime fanno notizia.

>E di Djallo, per rimanere in tempi più recenti?
>Chi è l'assassino, pezzo di merda razzista?
>Non eri tu ad aver affermato di non aver mai incitato all'odio razziale
>ed al razzismo?
a che odio avrei incitato ?
ed anche voi comunisti non fate che incitare all' odio ed alla lotta di classe.
L' odio e' la base delle vostre ideologie e volete fare la predica al mondo
intero.

>Stavolta ti fotto, puoi starne certo!
fai, fai , hai solo da guadagnare, e non rischi niente !!!!



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.cultura.linguistica.inglese,soc.culture.italian 
Subject: Re: Florida : ennesimo negro assassino in Usa
Date:  Tue, 30 May 2000 21:53:37 GMT 

On Sun, 28 May 2000 15:39:49 GMT, Gabriele Sartori  wrote:

>Figlio di puttana

come al solito i sudici ignoranti come te non sanno fare altro che sparare degli
sciocchi insulti gratuiti e personali, nei loro post disperati, da perfetti
bifolchi semianalfabeti.
Naturalmente mi rimbalza.

>Io vivo in USA e dato che io ci pago le tasse e tu no, vai a fare un
>culazzo tu ed il tuo razzismo di merda.
Non penso che pagare le tasse in Usa ti dia il diritto di sfanculare la gente.

>Lascia che a decidere il destino degli USA siano i taxpayers USA e non
>i pusillanimi come te. Bastardo
i taxpayers stanno, con le loro tasse mantenendo milioni di parassiti che, tra
un sussidio di disoccupazione ed un buono pasto della social security non
pensano ad altro che spacciare droga, compiere rapine, stupri, furti e violenze
cui le vittime sono, in massima parte bianchi.
Penso che sia ora che questi famosi taxpayers si diano una svegliata,non credi ?

Comunque penso di aver capito il perche' del tuo odioso e penoso "attacco" :

ti sei sposato una negra, magari hai anche contribuito ad infettare il mondo
facendo nascere dei piccoli  bastardi caffellatte ed adesso ti "offendi" se
qualcuno ti ricorda certe verita', vero ?

Sei solo un patetico e miserabile omuncolo, una povera merdaccia repressa che,
come alternativa alle seghe quotidiane non sai fare di meglio che cercare la
soluzione piu' facile : trovarti una negra qualsiasi e sbattertela, magari e'
proprio grazie a lei che sei diventato cittadino americano : gli hai mollato un
paio di biglietti e lei aaaaaammooooreeeee !! sposiamoci subito !!

e ti permetti di dare a me del figlio di puttana ?
hahahahah !!!

risparmiati quella frase per i tuoi figlioletti, assieme "bastard", "mongrel",
"nigger";  ti auguro un futuro da alcoolizzato, quando la negra ti scarichera' 
per uno della sua razza, fottendoti la casa, facendosi mantenere e lasciandoti i
figli, che, nel frattempo saranno diventati i soliti teenager negri
delinquentelli, la figlia che rimarra' incinta a 14 anni, il figlio che si fara'
beccare a rapinare un negozio o ci rimarra' secco in uno scontro tra gang, dopo
averti prosciugato i pochi soldi rimasti per drogarsi.

Coraggio, i matrimoni interraziali sono il futuro, non lo sai ?
Il fondo di una bottiglia e' il TUO di futuro !! 

HARAHHAHAHRHRHAHAHAHAAHAHA  !!!!!

sghignazzo alla faccia di tutti i matrimoni misti che falliscono miseramente,
come sono fallite tutte le cose fatte dai negri e dai loro amici !!!!


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.cultura.linguistica.inglese,soc.culture.italian 
Subject: Re: Florida : ennesimo negro assassino in Usa
Date:  Tue, 30 May 2000 22:56:39 GMT 

On Mon, 29 May 2000 19:17:51 GMT, Risorse di rete  wrote:

>Come facilmente prevedibile, stai venendo linciato virtualmente.

mi rimbalza

>Credo che questi infimi individui dalla rabbia schiumante non
>aspetterebbero piu' di 5 secondi per piantarti un coltello addosso, ti
>avessero davanti.

la rabbia di chi sa di avere torto marcio, e di fare magre figure a tentare di
dimostrare il contrario.

Io tutto quello che affermo lo provo, lo argomento e lo dimostro.
Ho fatto post interminabili dove argomentavo tutte le mie affermazioni,
smontando pezzo per pezzo tutte le idiozie che, puntualmente mi venivano
defecate contro.

E' chiaro che uno Gnappunov, che, da bravo troll sinistorso pigro ed inetto non
sa fare altro che insultare e farneticare di pestaggi e denunce 
muore d' invidia   !!!!!!!

A proposito, mi puoi lasciare la tua e-mail ?
Sara' meglio che la cripti, pero', e mi faccia una reply ...........  non si sa
mai, con tanti compagni "democratici" in circolazione.....
vale anche per altre persone..... collaboriamo tra di noi !!!


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.cultura.linguistica.inglese,soc.culture.italian 
Subject: Re: Florida : ennesimo negro assassino in Usa
Date:  Tue, 30 May 2000 22:56:41 GMT 

On Tue, 30 May 2000 09:32:55 +0200, "Filippo Valguarnera" 
wrote:

>la logica?? Io ho amici di colore che frequentano ingegneria con risultati
>più lusinghieri dei miei amici bianchi, come me lo spiegate? Dov'è la
>supposta superiorità?

anche all' Itis, mi ricordo che c' era un Ghanese in Quinta, il primo della sua
classe.....

Che bravi questi Ghanesi !!!

Era stato inviato a studiare in Italia (scuola gratis per tutti, che pacchia !)
a spese del suo governo, che, chiaramente ha dovuto fare una selezione
fortissima, in modo da usare le poche risorse per far studiare i dieci o venti
piu' bravi  _della nazione_.

Se dovessimo scegliere i dieci piu' bravi d' Italia a che livello sarebbero ?

E' anche chiaro che la motivazione, fatto _fondamentale_ nello studio in questi
soggetti e' fortissima : 
La riuscita nello studio rappresenta la possibilita' di cambiare la propria
vita, salvandosi da fame e miseria.

Non insultiamo la nostra intelligenza facendo paragoni che non stanno ne' in
cielo ne' in terra.....


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.cultura.linguistica.inglese,soc.culture.italian 
Subject: Re: Florida : ennesimo negro assassino in Usa
Date:  Thu, 01 Jun 2000 02:09:52 GMT 

On Tue, 30 May 2000 23:23:20 +0200, "Filippo Valguarnera" 
wrote:
>Viste le tue fonti di documentazione non mi stupisce che tu sia un tale
>avanzo di idiota.

difatti..... filmati presi dalla realta'...... hai presente cose' la realta' ?

Quella cosa cattiva e razzista, che vi ha sempre dato torto marcio, vi ha sempre
sbugiardato, smerdato e sputtanato.

Imperi comunisti che crollavano, dissidenti cubani torturati, contestatori
cinesi massacrati, ghetti negri che bruciano, nazioni africane libere che
crepano di fame, camere a gas naziste che si ostinano a non funzionare....


Molto meglio i programmi velinati cattocomunisti, egualitaristi polically
correct !


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.cultura.linguistica.inglese,soc.culture.italian 
Subject: Re: Florida : ennesimo negro assassino in Usa
Date:  Thu, 01 Jun 2000 02:09:54 GMT 

On Tue, 30 May 2000 23:50:41 GMT, alberto.reschiglian@rintintintin.it (Jim
Digriz) wrote:

>ps sempre che qualcuno ti legga il testo della denuncia, non vorrai
>dirmi che tu leggi delle scritte NERE sopra ad un foglio BIANCO
>(tipico caso di sopruso verso la classe e-letta)

Nessuno me lo deve leggere, le denunce che non hanno seguito vengono archiviate
dopo sei mesi, e chiunque le puo' consultare, cosa credevate, che nelle procure
ci sia un ispettore Zenigata che passi la sua vita a cacciare i "nazisti di
internet" ? 
Conosco anche abbastanza bene una delle segretarie della procura, e conosco la
procedura per prendere visione dei gli atti archiviati, l'ho imparato quando ho
lavorato per un agenzia investigativa, qualche anno fa.

>>E lo scopo della mia vita, da quel momento sara' solo quello di vendicarmi.

>mmmmiii  ma qualcosa di piu' costruttivo ???
>la vendetta non cambia il passato

se mi becco una denuncia perche' a qualcuno non piacciono le mie idee ed ordisce
complotti e delazioni contro di me, allora e' giusto che gliela faccia pagare, a
caro prezzo.

Ricordatevi che, anche in caso venga identificato non e' detto che venga
condannato, ed anche allora le possibilita' di finire ingabbiato sono scarse,
quelle di rimanere dentro per tutta la pena meno ancora..



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,soc.culture.italian,it.cultura.religioni 
Subject: Re: L'islamismo che avanza.......
Date:  Thu, 01 Jun 2000 02:09:21 GMT 

On Wed, 31 May 2000 23:57:40 GMT, arechi@nospam.usa.net (Arechi) wrote:

>gli arabi non erano ne meglio e ne peggio (anche se in quel periodo la
>civilta' araba era anni luce superiore a quella occidentale)

ma che cazzate.

a parte quello che rubacchiarono agli indiani non mi sembra che questi cenciosi
pastori nomadi fossero tanto superiori agli occidentali.

Del resto cosa e' rimasto della "grande cultura araba" ?
Immondezzai polverosi, qualche rovina , popoli stracciati ed ignoranti.

>Quindi anche questa volta hai fatto la tua brava figura di merda.

nella tua fantasia 

>Il "saggio" scrisse:"disturbare lorsignori e si getterà fango sulle
>Crociate, magari dicendo che erano battaglie combattute da rozzi
>sanguinari"

difatti la riforma "correct" della storia e' gia' cominciata: la civilizzazione
dell'  Africa e' gia'da un pezzo, difatti classificata come "schiavismo" e
"sfruttamento", anche se, per i popoli africani e' stata la piu' grande fortuna
della loro storia.

>gia' in effetti i crociati erano dei pacifici frati franscescani
>muniti solo della fede in Gesu' Cristo :-(

Anche i musulmani ed i mongoli che, a piu' riprese tentarono di invadere l'
Europa non erano dei pacifici fraticelli, ma barbari spietati ed assetati di
sangue.

Fortunatamente, allora c'era gente cazzuta a difendere l' integrita' culturale e
razziale del nostro continente, non psicologhi, intellettuali, filosofi umanisti
umanitarioti,  politici di sinistra cialtroni o zecche smidollate come te.

Quella era gente che aveva sangue nelle vene, non la merda che avete voi.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,soc.culture.italian,it.cultura.religioni 
Subject: Re: L'islamismo che avanza.......
Date:  Fri, 02 Jun 2000 01:27:41 GMT 

On Sat, 03 Jun 2000 15:08:41 +0200, Federico Zenith  wrote:


>CRETINO. Se non fosse per gli arabi, non sapremmo neanche chi fossero Platone e
>ristotele, e una schiera di filosofi greci che, siccome la cristiana europa in
>massima parte non sapeva scrivere, erano  ormai andati perduti. Ti dice niente il

??? chi non sapeva scrivere, povero cazzaro cocomeraio, come il tuo amico
valguarnera.
In Europa sono state trovate delle rune preistoriche che sono considerate i piu'
antichi reperti di linguaggio scritto mai trovati.

>nome Averroè? Lo sai che nel maghreb si facevano sezionamenti di cadaveri già un po'
>di secoli prima che Leonardo rischiasse il rogo per qualcosa del genere? Secondo te
>da dove deriva il nome 'algebra'? E i numeri che usiamo, secondo te da quale sistema
>derivano? COGLIONE!!!

sei un povero cocomeraio, che si destreggia tra ignoranza e luoghi comuni.
Ti informo che numeri "arabi", cosi' come il concetto di zero, l' algebra, la
bussola e la polvere da sparo  sono invenzioni INDIANE che i tuoi amici arabi
rubacchiarono nei loro pellegrinaggi a dorso di cammello.



>> difatti la riforma "correct" della storia e' gia' cominciata: la civilizzazione
>> dell'  Africa e' gia'da un pezzo, difatti classificata come "schiavismo" e
>> "sfruttamento", anche se, per i popoli africani e' stata la piu' grande fortuna
>> della loro storia.

>Ecco, mi viene voglia per l'appunto di 'civilizzarti'...
>:-DDDDD

Se anche la razza bianca, sessantamila anni fa, quando viveva esattamente come i
negri nel loro ambiente naturale fosse stata schiavizzata da un altro popolo
che, in appena due secoli avrebbe dato loro istruzione, ricchezza e liberta'
quella sarebbe stata una fortuna immensa, che ci avrebbe risparmiato millenni di
sofferenze e di ignoranza.


