free web hosting | free hosting | Business Hosting Services | Free Website Submission | shopping cart | php hosting
UNFORTUNATELY GREATNOW.COM IS CLOSING DOWN! More info

Free web hosting



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord 
Subject: Re: RAZZA LEGHISTA
Date:  Mon, 23 Feb 1998 00:52:08 GMT 

On 22 Feb 1998 17:36:01 +0100, al_male@hotmail.com ("Alberto MALE") wrote:

>A Torino la popolazione scolastica nelle elementari è in aumento
>soltanto per l'apporto di meridionali ed extracomunitari, e così 
>sarà presto in tutto il Nord.
Quando sento fare discorsi del genere mi viene voglia sul serio di prendere il
fucile e fare un po' di tiro a segno !!

e cosi' se l' Europa si riempie di negri per te e' una cosa positiva, perche'
"sale l'indice demografico"  !
Allora dichiariamo pure che anche le scimmie sono esseri umani (gli
ambientalisti sono gia' d'accordo), andiamo in Africa, carichiamo una nave di
scimmioni e sbarchiamoli in Italia, dandogli la cittadinanza, tanto l'
importante e' non far calare la demografia !

che cazzo me ne frega dell' indice demografico !
non voglio vedere la mia nazione e la mia razza imbastardite dai negri !

Se il calo demografico dovesse diventare un problema, a provvedere dovrebbe
essere lo stato : oggigiorno molte migliaia di persone fanno richieste di
adozione che rimangono insoddisfatte;  lo stato dovrebbe, allora creare dei
centri di inseminazione artificiale, dove si producano ovuli fecondati da
soggetti di buona qualita' razziale, da impiantare poi in volontarie bianche, o,
meglio in femmine di razze inferiori, a cui lasciare le fatiche ed i disagi del
parto, in modo che i legittimi genitori, adottivi o naturali possano mantenere
una vita produttiva senza i problemi, fisici, psichici ed economici che la
gravidanza puo' creare.


>E questa matto parla di eugenetica padana.
>Robe da pazzi.
tu sei il pazzo irrazionale che vuole vedere la sua razza sommersa dal letame
razziale dei negri.

>Alberto Male - Torino, città deleghistizzata.
e negrizzata



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica,soc.culture.italian,alt.revisionism 
Subject: Papon e Priebke : processi-panzana e propaganda giudaica
Date:  Thu, 02 Apr 1998 20:53:34 GMT 

Dopo Priebke eccovi il processo a Papon, un' altra "sentenza esemplare" contro
dei poveri vecchi  colpevoli ormai solo di essere ancora vivi, dopo 50 anni.

Come mai tutti adesso questi meravigliosi processi propagandistici ?
Per lo stesso motivo per cui e' stato girato "Schindler's list" : cercare di
consolidare il traballante castello di panzane che costituisce il famoso
"olocausto" : una delle la piu' grandi mistificazioni della storia.
Ormai sempre meno persone sono disposte a credere a questo mucchio di stronzate
che ci palleggiamo dal dopoguerra :
continuando di questo passo, vista l' eta' media delle "belve naziste"
sopravvissute ai sionisti ed ai loro compari  tocchera' mettersi a scoperchiare
le tombe per recuperare qualche "criminale" cui fare un bel processo-grancassa
della serie : noi-poverini-perseguitati-tutto-il-mondo-ce-l'ha-con-noi, mentre,
in Israele hanno praticamente ricostituito il sistema spartano, costituendo  una
casta di guerrieri sanguinari che, con la violenza opprime una vasta massa di
schiavi.



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica,it.politica.ulivo 
Subject: governo Prodi senza le palle
Date:  Sun, 05 Apr 1998 00:09:58 GMT 

Ho assistito, trasalendo, alle immagini della vera e propria guerriglia messa in
pratica dagli autonomi a Torino, fatto prevedibile ed annunciato, ciononostante
autorizzato dalle "autorita", della citta'e dello stato.
Vetri rotti, bombe di vernice, bombe carta e sprangate.
E cosa hanno trovato questi delinquenti ? 
Dei calabraghe !!
Un ministro dell'interno , un questore ed un sindaco che con il solito
menefreghismo vigliacco autorizzano qualsiasi porcata pur di tener buoni 'sti
elementi e preferiscono  calarsi le braghe che prendersi delle responsabilita'
ed  usare la forza.
Addirittura i cari "leoncavallini" sono giunti a Torino su un treno GRATUITO.

Domani ci sara' la protesta del "tir selvaggio" anche qui i camionisti, non
contenti di bloccare il traffico il resto dell' anno hanno iniziato la loro
protesta, cioe' di, ILLEGALMENTE bloccare il traffico su strade ed
autostrade.
La loro e' una protesta illegale perche' non e' uno sciopero, ma un vero e
proprio sabotaggio, un attentato alla sicurezza dei trasporti, fatto ai danni
degli utenti della strada.
Il motivo ? vogliono un finanziamento dallo stato !

Abbiamo assistito alla "protesta", in realta', anche qui una manifestazione di
violenza, da parte dei "disoccupati permanenti" di Napoli e di Palermo.
Il motivo ? qui, lo sanno anche i sassi, si bussa a soldi da sempre.

Abbiamo assistito, qualche tempo fa al misero spettacolo di Prodi che dopo aver 
annunciato durezza contro gli albanesi immigrati clandestinamente  quando la 
maggioranza degli adulti si era ormai data alla fuga mandava la celere contro
donne e bambini rimasti nei campi profughi.
Dopo aver fatto il gradasso con dei poveretti che non potevano difendersi Prodi,
senza alcun pudore si permette di offrire la centomila agli albanesi se
ritornano in patria senza disturbare troppo.

Quali conclusioni possiamo trarre ?

Dovremmo vergognarci davanti a tutto il mondo di un governo di cialtroni e di
vigliacchi come quello che dobbiamo sopportare,  un governo, ancora una volta
forte e prepotente con i deboli, con chi rispetta le regole e debole e vigliacco
con chi e' forte, con chi se ne frega e non ha paura.
Questo governo di caccole preferisce farsi taglieggiare da mille e mille
delinquentelli e facinorosi che reagire, tanto a pagare sono sempre i soliti
pantaloni, i deboli che pagano e stanno zitti.

Cosa ne pensano quei signori che, con il loro voto hanno mandato al  governo
questa classe politica indegna ?
Non vi vergognate neanche un po ?



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica,it.politica.ulivo 
Subject: Re: governo Prodi senza le palle
Date:  Tue, 07 Apr 1998 00:16:59 GMT 

On Sun, 05 Apr 1998 18:28:29 +0200, Giovanni Fini  wrote:

>No, ma proprio neanche un po'.
>E ti faccio notare che se venissero repressi brutalmente certi movimenti
>o certe manifestazioni (per i quali, beninteso, non ho la minima
>solidarieta' e/o vicinanza), anche l'espressione delle tue idee sarebbe
>brutalmente impedita. Ci hai mai pensato? La gente e' libera di
>manifestare il proprio pensiero, e se vengono commessi dei reati, e'
>giusto perseguirla DOPO che questi sono stati commessi, non PRIMA.
>Alltrimenti, c'e' da scommettere che con il tuo potenziale nazismo non
>saresti piu' in circolazione.

Mi risulta che negli Stati Uniti CHIUNQUE possa manifestare QUALSIASI opinione,
se senza manifestazioni violente.
In questo stato di merda invece, io se faccio discorsi razzisti sono passibile
di denuncia ( non preoccupatevi, che per internet ho preso le mie precauzioni)
una banda di squatters delinquenti, invece e' libera di invadere e mettere
sottosopra una citta' intera e nessuno dice niente,con un ministro degli interni
babbeo che minimizza e ci racconta la favoletta !

che provino a farlo negli USA quello che hanno fatto a Torino !
altro che il ministro babbeo, quelli gli spaccano il culo !

Mi chiedo cosa scrivera' ora Male, Torino, citta' deleghistizzata ma
squatterizzata ??
Un cazzo meglio la lega !



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica,it.politica.ulivo 
Subject: Fantozzi + Craxi = Prodi
Date:  Thu, 09 Apr 1998 23:42:54 GMT 

I trionfalismi prodiani di questi giorni, con la continua strombazzata dell'
Euro e del risanamento mi fanno, sinceramente pensare ad i discorsi del caro
Craxi, non faceva anche lui gli stessi discorsi  ?? 
"coraggio italiani, la lira e' forte, la borsa sale, l' economia va bene, le
esportazioni tirano...." durante la bufera di tangentopoli, quando la lira ando'
a picco il psi fece anche degli spot, che dicevano :  "peccato che non sia come
durante il governo Craxi, quando il marco era a 500 lire".

I discorsi che si sentono fare oggi ricordano molto quelli dei socialisti, cioe'
il voler dare importanza a dati che non rispecchiano il REALE andamento dell'
economia e fingere di ignorare la situazione catastrofica in cui si trova il
paese per colpa della vergognosa incompetenza della classe dirigente attuale 
( ferrovie al disastro, sanita' sotto accusa, allevatori alla rovina, fisco
strozzino, disoccupazione in aumento,commercianti allo stremo, delinquenza
inarrestabile).

Quanto poi al paragone con il ragionier Ugo, ditemi voi quale altro attore puo'
rappresentare meglio il mortadellone, l' impacciato, goffo, imbranato, maldestro
presidente fantoccio, personificazione dell' incapacita', misero riparo dietro
cui si cela il branco di pescicani che realmente governa questo paese.

Se Prodi e' Fantozzi..... a Bertinotti facciamo fare Filini ?   : o ]



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica,it.politica.ulivo 
Subject: Re: Fantozzi + Craxi = Prodi
Date:  Mon, 20 Apr 1998 23:35:26 GMT 

On Thu, 16 Apr 1998 15:23:23 +0200, "Andrea Cano"  wrote:

>Questo è massimalismo.... comunque ti rispondo:
>1) due secoli di ferrovie (binari ultracentenari) e dai la colpa ad un
>governo in carica da 2 anni?? Cos'e' Burlando, Superman ????

... e questa e' superficialita'  !
Lo stesso materiale ferroviario che, adesso si sta sfasciando nei due secoli
passati aveva funzionato piuttosto bene, mi pare !!
Come mai solo adesso sono cominciati gli incidenti ?
Perche'il tuo grande amico Burlando ha ricevuto l' ordine di tagliare le spese,
nell' opera di "risanamento" prodiana; solo che, invece di tagliare i veri
sprechi, che sono gli esuberi, le masse di passacarte assunte per clientelismo
si tagliano le spese legate alla sicurezza, le ispezioni, le revisioni e la
manutenzione.
Certo, le ferrovie sono un settore di stato notoriamente occupato dai comunisti,
non si poteva mica trasferirli da qualche altra parte a lavorare sul serio,
votano comunista, e questo basta a garantirgli lo stipendio, anche se non si
ammazzano precisamente di lavoro.
I risultati quali sono ? 
Sono che adesso, dopo due anni di incuria il materiale ferroviario sta andando
in malora  !!
Hanno un bel dirci "non e' colpa nostra", perche', di chi sarebbe colpa, dello
spirito santo ??
La catena di incidenti in cui sono state coinvolte le ferrovie italiane e'
qualcosa senza precedenti, ed e' scandaloso che il diretto interessato, ossia il
ministro dei trasporti invece di prendersi le sue responsabilita' si permetta di
creare allarmismi veneggiando di "sabotaggi".

>2) Perche' la sanita' e' sotto accusa ?? Di Bella sono 25 anni che la mena
>con questa storia, ma solo quest'anno e' uscito fuori..... strano, vero? 25
>anni di silenzio ed ora... toh, chi si vede !

giusto   !!!!
Anche Di Bella fa parte del mega complotto, come i "sabotaggi" delle ferrovie
italiane.
Anche la gente che a Roma ci ha rimesso gli occhi per un caso di incuria e
malasanita' era gente pagata da Berlusconi.
Tra l' altro nel caso di roma l' agente patogeno in questione e' un batterio
scarsamente aggressivo, che, piu' che altro genera tossinfezioni alimentari, 
quindi faceva parte di quei un ceppi mutati, super-resistenti, che proliferano
negli ambienti ospedalieri scarsamente curati.
Anche i batteri mutati, roba da Romania.

>3) Allevatori in rovina ?? Ma se hanno frodato piu' loro che tutta
>tangentopoli ! Il Consiglio Europeo intero ci ha ammoniti di non
>rimborsarli, ed io personalmente ho visto in Veneto interi allevamenti di
>vacche con un solo orecchio (giuro!), segno che gli allevatori si erano
>intascati il contributo per l'abbattimento dei capi....senza averli
>abbattuti.

C' e'stato chi ha frodato e chi e' stato onesto, e lo stato, "democraticamente"
ha punito tutti indiscriminatamente !
Come al solito, in Italia non c'e' la voonta' o la capacita' per trovare chi
froda, e si colpisce alla cieca.
Tanto poi, a pagare ed a stare zitta e' sempre la gente semplice, onesta, che
lavora ed ha paura.
Gli arroganti impuniti lazzaroni fanno il loro comodo alla faccia di tutti, con
questo governo di smidollati che sta a guardare grattandosi la pancia.

>4)  Il fisco e la disoccupazione stanno diminuendo, anche se lentamente.
>Cosa volevi, che il paese si risanasse, le tasse crollassero e l'occupazione
>esplodesse, TUTTO INSIEME ???? L'economia e' chiara in questo (una delle sue
>poche certezze): e' semplicemente impossibile. PRIMA si risanano i conti,
>POI si pensa (e siamo gia' in questa fase) alle variabili fiscali ed
>occupazionali.

