free web hosting | website hosting | Business Web Hosting | Free Website Submission | shopping cart | php hosting
UNFORTUNATELY GREATNOW.COM IS CLOSING DOWN! More info

Free web hosting



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,it.politica,it.cultura.storia 
Subject: Re: Razzismo = delinquenza (was: Re: Follie catto-animaliste)
Date:  Sat, 02 Jan 1999 00:11:02 GMT 

On Wed, 30 Dec 1998 16:07:15 +0100, "Giancarlo Albricci" 

>Diciamolo chiaramente, neanche tu sai specificare esattamente cosa intendevi
>con "ebreo"...
>Ho letto in passato diversi libretti di Eysenk, li usavo per risolvere
>qualche giochino e "misurare" il mio QI pensa un po'...
>Il fatto era che spesso c'erano errori di stampa nei test o nelle soluzioni,
>che spesso le mie soluzioni erano più intelligenti di quelle di Eysenk...
>ciò nonostante avevo dei buoni punteggi.

>Ciò non elimina la mia opinione che la misura del QI non abbia valenza
>scientifica: credo che misuri non l'intelligenza ma solo la capacità di
>risolvere quizzettini alla Eysenk (nel caso preferisco di gran lunga quelli
>di Martin Gardner, lo conosci?)
>Quindi le problematiche sui diversi tipi di intelligenza tra diversi gruppi
>di persone lasciano un po' il tempo che trovano, ma andiamo avanti lo
>stesso...

come ho gia' detto precedentemente, appena qualcosa dimostra delle verita'
scomode immediatamente si inizia a screditarlo.
Se i test del Q.I dimostrano che i negri sono piu' stupidi dei bianchi, allora
quei test non valgono, chiaramente piu' nulla.
Scommetto che se si iniziasse ad attribuire l' intelligenza mediante un sistema
a sorteggio, con dei numeri estratti a sorte i catto-ambiental-terzomondist-
comunisti sarebbero d' accordo, perche' farebbe uscire una media uguale per
bianchi e negri !!!!!!!!!!!  :-))))

Viva l' uguaglianza a tutti i costi !!!!

>>bianchi: 101,8).  Dice che rispetto a tutti i bambini negri la differenza
>>con i bianchi nel QI medio e` di 15 punti.  A pag. 103 dice che analoghe
>>indagini sono state condotte anche in Africa e li` i negri risultano avere
>>un QI medio tra 70 e 80.

>Quindi l'influenza dell'ambiente in cui si cresce è preponderante, no?
no

>Se prendessimo un numero sufficiente di neonati di tutti questi gruppi
>etnici e li facessimo crescere con gli stessi (il più possibile) stimoli
>ambientali, queste differenze non si vedrebbero più.

Lo sai che gli animalisti stanno inizando le campagne per dare i diritti di
essere umano alle SCIMMIE ????
i loro ragionamenti sono GLI STESSI tuoi.

>>Poi dice che invece cinesi e giapponesi risultano
>>in media piu` intelligenti dei bianchi.
balle.
sarebbero stati in grado di sviluppare un alfabeto un po' piu' evoluto, per
esempio.

>Questa è la ciliegina sulla torta di chi solitamente divulga idee razziste:
>"noi bianchi" abbiamo la tendenza a considerare gli orientali (di pelle
>chiara, almeno: gli indiani sembrano esclusi)  come appartenenti al nostro
>gruppo.
intanto gli indiani non sono tutti di pelle scura, tante' che la divisione in
caste, che quei porci comunisti al potere adesso stanno, lentamente abolendo,
in realta'e' un' antica politica di divisione razziale, un lontano antenato del
rimpiantissimo (da me, e, in futuro da moltissimi altri) Apartheid. 
Non scordiamoci che la razza bianca caucasica (ariana e' un po' fuori moda) e'
in realta' originaria dell' India.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,it.politica,it.cultura.storia 
Subject: Re: Razzismo = delinquenza (was: Re: Follie catto-animaliste)
Date:  Mon, 04 Jan 1999 23:28:19 GMT 

On Sat, 02 Jan 1999 21:03:06 +0100, Ginzo  wrote:

>Romeo Caudan wrote:
>> come ho gia' detto precedentemente, appena qualcosa dimostra delle verita'
>> scomode immediatamente si inizia a screditarlo.

>Su questo particolare possiamo anche trovarci d'accordo.
Meno male !  :=)

>> Se i test del Q.I dimostrano che i negri sono piu' stupidi dei bianchi,
>> allora quei test non valgono, chiaramente piu' nulla.

>Ma se valgono, allora devono valere anche quando dimostrano che i bianchi
>sono piu` stupidi dei gialli (specie considerato che Eysenck e` bianco).

Come mai questi superiori gialli vivono in societa' contadine ed arretrate ?
Come mai il feudalesimo e' finito solo una cinquantina di anni fa in Cina ?
Permettimi di dubitare di studi cosi' poco confermati dai fatti.

>> >Quindi l'influenza dell'ambiente in cui si cresce è preponderante, no?
>> no
>No infatti, come spiega Eysenck notando che i messicani, piu` poveri dei
>negri americani e perdipiu` alloglotti, risultano ciononostante avere un
>QI medio piu` alto del loro (anche se piu` basso di quello dei bianchi).

ottima osservazione, difatti

>> i loro ragionamenti sono GLI STESSI tuoi.

>Non esageriamo: qual e` il QI medio di una scimmia?  Credo che nessun gruppo
>etnico umano possa avercelo cosi` basso... salvo forse il gruppo di chi ha
>proposto quella rivendicazione.

;-)))))))))))

vedi che andiamo d' accordo su certe cose ?

Il loro ragionamento era :

Se si considera umano, per esempio un mongoloide, che tanto piu' intelligente di
una scimmia non e', allora consideriamo umane anche le scimmie  !!!

Un ragionamento impeccabile ammettiamolo !!!! ;-D

Mi ha divertito perche' , in realta' e' un ragionamento a rovescio, difatti
sarebbe piu' giusto affermare che, dato che i mongoloidi ( e gli oligofrenici in
generale)  non hanno la ragione umana non sono esseri umani, ed andrebbero
eliminati, dato che la loro esistenza e' di detrimento alla nascita ed al
prosperare di VERI esseri umani, intelligenti e felici.

>> intanto gli indiani non sono tutti di pelle scura,
>Vero.  In Rajasthan ci sono anche indiani di pelle chiara e occhi azzurri.


>> che quei porci comunisti al potere adesso stanno, lentamente abolendo,
>Allora anche Lincoln era un porco comunista!  Peccato che ai suoi tempi
>non ci fosse ancora l'FBI a schedarlo... ma di`: tu hai la tessera del KKK,
>per caso?
Il kkk non mi piace, e' troppo bigotto.
Io sono ateo al 100%.

>> in realta'e' un' antica politica di divisione razziale, un lontano antenato
>> del rimpiantissimo (da me, e, in futuro da moltissimi altri) Apartheid.

>Si`, non ci sono piu` dubbi: tu devi proprio avere la tessera del KKK...
>di che colore e`?  Non nero, spero. :->

Volevo iscrivermi all'  AWB..........

>> Non scordiamoci che la razza bianca caucasica (ariana e' un po' fuori moda)
>> e' in realta' originaria dell' India.

>Questo lo credi tu... in realta` gli Ariani invasero l'India proveniendo
>dalle pianure della Russia meridionale.  Se vuoi vedere chi ancora oggi
>assomiglia ai piu` antichi progenitori della nostra razza, guarda un russo
>(non un indiano ne` un tedesco).  Dopodiche` dimmi com'e` che oggi i russi
>fanno la fame quasi quanto i senegalesi (assolutamente non bianchi).
>E prima che tu te ne venga fuori con qualche delirio, ti ricordo che i russi
>hanno avuto grandissimi scrittori (es. Tolstoj) e scienziati (es. Mendelejev).

Questo e' un discorso sciocco, anzi insulso, che non mi aspettavo da te.

Sto preparando una FAQ sul razzismo cosi' potro' evitare di perdere tempo
rispondendo a domande sciocche come queste senza essere accusato di 
"non avere argomenti per rispondere alle domande". 

Gestire l' apparato produttivo ed economico di un' intera nazione non e' una
cosa facile.

I negri non ne sono capaci, e lo hanno ampiamente dimostrato.

I russi sono stati capaci di far funzionare un sistema economico collettivistico
(MOLTO piu' complesso da gestire di quello capitalistico) e lo hanno fatto
funzionare per settant' anni, inviando massicci aiuti economici a nazioni amiche
(vedi Cuba, Afghanistan, Corea del Nord, Vietnam, Angola ecc.) creando e
mantenendo la piu' grande macchina da guerra della storia.
Sono recentemente passati attraverso una gravissima crisi politica, dovuta a
leader incapaci che si sono succeduti al governo  che ha stravolto tutti i loro
schemi produttivi.
La loro economia, dipendente dal governo centrale e' piombata nel caos.
Si sono aggiunti a questo quadro desolante una criminalita' inarrestabile ed un
premier palesemente incapace, ancora in carica solo perche' aiutato dagli USA,
che, come sempre finanziano qualunque cialtrone corrotto si proclami
"anticomunista", prendendola pero' spesso nei denti (vedi Iran, Cuba, Vietnam,
Nicaragua e per poco l' Italia)

Spero che, dopo interventi "intelligenti" come questo non ci sia qualche altra
"cima" che mi venga a chiedere :

Gli USA sono popolati da bianchi, come mai, nel '29 facevano la fame ? :-)



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,it.politica,it.cultura.storia 
Subject: Re: Razzismo = delinquenza (was: Re: Follie catto-animaliste)
Date:  Thu, 07 Jan 1999 00:31:31 GMT 

On Sat, 02 Jan 1999 20:10:14 +0100, Ginzo  wrote:
>Romeo Caudan wrote:

>> Guarda caso, sono le stesse cose che penso io !!!   ;-)

>Ah be', allora non sei cattolico... quindi la finale del messaggio precedente
certo che non lo sono !!

>non ti servira`.  In tal caso ti esorto almeno a leggerti il libro di Eysenck
>visto che in quel libro lui stesso afferma:

>  quale uomo bianco, quale uomo giallo?".  Ogni persona e` un individuo, e
>  non il solo membro di una razza, di un gruppo o di un sesso, e come tale
>  andrebbe considerato.   (Eysenck, pag. 113, righe 16-24)

Probabilmente il caro Eysenck la pensa molto simile a me, ma preferisce non
dirla tutta per non essere bollato come razzista.
Difatti questa societa' catto-democraticocialtrona, questo trionfo della
mediocrita' e del conformismo, pur propugnandosi tollerante non tollera il
dissenso, ed elimina chi non e' in linea con i principi del regime soffocandoli
e schiacciandoli, molestandoli e diffamandoli.
Se Eysenck avesse detto che, come risultato dei suoi studi i negri sono
inferiori ai bianchi si sarebbe rovinato umanamente e professionalmente ed il
suo libro non sarebbe nemmeno stato pubblicato.
Sarebbe seguito un boicottaggio completo delle sue opere, immediatamente
screditate dall' accusa di "razzismo" al suo autore.
Quindi, valutando opere come quella citata bisogna tener conto delle pressioni
che possono essere state esercitate sul suo autore.

>Berlusconi *NON* e` competente!  Lui sa fare solo pubblicita` e spettacolini
>televisivi, ma per fare il leader politico ci vuole ben altro.

se e' per quello sa anche fare l' imprenditore edile e molte altre cose, ritengo
che non ci sia paragone tra le sue capacita' imprenditoriali e manageriali e
quelle dell' allegra combriccola ulivista, tenuta insieme dalla corsa al potere,
sostenuta dal voto di scambio delle parti improduttive del paese.


>Si`, ma se cerchiamo una responsabilita` di questa catastrofe, essa non e`
>tutta loro, ma dei colonialisti prima e dei missionari poi (se questi ultimi
>avessero insegnato la contraccezione anziche` osteggiarla, le cose sarebbero
>andate in ben altro modo).  Infatti so che nel mondo classico greco-romano

Sto preparando una FAQ su problematiche di questo tipo.
Comunque mi sembra sciocco prendersela con i bianchi perche' "non insegnarono"
certe cose.

>> L' unica prospettiva per il terzo mondo e' quello di tornare sotto la
>> dominazione dei bianchi.
>Ma se proprio quella dominazione li ha strappati a forza alle loro credenze
>pagane e conseguente modo di vita, per gettarli nell'abisso della crescita
>demografica incontrollata!?

Guarda che la crescita demografica e' iniziata perche', in quei paesi e'
terminata la falce delle epidemie e delle malattie, che costituivano un
validissimo strumento di limitazione della popolazione; ed e' terminata grazie
ai bianchi ed a quello che hanno introdotto, se poi i negri non sono stati
capaci di autogestirsi, questo non puo' essere imputato ai bianchi, semmai e'un
fatto a favore di chi, come me sostiene che l' Africa dovrebbe tornare ad essere
governata dai bianchi.

>> cavolo, allora perche', quando io sostengo che i negri sono una razza
>> inferiore mi cazzii  e mi sfotti ?
>Ti ho gia` fatto rispondere dallo stesso Eysenck a pagina 113 del suo libro.
>Se anche la razza negra fosse "inferiore", questo non vuol dire affatto che
>ogni singolo negro lo sia.  Pertanto ognuno deve passare ad es. al test di

Questo non mi interessa, so bene che ci possono essere grandi differenze tra
individuo ed individuo, e che ci possano essere negri piu' intelligenti di molti
bianchi, ma questo non tange il principio di inferiorita' di questa razza.
Anche se mi pescassi un singolo negro con un Q.I di 115 e mi dicessi "guarda
guarda un negro superiore alla media dei bianchi" diresti una stupidaggine,
perche' , statisticamente sarebbe un eccezione, un soggetto fortemente dotato
tra i suoi simili (solo di poco superiore alla media dei bianchi, invece) che,
probabilmente farebbe figli piu' stupidi di lui, nella media dei negri.
Un soggetto bianco, anche con un intelligenza normale e' per me preferibile,
perche' proviene da una razza che ha provato la sua superiorita', che ha
prodotto dei genii, e perche', probabilmente avra' una progenie di intelligenza
superiore a quella di qualsiasi negro, anche a quello con 115, caso fortuito e
statisticamente improbabile.

>> Provate a riflettere su quanto espongo, vedrete che, ragionando in maniera
>> razionale, non emotiva e non culturalmente disturbata dovrete darmi ragione
>> in molte piu' cose di quanto non crediate.

>Io ti do` ragione sull'assurdita` di inviare aiuti al Terzo Mondo senza
>condizionarli all'adozione di una seria politica demografica.  Ma non ti do`
>ragione sul tuo odio per ogni persona che differisca da te solo perche` ha
>la pelle di un altro colore.  Senti questa: l'altra notte non riuscivo a
io non odio nessuno, li considero mebri di una razza diversa ed inferiore alla
mia.
Penso che nessuno odi una scimmia per il fatto di pensare questo di lei.