>E allora? Erano tutti così (sia chiaro: tutti così non vuol dire tutti onesti, vuol
>dire tutti stronzi, non vorrei essere accomunato a cert'altra gente). A proposito,
>ai tempi dell'impero romano, di cui tu sei sicuramente un fan, lo sai che tutti i
>patrizi non solo avevano un paio di mignotte ma pure un bambinello intorno ai 10
>anni se non meno? Immagino siano queste le grandi fondamenta della civiltà ariana.

per essere un fan della grandissima civilta' Romana non ci sono dubbi, sulla
decadenza dei costumi e della vita civile, quella fu una delle cause del crollo,
assieme alle invasioni di popoli nordici, ormai non piu' arrestabili.


>> Fortunatamente, allora c'era gente cazzuta a difendere l' integrita' culturale e
>> razziale del nostro continente, non psicologhi, intellettuali, filosofi umanisti
>> umanitarioti,  politici di sinistra cialtroni o zecche smidollate come te.

>Così cazzuta come quelli che hanno sterminato qualche milione di civili solo perché
>appartenevano ad un'altra razza, e che ti attizzano tanto? Cazzuta come quelli che
>mettevano al rogo Giordano Bruno? Cazzuta come quelli che trafiggevano con un ferro
>ardente la lingua di chi veniva sorpreso a tirare un sano 'Porcoddìo'? Cazzuta come

da questo sproloquio si puo' dedurre la tua formazione intellettuale umanistica
umanitariota-cattocogliona.
Se avessimo dato retta a voi saremmo stati, giustamente sterminati e distrutti.
Dico giustamente perche' un popolo cosi' stupido e cialtrone a dare retta a
merde umane come voi ed accettare invasioni ed imbastardimento e' un popolo
debole e decadente, che non merita di vivere.

Purtroppo la civilta' occidentale sta scivolando pericolosamente verso questa
direzione.......

>> Quella era gente che aveva sangue nelle vene, non la merda che avete voi.
ribadisco


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.destra,soc.culture.italian 
Subject: Re: R: Il fascismo illegale
Date:  Tue, 06 Jun 2000 21:31:02 GMT 

On Thu, 01 Jun 2000 16:58:11 +0200, Japyx  wrote:

>> Visto che la ricostruzione del partito fascista è ILLEGALE...

>Legalista dei miei stivali, visto che insisti tanto su questo punto,
>nell'America maccartista in cui il comunismo era perseguito penalmente
>avresti incitato e inneggiato alla persecuzione giudiziaria dei
>comunisti?

Gli Usa non sono l' Italia !
Durante il maccartismo i comunisti non erano perseguitati come la destra e'
oggi, di fatto perseguita dalle "democrazie" occidentali :

McCarty intendeva, semplicemente impedire la penetrazione dei comunisti nel
settore dell' industria dello spettacolo e della cultura, dato che, date le
dimensioni di questo settore in Usa questi sarebbero divenuti, immediatamente
dei formidabili veicoli di propaganda.
Si agi', quindi esclusivamente per togliere dalle mani dei comunisti una vera e
propria arma, che, costruita dagli americani avrebbe potuto tranquillamente
essere rivolta contro essi stessi.

Non si agi',  quindi a caso, del resto, basta vedere qualcuno dei film italiani,
prodotti con il contributo statale da registi scelti da galoppini della sinistra
per capire da che parte stessero registi e sceneggiatori ; fortunatamente quei
film fanno veramente schifo, quindi non abbiamo avuto bisogno di McCarty per
limitarne  i danni   :o))))))))))))))).


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.cultura.religioni,soc.culture.italian 
Subject: Re: L'islamismo che avanza.......
Date:  Tue, 06 Jun 2000 21:31:16 GMT 

On Sun, 04 Jun 2000 08:56:50 GMT, kelebekler@my-deja.com wrote:

>L'infibulazione e' un fatto *culturale e non religioso* (peraltro una
>recente fatwa di al-Azhar l'ha anche condannata, e' vietata per legge
>nella maggior parte dei paesi islamici) tipico della valle del Nilo
...
>In compenso, l'escissione femminile e' stata ampiamente praticata
>nell'Ottocento negli Stati Uniti per motivi pseudomedici.
>Poi e' storicamente esatto dire che le crociate erano un attacco al
>mondo islamico.

>Miguel Martinez
>http://www.kelebekler.com/

cosa sarebbe stato praticato negli Usa ?
L'escissione femminile ?
Hai fumato troppa erba, o uno dei cani da combattimento che allevate al
leoncavallo ti ha morsicato le palle ed hai le allucinazioni per il male ?

Il fatto che quella pestilenza della religione musulmana non prescriva
espressamente quanto i musulmani effettivamente facciano e' solo una scusa, e
solo un povero mentecatto in malafede tipo un lettore di Repubblica potrebbe
darvi ragione basandosi su argomenti del genere.

L ' islam prepara eserciti di disperati analfabeti stracciati che, sobillati da
fanatici e perversi caporioni religiosi sono pronti ad uccidere ed a farsi
uccidere.
Che rimangano nei loro  immondezzai.
Il mondo occidentale non li vuole.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.destra,it.cultura.antagonista,soc.culture.italian 
Subject: Re: ..sul Sud Africa ....
Date:  Fri, 02 Jun 2000 01:27:40 GMT 

On Wed, 31 May 2000 16:00:19 +0200, "Hondero"  wrote:

>...mi risulta che le zone in cui si stabilirono inglesi e olandesi in Sud
>Africa fossero assolutamente disabitate e che i neri arrivarono solo in un
>secondo tempo.
bravissimo ! difatti e' esattamente cosi' 

>Mi è sempre parso evidente che, anche per quanto riguarda questa
>problematica, si sia sempre  voluto vedere solo un apetto del probema;
>personalmente credo che il Sud Africa, inteso come nazione, sia stato
>effettivamene creato dal nulla dai molti coloni europei che coraggiosamente
>tentarono e riuscirono in una grande avventura.

difatti, lavoro durissimo e sanguinose guerre contro gli Inglesi, con questo e'
stato costruito il Sudafrica, niente di strano che le popolazioni bianche di
oggi non ne vogliano sapere di cedere la loro nazione a bande di selvaggi negri,
pigri, stupidi ed ignoranti che,  in poco tempo trasformerebbero quella nazione,
civile, ricca ed ordinata nell' ennesimo immondezzaio africano.

>Sempre disponibile a rivedere le mie posizioni, sarei contento di sentire
>pareri di persone più ferrate del sottoscritto a riguardo.

>Un saluto dalla Valle d'Aosta,

>                                                Hondero
>Ps: ...e sul ''terrorista'' Mandela?
basterebbe una pallottola in quella testa vuota e scoppierebbe una guerra civile
tra negri...
....cosa stanno aspettando laggiu' ?



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.comp.sicurezza.windows,it.politica,it.politica.lega-nord 
Subject: Re: Bottini:"Sai cos'e' un nuke? è un semplice
Date:  Tue, 06 Jun 2000 23:50:59 GMT 

On Tue, 06 Jun 2000 11:17:32 +0200, Lyapunov  wrote:

>Sono indubbiamente stato poco preciso nell'esprimermi: intendevo dire
>che la stessa tecnica che è alla base del winnuke funzionava anche sui
>primi kernel linux (2.0.x, con x basso)
>
>> (altro che su altri sistemi come hai
>> scritto), che anche una connessione non intrusiva (semplice richiesta
>> TCP con invio casuale di stringhe)


######    ######   #######  #######   #             #
#         #    #         #          #          #                 #             #
######    #         #          #          ###            #             #
##             #         #          #          #                 #             #
#     #        #         #          #          #                 #             
#        #     ######          #          #                 #####    #


AHAHAHAHAHAHAAHAH !!!!!!

E cosi' il winnuke funzionava anche con linux !!!!
Questa e' proprio nuova !! dove sara' andato Gnappunov a trovarci questa perla
della sua enorme cultura di sicurezza informatica ?

E' presto detto :  visto che di computer sa poco, di sicurezza nulla, e di
sicurezza informatica ancor meno il suddetto elemento si e' messo a spulciare
qua e la', cercando qualche appiglio, spuciando a casaccio, alla disperata.

Difatti, nel messaggio precedente a questo affermava :

>Lanciata l'esca, il tonno ovviamente abbocca...

>1) qualcuno si sarebbe preso la briga di scrivere del codice in C (la
>cui intestazione di commento ripropongo ancora una volta):
>/* winnuke.c - (05/07/97)  By _eci  */
>/* Tested on Linux 2.0.30, SunOS 5.5.1, and BSDI 2.1 */

Questi sono i sorgenti del winnuke per unix, cioe' il programma, testato per
GIRARE sotto linux, per nukkare macchine windows.
'sto pezzo d' animale ha letto "tested for linux"  ed e' partito con l' idea che
linux fosse vulnerabile al  winnuke !!!

ROTFL !!

gnappunov, sei veramente una sagoma !

>Allora?
>Chi è il lamer?

indovina un po', bamboccio !!

Giulio, non prendertela con uno piu' giovane di te !
Questo e' il classico quindicenne, sbarcato ieri su internet con libero.lamer.it
ed il computer regalodimamma, fa quasi tenerezza !!!!!!


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.pds,it.cultura.ateismo,it.politica 
Subject: Re: Gloria eterna a Benito Mussolini
Date:  Wed, 14 Jun 2000 23:31:19 GMT 

On Sat, 10 Jun 2000 14:28:20 +0200, "Hypatos"  wrote:

>> BRIGANTAGGIO: la Mafia e la Camorra furono completamente eliminate in
>Europa

>Questa è, storicamente parlando, una panzana.
>In Sicilia il fascismo, com'è noto, si alleò con la mafia, non fece mai
>nulla per contrastarla. Tant'è vero che, finito il fascismo, la Mafia mostrò
>di essere più forte che mai.

tra tutte le scemenze che hai messo in fila questa e' la piu' grossa.
Mussolini, in Sicilia mando' Cesare Mori, il "prefetto di ferro", che costrinse
i capi mafiosi ad emigrare, per la massima parte negli Usa, che, a guerra finita
li reimpiantarono pari pari, perche', evidentemente non avevano molta fiducia
nel governo italiano legittimo, e consideravano i capi mafiosi gli unici che
avrebbero potuto garantire un forte controllo del territorio che avrebbe potuto
opporsi al comunismo, che era quello che gli americani temevano di piu' in quel
momento.

Quelli che favoriscono la mafia sono i governicchi di caccole imbranate,
incapaci pasticcione e confusionarie come i vostri governuzzi da banana republic
tipo Prodi o Amato.


>> URBANISTICA:  la scienza che ha maggiormente eseguita, infatti, ecco le
>> città

>E lo sventramento di un quartiere rinascimentale di Roma, con tutti i suoi
>capolavori architettonici e artistici, per costruire quell'obbrobrio di Via
>della Conciliazione?
>Mussolini con quell'impresa ha del tutto snaturato il senso artistico
>dell'opera>di Bernini e di Michelangelo: in origine la maestosità di San Pietro si
>mostrava>d'improvviso, scenograficamente, dopo aver percorso un dedalo di viuzze che
>impedivano la visione complessiva del monumento. La costruzione di Via


COSA ????

San Pietro, coperta da casette, botteghe, viuzze, stradine pulciose sarebbe
stata meglio perche' "la maestosita' si mostrava all' improvviso.."
Vedo che leggere "repubblica" ha effetti deleteri sulla mente :

Ci si rincoglionisce e ci si abitua all' idea che tutto il mondo sia composto da
dementi che accettino una qualsiasi arrampicata di specchi e si bevano idiozie a
catena come quelle che hai sparato qui sopra, come i lettori di quel giornale.

Ripulire un opera unica come San Pietro da quelle catapecchie pulciose e' stato
un atto dovuto, anche se, adesso i compagni si arrampicano sugli specchi per
dirci che non e' vero.

Anche il Pantheon, assurdamente chiuso e semi seppellito da palazzoni e
palazzine sembra sia stato costruito per sbaglio in quel posto !!
Date: una ripulita ! 
Sono monumenti unici al mondo, non mi sembra che meritino di essere sepolti
dagli obbrobri dei palazzinari romani !!

>della Conciliazione ha banalizzato il significato intrinseco dell'opera
>archiettonica del Bernini (il colonnato che abbraccia il mondo), riducendola
>ad un colosso che incombe su Roma.
allora seppelliamolo di palazzine, anche se poi voi, compagni vi agitate e fate
agitare i vostri compari ambientalisti per radere al suolo intere citta',
definite  "obbrobri architettonici" perche'  coprivano la visuale di qualche
desolata spiaggetta.
Una fungaia disordinata di casermoni che coprano monumenti che il mondo intero
ci invidia invece devono restare al loro posto, invece, perche' cosi' la
"maesta' si rivela all' improvviso", tutto per criticare Mussolini.
Compagni, ormai la vostra malafede e' talmente evidente che fate solo ridere.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.libertaria,it.politica.lega-nord,soc.culture.italian 
Subject: Re: Tuttavia va fatto !
Date:  Wed, 14 Jun 2000 23:33:54 GMT 

On Sun, 11 Jun 2000 04:39:47 +0200, "Fran"  wrote:

>parte cose ben peggiori (il diritto di famiglia dei paesi islamici che più
>si attengono alle norme del Corano sarebbe stato ritenuto ultra -
>reazionario, in Europa, persino all'epoca della controriforma).

io direi persino al medioevo !!
cacchio avete letto dell' Afghanistan ?
Quel disgraziato paese, dominato da bande di banditi fanatici sta regredendo ad
un livello veramente premedioevale.
Ho visto, in copertina sull' "Herald tribune" (in italietta-bananas  non faranno
mai vedere cose del genere) la foto di una donna pakistana "punita" dal marito
per averlo "disonorato" : taglio del naso ed accecamento !!!