E via col "risanamento" !
Questo risanamento di cui tanto favoleggiate e' solo un' operazione di facciata,
per tappare i buchi che facevano gocciolare soldi in bocca a clientele che non
vi servono piu'  ed ad aprirne altri per le clientele e le amicizie che vi siete
creati ex-novo ( rottamazioni,lavori socialmente
inutili,giubilei,assistenzialismi vari).
Gli enti inutili, per dirne una,  sono stati cancellati ??
NOO !!
Ancora oggi dobbiamo pagare la tassa al  "consorzio di bonifica" un carrozzone
inutile, che ancora esiste e mangia denaro solo perche' NON LO SI VUOLE
eliminare. Naturalmente gli scribacchini burocrati dipendenti di questi enti
cosa voteranno ??   e' un mistero, il voto e' segreto !
E questo sarebbe risanamento ??

>5) I commercianti sono allo stremo perche' troppo tutelati. Siamo il paese
>AL MONDO con il piu' alto numero di esercizi commerciali per cento abitanti,
>e vogliamo che campino tutti felici? E' la legge del liberismo....
BALLE !!

La legge che abolisce le licenze negli esercizi commerciali e' una RAPPRESAGLIA
che il governo comunistoide ha architettato per COLPIRE GLI ELETTORI DEL POLO.
Sapete che e' il ceto medio il vostro nemico e state montando una serie di
misure per demolirlo, impoverirlo, prenderlo per fame.
Coccolatissimi invece i dipendenti pubblici, i cassintegrati a vita, e, nuovi
nuovi i disoccupati del meridione, ai quali si danno i lavori "utili"
socialmente, si creano le famose "cooperative", e dai quali si ottiene,
naturalmente il voto per i Bassolino e gli Orlando.

Anche i falsi invalidi sono tutti al loro posto, e ricevono regolarmente l'
assegnino, con gli auguri dei pantaloni italiani.
Curiosita' :  guarda caso le tre regioni italiane con la piu' alta percentuale
di invalidi ( presumibilmente falsi in buona parte ) sono Umbria, Marche e
Toscana, regioni tradizionalmente "rosse".



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica,it.politica.ulivo 
Subject: Re: Fantozzi + Craxi = Prodi
Date:  Thu, 23 Apr 1998 17:39:17 GMT 

On Tue, 21 Apr 1998 08:36:27 GMT, gfini@dada.it (Giovanni Fini) wrote:
>On Mon, 20 Apr 1998 23:35:26 GMT, rcaudan.blig@usa.net  (Romeo Caudan)
>Avevo deciso di non rispondere piu' al Caudan, ma le sue ultime

chi tace acconsente 

>asserzioni sulle ferrovie denotano la piu' completa ignoranza in fatto
>di realta' ferroviaria; tale ignoranza, devo convenire, non e'
grazie.
Ho vissuto in mezzo ai treni fino al 23 anno di eta' ,ci ho viaggiato sopra per
qualche decina di migliaia di km, ho abitato appiccicato ad una linea
ferroviaria per la meta'della mia esistenza,ho avuto il padre in ferrovia ma
resto un ignorante in materia.
Vabbe'  gli esami non finiscono mai, come diceva quel tale...

>demerito della persona in oggetto, ma della clamorosa campagna di
>stampa messa in atto da tutti, ma proprio tutti i mass media. A
>parziale difesa non del governo, ma dell'obiettivita', terrei a
certo,  nooon del governo

>precisare qualcosa.
>Non e' vero che gli incidenti e i disservizi sono cominciati solo ora.
>Rimarranno tutti sorpresi che gli "incidenti" ferroviari sono
>addirittura diminuiti (di pochissimo, potrei dire che sono stazionari)
hahhahhahhaa  !!
hhahhahh  huhuuhhuuhhhhh ! !!!

Questa e'  la migliore della settimana !!
crosspostala su it.barzellette !!

>rispetto agli anni precedenti, eppure e' cosi'. Semplicemente, viene
>classificato "incidente ferroviario" il comunissimo fatto che il freno
>di una vettura rimanga incollato e che cominci a emettere un po' di
>fumo ed eventualmente una fiammata (basta sfrenarlo e tutto va a
fiammate, fumo,  tutto normale  !!
cacchio, questa opposizione lega-fascista la fa lunga per delle cavolate, cosa
vuoi che siano un po'di fiammate da un ceppo !
( intanto una carrozza e' andata a fuoco proprio in circostanze analoghe )
Anche quei fascistacci dei NAS,  hanno chiuso delle sale operatorie per mancanza
di igiene, cosa vuoi che sia un po' di cricca su un paio di ferri chirurgici ?
Questa opposizione filoberlusconiana non sa piu' cosa inventarsi   : o ]]]

A prescindere dalla gravita' dell' incidente citato ( fiammate e scintille dai
ceppi dei freni ) il fatto e' indice del grave stato di abbandono in cui versano
le FS, per i motivi da me citati

>posto), guasti ai mezzi di trazione (che sono sempre successi; i guai
>dell'ETR500 hanno ben altre origini), gli investimenti ai passaggi a
>livello, ecc.
>E poi, qualche tempo fa non ci si ritrovava sul giornale per qualsiasi
>fesseria.
Ringraziamo "Il giornale", e i TG di Berlusconi, o il deragliamento del
Pendolino sarebbe finito a pagina 16, tra la cronaca sportiva e i necrologi, a
lasciar fare ai giornali di regime.

>Non sono due anni di incuria che hanno portato FS ad essere quello che
>sono... sono molti di piu'. Il problema viene da lontano, e per

fatto sta' che il boom di incidenti lo abbiamo avuto solo ora.

>risolverlo completamente occorrerebbero, pare, 500.000 miliardi.
>Glielo presenti tu il conto all'Italia? 
Lo fara' Prodi.  Dopo le elezioni.

i soldi verranno poi imboscati per distribuirli poco prima delle elezioni
successive.

>Sul resto non intervengo, ma mi limito solo a notare il livore con cui
>il Caudan si scaglia contro tutto e contro tutti, adistribuendo a
>piene mani il titolo di "comunista". Ora, a parte il fatto che la
>parola "comunismo" e' usata sempre di piu' a proposito e che non e'

comunisti = pidiessini + rifondaroli

pidiessini = furbastri + grulli
rifondaroli = bandiera rozza + snob rossi


furbastri :
    falsi invalidi
    cassintegrati a vita
    dipendenti pubblici cappuccinari
    raccomandati
    doppiolavoristi
    imboscati
    ruffiani 
    elettori di Orlando
    elettori di Bassolino
    lavoratori socialmente inutili
    spazzini napoletani
    
grulli :
    ambiental-pacifisti   
    zecche
    liberal
    voglio-bene-a-tutti
    auspicolasocietamultirazziale        
    prodicihaportatoineuropa

bandiera rozza :
    cafoni che si bevono ancora i seguenti slogan :
             "lavorare meno per lavorare tutti"
             "casa e lavoro per tutti"
             "abbasso i padroni"
             "potere agli operai"
    abitanti del Mugello  (Q.I.  medio 70)
    analfabeti
    anacronistici
    arteriosclerotici
    astiosi
    astronzi
    autonomi 

snob rossi
    lettori del manifesto
    zecche
    intellettuali 
    Umberto Eco
    Faustino
    Enrico Ghezzi



  :o ]]]]]        bye    



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.discussioni.litigi,soc.culture.italian 
Subject: pedofilia : solo gli occidentali ?
Date:  Wed, 03 Jun 1998 01:57:16 GMT 


Questo e' un periodo in cui si sente un gran parlare di pedofilia, con tristi
figuri che molestano bambini di nove o dieci anni che, una volta arrestati
scampano a linciaggi, pestaggi in carcere, pesanti condanne detentive, proposte
di castrazione chimica e non, proposte di pena capitale.

Sembra quindi che verso i pedofili il sentimento comune sia di totale disprezzo
senza riserve.

Ma questo solo per i pedofili occidentali, bianchi europei o nordamericani;
nessuno per esempio sembra meravigliarsi che in Africa  o tra gli indios sia
normale che una bambina resti gravida a dieci anni, o che, come capita spesso il
padre del nascituro sia il padre od il fratello della bambina.

Nessuno parla di pedofilia o si scandalizza allora !

Il limite d' eta' sotto cui scatta la  pedofilia e' uguale per tutti ?
Non sono queste popolazioni "uguali a noi" come ci si impone a voler credere ?
O, piuttosto questa eguaglianza sbandierata ai quattro venti e' solo un ipocrita
e caritatevole espressione metaforica, di chi, in realta' li considera degli
esseri con pulsioni e pensieri meno che umani  ?
che attribuisce 




From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.discussioni.litigi 
Subject: cinema italiano = pattume
Date:  Wed, 01 Jul 1998 01:01:27 GMT 

Non so se avete notato, ma, ultimamente la televisione, sia da parte Rai che,
purtroppo da Mediaset tenta continuamente di propinarci delle mostruose porcate,
delle schifezze,delle cacate, dei polpettoni di sceneggiati pallosissimi,
telefilm vomitevoli,  ed addirittura delle pacchianissime, miserevoli,
terzomondiali telenovele, udite udite     "made in Italy".
Riconoscere una meravigliosa opera del cinema italiano e' davvero facile, e, di
solito bastano un paio di secondi :
Se gli attori sono cani, ma cagnacci incapaci, che fanno PENA, se l'audio fa
schifo, il trucco fa schifo, la fotografia e' scadente, il soggetto e'
miserabile, la sceneggiatura non sta in piedi ed i dialoghi sembrano scritti da
un decerebrato allora, probabilmente e' un film italiano !!      :-(((((

Non sono il solo a pensarla cosi' :  da diverso tempo i geni creatori, i fulgidi
artisti del cinema nostrano erano infatti preoccupati :
Nessuno, in patria, a quanto pare aveva voglia di sputtanarsi dei soldi per
ammirare i loro capolavori, non parliamo all' estero !

Come al solito nel belpaese, quando un prodotto fa schifo e viene snobbato non
ci si preoccupa di migliorarlo, ma di fare i ruffiani da tutte le parti per
fregare la concorrenza ed acquisire privilegi ( vedi automobili e computers).
Detto ? Fatto !  Ecco la nuova legge !!  D' ora in poi ogni televisione in
Italia dovra' trasmettere una quota fissa di film prodotti in Italia ed un altra
quota di film prodotti nella famosa "Europa Unita".

contenti ??
Viva il mercato e la concorrenza !
Viva la liberta' !

Non bastavano MILIARDI sputtanati indegnamente, elargiti ai "giovani registi
impegnati", che producano film "ad alto contenuto culturale", massa di cazzari,
pataccari, sbafatori e scrocconi !! dilettanti presuntuosi ed  incapaci  !!

Non bastava, ci voleva anche la tv di regime !
Benissimo, via alle piovre, al posto al sole, al fantasma per amore, ai ladri di
bambini, ai pupi avati, ai ragazzi del muretto ed a mille altre miserabili
schifezze , che persone con un minimo di gusto si VERGOGNEREBBERO di presentare
in televisione.

Perche' la gente non si incazza ?

Facciamo un falo' dei libretti di abbonamento rai.

Se ancora non sei abbonato a quel vergognoso carrozzone che e' la rai 
NON BUTTARE VIA I SOLDI.

P.S.  so che il film di quel pataccaro di pupi avati non e' stato ammesso a
rappresentare l'Italia : COMPLIMENTI !!!
Classico regista "italiano" : lui fa film d' amooore, dove tuuutti si vogliono
bene, si amano, si odiano..... bllllaaaaaahh !! come SI PUO' buttare dei soldi
per vedere cazzate simili ?




From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.discussioni.litigi 
Subject: mediamente ed "il grillo" parlano di computer !
Date:  Wed, 01 Jul 1998 01:02:40 GMT 


.............  praticamente vergini che parlano di sesso !


Il solito approccio "italiano" ai mutamenti tecnologici : invece di affrontare
SERIAMENTE l' argomento, si chiamano i "sociologhi", gli psicoantropologhi
artisti-intellettual-filosofo-epistemologi  che vengono a farci la lezioncina di
"informatica umanistica", citando tanti autori, professori, opinionisti che di
computer non sanno, tipicamente  una mazza ma che ne raccontano gli aspetti
"sociali" ed epistemologici.

Perche' , una volta tanto non si prova ad affrontare SERIAMENTE l' argomento,
divulgando un' informazione TECNICA invece delle scemenze dell' intellettuale di
turno ?

Perche', purtroppo, in Italia ogni aspetto dell' informazione e dell' istruzione
e' occupato da intellettuali smidollati che non permettono ad un' informazione
differente dai loro castelli in aria di arrivare al pubblico.

Unico esempio di programma di informazione tecnica sull' informatica nella tv
italiana :
le lezioncine del "consorzio Nettuno"  su rai 3 : sparpagliate, non in ordine
cronologico e trasmesse, naturalmente agli orari di rai 3 :  dalle 2 alle 3 di
notte !!
Anche questo programma purtroppo risentiva dell' impostazione burocratica e
cattedratica della scuola italiana :  un professore che spiega davanti ad una
lavagna; senza preoccuparsi di fare esempi comprensibili o solo di far
intravedere un computer, quindi quasi inutili.