>prendere una Coca-Cola dal distributore automatico nel metro` perche` non
>accettava i miei logori biglietti da mille lire, e d'un tratto sono rimasto
>sorpreso da un immigrato (asiatico del Sud, forse filippino o malese) che li`
>vicino con la moglie aveva preso degli snacks da un distributore simile.
>Quel tipo infatti mi mostra le sue monete da 500 lire e per pura gentilezza

Queste sono differenze puramente culturali, non puoi intavolare un discorso
basato sull' eredita' genetica basandoti sul fatto che gli orientali sono
gentili e che sorridono sempre.
Parlando di controllo demografico sai qual era il principale mezzo di controllo
usato in Cina fino a pochi anni fa ?
L' infanticidio, se non il cannibalismo !

>Quindi fammi sperare che tu sia molto giovane e che il tuo estremismo derivi
>da una pessima educazione familiare.  E cerca di essere piu` coerente: non
Ho 32 anni e non penso di essere cosi' giovincello, (purtroppo !!).

Comunque e' uno sciocco luogo comune liquidare chi prende posizioni radicali
come chi "non ha avuto una buona educazione" o viene da famiglie disagiate
economicamente e socialmente.
Allo stesso modo si potrebbe dire che i "moderati" provengono da ambienti di
rimbecilliti imbelli piccoli borghesi che crescono i figli come degli ignavi
menefreghisti fancazzisti mammoni,  "liberal" di domani, zecche di oggi.

>puoi dire "bravo" a Eysenck quando rileva il QI piu` basso della *media* dei
>negri rispetto ai bianchi, e dirgli "buffone" quando invece rileva il QI
>piu` basso della *media* dei bianchi rispetto ai gialli o agli ebrei.

i negri costituiscono una razza, perche' fisicamente si differenziano dai
bianchi in molti particolari (che hanno invece in comune con le scimmie, che
strano) gli ebrei non costituiscono una razza perche' queste caratteristiche
mancano completamente.

Ha quindi senso parlare di "razza inferiore" per i negri e non ne ha parlare di
"razza superiore" per gli ebrei, dato che di razza non si parla.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,it.politica,it.cultura.storia 
Subject: Re: Razzismo = delinquenza (was: Re: Follie catto-animaliste)
Date:  Thu, 07 Jan 1999 00:32:57 GMT 

On Sat, 2 Jan 1999 02:24:25 +0100, "Alessandro Santoro"  wrote:
>Romeo Caudan ha scritto nel messaggio

>>Guarda che la guerra sul fronte occidentale era gia' stata vinta, con la
>caduta>>della Francia

>Per curiosità, su quali libri hai studiato? Perché basterebbe leggersi
>qualsiasi testo sufficientemente serio (l'Hillgruber, per esempio) per
>comprendere come - dopo la Battaglia d'Inghilterra - per Hitler  il fronte
>occidentale rappresentasse una spina nel fianco.

ma quale spina ???
gli occasionali, sparuti  bombardamenti della raf nel  '41 erano solo un
fastidio.
Hitler voleva la pace con l' Inghilterra, per questo non schiaccio' gli inglesi
a Dunkerque e per quello continuo' a parlare di pace sin dal '40, quando la
guerra, sul continente era praticamente vinta.

>>L' attacco all' Unione Sovietica poi non fece altro che prevenire un
>attacco>>sovietico che (gli storici moderni sono concordi) sarebbe avvenuto al
>massimo l' >>anno dopo.
>Gli storici moderni sono concordi? Quali scusa? Puoi fare qualche nome?

I nomi devo farli io, naturalmente.
Nella sua patetica mancanza di argomenti si contesta ogni mia affermazione con
delle chiacchiere invitandomi a "citare le mie fonti" prova tu a citare le tue,
e leggiti l' ottimo follow-up  di Lorenzo.

>>Questo perche' i russi ne avevano leggermente le palle piene di Stalin.

>Che strano. Se i russi sono in difficoltà è perché hanno le palle piene del
>regime di Stalin (cosa peraltro vera). Se invece gli italiani cedono davanti
>agli alleati in Sicilia è perché sono dei vili traditori. Non ti è mai

Le classiche affermazioni superficiali e qualunquiste.
L' esercito e la nazione sovietiche crollarono a partire dalle base.
Centinaia di migliaia di soldati si arresero senza combattere alla Wermacht,
milioni di russi salutarono i tedeschi come i liberatori.
Dopo l' avanzata iniziarono pero' tali atrocita' contro il popolo russo da
indurre tutta l' Unione Sovietica ad unirsi attorno alla figura, prima odiata
piu' di qualunque cosa  di Stalin ed ad iniziare una tremenda lotta contro i
tedeschi.

Il tradimento dell' Italia fu un colpo di stato, architettato nelle alte sfere
del regime, per CONSEGNARE IL PAESE AL NEMICO in cambio di qualche poltona nel
governo provvisorio.

Se questo non significa tradimento per voi, spiegatemi voi qual e' il
significato di questa parola.

Militarmente fu poi una cuccagna per gli alleati, che avevano invaso la Sicilia
ma che non avevano assolutamente le forze per uno sbarco sul continente.



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,it.politica,it.cultura.storia 
Subject: Re: Razzismo = delinquenza (was: Re: Follie catto-animaliste)
Date:  Thu, 07 Jan 1999 00:33:36 GMT 

On Sat, 02 Jan 1999 18:46:29 +0100, Ginzo  wrote:

>Romeo Caudan wrote:
>> Guarda che la guerra sul fronte occidentale era gia' stata vinta, con la
>> caduta della Francia,

>Macche`: l'Inghilterra resistette fino all'ultimo, e dopo ci fu lo sbarco
>degli Alleati in Normandia.

Adesso sappiamo come ando', allora Hitler pensava che l' Inghilterra avrebbe
chiesto la pace.
Si illudeva, dato che gli inglesi, dopo avere iniziato la guerra volevano
portarla avanti a tutti costi.

>> fu "merito" del vile tradimento italiota se gli alleati riuscirono ad
>> aprirne un altro a sud.

>Devi avere le idee confuse, visto che l'Italia "tradi`" solo quando divenne
>evidente che la guerra era persa.  Ora che mi ricordo, tu devi essere quello
confondi causa ed effetto.
Gli alleati erano sbarcati in Sicilia, ma erano bloccati li', non avevano forze
sufficienti ad attaccare il continente e tutti i rifornimenti dovevano arrivare
via mare.
Erano in una posizione difficile e sarebbero rimasti inchiodati li' per chissa'
quanto tempo.

>che scrisse che Fermi sarebbe stato un traditore perche` riparo` in America
>quando vennero varate le leggi razziali (visto che sua moglie era ebrea).
Non per questo.
Si comporto' da traditore quando accetto' di collaborare con una nazione nemica,
in guerra con la sua patria per costruire un arma micidiale, un arma di
sterminio di massa che avrebbe potuto benissimo essere usata contro il suo
paese.

>> Difatti, quando intendevo che il mio modo di pensare e quello di Ginzo sono
>> molto simili intendevo proprio questo.
>E allora devi essere un pazzo o un idiota, visto che *io* non trovo niente
>di simile tra il tuo modo di pensare e il mio, soprattutto a livello delle
>motivazioni di fondo.  Io infatti sono interessato a prendere atto di come
hai detto bene, difatti e' proprio a proposito delle motivazioni di fondo che le
componenti emotive ed irrazionali del tuo carattere emergono, rivelando i
disturbi culturali che turbano il tuo modo di interpretare la realta' (che
comunque e' molto piu' razionale e critico della media, ti assicuro).

>Mentre tu usi queste differenze solo per portare avanti la tua campagna di
>odio e discriminazione.  Insomma, testa rasata, sappi che io penso che tu
>sia assai meno intelligente del negro appena sbarcato qui, a cui giorni fa

i soliti pregiudizi contro i razzisti, specialmente se di tipo skin-heads :
"stupidi, poveri,alcoolizzati, disoccupati, ignoranti"   "odiano gli immigrati
perche'  gli tolgono il lavoro da manovale edile"
Invece i cari "liberal" antirazzisti sono ricchi, colti, agiati e con una
posizione sicura.
io invece vedo i primi come degli idealisti, non rimbecilliti ne' rammolliti ma
duri e determinati a ripulire il proprio paese da una repellente feccia
proveniente dai posti piu' schifosi e lerci del mondo, e che, lasciati fare
trasformerebbero anche il mondo occidentale in uno sporco immondezzaio come il
loro famoso terzo mondo.

Vedo invece i secondi come dei pigri e menefreghisti inetti, che se ne sbattono
dell' invasione dei non-bianchi perche' e' un problema che a loro non tange,
loro pensano solo a fare i ruffiani per ricevere l' aumento di stipendio o al
campionato di calcio.

>ebbi a spiegare l'uso del pulsante apriporta in alternativa alle cellule
>fotoelettriche delle porte dell'ascensore del supermercato (e ti garantisco
>che, anche se aveva la pelle scurissima, aveva uno sguardo intelligente e
>simpatico, a differenza di tanti skinheads dallo sguardo freddo e idiota).

Ma quanti skin conosci, scusa ?
Ne avrai visti un paio, che giravano imbonciati e con gli occhi bassi, fa parte
del look...  questo non significa che siano idioti, ma che risultino poco
simpatici.
essere simpatici non e' un obbligo mi sembra...
e ricorda che, prendendo a calci qualche culo nero e limitando l' immigrazione
fanno un favore anche a te e a me, senza che nessuno gliel' abbia chiesto.

Quanto ai negroni potranno invece sembrare tanto simpatici, per quel sorriso
ebete con i dentoni in fuori che hanno sempre stampato in faccia, ma l'
esperienza insegna che tutte le nazioni che hanno ospitato questi elementi se ne
sono pentite amaramente.

>Quindi sappi che le tue idee mi fanno semplicemente schifo.  E ti conviene
>piantarla di dire insulsaggini sulle nostre presunte somiglianze, altrimenti
>io butto a mare le mie convinzioni e passo ad adottare quelle di Albricci,
ma ki e'   ????

>dal quale forse differiro` per la spregiudicatezza nei ragionamenti, ma
>non certo per un minimo comune di basi etiche (quelle che tu chiaramente
>dimostri di non avere).
questo e' un esempio di ragionamento culturalmente disturbato.
Quali sarebbero queste basi "etiche" ?
Il famoso insegnamento cristiano ?

>Domandina finale, visto che fra poco e` l'Epifania: ma tu sei cattolico?
>No, perche` se lo sei, dovresti andare dal tuo parroco ad esporgli queste
>tue belle idee e sentire cosa ti dira` al riguardo... se non e` un buffone,
non sono cattolico, e poi, scusa secondo te l' epifania e' una festa di qualche
senso ???
fammi capire, la befana che posto ha nella grande gerarchia celeste, fa parte
anche lei della trinita'  ?  
Dovranno chiamarla quadrita'  ! ;-DDDDDDDDDDD

>ti dira` certamente che tutti gli uomini sono fratelli, e che le differenze
>vanno tenute in conto per superarle e non per fare del male ai propri simili.
>Un vero cristiano non predica e non diffonde l'odio.  (Vabbe' che poi se non
ma tu sei cristiano ?
non prendevi in giro la chiesa, poco tempo fa ??



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,it.politica,it.cultura.storia 
Subject: Re: Razzismo = delinquenza (was: Re: Follie catto-animaliste)
Date:  Fri, 08 Jan 1999 01:19:06 GMT 

On Tue, 5 Jan 1999 09:38:43 +0100, "conpaolo"  wrote:

>>Romeo Caudan wrote:
>>>Macche`: l'Inghilterra resistette fino all'ultimo, e dopo ci fu lo sbarco
>>degli Alleati in Normandia.>>Adesso sappiamo come ando', allora Hitler pensava che l' Inghilterra
>avrebbe>>chiesto la pace.

>Falso, al momento dell'attacco alla Russia l'Inghilerra aveva già sventato
>il progetto di guerra lampo della Germania che era stata costretta a

UHAHAHAHAHAHA !!
???  sventato come ? 
dandosela a gambe a Dunkerque ??
L' Inghilterra nel '40-41 era con il culo per terra, salvata dalla disfatta
unicamente dal mare;  completamente dipendente dall' estero per i rifornimenti,
con il morale a terra.
>rimandare i piani di sbarco. Era perciò evidente che l'Inghilterra per il
>momento non si sarebbe arresa quindi le cose sono 2:

sara' evidente per te, stratega della domenica, un armistizio era la cosa piu'
ragionevole in quel momento.

>1- Hitler pensava di poter reggere entrambi i fronti contemporaneamente.
la Germania fece proprio quello, almeno finche' l' "eroismo" e la competenza
italiota non apri' un terzo fronte in Africa ed in Italia.

>2- Hitler pensava, come tu sostieni, che l'Inghiltterra si sarebbe arresa
>proprio quando la situazione stava volgendo a suo vantaggio.
Ma di quale vantaggio farnetichi ?
La Polonia crollo' miseramente in pochissimo tempo, la Francia, il gigante
militare europeo la segui', facendo piombare nel panico gli inglesi, che avevano
fatto scoppiare la guerra contando di far combattere gli altri !!!!

>In entrambi i casi non mi sembra che Hitler abbia dimostrato un grande
>intelligenza; meno male che era ariano.
senti, mezza sega, quando vorro' sentire i tuoi giudizi su Hitler te li
chiedero', per il momento evita di fare giudizi di questo tipo sull' uomo che
cambio' la storia della guerra, la storia d' Europa e la storia tout court.

>>Gli alleati erano sbarcati in Sicilia, ma erano bloccati li', non avevano
>forze>>sufficienti ad attaccare il continente e tutti i rifornimenti dovevano
>arrivare>>via mare.

>Avrebbero continuato l'avanzata alla stessa velocità con cui si erano mossi
>in Africa. L'esercito italiano non avrebbe dato nessun contributo alla
>difesa: aveva già dato prova della sua ridicola potenza su altri fronti.

Fallo tu uno sbarco sotto il fuoco di un nemico preparato che ti sta ad
aspettare !!!

E non ti permettere di fare apprezzamenti sull' esercito italiano, rospo, era
gente coraggiosa e disposta a sacrificarsi, purtroppo penalizzata dalla poverta'
del loro paese e, soprattutto dalla cialtroneria dei loro governanti.

>p.s. Sto ancora aspettando la risposta all'ultima mia lettera nel thread che
>abbiamo tenuto un paio di mesi fa sempre sul razzismo. Aspetto con ansia le
>tue FAQ.

??????????????????

Mi sono gia' scomodato a sufficienza a rispondere alle tue domandine-fiume
insulse ed inutili.
E poi a quale non avrei risposto ?