E qui ci sono le femministe da salotto che dicono "viva l' Islam", per far
dispetto alla chiesa antiabortista.

Mah !  trinariciute o incoscienti ?


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.arti.cinema,it.media.tv 
Subject: Robocop 3 : bella cagata !
Date:  Sat, 17 Jun 2000 00:50:24 GMT 

Stasera ho visto (o rivisto, dato che l' ho anche registrato) il film Robocop 3.

Perfetta cagata infantile, e' stato il colpo di grazia che ha fatto finire la
serie.
Non solo fatto con i piedi, ma anche fortemente politicizzato, quel film e' l'
ulteriore prova che quando un film ha successo e si desidera girarne una reply
e', in generale dannosissimo cambiarne la regia.

Difatti, invece che al regista originale (Verhoeven)  la direzione del film e'
stata affibbiata ad un coglione comunista qualsiasi, un certo Fred Dekker che,
naturalmente se ne e' sbattuto di fare qualcosa di piacevole che potesse anche
avere un successo di pubblico per mettere assieme la solita cagata
post-comunista dove il nemico di sempre sono le cattive multinazionali
capitaliste ed i buoni sono i poveri senza casa, i manifestanti tipo squatters
e, naturalmente le famose minoranze etniche, cui, soprendemente si e' unita la
famiglia del protagonista, (giusto e correct)  essendo fomata da una donna di
colore e, sorprendentemente non una mulatta ma una, tra l' altro bruttissima e
grassoccia bambinetta messicana con la faccia da addormentata, cosa alquanto
strana, dato che nel precedente film il figlio era un ragazzino biondo.

Completamente abbandonato lo spirito dei precedenti film (smaccatamente di
destra) questa terza parte si abbandona a masturbazioni ideologiche
contestatorie post-hippy con un Robocop volante e lanciamissili, che combatte
contro le multinazionali,  sempre piu' ufo robot, sempre piu' simil-squatter,
sempre meno somigliante allo spirito del  primo film, sempre piu' una cagata
inguardabile.


Speriamo che Fred Dekker finisca sodomizzato da ED209, come pena per aver fatto
terminare la saga di Robocop non mi viene in mente nient' altro !!!



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica,it.politica.lega-nord,it.politica.rifondazione 
Subject: Re: R: la marcia dei titani :  le origini della razza bianca !!!
Date:  Sun, 18 Jun 2000 00:26:51 GMT 

On Fri, 16 Jun 2000 19:11:35 +0200, "Pierangelo Luzi" 
wrote:

>E quali sarebbero queste differenze? Se parli delle culture è ovvio,
>altrimenti non si avrebbe multirazzialità. Il fatto è che la società
>multirazziale va costruita rimuovendo dalle nostre menti omologate il
>binomio "diverso=pericoloso".

E chi lo dice ?
chi cerca di arginare l' invasione dal terzo immondo lo fa con competenza e
cognizione di causa !
voi egalitaristi terzomondisti umanisti umanitarioti rispettate solo il vostro
dogma sui diritti umani e sull' uguaglianza.


>>che il musulmano fatica ad integrarsi da noi,
>lo credo, quando gli va bene è guardato con sospetto

che strano !!!!!!!!!!!!!


>>che piange se non gli costruiscono una moschea
>allora giustifichi lo Stalinismo, quando era proibito ai credenti di
>professare la propria religione.

solito nonsense, tipico delle bertucce di sinistra


>> che occupa una città come brescia per tre giorni per avere il permesso di
>vendere accendini >contraffatti

>credimi, ne farebbero volentieri a meno di vendere accendini contraffatti se
>solo potessero avere un lavoro dignitoso. Non chiedono permessi commerciali,
>chiedono solo il permesso di vivere come un qualsiasi cittadino.

appunto !!!
solo che loro non sono cittadini, ed e' meglio che non lo diventino !
a voi zecche non importa se l' Europa rischia di diventare prima un campo
profughi, poi una baraccopoli e poi un immondezzaio terzomondiale, per fortuna
ce' gente cui questo importa, e che rispedira' quella marmaglia al loro sporco
paese, magari accompagnata da qualcuno di voi zecche umanitariote, che siete il
problema principale.


>> vaglielo a spiegare e ti beccherai subito del razzista! ogni popolo ha la
>sua terra, e>> ogni terra ha il popolo che si merita!
bravo !!

>Infatti, più vado avanti e più provo disprezzo per questo popolo rozzo,
>intollerante e ormai dimentico dei suoi passati artistici e culturali, cha
>va sotto il nome di Italiani.

e per questo lo vuoi vedere scomparire, sostituito da una marea di meticci
provenienti dai piu' sporchi angoli della terra !!!!
prima schiacceremo i vostri amichetti, poi tocchera'  a voi !!

muori, verme !


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica,it.politica.lega-nord,it.politica.rifondazione 
Subject: Re: R: la marcia dei titani :  le origini della razza bianca !!!
Date:  Tue, 20 Jun 2000 00:33:27 GMT 

On Sat, 17 Jun 2000 18:27:45 +0200, "Giacomo Cappugi"  wrote:

>Beh, se accettiamo il fatto che discendiamo tutti dall' Australopiteco,
>dobbiamo convenire che
>c' è stata una razza originaria, o meglio che la nostra specie si è
si capisce che cé stato un antenato comune, ma e' anche vero che la sua
discendenza si e' poi divisa in gruppi razziali diversi.

>differenziata in razze particolari in un momento successivo, ma che queste
>razze si differenziano fra di loro sostanzialmente solo per
>l' aspetto estetico.
grossa cazzata, a meno che anche gli scimpanze' non si differenzino da noi solo
per "aspetto estetico"



>Del resto, da quel che mi ricordo dai tempi del Liceo, se due animali
>apparentemente diversi accoppiandosi producono prole feconda, fanno parte
>della stessa specie e non esistono apprezzabili differenze genetiche.
ci volevi tu, altrimenti non lo capivamo.
Probabilmente anche gli ominidi nostri progenitori sarebbero fecondi con l' uomo
odierno.
Questo non basta a renderli uguali a noi.


>E' proprio questa la differenza fra "specie" e "razza".

si',  appunto.
>Posto che  ad es nativi australiani e lapponi, oppure boscimani e mongoli
>rispondono a queste caratteristiche, cioè accoppiandosi fra loro sono in
>grado di produrre prole feconda, le differenze genetiche fra questi gruppi
>sono trascurabili e si dice che fanno parte della stessa specie: in questo
stessa specie, ma non stessa razza, appunto.
ma hai capito di cosa parliamo o sei perso nelle tue fantasie ?


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.diritto,it.diritto.internet,it.politica.destra 
Subject: Re: diffusione di materiale "razzista"
Date:  Wed, 21 Jun 2000 23:17:35 GMT 

On Sun, 18 Jun 2000 01:07:39 +0200, "Ugo Ariu"  wrote:

>credo che in un modo o nell'altro essendo il mandante del reato residente in
>italia si applichino lo stesso le sanzioni!!!

Ma cosa dici ?
Non esiste "mandante".
Il "reato" contestato sarebbe quello di pubblicare su internet del materiale di
un certo tipo di contenuto ideologico, cioe' di manifestare il proprio pensiero,
a proprosito di democrazia......
Se io, senza darne pubblicita' scrivo un testo scientifico, per esempio un
scritto dove sostengo che tra negri e bianchi vi sono differenze sostanziali, ed
e' ridicolo parlare di uguaglianza non commetto un reato, dato che non é
(ancora) reato scrivere appunti e lettere personali.
Se poi io mando questa lettera personale ad un corrispondente in Usa, e questo 
pensa bene di pubblicarli su un sito web io che centro ?
E' chiaro che negli usa pubblicare materiale di questo tipo non e' un reato,
dato che sono una nazione liberale, a differenza della repubblica italiota di
bananas.


>altrimenti il mandante di un omicidio non verrebbe processato essendo stato
>commesso il reato da terzi.
non centra nulla

>certo che se nessuno sa chi è stato o chi è il mandante il gioco è fatto.
>basterebbe eliminare ogni riferimento alla propria persona o creare una
>identità falsa su un server di posta elettronica per i contatti (il che è
infatti avevo pensato di fare questo, ma perche' mi devo nascondere ?

>qualora questo sia contro le leggi italiane pregherei gli amministratori di
>cancellare il messaggio
ma non esiste proprio !
ma dove sei vissuto, finora, a Cuba ?


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.cultura.ateismo,it.cultura.religioni 
Subject: Re: R: Margherita Hack: Tenerla in vita e' da sadici
Date:  Wed, 21 Jun 2000 23:17:54 GMT 

On Sun, 18 Jun 2000 20:38:14 +0200, "Andrea"  wrote:

>o della natura che vi ha dato la luce e vi ha regalato "l'istinto di
>sopravvivenza"?

io pensavo che l' istinto di sopravvivenza avesse piu' a che fare con Darwin che
con Cristo.......

Questo istinto che ci spinge a combattere, difenderci, lottare spietatamente,
uccidere il nostro prossimo, cibarci del corpo di altri esseri umani per evitare
la morte per fame non mi sembra davvero abbia molto a che fare con il vangelo,
Gesu', tutti gli uomini sono fratelli, fratello lupo, lasciate che i bambini
vengano a me e compagnia bella.


>Qualcuno, che uomo o Dio che lo crediate, è comunque passato per giorni di
>Passione ed è morto per voi.

tante palle per la morte di Cristo.
E' morto in croce, e' morto in croce !
centinaia di migliaia di persone sono morte in croce, sotto Roma.

Se devo sceglierne uno scelgo piuttosto Spartaco, uno schiavo gladiatore che
lotto' sino alla morte per la liberta', piuttosto che questo balordo della
palestina,  vagabondo e fanfarone, che visse facendosi mantenere da tutti i
polli creduloni che incontrava, sfruttando l' ignoranza del popolino del tempo
per officiare falsi miracoli, cui, naturalmente seguivano le offerte.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica,it.politica.destra 
Approved: robomod@computerville.it
Subject: Valguarnera di destra ?  ROTFL !
Date:  Thu, 22 Jun 2000 23:27:27 GMT 

Dunque, questo personaggio si dice favorevole ad immigrazione, mondialismo,
societa' multirazziale, matrimoni misti e manifestazioni di squatters, minaccia
anche denunce per violazione alla legge mancino-pumbaa, va d' amore e d' accordo
con autonomi, zecche ed intellettuali di sinistra ma si  dichiara di destra !

E non scherza !

E' chiaramente un ragazzotto immaturo, che si e' fatto un idea del mondo da solo
ed alla rinfusa, fa molta confusione e non sa nemmeno lui cosa vuole : 
i suoi post lo dimostrano, consistendo in solo dei miserabile insulti personali,
sgangherati attacchi alla Lega ed a Forza Italia, ridicole accuse di lettere
minatorie ed, in generale comportamento da troll e da bertuccia.

Compatiamo ed ignoriamo questo patetico sbarbato, invitandolo a documentarsi
meglio, e ristudiarsi il personaggio che presenta,  prima di fare figure penose,
finendo killato da mezza usenet e facendo sbellicare l' altra meta'.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica,it.politica.lega-nord,it.politica.polo 
Subject: Re: Nascite in Italia
Date:  Thu, 22 Jun 2000 23:27:29 GMT 

On Sun, 18 Jun 2000 14:02:31 +0200, "Morgul"  wrote:

>Penso che la storia va avanti e che voi con i vostri elmi sulla testa e le
>grigliate sui campi di Pontida non la fermerete...ma mi chiedo come mai al

che siginifica "la storia va avanti ?" 
Forse il meticciato e' considerato inevitabile ?
E'  inevitabile la trasformazione della nostra civilta' in un immondezzaio
afro-islamico destinato a sfasciarsi come il terzo mondo di oggi ?

>W LA SOCIETA' MULTIRAZZIALE!!!^_______^

sbaglio o pochi anni fa volevate la societa' comunista ?
Tutte quelle nazioni proclamatosi comuniste non si sono poi sfasciate
miseramente ?

Chi crede piu' al comunismo oggi ?

Tutte le nazioni africane, "liberate" dai bianchi sono andate in rovina, i negri
vi muoiono come mosche.
In qualunque societa' i negroidi tentino di inserirsi falliscono, diventando la
feccia della societa', anche gli Usa, nonostante la loro enorme potenza
economica sono allo stremo, la gente non ne puo' piu' di reati commessi da
improduttivi e stupidi negri, mantenuti dalla social security  quando non sono
in galera ed, anche qui l' esperimento multirazziale si e' dimostrato un
fallimento.