A proposito de "il grillo" : 

Mi sembra che piu' agli insetti la platea di quella trasmissione, composta dai
soliti sfigatissimi, imbranati e complessati liceali faccia pensare ad un '
altra famiglia di artropodi :

Il nome del programma sarebbe piu' appropriato in "Le zecche"   :o ))))



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.discussioni.litigi,it.politica,soc.culture.italian 
Subject: Re: Per quella cosa buffa chiamata Romea Caudan
Date:  Fri, 10 Jul 1998 23:56:39 GMT 

On Fri, 10 Jul 1998 16:33:36 +0100, Enrico Fusi  wrote:

>Romeo Caudan ha scritto:

>> che cacchio vuol dire "in tutti quei paesi" ?
>> L Italia non lo ha fatto, vorrai dire l' Unione Sovietica....  peccato che li'
>> le statue di Lenin siano state fatte saltare  !

>No, c'erano anche USA , UK e Francia, piu' le milizie partigiane,( molto diffuse
>proprio neiposti dove adesso ci sono le vie Togliatti ),e considerando l'estensione
>dell'impero coloniale, direi quindi la gran parte del mondo.
Stavo dicendo che le "vie Lenin" sono rimaste solo in Italia, e tu mi tiri fuori
gli Usa e la Francia.
Strano l'intervento in tuo aiuto del noto grande amico dei comunisti Pizzi.


>Il valore di un esercito NON si misura solo negli uomini, ma nel comando.
>Un comando che manda un esercito contro una coalizione dieci volte piu' numerosa
>quando non ha la potenza di fuoco sufficiente a contrastarla, E' UN COMANDO DI
>COGLIONI.
infatti bisogna attaccare solo quando si e' grandi e grossi....
in modo da schiacciare il nemico, solo con il peso.
Ho gia'detto che voi comunisti ed i vostri amici/nemici americani avete il culto
della forza bruta.


>E infatti,
>HANNO PERSO.
>HANNO P-E-R-S-O.
>E quando uno PERDE, non e' che gli venga chiesto IL PERCHE'.
>Hai perso e basta.

Ignoranza ed arroganza vanno mano nella mano.
La tua conoscenza di storia si ferma al fatto che la Germania abbia perso, cosa
che ripeti come una filastrocca.
Non sai un cazzo.

>> Ciononostante e' stata sul punto di vincere !!!!!!

>E ciononostate HA PERSO.E perdere NONOSTANTE SI SIA SUL PUNTO DI VINCERE e' ancora piu'
>da coglioni.
>Come dire, ero in vantaggio 3 a zero, quando mi hanno segnato 4 gol.....che bravo che
>sono.

>Qualcuno ti ha mai detto che rompere i coglioni a uno che e' TRE voltre piu' grosso di
>te
>NON E' IL MASSIMO DELLA FURBIZIA?

>Che accidenti di pensiero strategico puo' essere quello di una nazione che pensa di
>mettersi contro
>un avversario piu' numeroso di dieci volte e poi di non avere un problema NUMERICO?
>Dei GENII della strategia...


                                              N O N   S A I   U N  C A Z Z O .

Solo battutine idiote.
Sei cosi' ignorante che non sai che la Germania fu AGGREDITA da Francia ed
Inghilterra, che le dichiararono guerra durante la campagna di Polonia.
Ma tu sei rimasto ai luoghi comuni, ai discorsi tipo "la Germania voleva
conquistare il mondo" ed ai film di John Wayne, come il tuo amico di Cypress.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica,soc.culture.italian,it.cultura.storia 
Subject: Re: Per quella cosa buffa chiamata Romea Caudan
Date:  Fri, 24 Jul 1998 08:06:19 GMT 

On Fri, 10 Jul 1998 12:30:08 +0000, Paolo Pizzi 
wrote:

>un cazzone ignorante e qualunquista wrote:
>
>> Il valore di un esercito NON si misura solo negli uomini, ma nel comando.
>> Un comando che manda un esercito contro una coalizione dieci volte piu' numerosa
>> quando non ha la potenza di fuoco sufficiente a contrastarla, E' UN COMANDO DI
>> COGLIONI.

>Vero Enrico, e il comandante supremo era decisamente il piu' coglione
>di tutti. Riassumendo qualcuno degli strafalcioni con i quali in
>pratica Hitler si e' sparato nelle palle. In ordine cronologico:

>Prima della guerra

>- Inutile disegno e costruzione di migliaia di "Zerstorser" 
>  (Me 110 etc.), aerei che pretendevano di essere allo stesso tempo 
>  caccia e bombardieri. Quando furono usati come scorta dei 
>  bombardieri nella battaglia d'Inghilterra furono letteralmente 
>  massacrati dalla RAF e cosi' la Luftwaffe fu costretta ad 

L'  "eroica"  RAF aveva il radar, e sapeva in anticipo tutte le mosse del
nemico, data la compromissione dell' apparecchio usato dai tedeschi per criptare
i messaggi, fatto questo dovuto a TRADIMENTO.
Mi risulta inoltre che, nel '41 la luftwaffe scarico' su Londra una quantita' di
esplosivo mostruosa lavorando pressoche' indisturbata, essendo la RAF quasi
spazzata via.

A questo proposito si e'discusso se fosse stata una buona mossa quella di
bombardare alla cieca una citta' enorme come Londra invece di dare il "colpo di
grazia" alla raf, ma questa mossa e' da cercare nella volonta' di Hitler di
fiaccare la volonta' di resistere degli inglesi, ed arrivare rapidamente alla
pace, cosa che Hitler chiese a piu' riprese, anche da quando era in vantaggio
nettissimo sugli alleati.

>  implementare la "scorta della scorta."
>  Al loro posto Hitler avrebbe dovuto spingere per il disegno e la
>  realizzazione di bombardieri pesanti a lungo raggio (come gia' 
>  facevano inglesi e americani alla fine degli anni 30) che avrebbero 

E' facile parlare con il senno di poi.
Certo i cacciabombardieri diedero un grande vantaggio alla whermacht quando
furono usati per l' attacco tattico in appoggio alle forze di terra.
Certo le  vostre famose "fortezze volanti" non diedero una gran prova nel '42 e
nel '43 quando,  inviate a massa a bombardare la Germania finirono DECIMATE
dalla Luftwaffe.

>  consentito ai tedeschi di bombardare le fabbriche belliche russe 
>  negli Urali dal 41 in poi.

Chi cazzo poteva saperlo che i Russi avrebbero spostato le fabbriche al di la'
degli Urali ?
Le esigenze strategiche erano differenti, e non includevano la necessita' di
bombardieri a lungo raggio.

>- Inutile costruzione di costosissime corazzate (piu' che altro
>  usate come "status symbol" e "fleet in being," che comunque non
Come la Von Spee, INCUBO dei trasporti alleati.

>  avrebbero mai potuto per numero rivaleggiare con la Royal Navy.)
>  Se gli stessi soldi e risorse fossero stati utilizzati per
>  costruire sottomarini la Germania avrebbe iniziato la guerra
>  con una flotta di due o tre centinaia di U-Boote invece che solo
>  una trentina. Il risultato sarebbe stato drammatico.
Lo puoi dire forte !!!!!

>  Hitler avrebbe dovuto cacciare Raeder molto prima e sostituirlo
>  con Doenitz alla fine degli anni 30.
E'  una questione di politica, non di strategia militare
Anche Chamberlain non mi sembra fece una politica estera molto lungimirante,
anche il tuo idolo F.D.R. con la sua politica isolazionista mise in mostra il
vero spirito degli Usa, il loro cinismo, e la loro attitudine a comportarsi da
sciacalli, che aspettano che gli altri si scannino per poi venire a raccogliere
le ossa.

>- L'alleanza militare con Mussolini fu un grosso errore. Un Italia
E via con il senno di poi !!
Se l' Italia si fosse comportata come un alleato affidabile, anziche' come uno
stato dittatoriale da operetta avrebbe potuto essere un alleato prezioso,
liquidando le piazzaforti inglesi di Malta e Cipro e costituendo un prezioso
trampolino per l' Africa, quindi per il petrolio libico e per i rifornimenti
all' Africa Korps.

>  e una Spagna neutrali avrebbero rimosso il Mediterraneo interamente
>  dal teatro di guerra e costretto gli inglesi a violare la nostra
>  neutralita' per attaccare la Germania da Sud, cosa che non avrebbero 
>  mai fatto (vedi le famose lettere di Churchill a Mussolini,) almeno

Certoooo, come non avrebbero invaso la Norvegia se i tedeschi non li avessero
preceduti.
Gran brave persone questi inglesi.
Chiediamolo agli irlandesi, agli indiani od ai boeri.

>Durante la guerra
>- Inutile speranza di mettere gli inglesi fuori dal conflitto con
>  trattative. Atteggiamento che permise alla forza di spedizione
>  inglese di scappare dalla Francia nel 40 (Dunkirk) mentre le 

Qui rispondi al tuo ottuso amico bolognese che canzona i tedeschi per aver perso
contro un nemico piu' forte.
Le forze inglesi erano circondate da quelle tedesche, sarebbe bastato un ordine
e sarebbero state ridotte in polpette.
Ciononostante Hitler si rimise a trattare, facendo finta di non accorgersi che
gli inglesi stavano eroicamente filandosela.
Questo e' il motivo per cui la Germania perse la guerra !
Il "pazzo dittatore", che "voleva conquistare il mondo" che continuamente pur
avendo la vittoria in mano chiede la pace, i "buoni", "generosi" inglesi che,
invece tramano, masticando fiele per le sconfitte per distruggere, uccidere,
massacrare.
Oggi si legge del terribile potere dei gas nervini, arma di distruzione di massa
terrificante.
Da chi furono scoperti questi temibili agenti chimici ?
Dai tedeschi !!
All' inizio della guerra avevano migliaia di tonnellate di gas nervini, pronti
all' uso !  sarebbero bastati una decina di aeroplani per spargere la morte su
Londra, e, presumubilmente terminare il conflitto entro una settimana.
Ciononostante NON FURONO USATI, presumibilmente perche' il "sanguinario
dittatore" che, durante la prima guerra mondiale era stato colpito dall' iprite
rifiuto' di estendere ad orrori simili il conflitto.
Il "bonario", "simpatico" Churchill invece la pensava diversamente, dato che e'
dimostrato che, dietro ordine di Churchill in Inghilterra si fecero ricerche
intensive per ARMI BATTERIOLOGICHE.
Oggigiorno un' isoletta al largo delle coste scozzesi e' tuttora impraticabile,
perche' contaminata dalle spore del Bacillus Anthracis durante la guerra.


>  divisioni corazzate tedesche erano state fermate da Hitler nella 
>  speranza di "far ragionare" gli inglesi.
>- Operazione "Seeloewe", ovvero l'invasione delle isole britanniche.
>  Mai piu' grande follia militare fu concepita. Amesso che la Luftwaffe
>  fosse riuscita a ridurre l'efficacia della RAF (e ci andarono vicini,
>  anche se ad un costo di aeroplani e macchine semplicemente ridicolo)
>  non vedo proprio come la forza di invasione sarebbe potuta riuscire a 
>  superare indenne la Home Fleet, 10 volte superiore a cio' che aveva 
>  la Kriegsmarine disponibile per l'operazione.

E' chiaro che, a quelle condizioni lo sbarco non sarebbe stato possibile,
difatti non fu effettuato.
Fu un' operazione preparata se si fosse riusciti a guadagnare una superiorita'
aerea determinante e ad eliminare la flotta inglese.

>- Bombardamenti di Londra, Coventry etc. La speranza era di
>terrorizzarli
E questo sarebbe stato un errore militare ?
Fu una mossa che ebbe un effetto devastante sul potenziale industriale inglese, 
e che li rese ancora piu' dipendenti dai convogli americani, vena giugulare che,
per un soffio non si riusci' a tagliare !

>  come fece la Luftwaffe a Guernica durante la guerra civile spagnola.
>  Il risultato invece fu di farli incazzare a tal punto che qualche anno
>  dopo "bomber" Harris fu autorizzato a compiere massacri di centinaia
>di
>  migliaia di civili nelle citta' tedesche (Amburgo, Dresda, Berlino
>etc.)

Viva gli alleati buoni e generosi, abbasso i tedeschi cattivi !
Tribunali militari speciali per i "criminali di guerra" !
Due pesi e due misure !

>- Delegare agli italiani l'attacco ai Balcani (seppure indirettamente)
>  fu un errore colossale. Il risultato fu disatroso (in realta' erano
>  i greci a "spezzarci la schiena" finche' non arrivo' la Wehrmacht) e
>  comporto' enormi ritardi sul fronte russo che finirono con l'essere
>  fatali.
Gia'  detto..... piccole manie di grandezza italiane.

>- Attaccare i sovietici fu un altro errore colossale. Stalin avrebbe 
>  attaccato magari un anno dopo, ma la mossa avrebbe obbligato il 
>  Giappone ad entrare in guerra contro i russi che non avrebbero quindi 
>  potuto spostare le armate siberiane e salvare cosi' Mosca.
Non lo avrebbero fatto ugualmente se non fosse stato per il traditore all'
ambasciata tedesca di Tokyo richard sorge !!!!!!
L' esercito russo si sfascio' come un castello di carte.
Nessuno voleva combattere per Stalin, ed i tedeschi catturarono decine di
migliaia di prigionieri, avanzando sino Mosca ed il caucaso.
Solo a quel punto i russi furono in grado di reagire efficacemente !
Dopo aver perso meta' del territorio utile !
Sui libri degli storici di regime si legge dell' operazione barbarossa come di
un disastro militare per la Germania, ma la fase iniziale fu un successo senza
precedenti !!!