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,it.politica,it.cultura.storia 
Subject: Re: Razzismo = delinquenza (was: Re: Follie catto-animaliste)
Date:  Fri, 08 Jan 1999 01:19:15 GMT 

On Tue, 5 Jan 1999 02:01:10 +0100, "Alessandro Santoro"  wrote:

>Scusa, ma se Hitler - come dici tu - considerava chiusa la partita con
>l'Inghilterra, spiegami per quale motivo decise di attaccare gli inglesi
>nell'Africa settentrionale e a Creta. Non ti sforzare a cercare una
>risposta, te lo spiega Hillgruber (La strategia militare di Hitler, ed.
>Rizzoli): la campagna d'Africa e la conquista di Creta furono
>organizzate allo scopo di strangolare la Gran Bretagna attraverso una
>strategia d'accerchiamento che mirasse a mettere in crisi i capisaldi del
>suo impero coloniale: Creta (che Hitler considerava erroneamente la chiave

Appunto, proprio perche' voleva stipulare un armistizio e l' Inghilterra non
voleva saperne penso' di aggiungere alla carota dei discorsi di pace anche il
bastone del taglio dei viveri !!!! 

>di volta per il dominio del Mediterraneo orientale, ruolo che invece era
>recitato da Malta) e l'Egitto, la porta attraverso la quale controllare uno

Malta quel ruolo lo recito' perche' Creta era caduta.
Il caro Mussolini invece di invadere Grecia ed Albania, di fare il
"conquistatore" di pietraie desolate avrebbe dovuto pensato ad eliminare questa
pericolosissima piazzaforte nemica a due passi da casa.
>dei nodi vitali delle comunicazioni tra le isole britanniche e le colonie
>del medio e dell'estremo oriente. Ora, la domanda che ti pongo è: perché
>dannarsi così tanto l'anima (usurando forze consistenti e provocando, a
>Creta, l'irrimediabile perdita di uno dei più importanti corpi d'élite del
>Reich, le truppe paracadutiste) se, come affermi tu, "la guerra sul fronte
>occidentale era stata vinta"?. Perché preoccuparsi così tanto della

perche'  la guerra nel Mediterraneo non lo era ancora, mi pare elementare.

Intendo qui ringraziare Lorenzo per valido contributo che ha saputo dare a
questa discussione.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,soc.culture.italian 
Subject: Re: QI e razze umane
Date:  Fri, 08 Jan 1999 01:19:22 GMT 

On 6 Jan 1999 17:16:22 GMT, gardinal@alishaw.sscf.ucsb.edu (Paolo Gardinali)
wrote:

>Accettabile a che pro?  Forse a preservare lo status quo: chi ha "cultural
>capital" ha punteggi piu' alti e quindi viene considerato piu' intelligente,
>ha accesso a piu' risorse ed e' quindi in grado di trasmettere alla prole
>il cultural capital necessario, e via con un altro girotondo

Questa e' una panzana storica del centrosinistra :

I negri, per esempio non soooonooooo piu' stupidi, loro, poverini sono solo un
po' ignoranti,  e sono ignoranti perche' sono poveri,  e sono poveri perche'
sono ignoranti !

Cosi' i poveri negri, da circa cinquecento anni vivono assieme ai bianchi in
condizione di inferiorita', facendo i servi o i delinquenti per il giochetto
detto sopra.

Hahahhahahahah !!!

Ma non hai mai sentito come vivevano gli immigrati italiani, in America i primi
del secolo ??
Hai mai letto i posto di Ginzo sui messicani ??

Questa diatriba pseudoculturale per giustificare l' inferiorita' di esseri mezzo
scimmieschi deve finire !!!!


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,soc.culture.italian 
Subject: Re: QI e razze umane
Date:  Fri, 08 Jan 1999 01:19:24 GMT 

On Tue, 05 Jan 1999 22:25:15 GMT, forti@bluewin.ch (Francesco Paolo Forti)
wrote:

>On Mon, 04 Jan 1999 19:41:04 +0100, poncia

>A proposito di rezze, .... esse sono una convenzione umana, basata
>sulla morfologia. Quasi sempre e' coinvolto il soma o comunque cio'
>che deve adattarsi rapidamente all'ambiente. Pelo bianco o nero,
>specializzazioni legate al cibo locale ecc. Nel campo umano il
>concetto di razza e' di origine anglosassone (grandi allevatori di
>razze di tutti generi) e credo sia ora di abbandonarlo. Gli studi sul
>genoma umano mostrano che se il nostro soma puo' essere diverso (tra
>indo-europei, africani, asiatici) i nostri fegati sono piu' identici

Vedo che si continua a gettare fumo negli occhi, citando a sproposito i famosi
studi di Cavalli Sforza sul patrimonio genetico :

un chiaro sfruttamento politico  di un risultato che, pur avendo un grande
valore scientifico non ne ha un campo ideologico.
Si e', per esempio sostenuto che, data la "grande rassomiglianza" genetica tra
le popolazioni europea ed africana sicuramente vi sono stati "grandi e recenti
flussi migratori".

Questa e' pseudo scienza, che sfrutta il grande interesse popolare per una
particolare disciplina ( in questo caso la genetica ) per diffondere teorie
ridicole completamente destituite di ogni fondamento e ogni prova tangibile
(reperti archeologici, resti fossili ecc.)

A proposito di morfologia, vorrei che mi spiegassi quale sarebbe, secondo te il
metodo per classificare le razze umane, visto che le caratteristiche fisiche non
sembrano avere significato, per te.
Forse non sai, per esempio che nei negri il cranio ha caratteristiche
spiccatamente SCIMMIESCHE.
>di quanto si creda. Le differenze esterne possono essere rilevanti ma
>quelle profonde e caratterizzanti no. E l'intelligenza e' una
>caratteristica *profonda*.

cioe' le cose importanti sono quelle che ti inventi tu, le cose "profonde".



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,it.cultura.storia,soc.culture.italian 
Subject: Re: QI e razze umane
Date:  Tue, 12 Jan 1999 00:15:24 GMT 

On Sun, 10 Jan 1999 06:28:29 +0100, "conpaolo"  wrote:

>Allora, avendo ormai riposto ogni speranza di avere con te una discussione
>di un qualche valore scientifico o storico, anzi, disperando di avere una
>quasivoglia discussione con te, che fai finta di non leggere o neghi senza
>portare prove tutte le argomentazioni più fondate che si fanno, provo a
quali sarebbero ?

le tue ????
uhahhahahhahahahaha !!!!!!!!!!

>farti qualche domandina, tanto per chiarire le tue posizioni, a cui sei
>pregato di rispondere dicendo SOLO vero o falso.
haaaaaa solo vero e falso, vero ?

E questo sarebbe quello che vuole la discussione seria, scientifica e storica !
mi preparara un po' di domandine sciocche a cui devo rispondere come vuole lui !

Ti faccio il favore di risponderti ma ti ricordo che non sono qui per fare i
tuoi porci comodi e, soprattutto che ti rispondo QUANDO VOGLIO !!!!!


>1- La razza bianca è superiore alle altre?
Per quello che ha saputo fare e creare, pur partendo con un notevole ritardo nei
confronti di altre razze e' SENZ' altro superiore ai negri, agli aborigeni agli
indios sudamericani e da altre razze inferiori che non hanno saputo creare piu'
di miseri e sporchi villaggi di sterco.


>2- Per razza bianca intendi tutti gli europei e i nord americani?
il concetto di razza ha poco a che fare con la nazionalita'

>3- Il QI è una prova affidabile?
direi di si', specialmente se praticato su larga scala.

>4- Il QI non è influenzato da fattori ambientali?
In parte, ma non in maniera preponderante.


>5- Il QI medio dei bianchi è superiore a quello dei negri. Lo ritieni una
>prova del fatto che la razza bianca sia superiore a quella negra?
si


>6- Il QI medio degli orientali è superiore a quello degli europei. Lo
>ritieni una prova del fatto che la razza asiatica sia superiore a quella
>europea.
Intanto non e' vero che tutti gli orientali abbiano un qi medio superiore ai
bianchi.
Anche se fosse mi sembrerebbe un dato poco significativo, dato che gli orientali
hanno vissuto in societa' povere ed arretrate fino a pochi anni fa.
Questa ipotesi di una superiorita' orientale mi sembra quindi poco confortata
dai fatti.
Come al solito, parli per sentito dire.

>7- Il fatto che la razza bianca sia quella economicamente e tecnologicamente
>più avanzata del mondo è un ulteriore prova della sua superiorità?
certamente

>8- Nel medioevo gli europei avevano uno sviluppo che faceva ridere nei
>confronti di quello degli arabi o dei cinesi. Questo prova che gli arabi e i
>cinesi sono superiori alla razza bianca?

Significa che la razza bianca caucasica e' giunta in Europa dall' India attorno
al V-VI secolo A.C. e, qui ha dovuto ricominciare da capo il difficile processo
di civilizzazione, a differenza dei cinesi che avevano iniziato la loro civilta'
da molto prima.
Quanto agli arabi come ho gia' detto e ridetto sono sempre stati un popolo di
nomadi e mercanti, che venne in contatto con molte culture.
I numeri che utilizziamo, comunemente detti  "cifre arabe" sono invece originari
dell' India, cosi' come il concetto di zero.
Documentati e non parlare per sentito dire.

>9- L'arretratezza dell'Europa medievale era dovuta alla religione cattolica?
Soprattutto a causa di questa e dell' altro grande nemico della cultura
occidentale :  la filosofia greca !!!

>10- Una membro della razza europea, che rappresenta il massimo
>dell'intelligenza, si farebbe ingannare e dominare da un santone che viene a
>parlare di un dio che nessuno ha mai visto?
questa e' un' altra domanda stupida, che mi avevi fatto in novembre in un tuo
post ed a cui ho risposto ieri, dato che, masochisticamente insistevi a
rispolverare quello sciocchezzaio.

>11- Gli stati africani sono poveri perché, invece di pensare a progredire,
>buttano tutte le loro energie in guerre per dividersi la miseria e così
>facendo dimostrano di essere idioti?
Sono poveri perche' sono stupidi, non sono capaci di autogovernarsi, di
coltivare la terra razionalmente e di produrre beni di consumo per i loro
bisogni, ed in piu' passano il tempo a massacrarsi tra di loro, per dispute da
tribu' di selvaggi


>12- La storia dell'Europa, dalla morte di Carlo Magno in poi, è stata
>caratterizzata da centinaia di guerre interne, questo significa che gli
>europei sono degli idioti?
gia' rispostoooooooooo
chi si fa la guerra non e' mai il massimo della furbizia   :-)
ma la razza bianca si e' sempre ripresa dagli effetti delle guerre ed e' stata
in grado di ricostruire e riedificare anche dopo i piu'  grandi cataclismi.


>13- Il fatto che siamo economicamente e tecnologicamente superiori agli
>stati africani ci autorizza a dominarli per organizzare meglio il loro
>lavoro, a organizzare cioè una società in cui i neri lavorano e i bianchi>pensano.

ci autorizza il fatto che siamo superiori ai negri, ed il fatto che si sia
tecnologicamente a loro superiori ne e' un conferma.

>14- Il fatto che gli statunitensi siano economicamente e tecnologicamente
>superiori agli italiani, anzi la più grande potenza del mondo, li autorizza
>a dominarci per organizzare meglio il nostro lavoro, a organizzare cioè una
>società in cui gli statunitensi pensano e gli altri lavorano?

perche', non lo fanno gia' ?   ;-D

Altra prova di superficialita'.
Gli USA sono uno stato ricco perche'  sono una nazione immensa, ricchissima di
risorse naturali e poco popolata, e, in piu' perche' dominati da una mentalita'
pratica ed utilitaristica, piuttosto lontana dalla cultura latina dell'
umanesimo fancazzista.

>Questo per cominciare, se mi viene qualche altra domanda te la posto.

accomodati, sono sempre disponibile a ridicolizzare le tue domandine infantili,
i tuoi concetti poveri acquisiti per sentito dire, la tua superficialita', i
tuoi non-sequitur e  le domande-trappola in cui finisci tu !!!







From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,it.politica,it.cultura.storia 
Subject: Re: Non vale la pena rispondere ad un criminale come Caudan
Date:  Sat, 09 Jan 1999 23:59:34 GMT 

On Thu, 7 Jan 1999 14:16:26 +0100, "Splatz"  wrote:

>Questo è sicuro , però quando le idee sono pure e semplici *apologie di reato*
>*istigazione  >all'odio razziale* ........

quelle sono le leggi dello stato italiota di bananas, dittatura di stampo
sudamericano da quattro soldi, con un popolino cialtrone, vigliacco e
menefreghista sgovernato da una massa di politicanti bugiardi, corrotti e ladri
asserviti al grande capitale.

Le leggi Scelba e quella di Mancino-pumbaa sono la dimostrazione di come l'
italietta sia un paese liberista e garantista solo a chiacchiere, mentre, in
realta' sia un paese dove manca completamente una cultura liberista e dove il
popolino ingenuo e sempliciotto trova normale che si facciano leggi (ILLIBERALI
E ANTICOSTITUZIONALI) contro i "cattivi naziskin" che danno fastidio al
centrosinistra  mentre le cronache sono dominate da una criminalita'
extracomunitaria inarrestabile e, soprattutto quasi impunita.



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.politica.destra,it.politica.pds 
Subject: Un morto al giorno a Milano
Date:  Sun, 10 Jan 1999 00:04:01 GMT 

Le cronache di questi giorni sono dominate dai "grandi risultati" ulivisti,
specialmente per quanto riguarda la citta' di Milano :

Per il 1999 si viaggia alla media di un morto al giorno, solo per Milano ,
complimenti !!!!  un vero record  !!!!

i milanesi possono ringraziare :

l' ulivasto e tutti i cialtroni cattocomunisti italioti per la loro demenziale e
pazzesca politica di immigrazione selvaggia, finalizzata a procurare un nuovo
seguito di vagabondi e miserabili, cui comprare il voto con un boccone di pane

La grande ed infallibile procura di Milano, ineffabile e mirabile esempio di par
condicio, equita' ed onesta' per essersene sbattuti alla grande della
delinquenza ed aver passato il tempo da quattro anni a questa parte ad
inventarsi sistemi per incastrare Berlusconi.

Al nuovissimo ministro dell' interno Rosa Russo IEEEEeeervoliiinooOOOO, classico
esempio di politicante italiota, messa ad occupare un posto critico ed
importante per il paese solo ed esclusivamente per motivi politici,  essendo una
vecchia bigotta che di problemi di polizia non capisce una mazza.


Dopo i record di inefficienza ed incompetenza dimostrati dai vari Burlando,
Visco, Napolitano e Pinto il regime clientelare, inefficientista e ladrista del
centrosinistra ci sta preparando un altro risultato da primato :  un morto al
giorno per la citta' di Milano, per tutto il 1999 !!!!!!!!!!!!



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,soc.culture.italian,it.cultura 
Subject: Re: QI e razze umane
Date:  Sun, 10 Jan 1999 00:06:40 GMT 

On Fri, 8 Jan 1999 10:41:25 +0100, enzo.lmbr.surfer@iol.it (Enzo Lombardo)
wrote:


>        Dopo di ché hanno evidenziato che gli afroamericani hanno
>        caratteristiche genetiche che si allontanano da quelle africane
>        e si avvicinano di più a quelle americane.

parli dei brasiliani e sudamericani ?
e ce credo che hanno assunto geni amerindi, non hanno fatto altro che
incrociarsi con gli indios.
Mica dovevamo aspettare la supergenetica moderna per capirlo.
Un bel risultato, comunque.