Quanto tempo dovra' passare perche' l' occidente si liberi dei complessi di
colpa lasciati dalla seconda guerra mondiale e valuti la "societa'
multirazziale" per quello che e' :  un' assurdita', una favola, un fallimento
completo, una tragedia annunciata per tutte le nazioni che tentino di
sperimentarla.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica,it.politica.lega-nord,it.politica.polo 
Subject: Re: Nascite in Italia
Date:  Sun, 25 Jun 2000 01:01:49 GMT 

On Thu, 22 Jun 2000 09:12:32 GMT, Franz.Kafka@infinito.it (Josef K.) wrote:


>>Concordo pienamente.
>>Una famiglia di padani o di itagliani riflette seriamente prima di mettere
>>al mondo un figlio.
>>Mentre chi viene sul nostro territorio conscio del fatto che se non ne
>>rispetta la legge verrà tutelato prolifica alla grande tanto paga qualcun
>>altro.>>Saluti.

>Mai sentito un discorso tanto assurdo.

e perche' lo sarebbe ?
le negre fanno anche sette od otto figli al paese loro, perche' pensi che ne
facciano di meno una volta immigrate ?

Tanto piu' che, al paese loro i piccoli scimmiotti neri muoiono puntualmente di
fame (meno male !), mentre da noi, come negli Usa tutto l' apparato
assistenziale, in realta' creato per aiutare persone realmente bisognose, entra
in azione e si prende cura dei piccoli sporchi bastardi negroidi schifosi, con
le nostre tasse.

La dimostrazione e' che la natalita', in occidente e' in calo.
Questo perche' la crisi economica, in cui siamo entrati a causa di pacifisti,
ecologisti, comunisti, ed umanisti cialtroni al potere sta minando la struttura
della nostra societa', creando disoccupazione, poverta' ed instabilita' e la
gente reagisce in maniera responsabile :

A diffrenza degli insetti o dei topi che, esattamente come i negri sopravvivono
solo grazie alla loro prolificita' i bianchi occidentali limitano istintivamente
la loro riproduzione, in modo da permettere la nascita della propria progenie in
un periodo piu' favorevole. 

E' chiaro che questo ci espone al pericolo di invasione e sterminio :
Calare numericamente e permettere ad una pestilenza di esseri inferiori
prolifici come ratti di passare i nostri confini e' semplicemente da pazzi !

Tutti i fatti danno ragione a chi la pensa come me.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.arti.musica,it.cultura 
Subject: il concerto africano a bologna : fallimento !!!!!!
Date:  Sun, 25 Jun 2000 01:02:04 GMT 

Ho sentito del mega "concerto multietnico", organizzato a Bologna (e te pareva,
e' proprio la capitale dell' Italia islamizzata), con la partecipazione dei vari
cantanti marocchini, senegalesi ed algerini e deliziati dalla presenza
nientemeno che di Jovannotti, idolo delle zecche ed altri multietnoidioti.

Grande concerto africano, con cantanti africani, pubblico afroarabo, e  tutto
questo in Italia :   avrebbe potuto essere la felicita' di tutti quei poveri
illusi che sognano un futuro felice,  coabitando con africani, islamici, negri e
negroidi; cosa assurda, che non e' mai accaduta.

Quello che, invece e' accaduto a Bologna e' emblematico del futuro delle
cosiddette societa' multirazziali :

Il pubblico, esagitato ha iniziato ad agitarsi, urlare, gridare "va via, negro"
ad un cantante ghanese (ma cooome, ad un concerto multietnico ?), a salire sul
palco ed a disturbare il concerto.
Il servizio d' ordine non e' riuscito a controllare la situazione ed e' dovuta
intervenire la polizia : alla vista della polizia sono iniziati i disordini
seri, con lancio di sassi e caos totale.

Insomma, pur essendo stato pianificato, organizzato ed abbondantemente
finanziato e sponsorizzato da una certa parte politica che della trasformazione
dell' Europa in un immondezzaio multirazziale ha fatto la sua bandiera, questo
avvenimento si e' risolto in un fallimento disastroso.

Tutto questo non vi fa pensare ?

Il fatto che pagliacciate del genere, organizzata con l' intento di propinarvi
un idea edulcorata e tranquillizzante del problema immigrazione finiscano nella
violenza e nel caos non significa che anche la societa' multirazziale sia
destinata a finire in quel modo ?

Il fatto che TUTTE le societa' multirazziali siano finite cosi'  non significa
nulla per voi ?


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica,it.politica.lega-nord,it.politica.polo 
Subject: Re: Nascite in Italia
Date:  Mon, 26 Jun 2000 23:24:35 GMT 

On Fri, 23 Jun 2000 06:54:16 +0200, violante  wrote:

>nessun bianco hai mai liberato nessun africano perché al Bianco serve
>che questi rimangano sottomessi, te lo immagini se un continente enorme
>come l'Africa non restasse in ginocchio dove andrebbe a finire il potere
>del Bianco?

L' Africa e' in ginocchio per epidemie, guerre e rivolte tribali.
I bianchi, pur perseguendo il proprio interesse hanno fatto un favore enorme a
quelle popolazioni, anche schiavizzandole e colonizzandole, visto lo stato in
cui vivevano prima, e come vivono ancora oggi quegli sporchi selvaggi che non
hanno mai conosciuto l' uomo bianco.

Quanto alla povera Africa che mantiene tutti i bianchi ti ricordo che i PIL di
tutta l' Africa e' solo il 3% di quello mondiale, e di questo 3% il 70% e'
prodotto dal civile e ricco Sudafrica.
I tuoi sporchi paesi della "nuova Africa" indipendente producono una ricchezza
irrisoria, legata in maggioranza alle piantagioni ed allo sfruttamento
minerario,quindi legato poco e nulla alla produzione manifatturiera dei negri,
notoriamente piuttosto scarsa.

Se tutta L' africa domani scomparisse improvvisamente ce ne accorgeremmo a
malapena, essendo le sue esportazioni minime, e legate alle materie prime.

>l'occidente si deve liberare dalle bugie propalate e sostenute dal
>potere economico e culturale ottenuto in secoli di predominio, sembra

L' occidente si deve liberare dalla religione dei diritti umani e dei suoi
sacerdoti.
L' uguaglianza non esiste.
I diritti umani non esistono.

Le nazioni, essendo espressione dei popoli che le formano devono conquistarsi i
propri diritti ed il proprio benessere.

L' immigrazione di chi non e' stato in grado di autogestirsi verso chi ne e'
stato in grado e' una soluzione comoda, ma che, alla lunga portera' solo
disastri alla nazione accogliente.

>che per voi la storia non abbia senso, ma se è così - scusate, uso le
>vostre parole - sarete sempre degli extracomunitari proprio come
>intendete voi questa parola. servi dei padroni. o pensate davvero che
>soldi=libertà?
Se qualcuno e'  in grado di formare una sentenza logica di queste ultime
farneticazioni, per favore lo faccia, mi secca lasciare un interlocutore senza
risposta.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica.rifondazione,it.politica.ulivo 
Subject: Re: Bologna: extracomunitari e sinistri distruggono tutto
Date:  Mon, 26 Jun 2000 23:26:03 GMT 

On Sat, 24 Jun 2000 18:40:24 +0200, "Lega Nord Seveso"  wrote:

>Sei uno spasso!
>Non ammetti la realtà neanche se te la mettono sotto il naso. Suppongo tu

difatti e' la classica bertuccia cattopopolarcomunista che si arrampica sugli
specchi per non ammettere che si sono dati la zappa sui piedi da soli, perche'
il loro grande concertone multietnoafrocentrico, anziche' rendere desiderabile
la famosa societa' multirazziale ne ha mostrato la vera faccia !!

>sia comunista oopppss scusa Sinistra Moderata ed intellettuale (o una cosa
>del genere vero?)
una cosa del genere !
ormai e' una tale poltiglia verminosa che nemmeno loro sanno piu' come
chiamarsi.

>Invece ieri è venuto fuori il peggio del peggio di una società multirazziale
>trainata da comunisti.
>Padania Libera! Ciao.
bravo !
Un gregge abbruttito di disperati pronti a tutto, governati dalla solita casta
di delinquentelli che ne ricavano voti, consenso e manovalanza per le
manifestazioni di piazza e le aggressioni agli avversari politici.

Ma questa volta si sono smerdati veramente bene !!!


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica.rifondazione,it.politica.ulivo 
Subject: Re: Bologna: extracomunitari e sinistri distruggono tutto
Date:  Mon, 26 Jun 2000 23:27:30 GMT 

On Sat, 24 Jun 2000 19:07:48 +0200, "Temistocle"  wrote:

>Sai... un po' di tempo fa su un giornale nella cronaca locale, c'era una
>notizia cosi riportata :" Due tentano di violentare una ragazza: uno era
>extracomunitario". Questo a sottolineare quanto spicchi il reato commesso da
>un immigrato, e quanta poca notizia faccia l'altro se magari è un italiano.

la differenza e' che c'era gente che quell' immigrato non voleva farlo entrare,
proprio perche' si riteneva che intendesse commettere reati.

Un altra parte politica, cui, probabilmente appartieni tu, quell' immigrato ha
fatto di tutto per farlo entrare, con leggi e provvedimenti volutamente
inefficaci,o con, chiaramente l'idea di favorire il fenomeno.

Adesso che i fatti previsti, puntualmente si verificano, la parte politica
responsabile, cioe' i coglioni comunisti come te, invece di prendersi le proprie
responsabilita' si permettono anche di fare le verginelle, che si scandalizzano
se qualche giornalista si permette di dire la verita', cioe' che gli immigrati,
pur essendo una parte minima della poplazione commettono la maggioranza dei
reati, il tutto in un clima di caos, di impunita', e di immigrazione selvaggia
di cui il responsabile e', ancora una volta la massa di cialtroni incapaci
centrosinistroti che ci sgoverna, oggi con il voto di falsi invalidi e
pensionati baby, domani direttamente con quello della marmaglia cui oggi danno
il permesso di entrare.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica.rifondazione,it.politica.ulivo 
Subject: Re: Bologna: extracomunitari e sinistri distruggono tutto
Date:  Sun, 02 Jul 2000 23:55:22 GMT 

On Tue, 27 Jun 2000 09:39:56 +0200, "Francesco T."  wrote:

>votare, ma a leggere te mi viene voglia dare il mio voto all'Ulivo... La
>verità è che conviene a voi nazisti dell'Illinois come ai padroni
>"illuminati" del centrosinistra far entrare clandestinamente la massa che
>preme dal terzo mondo, spinta dall'evidente opulenza ostentata, per poi
>poterla

>1) sfruttarli meglio col lavoro nero
>2) usarli come ricatto per i lavoratori autoctoni
>3) pagando certamente il prezzo di un aumento di emarginati e quindi anche

vai a protestare dai tuoi compagni, demente, siete voi a fare entrare questa
marmaglia sporca e schifosa, che cazzo vuoi dalla destra ?

Noi la situazione di degrado ed allarme sociale l' abbiamo denunciata dal primo
momento !!

La situazione sta degenerando, e la sinistra sta perdendo voti..... 
speravate di mantenere quelli dei cialtroni che gia' votano per voi, e di
aggiungere anche quelli di questa feccia....

ma vi e' andata male....
alle prossime elezioni vi aspetta la disfatta, e se vi azzardaste, ultima vostra
possibilita',  a dare il voto agli immigrati la rivolta popolare vi
seppellirebbe !

perderete, compagni, perderete, e vi faremo vedere noi dove manderemo i vostri
amici immigrati neo-comunisti, poi sara' la volta dei falsi invalidi e dei
lecchini e raccomandati della sinistra, imboscati dappertutto nelle pieghe della
pubblica amministrazione, e si vede con che risultati.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.cultura.antagonista,it.scienza,it.politica 
Subject: Re: Blocchiamo l'inceneritore!!!!!
Date:  Thu, 06 Jul 2000 23:08:08 GMT 

On Thu, 29 Jun 2000 17:00:53 +0200, "comitato cittadino montaltese"
 wrote:

>A Montalto di Castro avevano costruito una centrale nucleare, prima che il
>referendum la bloccasse.
e bravi
>La centrale fu allora riconvertita a combustibile fossile (gasolio e olio
>pesante) e attualmente rappresenta il polo energetico più grande e
>inquinante d'italia.
bravi stronzi, e di chi sarebbe la colpa ?
non avete voluto il nucleare ?
beccatevi il petrolio, gli emiri ringraziano.

>Il Comune di Montalto di Castro (7000 abitanti) tramite la MONTALTO AMBIENTE
>s.p.a. nella quale è componente del consiglio di amministrazione detenendo
>una quota azionaria, vuole ora aggiungere una "centrale di cogenerazione
>alimentata a CDR" ossia un inceneritore in cui verrà bruciato:
>-C.D.R: combustibile derivato dai rifiuti  (R.S.U.: rifiuti solidi urbani,

produrre energia bruciando i rifiuti :  non era una proposta ambientalista ?
Questi ambientalisti mi sembrano un po' confusi :

riuscire a coltivare piante che non necessitano di pesticidi o concimi chimici,
per esempio sembrerebbe il sogno stesso degli ambientalisti, ma, appena questo
traguardo e'stato raggiunto, dagli o.g.m i gruppi e gruppuscoli ambientalisti
vari gli hanno dichiarato una vera e propria guerra.