>- Dichiarare guerra agli USA l'8 dicembre 41. Se Hitler non lo avesse 
>  fatto gli americani sarebbero entrati in guerra contro la Germania 
>  almeno un anno dopo e questo avrebbe consentito ad Hitler di preparare 
>  l'operazione "drumroll" in modo assai piu' efficace. L'operazione 
>  drumroll era l'attivita' dei sottomarini tedeschi a largo della
>Eastern 
>  Seaboard. Con pochissimi sottomarini nel 42 riuscirono ad affondare
Hitler tardo' ad attaccare i cargo americani proprio per non irritarli e per
ritardare la loro entrata in guerra.
Anche questa, letta su un libro di regime e' stata definita una "cazzata fatta
da Hitler"  mettetevi d' accordo !

>- Rinunciare all'invasione di Malta nel 42 quando l'isola era allo
>  stremo dopo i bombardamenti di X Fliegerkorps e R.A.
... infatti...   Malta era da schiacciare ad ogni costo.
Errore capitale

>- Trasferire X Fliegerkorps in Russia e dare cosi' la possibilita'
>  a Malta di ricostruire una forza aerea che in ultimo massacro'
>  i convogli verso la Libia e fu determinante nella sconfitta di
>  El Alamein.
 come sopra

>- Inutile resistenza a Stalingrado per tenere la citta'. La Wehrmacht
>  avrebbe dovuto abbandonare la citta' quando era ancora in tempo, prima
>  di farsi accerchiare dai russi. Cosa consigliata ad Hitler da tutti
>  i suoi generali.

controllando Stalingrado si poteva controllare la navigazione sul  Volga,
arteria di primaria importanza.
L' entita' delle forze inviate a circondarla stupi' tutti.
Certo che se si sapeva come sarebbe andata a finire si sarebbe agito
diversamente.
Il generale Pizzi cosa avrebbe ordinato ?
Una bella ritirata generale di solo tremila km , nella steppa gelata, con i
russi alle calcagna.
Altro che Stalingrado sarebbe stato !
Almeno li' poterono combattere fortificati  !
Fu la mancanza di rifornimenti a causare la sconfitta.
E il tradimento di quel PORCO di paulus, che collaboro' con il nemico.

>- Operazione Zitadelle (Kursk.) Iniziata troppo tardi per aspettare i
>  carri di nuovo tipo che comunque non fecere in tempo ad arrivare
>  in numero determinante. Il tempo gioco' in favore dei russi che
>  prepararono la battaglia in modo esemplare e la vinsero, iniziando
>  cosi' la lenta marcia verso Berlino.
come sopra.

>E mi fermo qui. Gli errori successivi furono in pratica determinati
>da quelli che ho citato e dalla situazione che andava progressivamente
>deteriorando.
>In genere gli errori di Hitler erano determinati dalla sua ignoranza
>strategico-militare 
che lo porto'  ad inventare il blitzkrieg, ed a gettare tutti i fondamenti delle
tecniche militari moderne.

>e dal suo carattere iracondo che non tollerava
>che le cose non andassero esattamente come pensava lui.Con questo
>si spiegano certi repentini "licenziamenti" (Guderian etc.) e certe
>decisioni clamorose (Stalingrado etc.)

>Ho citato solo gli errori militari, se dovessi anche citare gli errori
>politici ci vorrebbe una settimana :-)
Come politico Hitler non valeva poi molto : ))))))))))))

La NSDAP aveva sette membri quando la fondo'.
In pochi anni ne ebbe milioni.

La Germania era un paese schiacciato, umiliato e depredato dalle potenze
vincitrici della prima guerra mondiale.
In pochi anni divenne una potenza che fece tremare il mondo.

E' facile oggi, a guerra finita fare i cacasenno.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica,soc.culture.italian,it.cultura.storia 
Subject: Re: Per quella cosa buffa chiamata Romea Caudan
Date:  Fri, 24 Jul 1998 08:07:47 GMT 

On Tue, 21 Jul 1998 19:32:56 +0000, Paolo Pizzi 
wrote:
>Romeo Caudan wrote:

>> intendevo dire che si trattava di un esercito di eccezionale valore, 
>> che non si sarebbe fatto prendere a calci nel culo dagli indiani o 
>> dai vietnamiti !

>Mmmmm interessante, hai mai visto la Wehrmacht combattere nella
>GIUNGLA? Non credo che avrebbero fatto un grande spettacolo, sai
>com'e' i PzKw VI non e' che siano di molta utilita' in ambienti
>del genere... Ci arrivi a capirlo o ti serve un disegnino?

Hu Hu,  certo, forse per combattere una guerra serve anche una strategia.
I tuoi eroi americani nel Vietnam dimostrarono di non averla e di essere un
branco di marmocchi viziati che, scesi dall' aereo si cacano sotto, frignano in
trincea ed aspettano solo le licenze per scopare, drogarsi e divertirsi.

Le prime caratteristiche di un soldato sono quelle di possedere disciplina e
spirito di sacrificio, ma gli americani, gia' detto, non  hanno mai avuto ne' l'
una ne' l' altra;  come un bambinetto viziato che chiama la mamma quando
qualcosa non va, gli americani si appellano alla tecnica ed al loro enorme ed
onnipotente apparato economico/industriale, per coprire le loro manchevolezze e
per avere tutto e subito;  quando questo non e' possibile ed il giocattolo si
rompe il bambino si mette a frignare, esattamente come frignavano i gli
invincibili soldati americani quando venivano colpiti duramente da un nemico
piccolo e debole, ma duro, determinato vincere e, cosa che non guasta
ORGANIZZATO !

>> Prova ad aprire un libro di storia e vedrai CHI inizio' la guerra.
>Hai ragione, il 1 settembre 1939 armate corazzate polacche
>passavano i confini di Slesia-Slovacchia, Czestochowa, Pomerania
>e Prussia Orientale e invadevano il grande reich :-)

La campagna di Polonia inizio' per riappropriarsi dei territori TEDESCHI di
Danzica e del "corridoio polacco", cosa che la Germania tento' ,inutilmente di
compiere per via  diplomatica, venendo ignorata dai polacchi, forti del loro
accordo SEGRETO con gli inglesi.
Dopo l' invasione della Polonia  Francia ed Inghilterra DICHIARARONO GUERRA ALLA
GERMANIA !

>> I tanto cattivi nazisti volevano solo una cosa :   il grande Reich, 
>> cioe'  uno stato che comprendesse tutti i popoli di lingua tedesca 
>> d' Europa.
>Si insomma, una sciocchezzuola... Poi il "Lebensraum" non bastava,
>si sa' i tedeschi mangiano parecchio (:-) ) e poverini pensarono
>bene di cuccarsi un po' di quel territorio che tanto in mano ai
>sottosviluppati slavi non avrebbe reso nulla, giusto? ;-)

Vollero cio' che era sempre appartenuto loro.

>> Infatti, la Germania era un paese schiavo delle potenze militariste e
>> colonialiste europee, che,  vinta la grande guerra imposero tasse e leggi
>> oppressive in modo intollerabile per il popolo tedesco, cui venne fatto divieto
>> di ricostituire una forza di difesa efficiente, per impedirgli di scrollarsi di
>> dosso il giogo della loro dominazione.

>No no, lo sbaglio di Versailles e' innegabile ma di buoni motivi 
>per tenere i tedeschi lontani dalle armi ce n'erano eccome...
>E infatti la storia lo ha confermato...

Cosa ha confermato ?
Che fossero un popolo che non e' facile sottomettere e colonizzare, ecco tutto.

>> Ancora la cazzata che i tedeschi aggirarono la Maginot !!

>Non vedo perche' sia una cazzata, e' cio' che e' successo...
>Ah gia', sui tuoi libri di storia dove la Polonia invase il
>primo settembre 39 forse non c'e' scritto ;-)
Mi sembra che questi francesi siano stati molto poco furbi a non prevedere un
aggiramento della loro linea di difesa sul confine tedesco, dato che i tedeschi
fecero proprio quello, durante la prima guerra mondiale !


>> La Maginot era un enorme castello di carte, completamente superata 
>> dal punto di vista militare di almeno vent' anni !

>Si pero' prova ad assaltarla frontalmente...
E' proprio quello che i tedeschi fecero, in piu' punti, concentrando tutto il
peso delle loro forze in pochi punti vulnerabili, riducendo in breve tempo al
silenzio i supercannoni-tromboni  francesi  !
La manovra di aggiramento ci fu, ma non fu determinante.

>> Quando leggo le puttanate di Pizzi sull' "incompetenza" di Hitler in materia
>> militare devo scappare in gabinetto, o mi piscio addosso dal ridere !
>> Tutte le tecniche militari moderne derivano da quanto messo in pratica dai
>> tedeschi durante l' ultima guerra, cioe' in maggior parte da quanto pianificato
>> da Hitler.
>Proprio vero che non capisci un cazzo caudan...
>Hitler prima di tutto era ridicolizzato e deriso dai suoi stessi 
>generali. Se e' vero che Wehrmacht e Luftwaffe hanno inventato nuove 
>tecniche belliche Hitler con esse non c'entrava proprio un tubo. Nelle

Questo l' avrai letto su "rassegna militare israeliana".
Il blitzkrieg porta la sua firma !

L' assalto alla Francia,  successo senza precedenti nella storia da chi credi
sia stato pianificato ?
Il gigante militare europeo messo in ginocchio in pochi giorni, e da chi ?
L' invasione della Cecoslovacchia, clamoroso  bluff a carte scoperte da chi e'
stato pianificato e messo in pratica ?
La Germania, ancora debole militarmente si annesse una nazione con un discreto
esercito e forti difese naturali SENZA SPARARE UN COLPO.
Questo si chiama GENIO MILITARE E POLITICO.

>Hitler era un megalomane che non capiva che cento cannoni piccoli
>sono molto piu' efficaci di un mostro con ujna bocca di 40 cm. che 
>spara un colpo ogni due minuti. Per molti versi Hitler era simile a 
>Saddam Hussein...

Ceeeeerto..... una fortezza di cemento protetta da pesanti batterie di
artiglieria tu la attacchi con i tuoi "cento cannoni" piccini piccio' , e che
ottieni ? degli interminabili duelli di artiglieria, come durante la grande
guerra, era cui, evidentemente sei rimasto.
Il "megalomane" Hitler, invece, mando' cannoni da 20, 40, ed addirittura da 80
cm, e, questi pachidermi lenti ed inefficienti diedero dei calci in culo che i
tuoi americani se li sognano, dato che i migliori costruttori di cannoni sono
sempre stati i tedeschi, dall' era dei cannoni Krupp ad oggi, tant' e' che l'
armamento che si e' deciso di montare sull' M1A1 Abrams, il carro standard dell'
US army e' il Rheinmetall da 120x44 ad anima liscia,  stesso cannone del Leopard
2, primo carro al mondo a montare una corazza stratificata.

Una piccola nota sul piu' grosso di questi scomodi mastodonti che il megalomane
Hitler volle costruire, dato che non capiva una sega di strategia :)))))))))
L' 80-cmKe un cannone da 800 mm !

Il suo primo lavoro, fu in Unione Sovietica, nel giugno del '42 la distruzione
di alcune batterie costiere di artiglieria pesante;  alla distanza di completa
sicurezza di 25000 metri con appena otto colpi distrusse l' obiettivo; il giorno
stesso fu attaccato il cosiddetto "forte Stalin", anche qui un obiettivo
pesantemente protetto fu distrutto, con appena sei colpi.

Dopo pochi giorni, il 6 giugno i tedeschi si "presero cura" del forte Molotov,
distrutto con sette colpi, ed un deposito di munizioni sotterraneo e subaqueo,
situato nella baia di Severnaja, obiettivo assolutamente irraggiungibile, anche
dai "cento cannoni" di Pizzi o dai bombardieri dei sui amici americani.
Il "mostro" creato per fare contento il megalomane Hitler, invece, assolutamente
fuori dal tiro nemico sparo' nove colpi distruggendo totalmente l' obiettivo.
Il giorno successivo venne attaccata la Sudwestspitze, una fortificazione
ricavata entro una montagna, distrutta con sette colpi.

Furono successivamente attaccati il forte Siberia, distrutto con cinque colpi,
e, il 17 giugno il forte Gorkij anche lui con cinque colpi.

Terminato questo "inutile" lavoro che, sicuramente gli amerikani avrebbero
eseguito meglio e prima mandando 500 bombardieri, lanciando bombe a cazzo di
cane,  con un misero 20% di perdite :)))))))))))))))))))))))))))
questo "inutile" pezzo d' artiglieria fu inviato verso Sebastopoli, contribuendo
ad un' altra vittoria per l' esercito tedesco.

>> Un cacciabombardiere sara' sempre meno vulnerabile di un bombardiere pesante, e,
>> data la forte difesa aerea del territorio inglese usare bombardieri pesanti,
>> lenti e vulnerabili avrebbe imposto costi proibitivi.
>Balle, i cacciabombardieri non servivano a nulla senza una superiorita'
>aerea, erano vulnerabili come bombardieri pesanti ma non avevano il
vulnerabili come i bombardieri pesanti proprio non penso

>loro carico, ergo erano del tutti INUTILI. L'unico posto in cui la
ceeerto, come quando questi "inutili"  cacciabombardieri a lungo raggio
iniziarono ad ingaggiare i convogli alleati in Atlantico :  riuscirono a fare
danni tali che, per fronteggiarli si resero necessari dei caccia SUICIDI
lanciati dai mercantili !