>        Un grande flusso "migratorio" quello degli schiavisti, eh? :-)

I negri hanno avuto un enorme vantaggo dallo schiavismo :
Senza i famosi schiavisti dove sarebbero oggi i negri ?

Noi bianchi saremmo esattamente dove siamo oggi, i negri anche.

Starebbero ancora vivendo nelle capanne di sterco, nei loro sudici villaggi,
coperti di fango, con un osso infilato nel naso.
Avete un bel contorcervi, antirazzisti del mio cazzo, cacche umane a compatire i
negracci per il "crimine bianco" dello schiavismo :

Lo schiavismo e' stata la grande fortuna della razza negra :

In un paio di secoli sono progrediti di  ventimila anni, sfruttando la bonta' e
la generosita' dell' uomo bianco, che dopo il famigerato "schiavismo", che in
realta' e' il modo migliore di trattare i negri diede addirittura a questi mezzi
scimmioni gli stessi diritti degli esseri umani !!!!

Lo so che voi,  imbecilli siete abituati a farvi piangere addosso dai negri per
lo schiavismo, il colonialismo e tutte queste brutture fatte dai bianchi ma,
ficcatevelo bene in quella testolina vuota :

1 senza di noi i negri starebbero ancora strisciando in quei sudici immondezzai
dei loro villaggi

2 quando vivevano sottoposti a noi stavano benissimo : il periodo coloniale e' 
   stato, DI FATTO il periodo piu' felice della storia africana

3 da quando i bianchi se ne sono andati dall' Africa sono inizati i massacri, le
   carestie, le epidemie e le guerre civili.


>> A proposito di morfologia, vorrei che mi spiegassi quale sarebbe, secondo
>> te il metodo per classificare le razze umane, visto che le caratteristiche
>> fisiche non sembrano avere significato, per te. Forse non sai, per esempio
>> che nei negri il cranio ha caratteristiche spiccatamente SCIMMIESCHE.

>        Gradirei che esponessi brevemente le fonti e osservazioni su
>        queste caratteristiche.

Sto preparando delle FAQ per spiegare quali sono le caratteristiche che
differenziano le razze inferiori.

Brevemente,  nelle misurazioni sul cranio si tiene conto di diverse
caratteristiche e proporzioni, in particolare si tiene conto dell' ANGOLO
FACCIALE, o di Camper che e' un indice semplice, ma discretamente efficace come
classificatore razziale.

Si misura incrociando la linea che parte dal foro uditivo e termina alla radice
del naso, e la linea che parte dalla fronte e termina agli incisivi superiori.

Nei soggetti che presentino fronte sfuggente, massa mascellare protrusa in
avanti ed un cranio LUNGO, cioe' basso di profilo e sviluppato nel senso della
lunghezza, quindi con l' occipite sporgente al di fuori, questo angolo e', di
norma piuttosto ristretto, sugli 80-70 gradi.
Questi cranii si dicono PROGNATI e sono caratteristici delle razze inferiori e
degli ominidi preumani, con un angolo inferiore sono invece caratteristici delle
SCIMMIE.

Nei soggetti che presentino, invece fronte alta e retta, massa mascellare spinta
all'  indietro ed occipite poco sporgente si parla di un cranio ALTO, cioe'
sviluppato nel senso dell' altezza.
I questi soggetti l' angolo facciale e', di norma sui 90 gradi.
Questi cranii si dicono ORTOGONATI e sono caratteristici della razza bianca.


Fonti :  qualsiasi testo di anatomia precedente gli anni '50, di qualsiasi
nazionalita'.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,it.cultura.storia,soc.culture.italian 
Subject: Re: QI e razze umane
Date:  Tue, 19 Jan 1999 01:13:56 GMT 

On Fri, 15 Jan 1999 22:38:06 +0100, "conpaolo"  wrote:

>Romeo Caudan ha scritto nel messaggio
><369e2984.5263859@news.interbusiness.it>...
>On Sun, 10 Jan 1999 06:28:29 +0100, "conpaolo"  wrote:

>>>quasivoglia discussione con te, che fai finta di non leggere o neghi senza
>>portare prove tutte le argomentazioni più fondate che si fanno, provo a
>>quali sarebbero ?
>>le tue ????

>Non sto parlando solo delle mie: non so se ti sei reso conto ma i
>frequentatori di questi newsgroup si sono divisi in tre gruppi:
>1- Quelli che fin dai primi messaggi ti ignorano perché credono che tu sia>un troll.
>2- Quelli, a cui mi riferivo, che hanno portato le migliori argomentazioni>contro di te, ma, non avendo ricevuto risposta da te (guardacaso), hanno
>rinunciato a discutere.
>3- Quelli (pochi), come me, che non premono il tasto "Elimina" del>newsreader appena vedono un messaggio con il tuo nome nella riga "Da" e che
>qualche volta ti rispondono, tanto per sfogarsi.
"tanto per sfogarsi" cosa sarebbe, una specie di scusa per le stronzate che
spari a casaccio ?

scusate lo faccio solo per sfogarmi...... non fateci caso !  >:-D

>>Ti faccio il favore di risponderti ma ti ricordo che non sono qui per fare
>i>>tuoi porci comodi e, soprattutto che ti rispondo QUANDO VOGLIO !!!!!
>VATTENE, non ti ci vuole nessuno su questi newsgroup. Ti informo inoltre che
>una volta che hai provocato la discussione e solo nel tuo interesse>ribattere.

e adesso mi dici di andarmene, vedi che sei tu quello che non sa cosa
rispondere, e, quando quel poco residuo di senso del ridicolo prevale smetti di
postare le tue grandi "domande" e mi dici di andarmene..... 
sei patetico

>>>2- Per razza bianca intendi tutti gli europei e i nord americani?
>>il concetto di razza ha poco a che fare con la nazionalita'

>In questo caso avresti fatto meglio a rispondere qualcosa di più di vero
>falso. Cosa intendi per razza bianca?
sei proprio un coglione senza idee, sai di non poterla spuntare con me, brancoli
ed annaspi e ti metti a fare domande idiote costringendomi a perdere tempo a
risponderti.
Se non ti rispondo ti puoi mettere a strillare "ecco, ecco, visto che non
risponde a chi lo critica ?"
razza bianca :  razza contraddistinda da pelle chiara o bianco rosata, capelli
lisci o leggermente mossi, cranio ortogonato.

>>>5- Il QI medio dei bianchi è superiore a quello dei negri. Lo ritieni una
>>prova del fatto che la razza bianca sia superiore a quella negra?
>>si

>>>6- Il QI medio degli orientali è superiore a quello degli europei. Lo
>>ritieni una prova del fatto che la razza asiatica sia superiore a quella
>>europea.
>>Intanto non e' vero che tutti gli orientali abbiano un qi medio superiore
>ai>>bianchi.
>Anche se fosse mi sembrerebbe un dato poco significativo, dato che gli
>orientali>hanno vissuto in societa' povere ed arretrate fino a pochi anni fa.

>Quindi confermi una contraddizione della tua teoria: il QI è giusto quando
>dice che i neri sono inferiori ai bianchi ma non quando dice che i bianchi
>sono inferiori agli orientali.

Questo e' il tuo modo "logico" di ragionare :  tipico dei ragionamenti asinini
dei "grandi  filosofi", poveri cazzoni che disquisivano di fatti di cui non
avevano alcuna cognizione usando solo la "logica" ed il "puro ragionamento", 

Il risultato sono quelle panzane delle grandi "teorie filosofiche" che tanti
poveri sfigati come te studiano al classico, e le panzane che spari tu, frutto
di questa "logica" schizofrenica che accetta acriticamente come validi dati
confutabilissimi e poco credibili e li elabora trovando "contraddizioni" nella
REALTA' , rifiutandola.

Questa tiritera degli orientali con il Q.I superiore agli europei l' hai sentita
dire per sbaglio da Ginzo e, da allora e' il tuo cavallo di battaglia.
A parte il fatto che, vivendo noi in un regime pseudoliberale dovremmo diffidare
dalle opere di regime, e bisognerebbe controllare qual e' la definizione di
"asiatici" od "orientali" utilizzata, per controllare se comprendesse anche
indiani od abitanti del caucaso, popolazioni sicuramente di sangue misto ma,
indiscutibilmente di origine indoeuropea.
Inoltre, testone il Q.I e' un indicazione VALIDA, ma, specialmente se applicata
ad intere popolazioni RELATIVA.

Quanto a negri, aborigeni o indios inutile discutere sulla loro inferiorita':
OLTRE ad un Q.I.  inferiore hanno largamente dimostrato di essere inferiori per
la loro incapacita' a sviluppare una cultura minimamente comparabile alla
nostra.

>Quindi, concludendo il QI non è un test affidabile: non puoi portarlo come
>prova della superiorità dei bianchi sui neri.

concludendo tu ed i tuoi ragionamenti paranoici non siete affidabili

>>9- L'arretratezza dell'Europa medievale era dovuta alla religione
>cattolica?
>Soprattutto a causa di questa e dell' altro grande nemico della cultura
>occidentale :  la filosofia greca !!!
>Peccato che anche questa fosse un prodotto della razza bianca (almeno che
>per te i greci non siano bianchi, del resto ancora hai dato la definizione
>di razza bianca.

UHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAH !!!!
paranoia pura !!!

non so se in quella fabbrica di disoccupati che frequenti vi insegnino elementi
di  psicologia (al massimo vi insegneranno elementi di psicoanalisi, le cagate
pseudoscientifiche di Mr. Freud ) ma questo si chiama razionalizzazione :
Hai un' idea....... idea, diciamo che sei ostile alle mie, per delle ragioni
confuse e, alla disperata ricerca di argomenti per confutarle ti attacchi ad
ogni idiozia possibile.

Adesso mi tiri fuori che anche i filosofi greci erano bianchi !
Ed allora ???
Erano grandi intelletti, purtroppo sciupati in discipline inutili che nulla
hanno mai dato alla nostra civilta'.

Le tue "obiezioni" si chiamano NON SEQUITUR e, per definizione non dovrebbero
avere risposta.
Tu non hai alcuna idea da contrapporre alle mie, sei solo una zecca del liceo
classico, un mammone immaturo che si mette a cercare il pelo nell' uovo in tutto
quello che sente dire, sentendosi tutto importante quando riesce a far perdere
del tempo a qualcuno.

>Hanno svolto perfettamente il loro scopo: mostare le contraddizioni in cui
>cadi nel sostenere il tuo discorso.

prova a fare tu un discorso, per una volta, senza cercare "contraddizioni"
pretestuose in quelli degli altri. 

Se vorrai una risposta da me dovrai prima portarmi UNA persona che si dichiari
d' accordo con i tuoi ragionamenti e la tua logica
Attenzione : NON in disaccordo con me, ma d' accordo con i ragionamenti di
Conpaolo - Paolo le con.



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.discussioni.misteri 
Subject: Re: Clonazione, che bella invenzione!
Date:  Mon, 11 Jan 1999 01:09:00 GMT 

On Sat, 09 Jan 1999 16:53:40 +0100, "Luigi (The Ghost)"
<***ghost***@geocities.com> wrote:

>> E quegli sventurati che, in seguito a traumi si ritrovano con il cervello leso o
>> definitivamente morto, quindi in uno stato quasi vegetale come li definiresti ??
>> L' anima la avrebbero o no ??
>Questo non e' dimostrabile, all'esistenza dell'anima o ci credi o non ci
>credi.

Quindi di razionale non c'e' un bel niente.

>> I pazzi hanno l' anima ?
>Se tu credi che gli esseri umani sono dotati di anima, allora anche i
>pazzi lo sono, perche' non dovrebbero averla?

La famosa anima e' un elemento inventato per pretendere di poter spiegare la
ragione umana.
Dato che i pazzi furiosi non mi sembrano il massimo della razionalita' si
potrebbe pensare che l' anima non l' abbiano per niente.
Mi piacerebbe sapere cosa ne direbbe (o non ne direbbe, dato che, tipicamente
danno delle risposte simili alla tua) la chiesa, con tutti gli sciocchi pseudo
ideali di fratellanza universale con cui ha ammorbato il mondo occidentale da un
paio di secoli a questa parte.

>> Mediante l' anima pretendete di spiegare il pensiero umano o e' un fatto
>> puramente mistico ?
>Dipende da cio' che si intende per "anima"...

dipende anche da cio' che si intende con pensiero, da cio' che si intende per
umano, da cio'che si intende per mistico, da cio'che si intende per puramente ,
da cio'che si intende per fatto , da cio'che si intende per spiegare , da
cio'che si intende per intende.......

forse dipende che la chiesa sa benissimo che le religioni sono solo un cumulo di
cazzate inventate dai dei cavernicoli ignoranti per spiegarsi il mondo ed oggi,
di fronte ad una qualsiasi analisi, anche elementare crolla miseramente; per
questo non troverete mai un esponente della chiesa disposto ad affrontare una
discussione, anche molto semplice riguardo alla razionalita' del credo religioso
, ma si nascondono, come  ha fatto Luigi dietro risposte evasive, vaghe, a
domande fatte per rispondere ad altre domande, ai dipende, alle risposte vaghe
fatte per scantonare la discussione.



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.discussioni.misteri,it.scienza,it.cultura 
Subject: Re: Clonazione, che bella invenzione!
Date:  Fri, 15 Jan 1999 00:33:17 GMT 

On Mon, 11 Jan 1999 20:04:30 +0100, "Luigi (The Ghost)"
<***ghost***@geocities.com> wrote:

>> >Questo non e' dimostrabile, all'esistenza dell'anima o ci credi o non ci>> >credi.
>> Quindi di razionale non c'e' un bel niente.
>Perche' pretendi di giustificare, o di negare, razionalmente cio' che>non e' spiegabile?

ma che vuol dire "non e' spiegabile" ?
come la religione : 
Non e' spiegabile,  ci credete e basta e via.
Ammettete che sono solo i pregiudizi che vi hanno messo in testa fin da piccoli.

>> La famosa anima e' un elemento inventato per pretendere di poter spiegare la
>> ragione umana.
>Buona questa... Con tre parole pretendi di liquidare una controversia
>che va avanti da secoli, anzi da millenni.

Quanto e' durata l' idiozia, inventata da quel povero cialtrone del vostro
grande amico Aristotele, secondo cui gli oggetti cadono secondo il loro peso ?
Se un sasso di un chilo ci mette un secondo a toccare terra, allora un sassolino
di un grammo ci mettera' un quarto d' ora !!!!!!!

Era una castroneria che anche un troglodita avrebbe potuto confutare in un
attimo, con la sperimentazione, ma ando' avanti per millenni; e quando Galileo
provo' a confutarla con i primissimi esperimenti scientifici degni di questo
nome fu aspramente criticato e combattuto.