Ora, dopo aver fatto regredire l' Italia a livello del terzo mondo, o peggio (l'
India, per esempio produce molta piu' energia con il nucleare dell' Italia)
ancora contestano le centrali termoelettriche, anche quelle "ecologiche" che
funzionano bruciando rifiuti.

>L'inceneritore (che produrrà 14 MW) va a colpire una zona già altamente
>danneggiata dalla presenza della centrale "Alessandro Volta" (questo il nome
>del polo energetico di cui sopra) e da quella di Civitavecchia.
forse se qualche fessacchiotto non avesse contestato il nucleare, sfruttando la
crassa ignoranza degli italiani e l' isteria creata dal disastro di Chernobyl
forse,oggi, invece di tante centrali a petrolio avremmo, come in Francia
centrali nucleari, pulite ed economiche, guadagnandoci, nel costo della bolletta
e nella qualita' della vita.

>Molti comuni  della Maremma Toscana e Laziale, le province di Viterbo e
>Grosseto e tanti cittadini hanno fatto ricorso al TAR, ricorso a cui si sono
>aggiunte associazioni ambientaliste come Italia Nostra e comitati di
>cittadini.
Tutti gli stronzi che hanno "contestato" gli impianti per produrre energia, l'
elettricita' la vogliono e l' utilizzano, pero'.
Sara' per questo che l' italietta NON E' IN GRADO di produrre l' energia di cui
ha bisogno e si deve ridurre ad importarla, guarda caso dalla Francia ?
Non ho sentito un imbecille, qui nei newsgroup raccontare che il nucleare e' in
declino perche' antieconomico ?
A guardare gli scambi energetici italo-francesi non sembrerebbe.

>CHIEDIAMO che venga annullato questo devastante progetto!

come no !
Dopo aver fatto gioire gli sceicchi contestando il nucleare, fate gioire i
francesi contestando anche il termoelettrico.

>CHIEDIAMO alle regioni Lazio e Toscana ed alle province di Viterbo e
>Grosseto di rivedere i loro Piani di Smaltimento Rifiuti sulla base di
>criteri e scelte come la riduzione degli imballaggi dei prodotti di consumo,
>la raccolta differenziata finalizzata al riuso e al riciclaggio e lo
>smaltimento del residuo minimo finale in impianti che adottino soluzioni
>tecniche VERAMENTE efficaci nella riduzione dell'impatto ambientale.

hahahahahahahahahaha !!!!

Sta tranquillo che, per smaltire le MONTAGNE di rifiuti prodotti dalle grandi
citta' oggigiorno bastano questi bei discorsi :
Dopo aver fatto arricchire la Francia elemosinando l'energia elettrica, la
cialtroneria ambientalista e l' inettitudine ulivistiota del centrosinistra
fara' arricchire qualche altro paese serio, attrezzato con gli inceneritori,
che, a caro prezzo eliminera' i nostri rifiuti, mettendo, come con le
importazioni di energia una pezza sull' imbelle inettitudine dei politicanti
italiani, tanto cialtroni ed inetti da permettere a poche migliaia di bambini
viziati di mettere in crisi una nazione intera.

(Difatti, pochi mesi piu' tardi, in seguito all' emergenza rifiuti in Campania
L' Italia, tra gli sghignazzamenti del resto d' Europa fu costretta a pagare la 
Germania per sbarazzarsi dei propri rifiuti  come volevasi dimostrare !!)


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.medicina,it.discussioni.consumatori.tutela 
Subject: Re: R: Problemi sanitari ed extracomunitari
Date:  Fri, 30 Jun 2000 23:27:05 GMT 

On Mon, 26 Jun 2000 09:59:59 GMT, "Watson"  wrote:

>Ho lavorato per alcuni anni con gli immigrati. E' certamente vero che essi
>presentano una più elevata frequenza di ALCUNE malattie infettive e
>parassitarie (tbc e scabbia in testa), ma occorre precisare che esse non
che erano scomparse in Europa.
>sono il frutto di una "importazione", ma bensì vengono il più delle volte
>contratte in Italia a causa delle cattive condizioni igienico-sanitarie in
>cui molti immigrati, specie irregolari, vivono. Questo è comprovato da

quindi sarebbe colpa nostra ?

>numerosi studi infettivo-epidemiologici regolarmente pubblicati ed i cui
>dati sono disponibili.
irrilevante, nessuno li ha invitati, mi pare, a parte la Turco-turca e la
sinistra clientelista, cui la corte dei miracoli di pensionati baby, falsi
invalidi e parassiti vari non basta piu'. 

>In altri termini, se è giusto sollevare il problema (in un'ottica di tutela
>della salute pubblica) lo è altrettanto ricordare come gli immigrati si
>ammalano, altrimenti, se non si identificano i meccanismi, nessun doveroso
>intervento preventivo può avere successo. Ad esempio, un grosso problema è
>quello dovuto alla diffusione della tossicodipendenza da eroina fra gli
>immigrati (problema che acquisiscono certamente in Italia). I
Ed anche qui si vuole far capire che, siccome il problema e' nato durante la
permanenza in Italia si giusto scaricarne sull' Italia la responsabilita'.

>tossicodipendenti immigrati restano solitamente esclusi dalle prestazioni
>dei Servizi. Ciò aumenta i rischi, non solo per loro, ma anche per gli altri

....quindi la tirata pro-immigrati ha, come logica conclusione questa perla di
ragionamento: 

Italiani, se volete che gli immigrati non vi attacchino scabbia, sifilide,
tubercolosi, colera, difterite, epatite, salmonellosi, dissenteria, aids e
chissa' quali altre malattie tropicali sconosciute, ci tocchera'  garantirgli
anche l' assistenza medica gratuita !!

>cittadini (le malattie correlate alla tossicodipendenza non restano mai
>confinate alle categorie a rischio). Eppure non esiste questa consapevolezza
>e quando si parla di immigrati e droga ci si riferisce solo agli spacciatori
>magrebini, problema che certamente esiste, ma è solo uno degli aspetti.
>In ultimo le aziende USL (per motivi di budget) tendono a non farsi carico
>degli immigrati irregolari e di tutti coloro che non sono iscritti
congratulazioni alle USL !!
un po' di buonsenso in questa pubblica amministrazione italiana !

>all'anagrafe sanitaria malgrado numerose circolari ministeriali facciano un
>esplicito invito in tal senso e gli stessi cittadini (coi tempi che corrono)
le solite "circolari" dei ministeri italioti ! 

>non vedono di buon occhio che si istituiscano servizi (e quindi si spendano
>soldi) per gli immigrati, non comprendendo che in questo modo si danno le
>martellate sulle dita dei piedi (per i motivi prima accennati).
questo lo dici tu, demente.
Secondo voi multietnoidioti dovremmo grarantire servizi, casa, sanita', scuola e
lavoro a questa marmaglia altrimenti ci daremmo la martellate sulle dita ?

>La vicenda è molto complessa.
no, e' molto semplice :
A quella feccia non garantiamo un bel niente, solo le legnate a chi immigra
clandestinamente; per il bene del nostro paese dobbiamo scoraggiare a tutti i
costi l' immigrazione di questa feccia, e chi chiede per loro maggiori servizi
e' solo un cialtrone da zittire o eliminare.



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica,it.politica.lega-nord,it.politica.polo 
Subject: Re: Nascite in Italia
Date:  Sun, 02 Jul 2000 23:55:17 GMT 

On Tue, 27 Jun 2000 19:09:24 +0200, Doctor Destino  wrote:

>Forse non sai che quella parte di Africa e quel medioriente che sono
>pieni di uno strano liquido nero, possono inginocchiare il mondo. Sono
>territori abitati da "razze" che tu detesti, ma loro trafficano in
>petrodollari e i potenti della terra devono scendere a patti con loro
>mentre  tu rimani a fare il frustrato su internet. 

hahahahahahahahahahah !!
Questa le batte tutte !!!

Anche le mucche hanno il latte, ma non mi sembra che il fatto di farsi mungere
da noi le ponga al nostro livello !

Gli arabi hanno il petrolio, ed  allora ?

Anzi, proprio il fatto di aver guadagnato cifre enormi, vivendo da parassiti
mentre gli occidentali estraevano il loro petrolio, dissipando poi il capitale
in spese pazzesche ed inutili, tipo il mega panfilo con i gabinetti d' oro,
mentre le loro nazioni rimanevano al medioevo e' la miglior prova dell'
inconsistenza morale ed organizzativa di questi, tanto decantati paesi
mussulmani, nazioni arretrate e povere, nonostante le enormi ricchezze naturali.


>In Asia la situazione sta cambiando talmente veloce che fra un
>decennio potrebbe divenire il secondo polo economico e tecnologico del
>mondo, mentre tu fai i giochini su internet. Il mondo cambia, solo gli

Riserva di manodopera schiavile a basso costo, discarica di tecnologie non piu'
all' avanguardia.
Sommersa dall' esplosione demografica, scossa da rivolte, guerre civili e da
crisi economica, eccovela la vostra asia del futuro, con buona pace delle
bertucce comuniste come te.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.cultura.religioni,it.politica,it.politica.lega-nord 
Subject: Re: meticciato : prospettive e conflitti
Date:  Sun, 02 Jul 2000 23:55:19 GMT 

On Tue, 27 Jun 2000 19:09:17 +0200, Doctor Destino  wrote:

>In pratica riconosci che il modello sociale vincente è stato
>selezionato naturalmente come il più adatto, mentre fantasie
>utopistiche come le tue sono state sconfitte dalla storia. I tuoi

Non so se nei tuoi sogni di umanista comunista Il Brasile o l' Africa siano
nazioni piu' ricche di quelle Europee, ma la razza  _vincente_  e' stata quella
bianca, che ha creato una civilta' enorme e millenaria, schiacciando quelle,
patetiche ed insignificanti create dalle razze inferiori, razze che solo la
grande bonta' e generosita' dei bianchi ha preservato dalla distruzione.

Il meticciato e' la rovina di tutto questo :

gli imbecilli che vengono a presentare gli usa come una societa' multirazziale
"di successo"  dovrebbero prima andarci, a chiedere agli americani cosa ne
pensano: 

in realta' le razze inferiori, in Usa sono solo un enorme problema, il
principale della societa' americana moderna.

>sogni pagani si infrangono con la realtà di un mondo fatto di scambi
>continui, di risorse primarie, materiali, culturali, tecnologie,
>uomini e donne. Nella tua isoletta di popoli puri vi dovreste
>accontentare di vivere di caccia e raccogliere quello che trovate,

"isoletta di uomini puri" mi sembra una perfetta descrizione dell' Islanda,
nazione che, pur essendo un' isoletta gelata vicina al polo nord e' prima al
mondo per tenore di vita, istruzione e qualita' della vita.

Ma immagino che per gli intellettuali multirazziali come te te le bidonville
brasiliane o le discariche di Calcutta siano luoghi preferibili.


>perchè nel momento che vi siano esigenze maggiori, si deve venire a
>compromessi con gli altri popoli della terra e accettare gli
>interscambi.

Interscambi si', ma di carbone, banane o caffe', non certo diventare le
discariche demografiche per quegli sporchi paesi; ma lo so che voi provocatori
comunistioti puntate a creare confusione di termini, adesso hai addirittura
confuso l' immigrazione con l' importazione di materie prime, giocando sull'
equivoco della parola "interscambio".

> E poi con le tue sole risorse cosa fai, una società feudale basata
>sulla razza e ti chiudi lì dentro? E quando hai bisogno di petrolio,
>metalli, tacnologie da quei popoli che disprezzi, credi che te li
>diano, visto l' isolamento che auspichi nei loro confronti? Cosa credi
>di poter offrire come merce di scambio, i prodotti della tua terra e
>le tue ideologie? Oppure per aver accesso alle risorse necessarie si

idiozie da bertuccia comunista.
Le materie prime delle nazioni inferiori sono sempre state a nostra portata di
mano, ma, per rispondere ad Artamano hai iniziato un volo di fantasia in cui
sono le nazioni bianche a dover mendicare ai ricchi stati tecnologici
afro-asio-amerindi di poter comprare le loro banane od il loro carbone !

tipico delirio da cattobuonista e terzomondista umanitariota 

>Poi prova a guardare la realtà:
>MA CHI TI SEGUE? CHI TI PRENDE SUL SERIO?
>Chi si beve le tue fantasie? Paranoici come Caudan o pochi altri.

aspetta e vedrai, merdina.

Intanto l' afflusso di marmaglia dal terzomondo ha fatto nascere un sentimento
nazionale e razziale che voi comunisti apolidi pensavate di aver soffocato, ed
e' solo l' inizio.