>> La Germania non aveva le risorse degli USA e non poteva quindi 
>> permettersi di intraprendere mega azioni di bombardamento 
>> perdendo 40-50 bombardieri la volta!

>Stupidaggini, i tedeschi spesero cifre assurde per sviluppare gli
>He 111 and Ju 88. Se al loro posto avessero sviluppato quadrimotori
>i costi sarebbero stati non di molto superiori e se invece che
>costruire migliaia di *inutili* 110 avessero costruito piu' 109
>per scortare i quadrimotori magari la Gran Bretagna sarebbe caduta
>in ginocchio.
E poi dove se li sarebbero infilati i quadrimotori ?
I cacciabombardieri furono utilmente riutilizzati su campi di battaglia, i tuoi
pachidermici quadrimotori, invece non sarebbero serviti a granche' , oltre ad
aumentare i record di abbattimenti dei maledetti spitfire !!!!

>E questo non lo dico io ma Adolf Galland...
>
>(Famosa linea da "The Battle of Britain":
>Goering ai suoi piloti: "Ask me anything and it'll be granted!!"
>Risposta: "Give us spitfires!!!")

Non mi sembra che abbiano chiesto dei bombardieri pesanti, ma dei caccia.
Avrebbero dovuto chiedere dei radar migliori, quella era il vero segreto dei
caccia alleati.

>> Se poi si fosse riuscito a colpire le loro citta' gli americani, deboli,
>> vigliacchi e totalmente mancanti di spirito di sacrificio come sono si sarebbero
>> ritirati immediatamente.

>hahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
>Questa e' magnifica veramente!!!!

>Mai sentito di cio' che successe a Pearl Harbor il 7 dicembre 41?
>Quale fu la reazione dei "vigliacchi"? Quella di arrendersi e
>ritirarsi dal Pacifico o quella di fare un culo come un secchio
>al Giappone (combattendo ALLO STESSO TEMPO una guerra dall'altra
>parte del mondo...)?

guarda che ho detto LE LORO CITTA', non i loro porti sperduti.
Avessero iniziato a ritrovarsi le citta' bombardate, i tuoi cari americani
avrebbero iniziato a ripensarci al partecipare ad un conflitto che molti
sentivano come non loro.



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica,soc.culture.italian,it.cultura.storia 
Subject: Re: Per quella cosa buffa chiamata Romea Caudan
Date:  Mon, 03 Aug 1998 01:07:06 GMT 

On Mon, 27 Jul 1998 20:11:34 +0000, Paolo Pizzi 
wrote:

>Romeo Caudan wrote:
>> Gli inglesi riuscirono a crackare il codice di enigma DOPO ESSERSENE 
>> PROCURATO UN ESEMPLARE

>E allora? I tedeschi riuscirono a migliorare i loro radar (anche
quindi grazie a dei traditori

>Francamente se fossi stato un generale sotto i nazisti sarei
>scappato di corsa per offrire i miei servigi agli alleati
>e liberare la mia patria dai bastardi nazisti...

come il tuo amico von paulus.

Vedo che i traditori ti ispirano !

Comunque e' ridicolo definire uno sbaglio i bombardamenti su Londra.
In quel momento i tedeschi erano in vantaggio, e sarebbero stati stupidi a non
approfittarne e colpire duramente il nemico.

>> >SOLTANTO in assenza di caccia nemica. Usarli in Inghilterra fu
> >l'equivalente di un vero suicidio. Hitler sapeva BENISSIMO cosa
> >c'era dall'altra parte della manica (compresi i radar) ed inviare
> >squadroni di 110 per scortare i 111 fu una cazzata di proporzioni

Continui ad insistere sui cacciabombardieri usati nella battaglia d'
Inghilterra.
La Luftwaffe era, in quel momento limitata a velivoli per appoggio alle forze di
terra e per la difesa del territorio nazionale.
Non era pronta ad una guerra totale, dai tedeschi non cercata e non voluta.

 
>> Ripeto che il blitzkrieg si realizzo' proprio grazie alla stretta 
>> collaborazione tra forze di terra e aviazione, rendendo indispensabili 
>> i caccia bombardieri, anche i tanto disprezzati stuka, che diedero dei 
>> gran calci nel culo anche loro

>Certo, in *assenza* di caccia nemica...

Guarda che tutti i concetti tattici moderni derivano da quanto messo in pratica
dai tedeschi : la stretta collaborazione tra areonautica e mezzi di terra, l'
unione di mezzi corazzati, fanteria meccanizzata e genio, tutti coordinati
strettamente da centri di controllo mobili....

e tutto funziono' alla perfezione anche contro gli alleati, almeno fino a quando
la pressione della quantita' non soffoco' la qualita'.

>> I p-51, con il loro antiquato motore a pistoni hanno avuto buon gioco, 
>> date le condizioni in cui la Germania si trovava.
>> Se si fossero potuti sviluppare tutti i prototipi di aerei A REAZIONE che la
>> Germania stava studiando ancora prima della guerra i tuoi maledetti mustang
>> sarebbero stati fatti a pezzetti senza neanche poter vedere cosa li ha colpiti !

>Come sempre parli di cose che non conosci. Gli alleati avevano ANCHE
>LORO i jet e l'unico motivo per cui non li hanno usati (che poi in
>effetti gli inglesi li hanno usati per abbattere le V1...) e' che

i meteor, pochi ma lenti !
erano poca cosa....

>avevano piu' rispetto per la vita dei loro piloti e non avrebbero
>mai messo in linea qualcosa che non fosse stato testato completamente.
>I nazisti invece, del tutto irrispettosi persino della vita dei loro
>piloti, mandavano quei poveracci della Luftwaffe in carrette che *molto*
>spesso esplodevano in decollo proprio perche' assolutamente INSTABILI.

ma quante cazzate riesci a dire in un ora ?
gli americani in mano avevano il loro uccello !
tante'vero che sia russi che americani, dopo la guerra  riuscirono a fare volare
degli aerei a reazione solo grazie ai tecnici tedeschi.
Ed i primi ad avere un caccia supersonico furono i russi !

Gli americani rispettosi della vita dei loro piloti ?
hahahahhahahah !!

dei cinici vermi che sperimentarono gli effetti delle armi atomiche sui LORO
soldati, nel dopoguerra !!
Diciamo che hanno fatto di necessita' virtu' e dichiararono di non usare i jet
per rispetto della vita.....
Diciamo piuttosto che non li usarono perche' non li avevano, che i migliori
caccia del mondo, nel '41 erano il Bf-109 tedesco e lo Zero giapponese,che l'
aereo a reazione e' un invenzione tedesca, che i tedeschi stavano lavorando a
modelli che avrebbero spazzato via dal cielo gli zanzaroni alleati se la guerra
fosse durata un anno di piu'.

Come il Gotha 229, l'aereo piu' veloce della guerra :  bello il caccia stealth
degli americani, vero ?
I tedeschi stavano per costruirlo con mezzo secolo di anticipo !!

>Infine se guardi ai registri degli incontri Me-262/163 contro P51
>ti accorgi che piu' spesso che mai erano i tedeschi ad avere
>la peggio. Gli aerei a reazione erano piu' veloci ma avevano

gia'  gia',  nel '44  !!!!

con l' industria tedesca distrutta dai bombardamenti e con il fronte orientale
che crollava i tuoi macinini ad elica venivano a sparacchiare contro aerei
avanzatissimi ma costruiti nell' emergenza, senza pezzi di ricambio, senza
carburante, con le fabbriche bombardate, li abbattevano e si facevano belli,
"semo i piu' forti" 
bello combattere contro un nemico che non si puo' defendere vero ?

"American way to war"

>> pari e patta con l'  Ark Royal allora.
>> Affondata senza bisogno di inseguirla per tutto l' Atlantico : )

>Un colpo di culo, studia la storia. Il sottomarino miro' alla
>corazzata Barham che evase i siluri che per caso colpirono la
>portaerei Ark Royal.

L' avessero fatto gli americani sarebbero stati dei geni militari, ed i tedeschi
dei fessi, invece !

L' operazione a Scapa Flow fu da manuale militare, condotta con grande abilita',
coraggio e determinazione.
I tedeschi si piazzarono dietro al culo degli inglesi mentre tenevano le braghe
calate e gli piazzarano un siluro proprio nel mezzo !!!!!


>> UAHHAHAHHAH !!!
>> Hitler era un coglione perche' qui e perche' la'.
>> Invece gli  americani che si fanno sorprendere dai giapponesi  con le 
>> mutande calate sono un grande paese democratico !!!
>Non vedo cosa c'entri.

Non hai fatto altro che sfottere la Germania per la sua impreparazione allo
scoppio della guerra, gli americani, che invece erano MOLTO piu' indietro 
"sono un grande paese democratico" che rimane impreparato per rispetto della
volonta' del suo grande popolo.

Fai ridere !!

>> Inglesi ed americani avrebbero raccolto in Africa le loro forze ed 
>> avrebbero effettuato con un paio di anni di anticipo quello che 
>> fecero nel ' 43 !
>Con l'Italia neutrale? Non credo proprio. L'Italia sarebbe stata
>invasa solo se a farlo prima fossero stati i tedeschi.

Sarebberi sbarcati da qualche altra parte.

>Ed e' la STORIA che ancora una volta dimostra che spari cazzate,
>infatti gli alleati non invasero mai la Spagna anche se certamente
>gli avrebbe fatto un comodo della madonna arrivare in Francia 
>senza bisogno di organizzare il D-DAY...

certo che non l' invasero !
ci sarebbe mancato che anche la Spagna si fosse schierata con la Germania !

>> >No, se il BEF fosse stato interamente catturato la guerra non sarebbe
> >cambiata poi di molto. 100.000 prigionieri in piu' in mano ai
> >tedeschi non avrebbero fatto alcuna differenza. Sarebbe stata una
 
>> avrebbero fatto una differenza enorme !!!!!!!!!
>> Una DISFATTA completa, poco dopo avere iniziato una guerra !!
>> Il caro Churchill si sarebbe dovuto dimettere, e la guerra sarebbe finita.
>> I tedeschi si sarebbero ritirati dalla Francia, come avevano gia' annunciato, e
>> si sarebbero risparmiati tanti orrori, la cui colpa, oggi, cade, manco a dirlo
>> sugli sconfitti.
>Questo e' cio' che pensi tu...

Il morale degli inglesi non era precisamente alle stelle, dopo la caduta della
Francia, la perdita di decine di migliaia di soldati sarebbe stata il colpo
fatale.

>> La Russia fu invasa perche' si preparava ad attaccare per prima !

>Mmmmm ti contraddici alla grande. Se si preparavano ad attaccare
>come mai furono presi cosi' "impreparati"?

perche'  Stalin non si rendeva conto che i suoi soldati non avevano voglia di
combattere e morire per lui.
Il fronte crollo' per migliaia di chilometri e l' Unione Sovietica vide in
faccia la sua fine.

>> >esattamente come gli alleati non usarano MAI il gas malgrado si
> >portassero SEMPRE grosse scorte appresso in caso i tedeschi avessero
> >iniziato ad usarlo.
 
>> Si',  il fosgene, che viene neutralizzato da uno straccio bagnato!

>Non sparare cazzate Caudan, informati sull'incidente di Bari
>dove un cargo americano pieno di gas fu colpito da un aereo
>tedesco e liberando il gas uccise qualcosa come 2000 persone.
>Col cazzo che era fosgene...

che cosa era ?
dimmi qualche aggressivo chimico a disposizione degli alleati se ne conosci.
Non ci poteva essere paragone con i nervini.


>> L' avessero fatto i tedeschi....
>> che criminali !!!!!!
>L'hanno fatto, l'hanno fatto. Hanno fatto di molto peggio.
>Il nome Mengele ti dice qualcosa? :-)

Mi dice di un libro scritto da un suo assistente :
Il dottor Miklos Nyiszli un medico rumeno ebreo, deportato ad Auschwitz che
lavoro' come assistente del dottor Mengele.
L' attivita' di Mengele e' descritta come quella di un normale studioso, che
piu' che altro fece autopsie a deportati morti di malattia o giustiziati come
criminali.
Non ve' alcuna menzione dei "mostruosi esperimenti" da film di serie B di cui
Mengele fu accusato.
(Sopravvissuto a Mengele, Sugarco ed.  1985)


>> >Von Paulus era un ECCELLENTE generale e si rivelo', a differenza
> >di Hitler, anche un essere umano DECENTE che risparmio' centinaia
> >di migliaia di vite da ambedue le parti. Non a caso von Paulus
> >dopo la guerra fu decorato dai russi.
>> Fu decorato DAL NEMICO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
>> HAHAHAHHAHAHA  !!!!!!
>> Eccellente generale !!!
>> hahhahhahahahhhhhah !!!
>Certo imbecille, a dimostrazione che tu non capisci un assoluto
>cazzo di queste cose anche Luigi Duran de la Penne fu decorato
>dagli inglesi che quando l'Italia si arrese fu invitato insieme
>agli altri dell'ex decima mas (quelli fedeli al re) ad aiutare
>la Royal Navy a costruire i loro teams di assaltatori subacquei.

mavaffancazzo Pizzi, che cazzo vuoi che sia stata la guerra contro l' Italia..
che si arrese poco dopo lo sbarco in Sicilia  !!
Tra inglesi ed italiani la guerra fu all' acqua di rose.
Anche mio nonno mi racconto' la sua "prigionia" in un campo inglese......
da film comico !