>> Dato che i pazzi furiosi non mi sembrano il massimo della razionalita' si
>> potrebbe pensare che l' anima non l' abbiano per niente.
>> Mi piacerebbe sapere cosa ne direbbe (o non ne direbbe, dato che, tipicamente
>> danno delle risposte simili alla tua) la chiesa, con tutti gli sciocchi pseudo
>> ideali di fratellanza universale con cui ha ammorbato il mondo occidentale da un
>> paio di secoli a questa parte.

>Visto il tono aspramente polemico delle tue repliche, e la assoluta
>mancanza di rispetto per le idee altrui... 

Rispondi un po' : i pazzi hanno l' anima ?
Mi sembra una curiosita' legittima, dato che la grande romana chiesa negava che
anche le donne od i negri l' avessero, fino a pochi decenni fa.

>da quello che ho capito non ti interessava affatto la mia idea di anima.
>Hai insistito sul tuo discorso delle persone in coma e dei pazzi, che
>con l'anima IHMO c'entra ben poco.

Questo e' uno stimolo alla discussione !!
Siamo e' abituati a pensare agli altri esseri umani come a noi stessi,  quindi
ad esseri che pensano, vedono, ragionano ed hanno la coscienza di se'.
DA QUI e' nato il concetto di "anima" qualcosa di indefinito ma che "deve"
esitere per spiegare il pensiero e l' intelletto.
Bene, allora come mai se una persona subisce un danno al cervello le sue belle
funzioni mentali vengono danneggiate ?
Come mai le droghe e gli alcoolici influenzano ed alterano il pensiero ?
Questa meravigliosa ragione umana non sara' qualcosa di materiale, visto che
agenti materiali possono influenzarla ?


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.discussioni.misteri 
Subject: Re: Clonazione, che bella invenzione!
Date:  Sat, 30 Jan 1999 01:38:53 GMT 

On Wed, 27 Jan 1999 13:29:00 GMT, L.Serni@agora.stm.it (Leonardo Serni) wrote:

>rcaudan@evil.org (Romeo Caudan) wrote:

>>Si' , pero' se qualche radioamatore rompiballe si piazza a trasmettere con il
>>suo cb ad alta potenza  il televisore inizia ad essere disturbato e la Carra'
>>non la vedo piu'   (meno male :-P )  da qui posso arguire che l' elemento che
>>disturba e' della stessa natura dell' elemento che io posso percepire.
>Si' e no. Se verso della droga dentro il televisore, la Carra' sparisce,
>e cosi' se il televisore prende una forte botta o cose simili.

 appunto,  il televisore puo' danneggiarsi se subisce degli urti o dei colpi,
appunto perche' e'un oggetto, e nessuno si sognerebbe di sostenere che dentro di
lui c'e' un' anima immortale.
Perche' per il cervello dev' essere diverso ?

>non molto altro. Si vede pero' che determinati processi chimici accadono
>in concomitanza con determinati schemi di pensiero (anche se c'e' voluta
>la RMN e la PET per saperlo), e questo ha confortato quella che e' stata
>per molto tempo l'ipotesi piu' semplice sulla localizzazione delle varie
>funzioni cerebrali.

infatti, danneggiando diverse zone di cervello il  danno al pensiero cambia,
cosi' come cambiano le funzioni se, in determinate zone del cervello faccio,
arrivare, tramite degli elettrodi delle micro scariche elettriche.
Questa e' una dimostrazione che le funzioni cerebrali sono localizzate a
determinate aree, cosi' come dimostra che il cervello e' una cosa materiale.



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,soc.culture.italian,it.cultura.storia 
Subject: Re: OT: VALE LA PENA DISCUTERE CON CAUDAN?
Date:  Mon, 11 Jan 1999 01:09:17 GMT 

On Sat, 9 Jan 1999 19:10:45 +0100, "conpaolo"  wrote:

>Guarda che veramente sono già 4 mesi che ti veniamo dietro.
>E in questi quattro mesi che cosa abbiamo sentito:

>1- Balle senza alcun fondamento storico o scientifico.
>2- Risposte alle tue balle che tu hai completamente ignorato.
>Conto molto che tu risponda al mio questionario che ho postato qualche
>thread più su. Se non lo farai fai meglio a non rompere più.

huhuhuhuh !!

ecco "terminator" Conpaolo che mi intima di rispondere alle sue
intelligentissime domande o sono finito !!!!!

1 ho sempre risposto alle obiezioni sensate che mi venivano mosse
2 le tue domande erano sciocche illazioni fatte solo per disturbare e far 
   perdere tempo

Soffocando il mio profondo senso di pieta' sollevo qui il pietoso velo e riposto
tutte le tue perle........

contento te......

>From: "conpaolo" 
>Newsgroups: soc.culture.italian,it.cultura.storia,it.scienza
>Subject: Re: Quello che dovete al razzismo  Was:Fermi il traditore
>Date: Sun, 8 Nov 1998 16:08:22 +0100


questo era il vecchio thread:
-------------------------------
>+AD4-Putroppo la razza bianca ha dovuto subire, per piu' di mille anni il peso
>della>+AD4-maledetta religione cristiana, che ha bloccato per secoli lo sviluppo

>E la razza bianca tanto superiore si +AOg- fatta abbindolare per mille anni da
>una religione inventata dagli ebrei. Lo vedi che il tuo discorso non siregge >in piedi.

vedo solo che ti stai arrampicando sugli specchi perche' non sai piu' cosa
inventarti.
---------------------------

e, secondo te, ad una stupidaggine del genere cosa avrei dovuto rispondere ?
per esempio che il fatto di avere o non avere una religione non ha niente a che
fare con l' intelligenza, tante' che moltissimi grandi pensatori e filosofi
(grandi intelletti, purtroppo sprecati a costruire castelli in aria) , come
moltissime persone intelligenti e colte oggigiorno hanno una profonda fede
cristiana, mentre altre, piu' ignoranti e stupide non credono per menefreghismo
e pigrizia.
La religione in cui una persona crede, cosa che ho sempre ripetuto e', nella
stragrande maggioranza dei casi la religione che gli e' stata insegnata (o
imposta !) durante l' infanzia o dal sistema politico-culturale nell' eta'
matura.

Questi sono principi elementari, la tua era solo una sciocca osservazione fatta
perche' annaspi cercando argomenti che non hai.

---------------
>+AD4-Il guaio era che si pensava sempre a farci la guerra tra di noi.

>Quindi ammetti che il fatto di distruggersi a vicenda che tu rimproveri alla
>razza nera +AOg- comune anche alla razza bianca. Bene, facciamo progressi.
--------------------

altra osservazione piuttosto sciocca:
Tutte le civita' umane si sono fatte la guerra.
Certo le guerre patite dai bianchi sono sempre state terribili, data la nostra
tecnica e le nostre armi.
Certo che quello che distruggiamo lo ricostruiamo, e che nessun popolo bianco e'
mai scomparso a causa di una guerra, per atroce e distruttiva che sia stata.
Pensiamo ai famosi aztechi e maya, invece.. "grandi civilta'" spazzate via da un
pugno di spagnoli con archibugi a miccia......

------------------------------
>+AD4APg-caso delle invasioni mongole del 1400. Non so perch+AOk-all'ultimo momento
>+AD4-E con questo ?
>+AD4-Non mi verrai a dire che i mongoli, barbari nomadi e selvaggi sarebbero un
>+AD4-popolo superiore perche' forti e violenti.


>IO non credo che la superiorit+AOA- di un popolo su un altro si veda dalla
>potenza militare. TU invece nei giorni scorsi hai pi+APk- volte indicato la
>forza delle armi tra le prove della superiorit+AOA- bianca.
---------------------------------
vedi che, nella completa mancanza di idee tue continui ad arrampicarti con le
tue illazioni cercando a tutti i costi delle contraddizioni in quello che ho
detto e non detto, sforzandoti all' incredibile per "produrre" questi capolavori
nonostante la stitichezza del tuo cervello....
La tua osservazione non ha senso perche' avevo ben detto.....

-------------------------
>+AD4-E'  chiaro che, in un epoca del genere, quando la guerra era ancora,
>+AD4-prevalentemente uno scontro di forza muscolare una massa disordinata di
>+AD4-nerboruti ed incazzati barbari a cavallo aveva ancora molte possibilita'
>anche>+AD4-contro i ben disciplinati eserciti  europei.


>Quindi in alcuni casi i pregi degli europei si dimostrano dei difetti. Fino
>a ieri sostenevi che i bianchi erano superiori in tutto. Come ho detto
>prima: facciamo progressi.
--------------------------------
???????
segire le tue illazioni ed i tuoi non sequitur diventa davvero difficile, anche
perche' hai furbamente tagliato il pezzo sotto, dove completavo il discorso.

------------------
>Con il progresso tecnico e scientifico lo scontro armato divento' piu'che altro
>un contronto tra le armi migliori ed i migliori strateghi, e qui i bianchi
>tennero banco.
-----------------------
difatti... quando le guerre sono divenute un fatto piu' intellettivo che fisico
i bianchi hanno rotto il culo a tutti.


Ci siamo poi messi a parlare di quel meraviglioso stato governato dai negri del
Ruanda :

-------------------------------------
>+AD4APg-Se in quei paesi c'+AOg- la guerra +AOg- solo perch+AOk- qualcuno deve
>vendere +AD4APg-le sue
>+AD4APg-armi made in Italy.

>+AD4-Questa e' la scusa piu' pietosa mai sentita +ACE-
>+AD4-I negri hanno dei vecchi fucili, mine, coltellacci e si massacrano tra di
>loro>+AD4-per colpa di gliele ha vendute ?


>Le bande coi coltellacci facevano qualche massacro dopo che gli eserciti
>erano passati, ma la vera battaglia veniva combattuta prima da carri armati
>e aerei dell'ultima generazione costruiti in occidente.
----------------------
altra scemenza incredibile :  carri armati e mega aerei durante i massacri in
Ruanda !!!
Quei massacri sono stati compiuti da bande di negri che, come animali assalivano
i villaggi e sgozzavano e massacravano tutti, per lo piu' con armi bianche,
machete, asce e cosi' via.
Qui riprendi pari pari il vecchio mito cattocomunistoide dei "fabbricanti di
carri armati"  che fanno scoppiare le famose guerre nel "terzo mondo", rivelando
chiaramente le tue fonti di informazioni :  i librini dei comboniani durante l'
ora di religione a scuola !!

Ecco invece, caro il mio integro e fiero conpaolo  (alla francese ?) che ti
indigni quando non rispondo alle tue meravigliose domande ecco come rispondi TU:
--------------------------------
>On Mon, 2 Nov 1998 21:48:45 +010-, +ACI-conpaolo+ACI- +ADw-conpaolo+AEA-tin.it+AD4- wrote:

>+AD4APg-Se ti portassero due corpi, uno di un bianco e uno di un nero, a cui fosse
>+AD4APg-stata tolta pelle, capelli e unghie, saresti capace di riconoscere qual

>+AD4-Davvero credi di no ?
>+AD4-Mi basta il cranio +ACE-

>Tu sostieni che il cranio basta e io no. E' la mia parola contro la tua. Non
>ci sono elementi oggettivi per determinare quale sia l'idea giusta.
>Servirebbe un antropologo che prenda la parte di uno di noi due. Sospendo
>perci+API- la polemica su questo argomento.
------------------------------------------------------

Anche quando vedi di avere detto una solenne boiata ( i crani dei negri sono
molto ben differenziati da quelli dei bianchi, a causa appunto delle
caratteristiche scimmiesche di cui ho gia' parlato) che fai ??

Ti arrampichi in maniera indegna ( " E' la mia parola contro la tua"  Ma per
favore !!!!!!!) ,mi inviti ad andare a caccia di un antropologo per dimostrare
una cosa che e' sotto gli occhi di tutti e che si puo' controllare su un
qualsiasi testo e batti indecentemente in ritirata, anche qui con scuse
patetiche ("sospendo la polemica").

Per finire :

Trovo irritante la tua pretesa a volere risposte a tutti i costi : 
Se qualcuno vuole contestare le mie idee provi ad esporre le sue prima.
I  frettolosi commenti che cerchi di fare passare per "obiezioni" non meritano
piu' di un' alzata di spalle.

P.s

Quelli come te me li pappo a colazione :  ti consiglio di azzuffarti
virtualmente con elementi alla tua portata :    
Ti  consiglierei   Torrieri          ;-D




From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,it.politica,it.cultura.storia,soc.culture.italian 
Subject: Re: Razzismo = delinquenza (was: Re: Follie catto-animaliste)
Date:  Tue, 12 Jan 1999 23:47:18 GMT 

On Mon, 11 Jan 1999 03:44:09 +0100, "Alessandro Antola"
 wrote:

>Per quanto riguarda Dunkerque, furono la RAF e la Royal Navy a salvare gli
>Inglesi non certo Hitler, che inoltre non aveva nè truppe addestrate agi
>sbarchi anfibi, nè la necessaria superiorità aerea per invadere

veramente il BEF era completamente accerchiato dalle divisioni tedesche, e la
raf non era, in quel momento in condizione di poter fare miracoli.

>l'Inghilterra. Considerando quanto è avvenuto nello sbarco in Normandia: pur
>con una massiccia superiorità aerea, con le risorse degli Stati Uniti e
>dell'Inghilterra messi insieme e considerando che i tedeschi avevano contro
>la popolazione, lo sbarco fu un massacro per le truppe d'assalto. Valutando
era una valutazione errata delle possibilita' inglesi, che avevano il vantaggio
del radar e dell' intercettazione di ogni messaggio radio tedesco, grazie al
quale la raf riusci' a tener testa alla luftwaffe quel tanto che basto'.

>Militarmente fu poi una cuccagna per gli alleati, che avevano invaso la
>Sicilia>ma che non avevano assolutamente le forze per uno sbarco sul continente.

>E questo chi l'ha detto????!!!!!
>Il comando alleto non ebbe problemi a sbarcare in Calabria, i problemi
e ci credo, data la vile resa  italiana !!!

pensa che bello se, invece che da Dover i mezzi da sbarco di fossero dovuti
schierare lungo la costa sicula, ad un tiro di schioppo dalla calabria, da dove
sarebbero potuti spuntare aerei che, senza il preavviso dato dal radar avrebbero
potuto fare un macello di tante barchette tutte in fila.

Tanto piu' che, in Normandia il successo, pur pagato a caro prezzo fu dovuto
anche alla relativa ampiezza della Manica e della grande estensione della costa
francese, che permise agli alleati di potersi preparare e prendere di sorpresa i
tedeschi, che, oltre a non sapere con precisione la data dello sbarco, per forza
di cose avevano dovuto disperdere le loro forze lungo tutta la costa francese.