>Prova a portare le tue opinioni nelle piazze e a descrivere la tua
>società pagana-razista-non interlacciata e così via. Il commento
>migliore sarebbe (dopo che ti hanno dato 1000 £):

Invece non e' cosi', tante' che il regime italiota, nelle piazze non ci fa
andare; vedi manifestazioni di Forza Nuova represse dall' incapace sbirraglia
italiota, tanto tollerante con gli immigrati criminali ed i loro amici dei
centri sociali.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.cultura.antagonista,it.cultura.religioni,it.politica.lega-nord 
Subject: Re: Artamano, ti auguro ogni male posssibile
Date:  Thu, 13 Jul 2000 23:35:03 GMT 

On Wed, 05 Jul 2000 00:06:03 +0200, marina  wrote:

>Bene, questa e' la **tua** visione del mondo, che in una societa'
>orientata alla multiculturalita' e alla difesa delle liberta'
>individuali potrebbe anche trovare posto se la presentassi come un'
>"opinione personale", facendola precedere da quella magica locuzione

"orientata alla multiculturalita'"  ?  
QUESTA, forse e' una tua opinione personale !

>cose, le tue idee possono trovare certamente attuazione concreta solo in
>qualche disabitata isoletta al largo della Groenlandia, accuratamente
>pressurizzata e sigillata dal resto dell'universo, in cui tu e i tuoi
>quarantaquattro gatti vivete in armonia con il creato, fate ogni mattina
>il bagno nudi nell'acqua gelida per rinvigorire le vostre elastiche
>membra ariane e vi accoppiate con altre giovani ariane, felici di essere

..... be', detta cosi'  non e' poi male !   Bo)P 
dove devo firmare ???   

>fattrici per la razza e anche benefattrici dell'umanita', dal momento
>che partecipano dell'elevato disegno divino di creare tanti pargoli
>"puri e geneticamente perfetti". W la restaurazione dei "Lebensborn" !

difatti !!!!!!
contro sterilita' ed importazione di feccia negroide, cosa ci puo' essere meglio
del lebensborn ?
Combinato con le tecniche moderne di fecondazione artificiale e' la carta
vincente per non perdere la battaglia demografica con le razze inferiori.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.cultura.antagonista,it.scienza,it.politica 
Subject: Re: Blocchiamo l'inceneritore!!!!!
Date:  Thu, 13 Jul 2000 23:35:06 GMT 

On Sun, 9 Jul 2000 17:01:04 +0200, "Ciccio Brambilla"  

>"Giambo"  ha scritto nel messaggio
>> On Fri, 7 Jul 2000 19:22:30 +0200, Ciccio Brambilla wrote:

>> >> Non sapevo  l'Italia avesse  un miliardo  di abitanti,  come l'India.
>> >> Poveri noi Svizzeri, che siamo poco piu' di 7 milioni ...
>> >Pochi ma incapaci di leggere, a giudicare da te.
>> Spiegamela te, allora.
>Come volevasi dimostrare :-))

Ma nooo... il poverino voleva dire che, siccome l' India ha un miliardo di
abitanti allora e' normale che produca piu' energia nucleare dell' Italia, che,
avendo meno abitanti, deve, naturalmente produrne di meno.

Un grande ragionamento, tutto molto logico !

E chi lo va a dire, adesso ai francesi che devono chiudere il 90% delle loro
centrali, perche' il Brasile ha piu' abitanti ?  ;oDDDDDD



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica,it.cultura.storia.militare 
Subject: Re: R: Ragionare obiettivamente   Was: Lettera allucinante
Date:  Sat, 15 Jul 2000 23:51:53 GMT 

On Fri, 7 Jul 2000 09:57:07 +0200, "JAX"  wrote:

>I neri d'Africa sono popolazioni in parte molto diverse tra di loro,

difatti la variante genetica e' massima, tra quelle popolazioni, proprio perche'
si sono evolute da un ramo differente da quello da cui si sono evoluti i
bianchi.

>abitanti del continente africano sono persone che amano e rispettano la
>natura in cui vivono senza volerla dominare come ha invece fatto l'uomo
>bianco.

HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAHHAHA !!

scuola italiana= chiesa cattolica+marx

buonismo+ambientalismo+stupidita'+terzomondismo+scuola italiana = tu

i negri cercano eccome di dominare la natura, dato che chi non lo fa ne viene
sopraffatto.
Quello che a loro manca e' l' intelligenza per farlo in maniera efficace.

>Non hanno fatto conquiste, ne' scoperte, ne' opere d'arte, non ne hanno
>fatte nella nostra civiltà: la loro la conoscete? E poi perché?
La mia teoria e' che non le hanno fatte perche' sono stupidi, molte teorie sui
negri hanno questa spiegazione, che mi sembra la piu' plausibile,anche perche'
e' stata dimostrata troppe volte.

>Semplicemente perché nella loro beata indolenza molto probabilmente a loro
>non interessava.

HAHHAHAHAHA !!
vedi sopra !!


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.cultura.antagonista,it.scienza,it.politica 
Subject: Re: I VERDI sono pagati dai PETROLIERI?
Date:  Sat, 15 Jul 2000 23:52:11 GMT 

forwardo da ipln:

On Tue, 11 Jul 2000 10:11:19 +0200, "Veniero Fogliata" 
wrote:

Che il mondo sia controllato dai petroldollari degli sceicchi arabi e delle
lobby americane del petrolio è un dato di fatto.
Che i "Verdi" facciano il loro gioco è perlomeno sconcertante.

Basta vedere la loro politica: i "Verdi"sono sì, in teoria, contro le
centrali
termoelettriche, ma non ho mai visto nessuno di loro arrampicarsi sulla
cupola di San Pietro o farsi vedere nudi in televisione per protesta contro
di esse. Invece
li ho visti fare tutto questo contro una centrale IDROELETTRICA in Spagna.
Protestano contro la centrale idroelettrica sul fiume Giallo in Cina (che
consentirebbe la chiusura di molte
centrali termoelettriche a CARBONE), protestano contro le centrali eoliche
(pensate al terribile inquinamento VISIVO), plaudono alla riconversione
della centrale di Trino Vercellese in termoelettrica, perché è poco
inquinante, produce solamente millesettecentoMILIARDI di metri cubi di gas
di scarico per 600MW di potenza.
 Ma pazienza, dicono gli ecologisti, tanto va, è "il male minore", provate a
pensare se dovessimo usare il terribile NUCLEARE!

 Proviamo a pensare cosa succederebbe se lo usassimo veramente.
- Innanzitutto diminuiremmo del 40% l'emissione di gas come anidride
carbonica, ossido di carbonio, anidride solforosa, zolfo, ecc...
- Miglioreremmo la qualità dell'aria del 40%, riducendo sia tutte le
malattie di tipo respiratorio  (raffreddori, bronchiti, influenza,
allergie), sia i casi di cancro. Basti pensare che più di 1 persona su 10
muore per
tumore alle vie respiratorie, e che le centrali termoelettriche influiscono
al 40% a questo dato. Quindi possiamo dedurre che queste centrali uccidono
il 4% della popolazione!
- Abbatteremmo il fenomeno delle piogge acide che devasta la natura
- Evitermmo l'effetto serra. L'effetto Serra è causato principalmente da due
elementi: anidride carbonica e acqua. Se noi aumentiamo la quantiìtà di
anidride carbonica presente sulla terra farà più caldo; facendo più caldo il
Sole farà evaporare più acqua, e siccome anch'essa provoca l'effetto sera,
farà evaporare ancora più acqua, e così via, facendo diventare il nostro
pianeta come Venere (temperatura media: 300°C). Non si sa bene quanta
anidride carbonica serva per innescare questo ciclo, ma pare che gli
ecologisti siano sicuri che siamo ancora lontani, visto che continuano ad
appoggiare l'uso del petrolio! Senza parlare dell'effetto che avrebbe
l'innalzamento dei mari, che sommergerbbe molte terre emerse, tra cui più
della META' della pianura Padana (altro che CERNOBYL!).

Ma allora, se gli ecologisti sostengono che tutto questo è il "male minore",
chissà cosa provocano le centrali nucleari!

Innanzitutto gli ecologisti sostengono: chi abita nelle vicinanze delle
centrali nucleari è sottoposto a radiazioni.

In condizioni di normale esercizio le radiazioni emesse da una centrale
nucleare sono praticamente nulle. E' stato calcolato che se un uomo stesse
per 1 anno davanti ad una centrale nucleare riceverebbe una dose equivalente
a 10 m rem/anno, se fosse a una distanza di 1Km riceverebbe 1 m rem/anno.
Nel primo caso in tre anni ricerverebbe la radiazione di una radiografia
medica (30 m rem/anno), nel secondo la riceverebbe in 30 anni.

Un quantitativo simile di radiazioni a stato rilevato anche a Larderello,
dove ci sono molte centrali Geotermoelettriche (queste centrali sfruttano i
soffioni boraciferi, che contengono Radon, un gas radioattivo),  e vi posso
assicurare che non c'è miglior modo per produrre corrente!

 Ora proviamo a pensare ad un uomo che abitasse sottovento (e ce ne sono
tanti) ad una centrale termoelettrica: viene investito da MILIARDI di
metri cubi di gas più o meno nocivi, altro che una radiografia in 30 anni!
La radiografia se la deve fare lui per diagnosticare il tumore che gli è
venuto!


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica.pds,it.politica.polo 
Subject: Re: Immigrati a casa loro: TUTTI e SUBITO
Date:  Tue, 18 Jul 2000 23:42:03 GMT 

On Sun, 16 Jul 2000 00:41:58 +0200, Paolo Basaglia 

>Forse non hai ancora capito che in un sistema come il nostro i
>contibuti di chi lavora oggi pagano le pensioni di chi lavora oggi.
>Se la forza lavoro cala perche' calano le nascite e le fabbriche si
>spostano nel terzo mondo il deficit delle pensioni diventa voragine...

Il deficit delle pensioni e' in queste condizioni per colpa di quella massa di
cialtroni del centrosinistra che l' ha sempre usato come salvadanaio per
elargizioni e regalie per i suoi portaborse, ruffiani e lecchini.

Lavoratori socialmente utili (cioe' utili a raccogliere voti a napuli), falsi
invalidi, pensionati statali baby, appartamenti principeschi per i caporioni
rossi e mille e mille altri  sprechi e ruberie, ecco cosa ha affossato l' Inps.

Ora che la situazione e' al collasso gli stessi cialtroni e ladri che ci hanno
derubato delle pensioni ci vengono a proporre la soluzione :
fare entrare centinaia di migliaia di manovali a basso costo, crumiri che
lavoreranno per un tozzo di pane, totalmente in nero, senza uno straccio di
previdenza ed assistenza dicendo che "salveranno le vostre pensioni" !!

L' arroganza e l' impudenza di questi loschi figuri ha dell' incredibile, e solo
il saldo potere che questa banda di delinquenti ha sui mezzi d' informazione,
unita alla bassa indolenza levantina, tipica degli italiani centromeridionali
permette a questa vera e propria cosca mafiosa di occupare tutti i centri del
potere della nazione.


>Si meticcia ??? Ma come cazzo parli !!!
>Certo che voi razzisti d'accatto siete proprio ridicoli e pure
>antiscentifici: la mescolanza di geni diversi fa solo bene!

Dimostralo.
Prova a dimostrare che immondezzai come Brasile, Colombia  od Haiti siano
preferibili alle civili e pulite nazioni europee.
I matrimoni misti fanno bene ai bianchi cessi, sfigati e senza una donna che,
dopo aver fatto turismo sessuale in terzo mondo, importano e sposano le negre
per non morire vergini


>Ci vai tu a conciare le pelli in triveneto col rischio di un cancro a
>40 anni ???
>Ma quando lo capirete che certi lavori umili gli Italiani non li
>vogliono piu' fare e piuttosto restano disoccupati.

ceeeeerto !!!
E quindi lo fai fare agli immigrati !!
Quindi, in definitiva il "grande bisogno" che l'Italia ha di immigrati e', in
realta' il bisogno di SCHIAVI, non e' cosi' ?

Viva l' aristocrazia dei pidiessini, banda di parassiti senza dignita', che dopo
aver costretto il paese a mantenerli , ne programma la distruzione, pur di
continuare ad essere mantenuti facendo gli insegnanti ed i dipendenti pubblici
fancazzisti.


>Ti sembra tecnicamente cosi' facile espellere qualcuno ???
>Giuro che vogli proprio vedere cosa sara' in grado di fare qualche
>ministro dell'interno del Polo .... semprecon i metodi di una
>democrazia moderna ovviamente ....

HAHAHAHAHAHAHA !!!!!
per "democrazia moderna" questo intende i sistemi dei pidiessini smidollati ed
inetti come lui !!!

Vi faremo vedere come espelleremo i terzi immondi, e sara' sempre un trattamento
da grand hotel, in confronto a come avrei fatto io !


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica.pds,it.scienza 
Subject: Re: Immigrati a casa loro: TUTTI e SUBITO
Date:  Wed, 13 Sep 2000 23:18:23 GMT 

On Sun, 10 Sep 2000 09:34:47 GMT, Topoldo  wrote:

>Se ignori, taci, o almeno informati. I cinesi possiedono il Pinyin,
>che è un alfabeto fonetico.

e' irrilevante con quanto ho detto io prima.