La guerra sul fronte orientale fu la vera guerra, che costo' ai tedeschi i tre
quarti delle loro perdite.....
Altro che il tuo amico circo-equestre-Patton, scacciato a calcioni nel culo da
Rommel assieme ai grandi soldatoni americani, poco dopo lo sbarco in Africa,
dopo la guerra fu uno degli strombazzatori del "la guerra l' hanno vinta gli
americani".

>Sei proprio un imbecille Caudan, ed io che perdo tempo con te...
>:PP
Se perdi tanto tempo con me significa che non lo pensi.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.politica,it.discussioni.droghe 
Subject: liberalizzazione della droga fallita ?  idiozie !!
Date:  Sun, 19 Jul 1998 08:45:39 GMT 

RIPOSTO PER LA TERZA VOLTA, PERCHE'  QUALCHE VIGLIACCO FIGLIO DI CANE
CANCELLA I MIEI MESSAGGI.

Quando si sente parlare di liberalizzazione delle droghe viene spesso obiettato
di come la liberalizzazione, in paesi come la Svizzera abbia dato risultati
deludenti.

Queste sono stupidaggini !
Come al solito i "liberal" mollaccioni e ipergarantisti criticano quello che e'
fallito per la loro debolezza ed incapacita'.

Come e' stata messa in pratica la liberalizzazione in questi stati ??

All' acqua di rose, continuando a considerare il drogato come una povera
pecorella smarrita, come un figliol prodigo, di cui aspettare trepidamente il
ritorno, ammazzando il vitello grasso dello stato sociale dandogli trattamenti
da grand hotel.
Difatti si sono utilizzate come aree di "distribuzione" addrittura parchi
pubblici all' interno di grandi citta', immediatamente divenuti area di bivacco
generalizzata.
Questo sotto gli occhi scandalizzati della piccola borghesia svizzera che,
inorridendo assiste' allo spettacolo dei giardinetti dove portavano a spasso i
bambini trasformati in accampamenti per una specie di selvaggi disgustosi.

Era chiaro che, con simili premesse il progetto era destinato a fallire, cosi'
come e' chiaro che una nave piena di buchi, messa in mare affonderebbe !

Il motivo per cui l' iniziativa falli' era che si e' insistito per considerare
il drogato come l' ospite di riguardo di un albergo, anziche' un elemento
deteriore, assolutamente nocivo, ostile, animato da sentimenti distruttivi verso
gli altri e se' stesso, e che versa in difficili condizioni esclusivamente per
sua volonta' .
Bisogna, inoltre rassegnarsi al fatto che il drogato continua ad assumere
stupefacenti PERCHE' QUESTA E' LA SUA VOLONTA', non perche' sia  "malato", di
chissa' quale malattia, di cui si possa sperare la "guarigione".

Qual e', oggi l' unica soluzione REALISTICA al problema droga ?
L' unica soluzione e' una distribuzione di eroina o metadone ai tossici, in
larga scala, in modo da ELIMINARE DEFINITIVAMENTE il narcotraffico e stroncare
la microcriminalita'.
Dato che, ovunque una simile distribuzione venga effettuata  questo renderebbe
immediatamente le zone limitrofe un indecente bivacco di zombies non si potrebbe
optare per zone metropolitane aperte al pubblico.
La soluzione ideale sarebbe quella di attrezzare dei campi in zone isolate
(Sardegna, Appennini,Carso) costruirvi dei capannoni e recintare il tutto.
Poi, in uno dei capannoni installare un corpo di guardia con un piccolo
distaccamento di militari (ce ne sono tanti che non fanno un tubo)
ed un deposito di droga e siringhe di plastica, droga industriale : metadone
greggio;  (nient' altro : per bucarsi usino l'acqua di rubinetto) oltre ad un
magazzino viveri ed ad una fureria.
I tossici che vogliano farsi gratis non devono fare altro che firmare e saranno
ammessi al loro paradiso !
Un pasto al giorno, alloggio dove gli pare, vestiario quando capita e metadone
ed eroina a volonta'  !
Il tutto ad un prezzo per la societa' infinitamente piu' basso del mantenimento
di questa marmaglia in circolazione.

Quindi poche pugnette, cari liberal cattolici l' unica alternativa alla
convivenza con la droga e' un' iniziativa del genere.
Ogni altra cosa e' destinata a fallire o e' gia' fallita.



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.politica,it.discussioni.droghe 
Subject: Re: liberalizzazione della droga fallita ?  idiozie !!
Date:  Thu, 23 Jul 1998 00:03:31 GMT 

On Mon, 20 Jul 1998 06:32:32 GMT, Luther Blissett 
wrote:


>guarda che l'esperimento svizzero *non e' fallito*: tutt'altro.
>Non ho, in questo momento, i dati in mano, ma se ti interessano te li
>posto un'altra volta: sono molto interessanti.
>Cio che deve fallire, piuttosto, e' la mistificazione e la falsa
>informazione...
?????
mi risulta che gli svizzeri non siano stati proprio entusiasti dell'
esperimento, per i motivi che ti ho detto.

Certo se, a cento metri da casa tua inizassero a bivaccare qualche centinaio di
zombi sporchi ed infetti non saresti tanto entusiasta neanche tu. 

>>Bisogna, inoltre rassegnarsi al fatto che il drogato continua ad assumere
>>stupefacenti PERCHE' QUESTA E' LA SUA VOLONTA', non perche' sia  =
>>"malato", di
>>chissa' quale malattia, di cui si possa sperare la "guarigione".

>non mi sembra tu abbia le idee molto chiare:
>inizia a farti di eroina per un bel periodo.
>Dopo di che' smetti, tranquillamente, con la tua volonta'...
>mah!
>Non metterti a fare proclami vaghi e falsi.

Il vero problema, con i tossici e' che il tossico, anche dopo la
disintossicazione RICOMINCIA A FARSI.
La famosa dipendenza, difatti che sembra questa cosa terribile che non lascia
scampo, in realta' si risolve in un mesetto, e, con un minimo di gradualita'
nell' assunzione si puo' attraversare senza drammi.
Difatti, prova a fare un ragionamento :  quando il drogato viene arrestato  e
schiaffato in galera COME FA A CONTINUARE A FARSI , se non ha una lira ed e'
dentro ?
Dato che i tossici di galera non fanno che entrare ed uscire sono portato a
pensare che, in realta' la famosa "dipendenza fisica" sia un fattore minore,
che, dopo una permanenza di un mese (o meno)  in carcere sia bella e che finita,
e che il vero problema sia la cosiddetta "dipendenza psicologica" cioe' LA
VOLONTA' DI ASSUMERE quella determinata sostanza. 

>>La soluzione ideale sarebbe quella di attrezzare dei campi in zone =
>>isolate
>>(Sardegna, Appennini,Carso) costruirvi dei capannoni e recintare il =
>>tutto.

>ci mettiamo pure i forni? :-(

Sto parlando di un luogo dove si entra solo volontariamente, bello,
E smettetela con la vostra retorica....
I forni, i forni, ma quali, quelli di Auschwitz, che bruciavano cento cadaveri
l' ora per ognuno ??  : )

>>Poi, in uno dei capannoni installare un corpo di guardia con un piccolo
>>distaccamento di militari (ce ne sono tanti che non fanno un tubo)

>muniti di fruste? :-(
ma quali fruste ?
E' perche'   non ti scandalizzi a vedere i manganelli, che ti devi immaginare
delle fruste ?

>Sono daccordo sulla legalizzazione e sulla liberalizzazione, ma non
>con metodi *padani*...
Quelli che ho elencato sono gli unici mezzi attuabili.



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.politica,it.cultura 
Subject: Re: immigrazione = ricche
Date:  Thu, 30 Jul 1998 13:01:08 GMT 

On 26 Jul 98 17:26:00, Omar.Acone@iperaudio.bbs.comune.roma.it (Omar Acone)
wrote:

> Rc> Si sente spesso dire, dagli imbecilli, di come la
> Rc> selvaggia,incontrollata immigrazione di enormi masse di disperati dal
> Rc> terzomondo sia una "ricchezza" per
> Rc> il mondo occidentale.

>Io molto probabilmente sono un imbecille, anche perche' per ricchezza
>non intendo solo quella economica, ma anche quella culturale.
>Non voglio fare il solito pistolotto benpensante ottimistico di sinistra
>pero' quella fetta di cultura, se vuoi puoi chiamarla civilta' o stile di
>vita, puo' essere "utile" anche a noi, dandoci la possibilita' di guardare
>la *nostra* "civilta'" da una differente angolazione.

'nuff said.....

il "relativismo culturale", che bello.
Mucchio di stronzate, la nostra CIVILTA'  (senza virgolette) e' stata la piu'
antica e la piu' grande, e sarebbe ancora piu'  grande se non fosse per quella
massa di parassiti che, saccentemente la criticano per quei difetti di cui loro
sono la causa.

La marea di marmaglia che risale dal terzo mondo per rosicchiare, succhiare,
infiltrare,  minare il nostro benessere e' la miglior testimonianza di come la
civilta' occidentale sia la piu' desiderabile come livello di vita e di
liberta', specie se paragonata a quei sudici immondezzai del terzo mondo.

> Rc> questa massa di mendicanti, delinquenti e prostitute 
>Finalmente un' analisi profonda e tagliente!
>Bravo!
>Complimenti!
>Se io fossi un nero mi verrebbe voglia di spaccarti quel cazzo di computer
>che c'hai!
e a me viene voglia di raccogliere gli amici dei negri come te, sbatterli nella
stiva di una carboniera e sbarcarli in africa, a vivere con i loro amici
scimmioni.


>I mendicanti ti fanno paura? Purtroppo c'e' gente che non ha di che mangiare,
>che ci vuoi fa'? Certo proporre di ammazzarli tutti ( prima i negri pero' )
>sarebbe una soluzione. Da emeriti stronzi, ma una soluzione.

Dobbiamo rispedirli al loro paese, in massa.
Se muoiono di fame e' solo colpa loro, dato che ci hanno scacciato durante il
felice periodo coloniale, ed ora, dopo aver devastato tutto quello che i bianchi
hanno costruito questi esseri, palesemente inferiori, pretendono di poter
sbarcare, farsi mantenere e farci anche la morale !!
"bianghi razzisdi,  dovremmo odiarvi ma vi berdoniamo"
e ci sono persino dei bianchi tanto cialtroni da dare loro ragione !!

E'  veramente il colmo !

>Le prostitute non si divertono, lo sai? Esistono perche' esistono i papponi,
>che le fanno entrare in Italia con le solite promesse, e poi le buttano sul
>marciapiede. Senno' botte ( fino a uccidere, tanto di una puttana
>extracomunitaria, senza documenti ne soldi ne niente a chi importa).
>E i papponi ci sono perche' e' pieno zeppo di stronzetti che, siccome sono
>dei coglioni totali, non riescono nemmeno a rimorchiarsi una donna.

......... e sposano le negre !

Chi sposa una negra e' o un povero pezzo di merda di sfigato o un vecchio
bavoso.
Ci sono anche delle donne che sposano dei negracci.
Sono delle stronze represse e frustrate che preferiscono accoppiarsi con una
mezza scimmia che "dare una soddisafazione" al "maschio fallocrate" come se
queste idiozie fossero piu' importanti di vincoli della razza !!

Chi si sposa dei negri e, addirittura mette al mondo dei piccoli schifosi
bastardi mezzosangue dovrebbe stare in un posto adatto a lui, con un triangolo
nero cucito addosso !!!

> Rc> In piu', anche per la frazione che svolga un qualche lavoro utile, la
> Rc> famosa
> Rc> ricchezza prodotta, nel paese non rimane !!
> Rc> Si e' stimato in oltre mille miliardi l' anno il flusso di denaro che
> Rc> gli immigrati fanno uscire dal paese per inviarlo nei paesi d' origine.

> Rc> Dunque altro che ricchezza : emorragia di capitali  !!!

>Guarda che 'sti negri so' proprio stronzi. Anche se gli dai quindicimila lire
>al giorno per dodici ore nei campi di pomodori loro che ti fanno? Li mandano
>a casa dove la moglie e i figli muoiono di fame invece di investirli in
>azioni Mediaset. Cosi' i figli invece di crepare li' dove stanno riescono a
>sopravvivere e a riprodursi: e altri negracci bastardi verranno a cagare
>nella nostra bella, pulita e civilissima Italia.
BRAVO !!!!
senza volerlo hai detto una cosa giusta !!

Se a te l' Italia piace, perche' ti sembra troppo sporca o piena di delinquenti,
percio' ami la feccia immigrata,  rientri nella categoria di quei cialtroni che
criticano quello che accade a causa loro !!

Forse non ve ne ricorderete, ma in tante citta' e cittadine fino a pochi anni fa
la gente teneva la porta di casa aperta la sera, non c' era cosi' tanta
delinquenza e, gurda caso le nostre citta'  erano piu' pulite, si piu' PULITE.

Fatevi un giretto nei posti dove bivaccano quegli sporchi selvaggi, e
raccontatemi cosa trovate, immondizia, cartacce, bottiglie e MERDA, tante merde,
da tutte le parti, fatte da gente che non ha mai visto un water, e che trova
naturale farla per terra.

Coglionazzi antirazzisti, pezzi di merda amici dei negri, sporchi cialtroni che
volete la societa' multirazziale guardatele quelle merde per terra, QUELLA E'
LA SOCIETA'  MULTIRAZZIALE. 