Partendo dalla Sicilia, invece si sarebbe potuta sapere la data dello sbarco,
data la distanza, minima delle due coste, e, data la scarsa estensione della
costa calabra si sarebbero potute concentrare in punto ristretto tutte le forze
disponibili, pronte per dare un caldo benvenuto ai agli alleati !
Tieni conto anche dell' importantissimo ruolo svolto dal grosso dell'  aviazione
alleata che, di stanza in Inghilterra pote' dare un aiuto fondamentale alle
truppe sbarcate, che, altrimenti sarebbero state decimate dagli attacchi aerei.
In Sicilia non c' era una forza aerea del genere e, crearla avrebbe voluto dire
perdere molto tempo e, automaticamente indebolire la difesa aerea inglese.

>sorsero nella successiva avanzata, a causa dell'orografia del territorio,
>prevalentemente montagnoso.
Appunto ! pensa se, dopo il sanguinoso sbarco gli alleati avessero dovuto
risalire la Calabria e la Basilicata, combattendo una guerra di montagna cui non
erano abituati, disputando sanguinosamente ogni metro di terra. 
Tieni conto anche che il territorio  Calabrese e' lungo, stretto e montuoso, e
sarebbe bastato davvero poco per inchiodare gli alleati sulla "punta dello
stivale", da dove, senza rifornimenti ed esposti ai bombardamenti si sarebbero
dovuti reimbarcare per evitare l' annientamento !



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.economia,it.politica 
Subject: La crisi del riso e l'economia di carta italiana
Date:  Tue, 19 Jan 1999 01:14:13 GMT 

I coltivatori di riso sono in agitazione, per il crollo dei prezzi, data la
forte importazione, soprattutto dagli USA.
Tempo un paio di anni e buona parte delle aziende agricole nel settore dovra'
chiudere, dato che, come la maggioranza delle imprese italiane sono di
dimensioni piuttosto piccole.

Mi chiedo :  non  sara' una manovra calcolata ?

Oltreoceano non si sara' valutato il mercato italiano come un territorio di
conquista, formato com'e da tante piccole aziende facili da spazzare via con una
politica vendita sottocosto (dumping) molto simile alla situazione che si sta
delineando ?

Anche alla luce dell' apertura dei mercati, l' economia italiana, formata come'
da tante aziendine, poco o nulla tutelate da un governo incapace non sara'
troppo vulnerabile a politiche di questo tipo  ??



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.scienza.ambiente,it.politica.rifondazione 
Subject: L' idiota ed inutile carbon tax
Date:  Tue, 19 Jan 1999 01:14:17 GMT 

Carbon tax !!
L' ennesima tassa-rapina sulla benzina e sui combustibili.

Questa volta c'e' la solita scusa insulsa:
E' una tassa "ecologica", serve all' ambiente, contro l' effetto serra, serve a
farci vivere meglio..... balle !!!!
Sono panzane, delle bugie scassate ed insulse.

Innanzitutto l' effetto serra e' una mezza favola, una specie di teoria
bislacca, portata avanti dalla stampa sensazionalistica e mai dimostrata
concretamente.

Poi pensare che questa ulteriore gabella sui combustibili faccia diminuire l'
"inquinamento" da CO2 e' veramente da imbecilli, per il contribuente questa e'
solo un ulteriore vessazione, che fara' lievitare ulteriormente il costo della
vita.
L' atmosfera ha sempre contenuto anidride carbonica da miliardi di anni prima
che l' uomo scoprisse il fuoco, e non ha mai fatto male a nessuno 

Solo povero deficiente, poi  potrebbe pensare a limitare l'  "inquinamento" da
anidride carbonica tassando i combustibili : L' atmosfera contiene migliaia di
miliardi di tonnellate di CO2 , pensare di ridurre una quantita' simile tassando
la benzina di 30 lire e' veramente un idea degna di  un povero minorato
rincretinito da rinchiudere con camicia di forza, altro che sedere al governo.

L' anidride carbonica poi viene prodotta anche dagli organismi viventi, con la
respirazione : 
quando ci faranno pagare anche l' anidride carbonica che respiriamo ?

Se vogliamo incolpare qualcuno delle emissioni di CO2 possiamo incolpare proprio
i cialtroni che adesso impongono tasse :  gli ambientalisti, gli stessi bastardi
che hanno bloccato il nucleare, obbligandoci a ricorrere ai combustibili fossili
ora si sono accorti che inquinano  !!
Facciamola pagare a loro la ladron-tax !!!



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica,soc.culture.italian 
Subject: Re: R: Bossi
Date:  Tue, 26 Jan 1999 00:14:56 GMT 

On Mon, 18 Jan 1999 10:00:03 GMT, larth@my-dejanews.com wrote:

>mi ricordo il caso di tizio di bologna che aveva distribuito per strada dei
>volantini contro  una 'privatizzata'( AH!, AH ! ) del comune . Cotto e
>mangiato in sei  mesi per  50 Ml.... C'e'stata anche una sottoscrizione sulla
>padania . Il poveretto aveva avuto tutti i suoi beni , compresi quelli di

>Pignoramenti analoghi ci sono stati , credo , per alcune  'camicie verdi'
>coinvolte nelle numerose inchieste  ( ancora aperte ) a loro carico .
>opportunamente ad un legale , hanno avuto tutti i beni , compresi quelli di
>lavoro , pignorati  preventivamente  e  per valori spropositati . Non so poi
>Gli pignoreranno lo stipendio parlamentare ..  tanto sono soldi italiani mica
>padani .. no? :-) larth

Chiaramente lo sporco regime italiota non puo' incarcerare le centinaia di
migliaia di leghisti, e si mette a molestarli e rapinarli.
perche' non ci si organizza contro questi soprusi ?

Preparate dei fascicoli, con delle elementati norme di comportamento contro le
invasioni degli sbirri ladroni :
Lo sapete, per esempio che, per non fare entrare un ufficiale giudiziario
basta...  non aprire la porta ?

Riufiutare di aprire, senza fare o dire nient' altro e'  considerato resistenza
passiva e, come tale non punibile.

A quel punto lo sporco sciacallo italiota dovra' chiamare la "forza pubblica",
tipicamente i vigili per entrare con la forza.
Se pero' davanti alla porta di casa si sara' radunata una discreta folla di
leghisti incazzati che bombardi gli sbirri con sacchetti di merda, bottiglie ed
uova marce il sequestro avra' un iter molto piu' lungo.....

Attenzione, perche' se, per esempio dite "non ti faccio entrare" allora la
resistenza diventa attiva, ed e' punibile come  resistenza a pubblico ufficiale.
E' successo proprio ad un leghista che, rifiutatosi (coraggiosamente e
giustamente) di pagare il pizzo /canone rai si e' visto la lunga mano della
repubblica delle banane italiota bussargli alla porta di casa.
Al semplice rifiuto di aprire la porta e' seguito l' arresto, per resistenza.
Il fatto ancora piu' grave e' che, a differenza dei marocchini/albanesi/zingari/
negri presi a spacciare o rubare a questo leghista e' stata negata la
condizionale e la liberta' vigilata, ed e' finito in carcere.
Per forza : volete che lo sporco regime incarceri i suoi futuri elettori  ?
Le carceri servono per i leghisti ed i nemici politici.

Non si puo' comunque rimanere seduti ed aspettare che questi cialtroni vengano a
derubarci
Lo sciacallo-ufficiale giudiziario e' un tizio che fa un lavoro e prende uno
stipendio, se, un bel giorno decidesse di cambiare lavoro e, per caso nessuno
occupasse quel posto .... non si potrebbero eseguire piu' pignoramenti perche'
"mancherebbero gli organici".
Lo sapevate cosa facevano in America, durante la guerra di indipendenza agli
esattori delle tasse di "sua maesta'" ?

Prendevano un bel secchio di pece ed un sacco di piume....
E l'esattore cambiava mestiere alla svelta !!!



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.scienza.ambiente,it.politica.rifondazione 
Subject: Re: L' idiota ed inutile carbon tax
Date:  Fri, 29 Jan 1999 00:10:14 GMT 

On Tue, 19 Jan 1999 15:42:07 +0100, "Tarsiero"  wrote:

>Dallo scritto sievince che siamo piuttosto sul 3 di scienze.
>Ni non respiriamo biossido di carbonio o aniride carbonica ma caso mai la
>espiriamo cioè la produciamo emettendola nell'ambiente.

ma sai fare a leggere ????
io avevo detto chiaramente :

L' anidride carbonica poi viene prodotta anche dagli organismi viventi, 
con la respirazione 

>L'effetto serra esiste e non è una invenzione dei giornalisti ma ... un
>legge di natura che si ritorce contro di noi con il sovrariscaldamento
>dell'aria ( spiegazione terra -terra ).

potra'  esistere ma gli effetti sono impercettibili.
piu'  che altro suggestiona l'opinione pubblica :  chissa' perche'  la carbon
tax e'  stata pensata dopo quest' estate, insolitamente calda.
"che caldo, che caldo,  tutta colpa dell'  effetto serra", anche se il clima
globale non e' cambiato, anzi, spesso la temperatura e' stata notevolemente piu'
bassa delle statistiche durante le stagioni fredde.

>vuole prendere in considerazione seriamente. Tutti fingono di interessarsene
>ma solo perchè ...... tali discorsi portano  al seggio parlamentare  perchè
>chi crede nel problema da perfetto bischero si è fatto ngannare dalle parole
>e io sono ...la più bischera di tutti perchè da laureata in scienze naturali
>mi sono fatta fregare . CIAO.....
vota per il polo.
ricordate che piu'  lavoro, piu'  sviluppo, piu' commercio con l' estero vuole
anche dire piu'  soldi all' ambiente, piu' soldi all' assistenza, alla sanita',
alla scuola ed agli anziani.

Gli Usa sono uno stato capitalistico, quindi basato sull'  avidita', sul denaro
e sullo sfruttamento dell' uomo sull'  uomo.

L' Urss era uno stato comunista, basato quindi sull' abolizione della proprieta'
privata e sull' uguaglianza.

Se foste un anziano, un invalido od un ammalato grave dove preferireste vivere ?


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.scienza.ambiente,it.politica.rifondazione 
Subject: Re: L' idiota ed inutile carbon tax
Date:  Fri, 05 Feb 1999 00:51:59 GMT 

On Tue, 02 Feb 1999 19:47:52 GMT, fdemasi@geocities.com (Dante) wrote:

>tra una marea di corbellerie, una cosa sensata...arimettiamo il
>nucleare!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
>pulito, costa poco, piu efficiente (credo)...

almeno sei d' accordo sul nucleare.
certo che ne ho scritte tante di corbellerie....

sicuramente tassare la benzina di 30 lire in Italia sara' utilissimo !!
Vedrete che le emissioni di CO2 diminuiranno di qualche miliardo di tonnellate
al mese.

Probabilmente, la prossima estate quando i termometri misureranno una
temperatura di 0,1 gradi inferiore a quella dell' anno scorso ci sara' qualche
povero imbecille del ministero dell' ambiente che ci verra' a dire "visto ?
tutto merito della carbon tax" !!!!!

E ci sara' anche qualche povero testa di cazzo che ci credera' !!!!!!


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.scienza.ambiente,it.politica.rifondazione 
Subject: Re: L' idiota ed inutile carbon tax
Date:  Tue, 09 Feb 1999 00:22:14 GMT 

On Fri, 5 Feb 1999 00:35:48 -0800, "Francesco Giovannoni"
 wrote:

>E quindi dovrebbero lasciare perdere, chesso', il cacao dove hanno un
>vantaggio competitivo e invece mettersi a produrre grano al prezzo doppio di
>quello mondiale?

esatto, proprio cosi'  !!!!

Queste sono le farneticazioni di tutti quegli imbecilli del trend terzomondista
comboniano catto-bolscevico.
Passano il tempo a sproloquiare di fatti di cui non hanno alcuna conoscenza.
Il fatto che i contadini sudamericani debbano lavorare nelle piantagioni per
produrre cacao o banane per l' esportazione viene visto non come una vitale
boccata di ossigeno per le misere economie di quei paesi, ma, addirittura come
il motivo del sottosviluppo.

Queste polemiche ricordano quelle fatte contro le multinazionali genetiche tipo
la Monsanto, che producono sementi ad altissimo rendimento e vengono accusate di
"colonizzare" questi paesi :    sono imbecillaggini senza senso.

Questi paesi sono liberi di scegliere di piantare banane ed importare il grano e
vivere modestamente o coltivare direttamente il grano, facendo contenti i
cattobolscevichi terzomondisti maoisti che gioiscono a vedere "i popoli"
"rendersi indipendenti" dal malvagio occidente ma morendo di fame; cosi' come
sono liberi usare pesticidi e le sementi selezionate o di fare "agricoltura
biologica" e vedere il loro gia' misero raccolto devastato dai parassiti e fare
la fame......


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.scienza.ambiente,it.politica.rifondazione 
Subject: Re: L' idiota ed inutile carbon tax
Date:  Tue, 09 Feb 1999 00:22:41 GMT 

On Thu, 04 Feb 1999 13:34:26 +0100, Momo  wrote:

>Per il secondo: non sempre un aumento del commercio si riflette in un miglioramento della vita per gli abitanti del
>paese produttore. Di solito, anzi, chi ci guadagna sono solo le transnazionali. Inoltre troppe volte l'aumento del
>commercio si traduce in semplice crescita economica che non passa poi allo stadio successivo, ossia all'aumento e/o
>miglioramento dei servizi di base (spero che tu ammetta che questo e' vero, almeno nei PVS).

guarda che se accade cosi'  il motivo ce' :

invece di migliorare il livello di vita o l' istruzione in quei paesi si pensa
solo a fare figli :   questo blocca qualsiasi tentativo di sviluppo e rende
inutile ogni aiuto economico.
La sovrappopolazione trova, inoltre sfogo nell' emigrazione verso l' occidente,
emigrazione potremmo dire infinita, perche', per ogni tot di unita' che
emigrano, ve ne sono un numero almeno pari che nascono, alimentando il circuito
vizioso e condannando il mondo occidentale a venire sommerso da una massa
infinita di disperati affamati, che lo annienterebbe completamente
trasformandolo in un' immensa bidonville  (e' quello che in realta'  vogliono
gli anarco-ambiental-comunisti).

>> > Confermo che la gente e' ignorante. Con questo non voglio dire che non sanno leggere e scrivere, o che non
> > sanno la geografia, la matematica, ecc.
> > Intendo che vengo mantenuti all'oscuro di molte cose che accadono: come si producono le scarpe, come viene
> > estratto il diamante che portano al dito, chi e come realizza i giocattoli dei loro figli, ecc. Questa e'
> > l'ignoranza (per il ricco nord) di fine millennio.

Sono perfettamente d' accordo che la gente sia ignorante e che non si renda
spesso conto della provenienza dei beni di consumo che utilizza e del benessere
in cui, spesso inconsapevolmente vive.

Se tutti gli "ambientalisti", per esempio si rendessero conto della vita beata
che fanno, rispetto, solo a trent' anni fa, e di quanto il "consumismo
capitalista" abbia fatto per loro, per lo piu' ceti improduttivi mantenuti dallo
stato assistenzialista, butterebbero in massa i loro slogan
fricchetton-naturisti per iniziare per lo meno a rispettare la forza benefica a
cui tanto il genere umano deve :  il progresso scientifico-tecnologico !!