>>Cercate di mascherare le differenze di intelligenza con una semplice differenza
>>di istruzione, che, naturalmente dipende dalla classe sociale.

>Affatto. Intelligenza è una cosa, istruzione è un'altra. Ma
>l'intelligenza difficilmente si sviluppa bene senza il supporto di
>un'istruzione. E l'istruzione è fattore di tanti elementi, non ultimo
>la disponibilità economica.

.... quindi siamo arrivati ai dogmi comunistoidi classici : anche l'
intelligenza e' dovuta alla classe sociale, quindi, se i negri sono piu' stupidi
e'tutta colpa dei cattivi capitalisti razzisti bianchi.

>>La realta'  e proprio il contrario, come al solito, perche' e' proprio l'
>>intelligenza il fattore determinante nella differenziazione delle classi
>>sociali.
>Perchè?

perche' se sei stupido difficilmente ti farai largo in una societa' moderna, che
richiede, tra le altre cose, intelligenza per poter essere gestita e compresa.
Questo non significa che in tutte le societa' lo "status" sociale sia
determinato dall'  intelligenza :  guardando l' Italia non lo si penserebbe
proprio !
Ma, se ci pensate e' piu' facile trovare persone intelligenti tra i dirigenti di
un' azienda che tra la manovalanza, o e' un idea non abbastanza "correct" ?

>"Il linguista William Labov ha infatti documentato, grazie a numerose
>ricerche, come i test costruiscano l?intelligenza più che misurarla.In
>un suo articolo, Black Intelligence and Academic Ignorance
>(Intelligenza nera e ignoranza accademica), ha sostenuto che i test di

Da un titolo del genere possiamo aspettarci senz' altro un libro obiettivo e non
polemico !!!!
Cosa centrerebbe, poi un linguista ?

>intelligenza sono etnocentrici perché basati su un concetto ristretto
>di intelligenza, quello relativo alle operazioni logiche, tipico della
>cultura occidentale e in cui è ovvio che i bianchi siano mediamente

MUHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAH !!!!!

avete sentito ?
L' 'ignoranza accademica" con i test misura solo l' abilita' logica !
Davvero imperdonabile ! 
Del resto lo sanno tutti che l' intelligenza si misura con l' abilita' a fare
canestro, a fare sport, a suonare il rap, e a vivere da parassiti scrocconi,
abilita' in cui nessuno batte i negri, quindi questo libro gronda verita' da
ogni pagina !

>più abili, almeno nel breve periodo; i risultati del test non
>avrebbero quindi niente a che fare con le differenze genetiche ma
>rispecchierebbero esclusivamente il modo etnocentrico in cui il test è
>formulato."

cioe'  "i risultati del QI test ci smentiscono, quindi non valgono piu' e ci
inventiamo qualche altra teoria strampalata"


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica.pds,it.scienza 
Subject: Re: Immigrati a casa loro: TUTTI e SUBITO
Date:  Sat, 16 Sep 2000 16:28:50 GMT 

On Sun, 10 Sep 2000 19:24:01 GMT, "Matteo"  wrote:

>"ernesto"  ha scritto nel messaggio
>> I "rozzi" cinesi avevano un impero, costruivano grandi città, usavano
>> carta e strumenti, uno stupendo sistema di comunicazione, quando i
>> tuoi antenati grugnivano e gesticolano su per le pendici delle
>> prealpi.
....antenati che, benche' partirono con un ritardo di circa un millennio,
raggiunsero il celeste impero, fermo ad un era di primo medioevo, e gli fecero
il culo in maniera notevole.

>Parole sante. Inoltre hanno inventato una scienza dell'amministrazione, che
>comprende una scrittura unica per più di mille lingue, che fa sì che dopo
>migliaia di anni l'impero, a differenza di tutti gli altri, sia tuttora
>unito.
Impero ?
mi sembra che il vostro impero si sia dissolto da parecchio tempo, quanto alla
"scienza dell' amministrazione" di cui parlava l' altro genio penso che si
riferisca a quello che si chiamava, piu' comunemente sistema feudale.

>E infine, non perdono tempo a teorizzare l'inferiorità razziale dell'uomo
>bianco. Tanto, è così evidente.
guardando te, forse


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica.pds,it.scienza 
Subject: Re: Immigrati a casa loro: TUTTI e SUBITO
Date:  Mon, 18 Sep 2000 22:58:19 GMT 

On Thu, 14 Sep 2000 09:07:20 +0200, Stefano Cirolini  wrote:

>Romeo Caudan wrote:
>> scontatissima frase fatta, con un po' di adattamento me la caverei benissimo,

>Forse, con un buon addestramento e con delle conoscenze
>su cosa e' buono da mangiare e cosa e' velenoso avresti
>qualche possibilita'. Ma non ci scommetterei.
>E comunque non sarebbe merito del tuo altissimo QI di 
>"bianco", ma di conoscenze acquisite.

vedete come vi attaccate a fatti irrilevanti :
anche gli indios ricevono un addestramento, fin da piccoli su come sopravvivere
e cacciare nella foresta.

>> cosi' come hanno saputo fare i nostri progenitori, che vissero in condizioni
>> climatiche certamente meno benigne di una giungla tropicale,

>Sul fatto che il nostro clima temperato sia meno benigno
>di quello tropicale ho forti dubbi. La presenza di predatori,
>parassiti, piante velenose e altri pericoli e' molto 
>maggiore nelle zone tropicali di quanto sia mai stata in>Europa.
Sara', ma nella savana africana un selvaggio, pure se nudo e senza riparo puo'
sopravvivere anche a lungo, semplicemente riparandosi all' ombra e sfruttando
frutta e pozze d' acqua per dissetarsi.
Nell' Europa del Nord un uomo nudo e senza riparo, durante l' inverno muore in
mezza giornata.

www.mere-christianity.org/bellcurve.htm
WWW.MANKIND.ORG
www.eoffshore.com/prometheus/eugenics.htm
www.stormfront.org/whitehistory/
www.abbc.com/aaargh/ital/ital.html
www.oldeagle.com
www.whitesonly.net
www.wcotc.com
www.natall.com
www.resist.com
www.resistance.com
www.christian-aryannations.com
www.whiteracist.com
www.nidlink.com/~fourteenwords/




From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica.rifondazione 
Subject: Re: il razzismo è libertà
Date:  Tue, 18 Jul 2000 23:44:17 GMT 

On Fri, 14 Jul 2000 09:58:45 GMT, misterx309@my-deja.com wrote:

>  "Echo"  wrote:
>> Ma si può essere più ignoranti?
si'
>ma si può essere più deficienti??
C.V.D.

>>Mai sentiro parlare di mutazioni?
>Evidentemente 150.000 anni fa una centrale nucleare ha emesso dei
>radionucleoidi che hanno
>provocato mutazione genetiche….

BWHAHAHAHAHAHAHHAHHAHA !!!

secondo questo ignorantello le "mutazioni", che avvengono regolarmente in
natura, e che sono alla base dell' evoluzione sono possibili solo per
esposizione alle radiazioni !!!!!

Tipico imbecillotto, totalmente ignorante in materie tecnico-scientifiche,ma ,
in compenso con la testa piena di cazzate ambientaliste :

Appena hai nominato le mutazioni il nando ha subito tirato fuori le terribili
centrali nucleari, che, come tutti sanno diffondono radiazioni e provocano
incredibili mutazioni !
Difatti Germania, Inghilterra e Francia, che producono il 30, il 35 ed il 75%
della loro energia tramite il nucleare sono piene di fenomeni da baraccone !   
            :o)


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,it.discussioni.leggende.metropolitane,it.discussioni.universita 
Subject: effetto serra ? ma per favore !!
Date:  Tue, 18 Jul 2000 23:45:42 GMT 


Se, durante l' estate fa caldo non ci sono dubbi che la causa sia il famigerato
"effetto serra", causato dal terribile inquinamento, causato dalle cattive
multinazionali capitaliste.
I soliti cialtroncelli ambientalisti ci si buttano a capofitto, sproloquiando
contro la cattiva societa' tecnologica, che inquina bruciando combustibili
fossili, forse dimenticando CHI ha imposto l' uso di combustibili fossili,
bloccando l' uso del nucleare, con campagne di odio ed isterismi.

Stranamente, se, come durante quest' estate le temperature sono, insolitamente
basse nessuno parla piu' di effetti serra, "tropicalizzazione", "global warming"
ed altre fantasie, ma ci si limita, piu'  ragionevolmente a parlare di normali
fenomeni atmosferici che in particolari condizioni possono creare fatti anomali,
come "el niño", causando eventi atmosferici imprevedibili ed inconsueti.

E'  curioso come certe leggende metropolitane, come l' "effetto serra" possano
nascere da chiacchiere destituite da ogni fondamento ed essere portate avanti,
fino a diventare teorie scientifiche solo dalla forza delle mode e delle
chiacchiere, diffuse dalla stampa incompetente e sensazionalista.



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.discussioni.giustizia,it.politica 
Subject: Il seg. del SAP : pressioni istituzionali per regolarizzare i clandestini
Date:  Tue, 18 Jul 2000 23:46:20 GMT 

Ho assistito al TG4 all' intervista al sig. Filippo Saltamartini, segretario del
SAP, un sindacato degli agenti di polizia.

Il servizio riguardava la polemica sugli immigrati da regolarizzare e su tutta
la predica buonista fattaci dai politicanti sinistorsi.

Politicanti che, come al solito predicano male e razzolano peggio ancora,
perche', invece di espellere i famosi clandestini il governo punta a tenersi
anche quelli : Saltamartini ha parlato di disposizioni, fatte tramite circolare
in cui il ministero faceva pressioni per la regolarizzazione di  tutti, cani e
porci, aventi diritto o no.

Questo per chi, ancora pensava che il governo realmente intendesse espellere i
clandestini e fare entrare gli "immigrati buoni", cioe' la manovalanza non
qualificata, semi analfabeta e portata alla violenza di cui la nostra industria
ha tanto, disperato bisogno.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica.libertaria,it.politica.rifondazione 
Subject: Re: il razzismo alla rovescia
Date:  Thu, 20 Jul 2000 22:59:59 GMT 

On Sat, 15 Jul 2000 22:14:46 GMT, argonauta@argonauta.ar (Argonauta) wrote:

>Sono donna, sono nera, sono lesbica. 

Visto che posti da Bologna non mi meraviglio !!!
(Bwhahahahahaha !!)

>Qualche giorno fa dei neofascisti mi hanno picchiata alla
>manifestazione del Gay Pride. C'eri anche tu, tra i tanti?

Bugia sfacciata, non ci sono stati incidenti di nessun tipo.
La possibilita' di eessere feriti da qualche estremista di destra o qualche
celerino era esattamente quello che speravate, per potervi, puntualmente
vittimizzare come la solita minoranza perseguitata.
Purtroppo per voi nessuno e'cascato nel tranello, assecondandovi e lasciandovi
liberi di contorcervi e sculettare liberi ed indisturbati.

Il fatto che tu abbia, falsamente, citato proprio un fatto del genere conferma
quanto ho asserito :
La manifestazione e'  stata solo una grande provocazione, fatta sperando in
reazioni negative del governo, della chiesa o della destra; e per capirlo e'
bastato vedere le reazioni scomposte alle imbarazzate e moderatissime risposte
di Amato.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica.pds 
Subject: Re: Immigrati a casa loro: TUTTI e SUBITO
Date:  Sun, 23 Jul 2000 05:16:14 GMT 

On 19 Jul 2000 14:57:46 -0100, "Vipera"  wrote:
>Quanto poi all'affermazione di Caudan >> ... attrezzate ed
>armate seriamente ... << , non ci sono gli estremi per poter
>affermare l'intenzione "violenta" dello scrivente in quanto
>lo stesso poteva riferirsi a strumenti quali un telefono

intendevo "armati di buone intenzioni" !!!  ;oD

saluto la simpatica vipera baffuta ed anche il sorcio delatore: sta tranquillo,
topastro, verremo a tirarti fuori dal buco dove sei nascosto, e te le faremo
assaggiare le nostre "buone intenzioni", fino in fondo.



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,it.discussioni.leggende.metropolitane,it.discussioni.universita 
Subject: Re: effetto serra ? ma per favore !!
Date:  Sun, 23 Jul 2000 05:16:25 GMT 

On Thu, 20 Jul 2000 19:05:25 GMT, nospam@nospam.org wrote:

>On Thu, 20 Jul 2000 14:43:38 +0200, "Lella"  wrote:

>>La macchina ad acqua *esiste*, e se fosse possibile produrla in serie,

>...e se fosse possibile produrla in serie, come tutte le leggende 
>metropolitane, avremmo anche la certezza che i maiali volano
>e siamo tutti quanti la Regina d' Inghilterra.

 :o)  

Qui ha quasi ragione lei, difatti hanno inventato una specie di trappola che,
piazzata dentro una macchina la fa marciare, producendo idrogeno dalla reazione
tra acqua ed alluminio.
Sarebbe stato piu' corretto chiamarla "auto ad alluminio", ma vuoi mettere l'
effetto di dire che "esiste l' auto ad acqua" e che non la vendono per i
complotti dei petrolieri ?