>Ti faccio presente che le migrazioni di popoli disperati non le puoi mai
>fermare, ne con la legge, ne con la forza. Per loro e' una questione di
UAHAHAHAHHA !!!
 tu dici ??

date il comando a me...
per un giorno solo ...


>pura sopravvivenza. 
appunto, per sopravvivere questi selvaggi devono stare al loro sporco paese, o
ci torneranno, passando per il camino !!


>Quindi e' meglio che impari ad apprezzare quello che
>ti portano piuttosto che recriminare per quello che ti tolgono.
rassegnamoci, insomma, e' inevitabile !!
la societa' multirazziale e' il nostro destino ! 

questo lo dite voi.

Quando la gente non ne potra' piu' di negri ed altra marmaglia si incomincera' a
fare sul serio, contro i negri e contro i loro amici.
Per distruggerere la razza bianca avete bisogno di molti altri anni, anche se
siete a buon punto, per fare una bella pulizia invece ci vorra'  meno di un
anno.

>Ti ricordo che noi Italiani siamo stati "emigranti" in tutti i paesi ricchi
>del mondo. E prima di noi altri lo hanno fatto. E' nella natura dell' uomo
solita stronzata.

1 gli italiani sono emigrati in nazioni come gli Usa, il Canada, l' Argentina o 
   l' Australia, cioe'  nazioni immense, poco popolate e bisognose di 
   manodopera.

2 gli italiani hanno effettivamente lavorato, creato ricchezza e contribuito al 
   benessere.  Il fenomeno mafioso, spesso rinfacciato a sproposito in realta' 
   attecchi'solo in terreni predisposti (solo negli Usa, in realta',e li' OGNI 
   etnia diede luogo a fenomeni criminali legati al gruppo etnico)

3 gli italiani sono BIANCHI.

>Spero che ti esca un po' di merda dal cervello, sinceramente.

Spero la stessa cosa anche per te....  prova con un colpo di  pistola  !



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.politica,it.cultura 
Subject: Re: immigrazione = ricche
Date:  Wed, 05 Aug 1998 18:49:28 GMT 

On Mon, 3 Aug 1998 12:58:03 +0200, enzo.lmbr.surfer@iol.it (Enzo Lombardo)
wrote:
>Romeo Caudan  wrote:


>> Per MILLENNI i vostri arroganti ed IGNORANTI saccenti filosofi hanno
>> riempito di coglionate pazzesche la testa di intere generazioni di "dotti"
>> e "sapienti" che non sapevano un tubo.

>        Talete e Pitagora mi sembra abbiano qualcosa da ridire
>        sulle tue affermazioni.

Loro erano dei matematici


>        Leucippo e Democrito ti dicono niente?
>        Andando avanti, Decartes ti dice nulla?

mi citi solo pensatori in materie SPECULATIVE.
Come mai le scienze SPERIMENTALI non erano altrettanto avanti ?

Come mai i vostri leucippi e democriti non si sono mai curati di osservare un
sasso e chiedersi di cosa e' composto ?
Come mai i vostri sommi pensatori non si sono mai preoccupati di classificare un
paio di piante o di animali ?

Mentre i vostri grandi filosofi si grattavano la pancia e sproloquiavano sulla
"pura ragione" i "medici"  dell' epoca curavano le malattie con lo sterco di
gallina impastato con olio di oliva !!

        
>        Apro una parentesi su quest'ultime parole per ricordarti che i
>        tuoi ragionamenti sulla superiorità della razza bianca sulla
>        nera, e il paragonare i neri alle scimmie sono frutto di 
>        ragionamenti filosofici su cui poi vari uomini di scienza hanno
>        "lavorato" per avallarle!

no, semplicemente ragiono BASANDOMI SUI FATTI.
questo e' il metodo corretto per giungere a risultati reali.
Se mi fossi messo a masturbarmi il cervello con ragionamenti astrusi ed avulsi
dalla realta'  basandomi magari su quella che un altro "grande filosofo" ha
detto, e non verificassi le mie conclusioni con dati di fatto, allora starei
facendo della filosofia.

>        Andiamo avanti.
>        "Non appena diventa possibile una conoscenza definita di qualche
>        materia, questa cessa di andare sotto il nome di filosofia e
>        diviene scienza a sé.

quindi la filosofia e' la scienza degli ignoranti, secondo questo ragionamento.

>        Lo studio del cielo appartiene all'astronomia, ma un tempo
>        faceva parte della filosofia

infatti  !!!!
A quante cazzate credevano gli antichi ?

Quanta fatica fece Galileo per diffondere le sue teorie SCIENTIFICHE in un
ambiente contaminato dalle stronzate filosofiche del vostro amico Aristotele ?

>        L'opera di Newton fu chiamata "I principi matematici della
>        filosofia naturale"

Newton era uno scienziato ed un matematico, il modo in cui il suo lavoro fu
chiamato non cambia il fatto.

>        Se ti sembra che la filosofia sia colma d'incertezza, devi
>        pensare che i problemi a cui si può dare una risposta precisa
>        sono parte della scienza, mentre quelli a cui non si può ancora
>        dare una risposta precisa formano il residuo che si chiama
>        filosofia.

Quindi questa filosofia fa parte della fantasia, e non ha nulla a che vedere con
la realta'.
Sono i bambini piccoli ad inventarsi le risposte ai problemi che non conoscono,
crescendo si impara ad affrontare la paura dell' ignoto, e ad accettare come
tali le domande senza risposta.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.politica,it.politica.pds 
Subject: Prodi calabrache senza palle
Date:  Wed, 05 Aug 1998 18:49:37 GMT 

Il caro Prodi ci ha dimostrato, ancora una volta che uomo di carattere siano lui
ed i suoi compagni di partito :

Di fronte al problema dell' immigrazione dal nordafrica, della massa di
disperati che sbarcano sulle nostre coste, per poi mettersi a mendicare o
delinquere il "fiero" e "cazzuto" governo italiano non ha trovato di meglio da
fare che mettersi a mendicare e strisciare ai piedi di uno staterello come la
tunisia, minuscola repubblica delle banane, nota per i suoi atti, apertamente
ostili alla nazione italiana (mitragliamento di pescherecci, sequestro di
persone, ecc.) chiedendogli in ginocchio di fare quello che era un loro obbligo,
cioe' riprendersi dei loro cittadini, criminali immigrati clandestinamente;
naturalmente, dato che non sono soldi suoi, accompagna le richieste con una
bella offerta di denaro.
I cari tunisini, evidentemente piu' consapevoli degli italiani sul carattere del
personaggio si sono permessi, arrogantemente di chiedere altri soldi ancora, e
Prodi  e combriccola, senza discutere versano decine e decine di miliardi dei
contribuenti ad un miserabile staterello di banditi morti di fame.
Chissenefrega, vuoi che ci si metta a discutere con la Tunisia ? quelli si
incazzano,  versiamogli qualche centinaio di miliardi dei contribuenti italiani
e padani, quelli sono dei poveri allocchi : basta mandargli una cartella
esattoriale e quelli pagano !!!  poveri fessi !!
Ci possiamo vergognare davanti a tutto il mondo di un governo di smidollati
calabrache, culi molli, vigliacchi e cialtroni come quello che quella massa di
incapaci cialtroni dell' "ulivo"  ha dato al nostro paese.
Come al solito debole con i forti e forte con i deboli.

Qui in Italia c'e' gente che per le tasse ha dovuto chiudere, gente che si e'
rovinata per colpa delle tasse.
Le tasse stritolano la ripresa e lo sviluppo economico del paese, e quella massa
di cialtroni al governo, dopo averci RAPINATO dei nostri soldi si fanno
taglieggiare da quei quattro cammellieri tunisini.

Hai  votato per Prodi ?     VERGOGNATI !!




From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.cultura,it.politica.lega-nord 
Subject: Zecche  was:  Komunisti
Date:  Thu, 06 Aug 1998 03:22:42 GMT 

Vi riposto questa chicca, per la gioia della mia amica kkkurda   :oDDDD

On Wed, 3 Jun 1998 15:16:16 +0200, "Churky"  wrote:

>Giampaolo Molinari ha scritto :
>>*** Personalmente consiglierei la biografia scritta da Jean Cormier, "Le
>>battaglie non si perdono si vincono sempre", edita da Rizzoli.
huh huh  si' si' le battaglie contro quei quattro scalzacani dei cubani non si
perdono.....

Il vostro "Che" ha fatto poca strada in Bolivia, fronteggiato da truppe ben
addestrate, equipaggiate e soprattutto MOTIVATE (non come il patetico esercito
di Batista)

Sul perche' "i giovani"  lo considerino un simbolo mi sembra che la spiegazione
sia molto semplice :
I  "giovani" di cui parli sono quegli elementi conosciuti come ZECCHE, cioe'
quei ragazzini del liceo, figli di mamma, infantili, immaturi, insulsi,
cazzimosci;  la generazione di smidollati mocciosi cresciuta dalle maestrine
cattocomuniste, dalle mamme coraggio,dalle psicologhe, dalle femministe e dagli
intellettuali : un branco di sfigati vegetariani ambiental-hippy, eco coglioni
amici dei negri.

Dato che questi mucosi  e brufolosi, complessati disadattati , dato l' ambiente
artificiale in cui sono cresciuti sono dei bambocci senza personalita', senza
carattere e senza palle sono, di conseguenza dei CONFORMISTI di merda, pronti a
scopiazzare, imitare, scimmiottare e ripetere ogni cazzata vedano o sentano
fare;  da qui il loro identikit, standard, data la loro piattezza intellettuale,
caratteriale ed emotiva.

per prendere visione dei soggetti e' sufficiente sintonizzarsi su telekabul
verso le 13...  si puo' cosi'prendere visione di un gongruo numero di soggetti
tipici ...

aspetto :
 tipicamente muniti di barbe, baffi di foggia strana, per lo piu' il pizzetto,
per scimmiottare Jovannotti, l' idolo della categoria.
Non manca la barba-a-pelo-di-fica, caratteristica dei soggetti : e' la barba
lanosa e zozza degli adolescenti, mai tagliata, fa piu' intellettuale.
tra l' altro ricorda i capelli dei negri, altri loro grandi amici.
Se portano gli occhiali sono per lo piu' tondi, da fighetti o quadrati con
montatura tipo pilone di cemento armato, fa piu' intellettuale.


Studi :
 per lo piu' il liceo, con, inevitabile permanenza all' universita, dove, i
soggetti danno spesso luogo a "manifestazioni", cortei di protesta fatti,
naturalmente per scimmiottare il '68.
La differenza con i sessantottini e' che, a quel tempo la polizia manganellava,
tirava lacrimogeni ed altro, oggi, per disperdere un corteo di zecche basta
avvicinarne una, urlargli qualcosa in faccia ed il corteo e' disperso.  
Purtoppo il soggetto che ricevera' l'urlata spendera' il patrimonio di famiglia
in psicologhi per riaversi dallo shock.
Il motivo per cui si riversino tutti verso il liceo, cioe' una scuola
palesemente inutile adatta solo a fabbricare disoccupati e'  

 1. la non specializzazione di questa scuola.
Dato che le zecche sono degli smidollati cresciuti con il culo nella bambagia
non hanno idea di cosa cazzo faranno nella vita e non gliene frega poi molto,
tanto vivono con mamma'.
Il liceo e' la scuola "ideale" (nel senso che la definiscono cosi' gli imbecilli
"ideali") cosi' le zecche, aiutate nella scelta da mamme, maestrine, buchidiculo
intellettuali, e, naturalmente dalle altre zecche si avviano, ovinamente verso 
i banchi dove studieranno latino, greco, filosofia ed altre cose molto utili,
tutto a spese del contribuente.
Naturalmente il carattere intellettuale di questa scuola contribuira'
ulteriormente al rincoglionimento del soggetto, facendone un inetto
vermiciattolo, con la testa piena di cazzate inutili ma ignorante si', IGNORANTE
su tutto, su storia contemporanea, economia, politica, cultura generale, vita di
tutti i giorni, e nella maggioranza degli argomenti tecnici.

 2. il rifiuto del mondo reale.
La caratteristica dominante delle zecche e' l'infantilismo, con conseguente
rifiuto del mondo dei grandi e rifugio nelle fantasie.
Cosi' che, finito il liceo, i soggetti si avviano a studiare psicologia,
letteratura, filosofia,arte figurativa, lettere classiche ed altre interessanti
materie che, sicuramente garantiranno loro un lavoro produttivo, disdegnando le
professioni dell' ingegnere, del chimico, del geometra o del perito industriale
che, oltre a richiedere l' applicazione in un qualcosa di REALE (orrore ! mi
sporco le mani !) sono, notoriamente a rischio disoccupazione.


Personaggi storici:
Invariabilmente il gia' citato "Che" ed, immancabilmente il famoso Ghandi,
sottospecie di fachiro che, trovandosi casualmente in India quando l' impero
coloniale inglese crollo' se ne prese il merito.
Carattere saliente del Ghandi e' la passivita' e l' inerzia di fronte al nemico,

alla cui pieta' bisognerebbe abbandonarsi.
Per fortuna sua non ebbe nemici.
Per fortuna nostra le sue teorie non hanno avuto successo tra i militari.


Valori:
Invariabilmente il valore n.1 e' la famosa "amicizia", il che denota
ulteriormente l' assoluto infantilismo di questi soggetti : la mancanza di
esperienze concrete e l' ambiente fasullo in cui sono cresciuti ha lasciato
loro, come unica esperienza l' amicizia, o  pseudo amicizia, cioe' una specie di

sentimento di attrazione, simile all'istinto che porta le pecore ad aggregarsi.
In realta' i gruppi di zecche sono formati artificialmente all' interno di
scuole o parrocchie, e non hanno praticamente contatti con il mondo esterno.