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.scienza.ambiente 
Subject: Re: L' idiota ed inutile carbon tax
Date:  Fri, 12 Feb 1999 00:07:07 GMT 

On Tue, 09 Feb 1999 10:52:45 +0100, Nicola Bottura  wrote:

>Vorrei intervenire riguardo la carbon tax.
>Il fatto che del gettito di circa 2.190 miliardi di lire per il prossimo anno,
>"solo" 300 saranno destinati direttamente a progetti eco-ambientali, non significa
>che gli altri 1.890 verranno in qualche modo "rubati" all'ambiente.
>Si tratta di un provvedimento di portata amplia di cui non deve sfuggire il valore
>innovativo (pur con vari aspetti criticabili).
>I 1.890 mld. sono destinati per una quota di circa 1.320 a detassare il costo del
blablablabla

e' l'ennesima tassa che si abbatte sul cittadino-suddito italiano, il resto sono
chiacchiere.
Paghiamo gia' una quantita' di tasse spropositata, ed imporne un altra con delle
motivazioni pretestuose come "l' effetto serra" e' scandaloso.

>Forse sara' inutile (ma e' presto per dirlo); guadate, e' dagli inizi della Prima
>Rivoluzione Industriale (piu' di 200 anni) che invece la tendenza e' di sostituire
>il lavoro manuale con l'energia prodotta da fonti non rinnovabili; si cerca quindi
>di correggere una tendenza dell'evoluzione dei processi produttivi nella quale le
>risorse energetiche "costavano meno" del "fattore uomo".

cosaaaaaaaaaaaaaaa ?????

questo soggetto cerca di giustificare il regime  (e' quello che sta cercando di
fare, con una spudoratezza degna di un giornalista di Repubblica) addirittura
auspicando il ritorno alla forza muscolare come fonte di energia !!!!!!

Benissimo !!!!  
Noi che ci eravamo abituati cosi' bene alle macchine, ai motori, al
riscaldamento e a tutte queste belle cose, ed adesso e' venuto il signor Bottura
a dirci che queste belle cose non vanno piu'  bene perche'  producono anidride
carbonica !

Il nostro lavoro per il futuro, secondo il nostro caro Bottura sara',  quindi
stare incatenati alla ruota per far girare la macina, tipo Conan il Barbaro da
bambino !!!!!!!            

sapevamo gia'  che i catto-bolscevico-ambientalisti auspicavano il ritorno al
medioevo, ma addirittura al neolitico mi sembra eccessivo !!!!!

>Se, anche i restanti 1.890 mld. di lire fossero stati investiti in interventi
>eco-ambientali, non avremo tentato di correggere questa tendenza storica (e di dare
>una mano alla disoccupazione, alle imprese ed all'ambiente ).

avete sentito ?????

gli ambientalisti di regime ci daranno :

lavoro per tutti, fine dell' inquinamento, esercizio fisico e riscaldamento
gratis !!

Tutti a far girare la ruota e a trainare l' aratro    !!!
Hai freddo ?  batti i piedi ! non sai che il fuoco aumenta l' effetto serra ??
= )



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.discussioni.animali.gatti,it.cultura 
Subject: i poveri leoni del sudafrica
Date:  Wed, 17 Feb 1999 00:21:26 GMT 

Ho letto sul giornale che i leoni negli immensi parchi nazionali del Sudafrica
sono malati,  di Lhv, l' aids dei felini.

E sapete di chi e' la colpa ?

Dei negri !!!    che, tentando di immigrare clandestinamente in Sudafrica
attraversano a piedi i parchi e finiscono mangiati.

Da qui il contagio ai leoni.
Poveri micioni !!




From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.media.tv,it.politica 
Subject: rai 3 continua con le pagliacciate terzomondiste
Date:  Thu, 25 Feb 1999 01:15:15 GMT 

Rai 3 ha ritrasmesso lo scoop terzomondista dei piccoli spaccapietre brasiliani,
lo stesso di cui ho parlato nel mio post "i piccoli spaccapietre di rai 3"del
16/10/98.
Il programma di Lunedi'  sera si chiamava "Marilena e Madid".

Anche stasera i giornalisti terzomondisti della tv di regime italiota hanno
cercato di farci inorridire mostrandoci ragazzini di dieci anni messi a lavorare
nelle carbonaie o nelle cave di pietra o abbandonati alla prostituzione.

Triste ma vero, o, forse triste ma falso, dato che, in realta', almeno i servizi
sui bambini carbonai o spaccapietre sono completamente falsi, delle improvvisate
montature create per scandalizzare lo spettatore e fargli accettare quello che
uno dei commentatori ha detto riguardo al Brasile :  "il problema del Brasile e'
questa disparita' nella distribuzione delle ricchezze", sottintendendo che la
soluzione sia quella di distribuire tutto ai poveri e vivere felici e contenti
in un mondo dove tutti siano uguali, cioe' l'utopia alla base del bolscevismo e
del cristianesimo, movimenti a cui, a quanto pare la tv di stato fa propaganda.

Riposto il mio articolo del 16/10, ribadendo che quello che vale per i piccoli
"spaccapietre" vale anche per i "carbonai" :  in entrambi i casi i bambini
mostrati svolgere questi lavori, in cui, notoriamente ci si sporca molto erano,
invece puliti e lindi, con degli abiti che sembravano appena usciti da una
lavanderia. In particolare i piccoli carbonai non avevano nemmeno un segnetto
nero, ne' nel corpo ne' sugli abiti.
Anche i piccoli spaccapietre non avevano ne'  vesciche ne' calli, ed avevano
visi sporcati in modo chiaramente frettoloso con spruzzi di fango e ditate.




-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Uno degli argomenti di stasera era l' infanzia sfruttata del famoso terzo mondo.
Per farci inorridire e' stato fatto un servizio su una cava di pietra brasiliana
dove lavoravano bambini di 9-10 anni.

Questi poveri piccoli lavorano tutto il giorno per 800 lire.Ci sarebbe da
indignarsi, se non fosse per dei piccoli particolari.

i bambini, ed in particolare la bambina riccia mostrata nel servizio avevano
delle mani senza calli o vesciche, cosa strana per bambini svolgenti un lavoro
del genere.

Le mani e soprattutto le unghie dei bambini erano pulitissime.
Altra cosa strana.

I capelli della bimba (e si e' visto benissimo nel primo piano) erano puliti,
pettinati, e senza il minimo granello di pietrisco, che invece si deposita in
abbondanza su chi svolga lavori di quel tipo, e sia molto difficile da
rimuovere, specialmente per dei bambini viventi in una bidonville senza servizi
igienici.

Anche il viso dei bambini era stato, chiaramente, frettolosamente sporcato con
una semplice passata di polvere (si vedevano i segni delle dita !)

Infine proviamo a ragionare :

Chi volete che, oltre carogna sia anche cosi'  stupido da mettere bambini di
dieci anni a lavorare in un cava di pietra ?
Quello e' un lavoro di fatica, in cui, chiaramente un bambino potra' produrre
neanche il decimo di un adulto.
Uno sfruttatore li potra' mettere a cucire, infilare perline, annodare, tessere,
pulire, cucinare, lavare macchine, dove un bambino, pur avendo meno forza fisica
inferiore ad un adulto potra' produrre ancora in maniera consistente.

Questo servizio e' stato,  chiaramente una mistificazione creata dai giornalisti
rai per scandalizzarci un po' e far contento chi voleva compatire un po' il
terzo mondo.
Questa e' l' obiettivita' e l'onesta' della tv di stato, alla faccia di chi paga
il canone.

             elimina i_negri per rispondermi





From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.scienza.ambiente,it.politica.rifondazione 
Subject: Re: carbon tax ed ecologia fasulla...
Date:  Fri, 29 Jan 1999 00:10:33 GMT 

On Tue, 26 Jan 1999 03:51:31 +0100, "Hypnos!"  wrote:

>Le oltre £1500 di tassa sulla benzina prima della carbon tax non ha rallentato
>il suo consumo. Infatti non è che un'altra escamotage per tirare su soldi dai
>supertassati e tartassati Italiani. Basta vedere l'effetto della tassa su gli
>shopper in plastica, nessun cambiamento, tranne un po di soldi in più allo

Da quei poveri testa di cazzo del ministero dell' ambientucolo cosa ti potevi
aspettare ??
Da oltre trent' anni si discute di costruire le dighe mobili per proteggere
Venezia dall' acqua alta, arriva un progetto del MIT di Boston (una delle
universita' piu' rinomate a livello mondiale), sembrava che si potesse iniziare
a costruire, ed invece no, e perche'  ?

Perche' l' "autorita' mondiale" del ministero dell' ambiente italiota si e'
inventata che il progetto non andava bene !!

Ma chi cazzo sono questi poveri testa di cazzo rincoglioniti ?
Ma da dove sono sbucati, sti coglionazzi incapaci, sti arraffavoti sbafatori,
ministero dell' ambiente del mio cazzo, miserabile gruppetto di incapaci e
cialtroni politicanti cattocomunisti italioti.
Il mistero dell' ambiente e' la classica patacca defecata dalla politica di
regime italiota :  tante teste di cazzo ambientalisti ecoglioni che frignano per
i "problemi ambientali", per lo piu'  creati da loro e la repubblica delle
banane italiota cosa fa ?  
Un nuovo ministero !!!   con tante poltrone da occupare a tempo pieno, con tanti
lavori "ecologici" da appaltare agli amici degli amici, e , soprattutto la
possibilita'  di dedicarsi allo sport preferito dai cattocomunisti italioti :
rovinare il paese !!
via con la carbon tax, blocchiamo i lavori per il raddoppio dell' A14,
blocchiamo la pedemontana, blocchiamo tutto, vincoli ambientali, tasse
ambientali, leggi "ecologiche" ed il paese e' fottuto !!

Cosa vuoi che gliene sbatta al centro sinistra se le fabbriche chiudono e il
paese sta affondando nella merda :

loro hanno il voto dei disoccupati a vita napoletani, dei falsi invalidi, dei
mammoni ambientalisti zecche ed, in futuro anche quello degli albanesi e
marocchini immigrati.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.discussioni.misteri 
Subject: Re: Extraterrestri? Esistono! Gesu' Cristo per esempio!
Date:  Sat, 30 Jan 1999 01:38:41 GMT 
On Tue, 26 Jan 1999 11:56:52 +0000, WAR+ren <**nospam**lorenzo_66@hotmail.com>
wrote:

>Il personaggio piu' importante della storia dell'umanita' ,Gesu' il
>Nazareno era incarnato in forma umana, tuttavia come ammetteva Lui
>stesso, "Non apparteneva a questo mondo".
>E quando ci ha insegnato a pregare ci ha detto di rivogerci al "Padre
>Nostro che e' nei CIELI".

Ma finiamola di menarcela con queste cazzate.
Il vostro grande Gesu'  era una specie di fricchettone che se ne andava a spasso
facendo un cacchio, predicando l' amore fraterno, la fine delle gerarchie e
dell' ipocrisia, lasciate che i bambini vengano a me,  fate l' amore e non la
guerra eccetera eccetera.....
una specie di hippy ante litteram !

Si guadagnava da vivere facendo lo spettacolino errante delle guarigioni assieme
ad un gruppetto di balordi  ( i famosi apostoli, come li chiamereste ?), vivendo
di elemosine e predicando della demagogia hippy da quattro soldi.

La casta dei sacerdoti si spacco' le palle di sto vagabondo e lo fece arrestare
e giustiziare  punto.

Tutto il mito sulla sua figura emerse dopo la sua morte, grazie ai famosi
apostoli che continuarono a predicare il suo nome, infarcendo la storiella di
tante belle cosette (morti che resuscitano ed altre balle).
Quanto ai miracoli che fece ditemi :

di che vivevano Gesu' e la sua allegra compagnia ?
di elemosine, che raccoglievano girando per i villaggi dicendo "ecco il messia",
"ecco il figlio di Dio",  seguiva lo spettacolino dei "miracoli" 
(eseguito chiaramente su dei compari)  ed ecco che la combriccola aveva
rimediato il pasto !



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica,soc.culture.italian 
Subject: Re: Vogliamo Milano MULTIETNICA!
Date:  Thu, 04 Feb 1999 01:36:39 GMT 

On Mon, 01 Feb 1999 11:20:47 GMT, larth@my-dejanews.com wrote:
>  rcaudan@evil.org (Romeo Caudan) wrote:

>> facendo il ribaltone e troncando ogni dialogo con il polo avete portato e
>> mantenuto al  potere i cattocomunisti ulivisti, e adesso beccatevi il =
>> negrume>> multietnico, manco a dirlo concentrato in Padania.

>Non ti dovrebbe sfuggire mai il fatto che i valori di destra dovrebbero 
>essere	un patrimonio del Polo . Il patrimonio della lega sono il federalismo
>e'la difesa delle comunita' .Quindi , sebbene ti ostini a non vederlo , il
>Polo e'MOLTO  piu' inadempiente sul problema invasione extra-europeo....

secondo te all' opposizione cosa potrebbe fare ?

e poi parliamoci chiaro :
io sono per la destra, ma il Polo, come purtroppo la destra e' costretta a fare
da un pezzo deve cercare un alleanza con la chiesa ed i "moderati", delle
merdacce che, se solo Berlusconi iniziasse a parlare di chiudere le frontiere
si cagherebbero sotto ed inizierebbero a votare per i cialtronacci del regime,
piu' "moderati" ed "affidabili" di chi si preoccupa realmente del proprio paese.

>> Tra un po'  di anni saranno i napoletani a volere  la secessione dalla =
>> Padania,>> per quanti negri ci vivranno ! , e scriveranno sui muri    =
>> padania=3Dafrica   !

> Sbagli come sempre. Saranno gli afro-padani che vorranno  tutte le risorse
>padane  in Padania ..... Lo faranno loro il federalismo :-)))))))))

stavo scherzando, spero che lo abbiate capito.

>perche'lo stesso giorno il tuo polo  ha incassato zitto -zitto un altro
>passettino per il suo tanto agognato  ' voto italiano all'estero'....

>Pura illusione . Figurati se la sinistra permettera' un paio di milioni di
>voti in piu'alla destra  senza averne introdotti IN ITALIA  ,E PRIMA, almeno
>8 per se ...

qui, purtroppo hai ragione.
La cosa che dovreste capire tutti e' che avere ragione ma rimanere isolati all'
opposizione non serve ad un cacchio.
Mettetevi con il Polo, a condizione pero' di una dura politica di ostruzione al
criminale progetto di negrizzare l' Italia per raccogliere un pugno di sporchi
voti puzzolenti d' africa.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,soc.culture.italian,it.cultura 
Subject: Re: 101 fatti tra bianchi e negri, in italiano !!
Date:  Fri, 05 Feb 1999 00:52:16 GMT 

On Tue, 2 Feb 1999 15:04:07 +0100, "Drar"  wrote:

>Romeo Caudan ha scritto nel messaggio
>-sentiamo, cosa sarebbe questo q.e.>-per me e' una tua battuta insulsa.