Naturalmente l' alluminio non piove dal cielo, ma bisogna produrlo, consumando,
guarda caso ENORMI quantita' di energia elettrica.

Ho visto il marchingegno in un sito web (difatti e' una pura curiosita') e,
francamente mi sembra un congegno costruito da Grunf !!!

Dato che parliamo di gas infiammabile ed esplosivo, e visto che dobbiamo
alimentare un automobile tutta l' idea mi sembra intrinsecamente inaffidabile,
sia per il rischio di esplosioni che per, piu' prosaicamente di rimanere a
piedi.
Dulcis in fundo questo trabiccolo e' conveniente solo perche' la benzina e'
stratassata, mentre l' alluminio no.

Questo, sommato alle PESSIME qualita' dell' idrogeno come carburante fa,
putroppo regredire nel campo delle stramberie la miracolosa "auto ad acqua".


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,it.discussioni.leggende.metropolitane,it.discussioni.universita 
Subject: Re: effetto serra ? ma per favore !!
Date:  Tue, 25 Jul 2000 23:09:21 GMT 

On Thu, 20 Jul 2000 22:33:40 GMT, Federico  wrote:

>Le pile a combustibile esistono da 40 anni...ma che significa
>"svantaggioso"? In termini termodinamici? Ma se "bruciando" idrogeno in
>una pila a combustibile si raggiungono rendimenti del 70-75%, contro il
>40% (teorico) del motore a scoppio? Mi sta bene il realismo (io poi sono

il motore a scoppio ha un rendimento del 25%  !!!

ciononostante sono ancora usatissimi, perche', secondo te ?

Il supercomplotto delle multinazionali- petrolieri-megaindustriali- militari-
servizi segreti ?

Non sarai uno di quelli che crede che le multinazionali hanno gia' un farmaco
contro l' aids ma lo tengono nel cassetto perche' i boveri afrigani non hanno i
soldi per pagarlo, vero ? :-)

Non pensi che se si inizasse a fabbricare le superauto con celle a combustibile 
se ne venderebbero a milioni, con rottamazione delle vecchie ?
Secondo te e' Agnelli che non vuole iniziare un business del genere ?
 :-)))))


>sacco di *energia*, sotto forma di verdi bigliettoni, ma le signore
>multinazionali ci dicono "eh no, quella no, eh! Mica la do al primo che
>capita, eh! Ti do il lavoro, io, e i biscottini buoni, per te e per il
>tuo cane! E ti lamenti pure? Comunista puzzone!"...

hai ragione, abbasso le multinazionali razziste, capitaliste anti-ecologiche.
Viva il super comunismo sovietico che smaltiva le scorie atomiche in mare,  ha
regalato le piogge acide a mezza Europa ed ha prodotto quel gioiellino di auto
ecologica della Trabant.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica.pds,it.scienza 
Subject: Re: R: Immigrati a casa loro: TUTTI e SUBITO
Date:  Sun, 30 Jul 2000 00:39:08 GMT 

On Tue, 25 Jul 2000 07:56:19 GMT, "Matteo"  wrote:

>"Giulio Bottini"  ha scritto nel messaggio

>> Beh.. Non condivido ovviamente le tesi di Caudan, ma ti ricordo che
>> fino alla scoperta dell'america (nei periodi successivi si comincia
>> lo schiavismo nero) nessuno infastidiva i popoli, per esempio,
>> dell'Africa. Eppure non raggiunsero ugualmente il livello delle altre
>> razze, per esempio. Questo è un dato obbiettivo, non è 'revisionismo'

sono proprio i dati oggettivi quelli che i clerico-compagni rifiutano !!
Perche' credi che ancora sostengano religioni cui nessuno crede piu', oltre che
teorie economico-politche che tutti deridono ed odiano ?

>Non è revisionismo: è eurocentrismo.
Ohhhhhh siamo al politically-correct piu' totale :

sostenere che la civilta' europea sia stata la prima e la piu' grande NON E' la
REALTA', e' una brutta cosa che si chiama "eurocentrismo".

>La razza bianca, in Inghilterra, si è bruciata tutte le foreste, un po' per
>far navi, un po' perché ha insistito a scaldarsi con i caminetti più
>inefficienti. Perciò sono stati costretti a passare al carbone.

Hhahahahahahahahahah !!!
Ecco la rivoluzione industriale spiegata dai "politically correct" !!!

Ceeeerto !, ed i tuoi negri non hanno utilizzato i metalli perche' essendo piu'
"ecologici" non si sono bruciati le foreste e non ne avevano bisogno, vero ?
Ma che patetico cocomeraio !
Ma ci credi alle panzane che spari ?

>Per pompare l'acqua delle miniere l'evoluto inglese dovette copiare un
>giocattolo degli antichi greci: la macchina a vapore.

Altra spiegazione eco-umanistica che sputa su una delle piu' importanti
invenzioni della storia umana.

>Da qui si innescò un processo che, attraverso qualche genocidio, un paio di
>guerre mondiali, e un'infinità di guerriciole e stragi, ha portato l'uomo
>bianco fino all'invenzione di Internet.
La precisione e l' esattezza di questa "ricostruzione" bolscevico-umanitariota
lascia allibiti.

>Cioè di una cosa che col massimo impiego di energie e risorse, anche umane,
>quasi raggiunge gli stessi risultati che in Africa, da centinaia d'anni, si
>raggiungono col tam-tam.
Perche' non provi a collegarti ad internet con il tam-tam ?

>Ciò in estrema sintesi, ma se si vuole dimostrare la manifesta inferiorità
>dell'uomo bianco, basta leggere i suoi libri con l'occhio di chi sta
>dall'altra parte.

Bravo, allora vedi di traslocare armi e bagagli in Africa, dai tuoi "superiori"
uomini-scimmia negri, e di finirla di fare il negro di complemento su internet.

Vorra' dire che i tuoi "illuminati" pareri sull'uomo bianco ce li farai avere
con il tamburo!


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica.pds,it.scienza 
Subject: Re: Immigrati a casa loro: TUTTI e SUBITO
Date:  Sun, 13 Aug 2000 17:56:11 GMT 

On Thu, 3 Aug 2000 12:34:57 +0200, "Alessandro C."  , quotando
incompetentemente tutto il post precedente, ed usando un outlook non patchato,
il che lo qualifica uno sprovveduto ed incompetente principiante scrisse :

>Caspita, complimenti vivissimi. Addiritura quattro testi di ben tre autori
>diversi. Una bibliografia vermente approfondita e completa, "eccome". Non vi
>è proprio sfuggito nulla, eh?

1 ho gia' detto che e' una ricerca veloce, dato che non mi piace perdere tempo a
rispondere alle provocazioni di una scimmietta disturbatrice come te.

2 ho gia' detto che ce' la pagina della bibliografia

3 ci sono molte altre opere di autori piu' o meno velatamente razzisti, ma non
sono in italiano e non sono gratuitamente su internet, come "the bell curve" e
"the g factor"

4 se, per esempio un insegnante universitario iniziasse a dire che, per esempio
la META' della popolazione africana e' da classificare come DI RITARDATI MENTALI
se classificati secondo gli standard occidentali, e che lasciarli emigrare in
Europa significa condannare il nostro continente a divenire una discarica
terzomondiale di meticci analfabeti quanto tempo credi che ci metterebbe a
perdere il posto ?

Cosi' che le scimmiette su internet possono mettersi a fare baccano dicendo  che
i razzisti non hanno "scienziati seri" per  sostenere le loro teorie .


>Ecco, togli lo zecca (che non cosa centri) e mi hai fatto un bel
>complimento, umanista mi piace.
>Invece tu di umano non hai proprio nulla.

rileggi il mio mega post  "zecche"  :-)


>> hai tagliato it.scienza dal crosspost, perche' sai di essere un povero
>> sprovveduto, nemmeno capace di usare un newsreader correttamente, ed
>incapace di>> sostenere una qualsiasi discussione a carattere scientifico.
difatti

>Ho tagliato il crosspost su it.scienza (del quale al primo momento non mi
>ero accorto) per il semplice motivo che questa discussione non centra nulla
>con il ng it.scienza.
perche' li' ridono piu' forte alle castronerie che spari
>Studia.
non ho mai smesso


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica.pds,it.scienza 
Subject: Re: Immigrati a casa loro: TUTTI e SUBITO
Date:  Sun, 13 Aug 2000 17:56:15 GMT 

On Sat, 05 Aug 2000 16:46:16 GMT, "Steve"  wrote:


>E' vero gli uomini non sono tutti uguali ma ciò non vuol dire che possano
>godere di diritti inalienabili uguali per tutti.... L'intelligenza è innata
>ma va sviluppata, da qui il diritto all'istruzione per tutti(per lo meno di
>base...): una persona che non sa leggere potrà anche essere un genio, ma
>sarà sempre e comunque un genio incompreso...

sciocchezze irrilevanti
cosa vorrebbe dire ?

>Vero: i bianchi hanno sempre avuto un'attitudine per la tecnologia... Hanno
>saputo prendere le invenzioni e le tecniche di altri popoli e rielaborarle
>per i loro fini(mulino a vento, carta, polvere da sparo, ecc...) e anche
>costruirne di proprie...

hoo, ne abbiamo "anche" create di nostre !

meno male, credevo che i cattivi bianchi avessero solo rubacchiato la carta, la
polvere e le altre cazzatine che ho letto sul librino delle elementari di mia
nipote !   

>In quanto ad arte e architettura anche popoli come aztechi e inca hanno
>fatto cose pregevoli... Avevano un calendario molto avanzato, una religione
>barbara, sanguinaria e complessa...

sciocchezze.
Erano mucchi di sassi, costruiti senza lo straccio di un progetto o di un
calcolo strutturale,  culturalmente al limite estremo raggiungibile da
popolazioni che ancora oggi vivono allo stato primordiale nella giungla del
sudamerica.


>> Dato che i bianchi hanno anche un quoziente d'intelligenza SUPERIORE ai
>> negroidi, che hanno anche caratteri scimmieschi,  mi sembra che quella
>razziale>> sia una spiegazione perfettamente logica, oggi, purtroppo boicottata dall'
>> estabilishment catto-umanistico-umanitario, pesantemente influenzato dall'
>> ideologia comunista e dal retaggio cristiano, terrorizzato dallo
>spauracchio del>> nazi-razzismo-olocausto ed ammaestrato da una torma di intellettuali tutti
>piu'>> o meno venduti al regime di turno.

>Anche questo non so dove tu l'abbia preso...
>Francamente non penso sia dimostrabile a livello statistico che QUOZIENTE
>BIANCHI> QUOZIENTE NEGROIDI... 

invece lo e', da TUTTI i test condotti in questo senso.



>Ricordati che le maggiori invenzioni della nostra civiltà le hanno fatte
>singoli uomini, non la massa bianca... 

questa me la segno perche' e' forse la risposta piu' stupida abbia mai sentito !
La "massa bianca" ha creato la nostra civilta', bimbo, anche l' agricoltore del
neolitico che si accorse che i terreni arati erano piu'  fertili, anche il
fabbro mesopotamico che imparo' a lavorare il ferro contribuirono, ad elevarci
sopra delle miserabili razze,  inferiori alla nostra, incapaci di costruire la
ruota od un aratro.


>La civiltà azteca e Inca è stata
>disturbata da noi che  allora eravamo tecnologicamente e
>culturalmente(credo, se non altro non facevamo sacrifici umani!)
>superiori.... Cosa sarebbe diventata se gli Spagnoli non fossero mai
>arrivati?

Li "disurbammo" ?
Pensavo che un pugno di soldati spagnoli, armati di archibugi a miccia non sia
in grado di estinguere, mettiamo l' impero romano, se li mettessimo a combattere
l' uno contro l' altro, ma i primitivi imperi precolombiani si estinsero.
Una volta cacciati dalle grandi "citta'" che in realta', dal punto di vista
sociale ed economico erano ancora dei VILLAGGI, questi poveri selvaggi spauriti
non trovarono di meglio da fare che rifugiarsi nella foresta, dove vivono
tuttora :

Quale miglior prova dell'  inconsistenza di queste "civilta'"  ?


>Queste tue considerazioni mi sembrano uguali a quelle di Cesare Lombroso
>sulla presunta propensione a delinquere di un soggetto in base alla forma
>del suo cranio... Vedi, se non c'è una prova tangibile di quello che dici,
>potresti essere preso per pazzo(nella migliore delle ipotesi)... Io credo
ce' 

>che quel popolo abbia avuto + che altro sfortuna a nascere in una terra
>maledetta e bellissima(l'Africa o il Sud America flagellata di continuo da
>epidemie e catastrofi naturali molto + che da noi....) Ricordati che da noi
>è arrivato anche Gesù Cristo :-)

voi buonisti antirazzisti mi seppellite letteralmente sotto argomentazioni
validissime ed ineccepibili, non ce' che dire    :-)