Ideologia:
La pseudo ideologia delle zecche e' un miscuglio informe di cattocomunismo,
morale da parrocchia, ambientalismo, antimilitarismo hippy, pacifismo isterico
ed un fasullo amore per l'imbastardimento (antirazzismo) , il tutto condito da
una visione del mondo distorta, da bambini piccoli.


Abbigliamento :
Qui si nota la contraddizione tipica delle zecche, che accostano una
pseudo-ideologia cattocomunista pauperista ad un'estrazione sociale piccolo
borghese.
Al disprezzo, ipocrita e di stampo hippy che i soggetti ostentano per il denaro
si accosta stridentemente il tipo di abbigliamento; indossano, difatti per lo
piu' abiti firmati, con assoluta prevalenza per l' infame marchio Benetton,
marchio dichiaratamente specializzato nel produrre divise per zecche, come si
desume dalla pubblicita' , simpatica e di buon gusto.
L' indumento, comunque assolutamente caratteristico delle zecche e' il
fazzolettone palestinese, detto khefiah (?), indossato per lo piu' dalle ragazze
e' un segno distintivo esclusivo.




From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.arti.cinema,it.politica 
Subject: La "tassa sulla spazzatura" di Veltroni
Date:  Sat, 12 Sep 1998 00:37:13 GMT 

Ho visto, naturalemente per la rai un programma su una specie di convegno tenuto
tra i rappresentanti dell' "industria" cinematografica, e si discuteva del
famoso decreto Veltroni, che OBBLIGA le televisioni a trasmettere film italiani,
cosa VERGOGNOSA, che avrebbe dovuto essere sanzionata in sede comunitaria come
protezionismo ILLEGALE; e, nel contempo mette a disposizione grosse somme,
denari RAZZIATI al contribuente italiano, per la realizzazione di film "di
interesse culturale", cioe' realizzati dagli amici degli amici.

Registi e produttori, naturalmente si sono detti BEN FELICI di questa legge,
dato che permette loro di fare la bella vita ed intascare un sacco di soldi
realizzando, nel contempo dei film che sono delle vere schifezze, delle porcate
vomitevoli, le solite cacate sentimental -drammatiche, realizzate con i soliti
attori incapaci e la qualita'  dilettantesca che ha SEMPRE caratterizzato il
cinema italiano.
Se il cinema italiano e' in crisi e' per un motivo molto semplice : 
perche' FA SCHIFO.
Se registi e produttori vari vogliono che la gente vada a vedere i loro film ne
facciano di migliori, se no cambino mestiere, dilettanti cantinari.

Paghiamo cifre spropositate di tasse e ce' chi si permette di sputtanarsi i
nostri soldi per realizzare spettacolini dilettanteschi fatti in casa e
propinarceli (a forza !)  come "cultura".



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.politica,it.sociale.obiezione 
Subject: Italietta vigliacca
Date:  Sun, 27 Sep 1998 01:54:38 GMT 

Abbiamo visto, in tv l' ennesimo, gravissimo atto contro la nazione italiana :
il mitragliamento di un nostro peschereccio, in acque internazionali, da parte
delle motovedette degli straccioni esaltati libici, nazione militarista e
filoterrorista, che ha gia' tentato di attaccare la nazione italiana, lanciando
missili e minacciando attentati.

Avevamo assistito a fatti simili da parte della Iugoslavia, nazione tristemente
famosa per i massacri di italiani, compiuti nel dopoguerra da bande di selvaggi
banditi, che, in piu',  impunemente ha continuato per anni a mitragliare i
nostri pescherecci, nel menefreghismo dei nostri smidollati e vigliacchi
governananti, che hanno continuato, supinamente a subire da una nazione
comunista e nemica, pur potendo contare sull' appoggio NATO per stroncare queste
intollerabili  provocazioni.
Dopo la guerra civile, pero' i profughi iugoslavi hanno potuto godere dell'
ospitalita' e degli aiuti della nazione che desideravano tanto distruggere.

La Tunisia, altra nazioncina miserabile, ha, anch' essa per anni continuato a
mitragliare i pescherecci italiani, anche qui nel menefreghismo dei governanti
italiani, che, alimentando i pregiudizi sull' Italia repubblica delle banane,
sull' italietta vigliacca che si nasconde per non combattere si sono trincerati
dietro le loro chiacchiere e le loro fandonie, rifiutandosi di dare le risposte
forti che ogni altra nazione avrebbe dato.
Come al solito, invece l' Italia ha dato ospitalita' a migliaia di immigrati
clandestini tunisini, che, seguendo le linee comportamentali degli arabi, pigri,
stupidi, infidi e portati a delinquere hanno iniziato a vivere di furti, rapine
e crimini, impunemente anche qui, dato il menefreghismo cialtrone delle
"autorita'" italiane, e la complicita' criminale delle varie associazioni
cattocomuniste di volontariato cialtrone, che accolgono e proteggono questi
parassiti. 
Per "rimediare" a questa situazione il governo Prodi, forse il peggior governo
della storia repubblicana d' Italia ha calato le braghe di fronte ad una
nazioncina di beduini analfabeti e si e', impudemente permesso di offrire
centinaia e centinaia di miliardi alla Tunisia se "per favore" avessero smesso
di inviare clandestini e, se, "per favore" avessero, almeno fatto finta di
accogliere quei quattro gatti che fossimo riusciti a fare rientrare.

Anche l'intervento italiano in Somalia ci ha coperto di vergogna, davanti agli
occhi di tutto il mondo.
Mentre le nazioni di tutto il mondo cercavano di stanare ed eliminare il capo
dei ribelli , il "generale" Aidid, solo l' italietta cercava la "via
diplomatica", cioe', anche qui accordarsi con il nemico e passargli un po' di
soldi se la smetteva di rompere.

Nazioni come gli Stati Uniti, l' Inghilterra o la Francia hanno reagito
duramente agli atti di terrorismo libici.
Visti i precedenti, invece tutto quello che i libici possono aspettarsi dall'
italietta ( tocchera' chiamarla cosi' )  e' l' invio di un po' di soldi, da
parte di quelle tigri di Prodi o Andreatta se "per favore" la smettono di
mitragliarci e, se, "per favore" ci accorderanno il diritto di navigare in acque
internazionali.

Questo e' il ruolo dell' Italia in Europa e nel mondo ?
Quello del paese piu' vigliacco, menefreghista e cialtrone del mondo ?

Vergogna !


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.politica,it.sociale.obiezione 
Subject: Re: Italietta vigliacca
Date:  Mon, 05 Oct 1998 01:48:16 GMT 

On Fri, 2 Oct 1998 13:18:58 +0200, "Dr. Ibbio"  wrote:

>Romeo Caudan ha scritto nel messaggio
>>io non voglio tirare fuori neanche una lira per quei negracci, si ammazzino
>a vicenda quanto vogliono, tanto c'e' sempre qualche testa di cazzo che dice
>che e' colpa dei bianchi.

>E di chi cazzo sarebbe la colpa Cazzone?
>chi diavolo è che fornisce di armi quelle popolazioni?

fai proprio ridere !!!
La colpa e' loro che usano le armi, non nostra per avergliele vendute.
e poi nel Ruanda si sono sventrati con dei coltellacci, lance ed altre armi
prodotte dalla "tecnologia negra", come vedi i famosi mercanti di armi bianchi
che, secondo i cattocomunisti come te sarebbero la causa di ogni male in Africa
non centrano un bel niente, e, come gli spacciatori di droga sono solo dei
furbastri che approfittano dell' idiozia altrui.

>non ci mando poveri soldati...
>è anche per questo che io non andrei mai in guerra a farmi uccidere per la
>patria!
>La Patria... ahahahahahahahahahaha
>che cos'è la patria!
>Per fortuna abito in un paese dove esiste la possibilità di scegliere!
>tra la morte (militare) e la vita (obiezione)

Quindi, qui ammetti,  ingenuamente che ti imboschi facendo l' obiettore perche
hai PAURA, e te ne sbatti del tuo paese.

Quindi dilla tutta :     sei solo UN VIGLIACCO

>>Gente come te manderebbe in giro i poliziotti disarmati.

>NOOOOOOO
>altrimenti poi chi la spacca la testa a manganellate a quei cazzoni di
>NaziSkin come te?

Guardatelo l' antimilitarista !
Tu odi la gente in divisa vero ?
Pero ' se prende a manganellate la gente che ti sta antipatica, allora non li
odi piu', vero ?
Paraculo ipocrita e scroccone !


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.politica,it.sociale.obiezione 
Subject: Re: Italietta vigliacca
Date:  Mon, 12 Oct 1998 00:45:31 GMT 

On 8 Oct 1998 16:03:03 GMT, "Tenente Colombo"
 wrote:
>rkersevan@usa.net wrote in article <6vi9cd$c78$1@nnrp1.dejanews.com>...

>>   Zironi, qui ti meriti un bel tre in storia.
 
>>   Oltre a soldati USA e UK l'Italia, e l'Europa, e' stata liberata da
>soldati
>> di tante altre nazionalita'.
>Be', Roberto, qui ho paura ti sbagli di grosso. Cerchiamo di guardare al
>sodo: da chi era composta la *stragrande maggioranza* degli eserciti
>alleati che hanno liberato l'Europa? UK & USA. Spero che non vorrai dirmi

Stragrande maggioranza un paio di palle !!
Come al solito la "cultura" storica e' quella hollywoodiana, di John Wayne che
viene ad ammazzare i crucchi.

I TRE QUARTI delle perdite tedesche furono sul fronte orientale.

Nonostante l'immenso sforzo del tener testa all' enorme macchina  da guerra
sovietica l' esercito tedesco riusci' a respingere per anni anche quella
alleata, facendo loro sputar sangue.

Senza l' Unione Sovietica l' Inghilterra si sarebbe arresa entro il  '42, e gli
Stati Uniti, con la prospettiva di dover combattere una guerra contro il mondo
intero avrebbero rinunciato alla guerra, abbandonando i loro propositi
imperialisti in Asia. 







From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.politica,it.politica.pds 
Subject: bravi i lavoratori immigrati !
Date:  Fri, 02 Oct 1998 01:00:03 GMT 

Ho letto sui giornali di qualche giorno fa dell' omicidio della dott. Leher,
avvenuto a Milano il 20 marzo, e di. come, in realta' l' omicida sia gia' stato
individuato :

Il maggiordomo cingalese della donna, tale Pereira Sudath, che, ubriaco
assassino' la sua datrice di lavoro, la derubo' e, l' indomani, dopo aver
confessato il delitto si involo' per lo Sri lanka, dove vive tuttora.
Le autoritá cingalesi, contattate non hanno, pero' fatto nulla.
Hanno ritirato il passaporto a questo tizio, ma non hanno intenzione di fare
nulla.
Questo perche' non esiste un trattato di estradizione tra Sri Lanka e L' Italia.
Questo e' il risultato a dare il lavoro a gentaglia immigrata :  si rischia la
vita e le pseudo autorita' dei paesi di origine di questi vagabondi se ne
sbattono, e se ne sbattono due volte se il delitto e'stato commesso in 
Italia        :-)

Questa marmaglia si sta infiltrando ovunque, tra la criminale complicita' dei
comunisti, che vanno in cerca di clientele  e l' idiota ingenuita' dei
cattolici, che, alla ricerca di nuovi poveri si stanno scavando la fossa.
Ci sono abbastanza balordi e vagabondi in Italia per metterci ad importarli.
Diamoci da fare e rimpatriamo tutta la massa informe di clandestini prima che
sia troppo tardi.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.politica,it.politica.pds 
Subject: Re: bravi i lavoratori immigrati !
Date:  Wed, 14 Oct 1998 00:58:18 GMT 

On Fri, 09 Oct 1998 18:59:39 +0100, Jeff  wrote:

>	Sono d'accordo, e sara' anche una buonissima cosa di rimpatriare i
>millioni d'Italiani (e loro bambini) che qui in Francia, erano venuti
>mangiare il pane dei Francesi. Negli anni 30, dopo la crisa, i italiani

Guarda che il pane, gli italiani emigranti se lo sono sudato !
Gli italiani sono emigrati in tutto il mondo.
Ovunque siano andati si sono adattati a fare i lavori piu' duri, pesanti ed
ingrati; oggi sono rispettati e benestanti, e quello che hanno se lo sono
guadagnato.

>oso immaginare che cosa sarebbe divenuta l'Italia senza l'emigrazione,
>con 20 o 30 millioni di abitanti in più, o se non c'erano stati migliaia

L' Italia ha sempre avuto dei problemi di sovrappopolazione, dovuti alla
limitata estensione del suo territorio ed alle sue scarse risorse.
Per questo si e' ricorso all' emigrazione, in stati, come gli USA, l' Australia
o l' Argentina, immensi e spopolati.
Non mi sembra possibile un paragone con l' immigrazione dal terzo mondo di masse
di disperati pronti a tutto.

>di Marocchini e Africani per muorire al Monte Cassino.

I tuoi sporchi bastardi sono venuti in Italia per portarvi la guerra e dovremmo
ringraziarli ?
Quei rognosi e sporchi beduini hanno commesso solo stupri e violenze, in Italia,
in Germania e dovunque siano passati.
Se ne sono morti molti, tanto meglio. Bisognava sterminarli tutti.