>Non crederai che mi metta a spiegarti per filo e per segno cos'e' il Q.E.
>adessso, non ti preoccupare esiste e si chiama quoziente emozionale e serve

hahahhahahahah !!!!!!!

perfetto !!!!
grande invenzione degli psicoastrologhi di regime !!
viva il politically correct !!!
Ci sono elementi piu' stupidi nella nostra societa' ?
Ci sono razze evidentemente meno intelligenti della bianca ?
Inventiamoci un nuovo parametro, il Q.E !!!!!!

Uno e' piu' stupido ?  niente paura !  c'e' il Q.E  che lo rimette in pari !
morale della favola ?   siamo tutti uguali !!
>per esprimere non sentimenti ma alcune parti dell'intelligenza che il Q.I.
>non valuta,come capacita' di socializzazione stabilita' emotiva e molto
>altro, e misura molto meglio del Q.I. la capacita' di riuscita nella nostra
>societa' mentre il Q.I. misura la capacita' di risolvere problemi logici, e

Quindi nella nostra societa' per riuscire e' importante essere allegri e
socializzare con gli altri vero ?
Fare dei bei sorrisi, essere amichevoli, comunicare, farsi degli amici...
ed hai successo anche se sei un imbecille !!!!

Questo e' il motivo per cui i posti di potere sono occupati da cialtroni
incompetenti, questo e' il motivo percui la carriera la fanno i ruffiani, questo
e' il motivo per cui un cazzone ignorante di rappresentante puo'  fare i
miliardi perche' "sa vendere" mentre altra gente, piu' capace e competente
magari fa un mestiere da fame perche' non e' capace di "socializzare" cioe',
fare il ruffiano con il capo.

Tu non fai altro che prendere atto della situazione e magari beartene, io mi
imbestialisco a dover vedere ( e subire ) una situazione del genere e cerco di 
fare il possibile per liberare la societa' di questi parassiti e da questo stato
di cose balordo che permette loro di prosperare.

>-se leggessi il documento 101 fatti avresti trovato, fatto #20 che i lobi
>-frontali del negro sono sensibilmente piu'  piccoli di quelli del bianco.
>-Come l' uomo di Neanderthal   (con l' acca).
>-Sono i lobi frontali i responsabili del ragionamento astratto, le aree
>-responsabili della fonazione hanno poca importanza.

>Il linguaggio comparve nel paleolitico superiore circa 35000 anni fa e da
>quel momento le  dimensioni del cervello aumentarono.Non mi pare che i negri
>abbiano difficolta a parlare anzi se senti quello schifo di rap ti
>accorgerai che hanno la lingua sciolta.


1) Io ho iniziato a parlare di lobi frontali, sottolineando che siano 
    EFFETTIVAMENTE piu' piccoli nei negri che non nei bianchi, cosi' come negli 
    ominidi e nelle scimmie.
    Dato che in queste aree sono localizzate le funzioni superiori del cervello 
    umano (ragionamento astratto, concetti ed ideali) ci si potrebbe aspettare 
    che questi soggetti presentino un pensiero molto povero e poco capace di 
    ragionamento astratto ed ideativo, come infatti e'.
    
2) tu hai iniziato a citare (a sproposito)  le aree del linguaggio, dicendo poi 
   che i  negri parlano in fretta, citando anche quelle meravigliose melodie rap
   che costituiscono la "musica" creata da questa razza, che bisognerebbe 
  considerare inferiore solo per questo. 

3) A proposito di aree del linguaggio esse sono localizzate nel lobo TEMPORALE
   sinistro. L' area di Broca si trova, effettivamente nel lobo frontale, ma 
   questo e' DEL TUTTO irrilevante.
   Il tuo discorso si chiama NON SEQUITUR.

>Prova a indovinare dov'e' l'area del Broca........ nei lobi
>frontale.....amore
>E' necessario studiare luce dei miei occhi testa di c.... della mia vita se
>no dici cazzate.
le cazzate le dirai tu,  CO....NE !


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.scienza,soc.culture.italian,it.cultura 
Subject: Re: 101 fatti tra bianchi e negri, in italiano !!
Date:  Fri, 05 Feb 1999 00:52:29 GMT 

On Wed, 3 Feb 1999 01:00:27 +0100, "Drar"  wrote:

>Il successo non riferito a cariera lavorativa, ma successo inteso come
>componente di una societa' quindi successo nella socializzazione.

Confermi quanto sostenevo prima :

Approvi che nella societa' odierna abbiano successo solo gli imbecilli con una
grande "vita sociale".

>Misura l'intelligenza emozionale esempio tipico per spiegare cosa e' il Q.E.
>Un contabile stimato sposato con figli con uno studio ben avviato fu operato
>per un tumore tra i 2 emisferi nella regione frontale profonda inferiore

Non mi sembra che citare una persona con un danno cerebrale sia un "esempio
tipico"

>>Impara a quotare i messaggi, poi...

infatti sono illeggibili


>Gli unici messaggi che non riesco a quotare sono quelli di Caudan o come
>cavolo si chiama con il tuo vedi ci sono riuscito in it.medicina
>,it.medicina alimentazione e altri ci riesco, il mio computer si rifiuta di>quotare i suoi stupidi post.

butta via quel cesso di outluck !!



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.discussioni.misteri 
Subject: Re: e se himmler ritorna...
Date:  Fri, 05 Feb 1999 00:52:47 GMT 

On Tue, 2 Feb 1999 00:15:05 +0100, "Manfredi"  wrote:

>Forse tre milioni non sono sufficienti a dimostrare le efferatezze del
>nazismo?

Intanto se fosse dimostrata la mistificazione si sarebbe svelato anche una
gigantesca falsificazione storica e il tentativo di criminazlizzare un intera
nazione ed un intera epoca; e non dimentichiamoci che in tutta Europa si moriva,
di fame, di malattie e sotto i bombardamenti.

Quando gli alleati entrarono nei lager e trovarono quei pochi disperati, ridotti
a pelle ed ossa, mezzo morti di fame e malattie 

Il fatto di internare gli ebrei fu, dal punto di vista tedesco una misura
precauzionale, dato che li consideravano  dei nemici, che anche americani ed
inglesi presero, incarcerando cittadini giapponesi e tedeschi che vivevano nel
loro territorio, perfino ebrei sfuggiti alle persecuzioni.
Il terribile stato in cui si viveva nei campi era dovuto alle tremende
privazioni indotte dalla guerra : se i prigionieri erano costretti a mangiare
pane nero e zuppa non e' che i civili tedeschi pasteggiassero ad ostriche e
champagne !
Chiaramente, nei campi americani si stava meglio, dato che anche negli Usa si
stava infinitamente meglio, con l' economia e l' agricoltura produttive al
massimo e con le citta' nemmeno sfiorate dalla terribile devastazione che
infuriava in  Europa. 



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.discussioni.misteri,it.medicina,soc.culture.italian 
Subject: Selezione  Re: PSYCHIATRIC HOLOCAUST
Date:  Fri, 26 Feb 1999 00:29:20 GMT 

On Mon, 22 Feb 1999 17:05:06 GMT, individualist@email.ro
(individualist@email.ro) wrote:

>Nel 1939 gli psichiatri tedeschi organizzarono un massiccio programma
>di eutanasia per tutti i presunti malati mentali, vennero creati dei
>centri di sterminio poco noti al grande pubblico, come Sonnenstein e

Tutta questa cagnara sui programmi di eugenetica tedeschi nasce, per lo piu' da
una profonda ignoranza, sia storica sia psichiatrica.
Innanzitutto il termine "malato mentale" puo' trarre in inganno, perche' puo'
far pensare ad un "ammalato" di qualche malattia, che possa in qualche modo
"guarire".
Le persone che soffrono di disturbi curabili sono, in realta', anche se il
nostalgico del medioevo del primo post non lo ha detto, sottoposti a cure
adeguate per il trattamento dei loro disturbi, e lo erano anche durante il
"terribile periodo" nazista, che,in realta' e' stato un periodo come tanti
altri.

Il programma di eutanasia tedesco era, in realta' rivolto all' eliminazione di
tanti aborti e scherzi di natura, oligofrenici, mongoloidi, idrocefali,
ritardati  mentali gravi, spesso nemmeno capaci di alimentarsi da soli.

Qualcuno di voi ha mai visto individui del genere ?  
Sono peggio di animali, si contorcono, urlano, sbavano, si vomitano e defecano
addosso, non sono nemmeno in grado di parlare ma si limitano a grugnire e ad
emettere suoni inarticolati.
Mi riesce difficile credere che ci siano individui che considerino umani dei
repellenti mostriciattoli come quelli.

Colgo l' occasione per farvi una lezioncina di morale, almeno come la vedo io :

Non so se credete in un Dio, se, come me credete nella ragione non dovrebbero
esserci problemi all' eliminazione di individui come quelli,  non umani, perche'
non raziocinanti.
Se credete in un Dio creatore allora non vi resta, per adattarvi alla sua
volonta' che adattarsi alle leggi della natura.
Oggi sappiamo quali sono le dure leggi di madre natura, leggi evidentemente
dettate dal Dio creatore :    
Non le ridicole ed infantili leggine cristiane, adatte ad essere raccontate ai
bambini : sappiamo bene qual e' il destino di nasce disadattato e malfatto, in
natura.
La natura sbaglia spesso, perche' anche grazie agli sbagli essa e' cosi' varia,
ma, se lo sbaglio e' negativo la natura lo elimina, "lo tronca via  ,senza
rimpianti e senza pieta'".

Non so se voi vi siete mai chiesti qual e' lo scopo dell' uomo, cosa esistiamo a
fare, o cosa siano il bene ed il male.
La risposta e' molto semplice :  lo scopo dell' uomo e' lo stesso scopo di ogni
essere vivente.

Gli esseri viventi si sono evoluti, in un processi durato miliardi di anni,
dalla materia inanimata, dai fanghi preistorici ci siamo evoluti passando da
batteri, insetti, dinosauri e mammiferi.
Durante tutto questo processo la grande forza che ci ha guidati e' stata l'
evoluzione, che ci ha permesso di mutare da fango putrido ad esseri
raziocinanti, in grado di controllare il nostro ambiente e guidare questo
processo.

Questo e' lo scopo di ogni essere vivente : evolversi !!!

Tutto quello che punta in quella direzione e' il bene, tutto cio' che punta in
direzione opposta e' male, semplice.

Eliminare elementi degenerati subumani e' un bene, perche' rappresentano un'
involuzione della specie,e, in natura sarebbero stati ben presto eliminati da
predatori, malattie o fame.

La ricerca genetica e' un bene, perche' ci da' gli strumenti per guidare il
processo di miglioramento e selezione, in modo da produrre una specie umana
migliore e superiore.

>Hadamar e successivamente basandosi sull'esperienza psichiatrica di
>questi campi, Hitler e i gerarchi nazisti cominciarono ad addestrare
>le SS allo sterminio degli ebrei.

come no !!!

Infatti, prima e durante la guerra i tedeschi non fecero altro che cercare di
espellere gli ebrei, mandandoli in Palestina o negli Usa.
Erano gli eroici alleati che gli ebrei, proprio non li volevano !!!
Avevano cosi' a cuore la sorte dei poveri prigionieri che bombardavano i campi
di concentramento regolarmente.
Gli americani non erano neanche razzisti : tant'e che, a differenza dei tedeschi
che internavano la gente sulla base della pericolosita'  mandarono nei campi di
prigionia centinaia di migliaia di giapponesi, civili viventi in Usa unicamente
sulla base della nazionalita'.

>Capitolo 2) PSICHIATRIA, STALINISMO E REPRESSIONE COMUNISTA :
>In Unione Sovietica i dissidenti e gli oppositori politici del regime
>venivano ricoverati in ospedali psichiatrici, torturati e costretti a
>prendere psicofarmaci che distruggevano la loro capacità di pensare e
>di prendersi cura di se stessi. Tutto questo con l'ovvia intenzione di
>eliminare e frustrare in loro ogni possibile stimolo alla critica e
>alla ribellione, creando in questo modo dei placidi robot e
>schiavetti. Pochi forse sanno che gli stessi farmaci utilizzati dagli
>inquisitori sovietici sono quelli che tuttora vengono usati in molti
>reparti psichiatrici italiani ed occidentali. L'Haldol ad esempio è
>uno di questi psicofarmaci a cui mi riferisco. Forse che gli stessi
>psicofarmaci che usavano in URSS per torturare i prigionieri politici
>serve a far del bene ad altre persone? Questo è quello che vogliono
>far credere gli psichiatri in nome di una fasulla scientificità. 
>Fra parentesi andrebbe anche detto che l'uso degli psicofarmaci su
>prigionieri politici è una pratica diffusa tutt'oggi, basti vedere in
>questi giorni la vicenda Ocalan e alcune denunce da parte di attivisti
>dei diritti umani contro l'uso di psicofarmaci durante gli
>interrogatori del prigioniero.
>L'esempio della Unione Sovietica è comunque efficace per comprendere
>come la psichiatria si sia sempre asservita al potere nel corso degli
>anni senza nessuna possibile pretesa di reale scientificità,
>eliminando talvolta cruentemente e talvolta in maniere più subdole e
>nascoste agli occhi della gente, gli elementi scomodi per ogni sorta
>di regime, fino ai giorni nostri dove rivestono ancora notevole
>importanza e dove rappresentano un elemento strategico per la futura
>repressione che ci apprestiamo a vivere come in parte ho già avuto
>modo di descrivere nei passati post su svariati argomenti.


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.discussioni.misteri,it.medicina,soc.culture.italian 
Subject: Re: Selezione  Re: PSYCHIATRIC HOLOCAUST
Date:  Thu, 18 Mar 1999 00:34:50 GMT 

On Fri, 12 Mar 1999 16:35:17 +0100, "Maximilian Ascari"  wrote:

>Vorrebbe dire che la razionalità non ha nulla a che fare con le leggi della
>natura. Visto che abbiamo raggiunto un livello tecnologico tale da non
>avere quasi più nemici naturali all'interno dell'ecosistema ed abbiamo
>mandato a puttane la selezione naturale, e siccome tu ti schieri da
>questa parte della barricata, ti invito a schiarirti le idee.

>>>>Questo e' lo scopo di ogni essere vivente : evolversi !!!
>>>Ah, molto interessante! E lo scopo del sole? Ovvio, SORGERE!
>>che idiozia !!!

>Idiozia? Allora dimmelo tu qual è lo scopo del sole.

e' una domanda idiota.
Il fatto che si voglia attribuire uno scopo a tutto e' un segno della vostra
mentalita' religiosa semitica, che pretende di spiegare tutto con un dio
onnipotente che crea tutto per i suoi "scopi".

Non c'e' nessun dio e non c'e' uno scopo per cui esistiamo.
Siamo ammassi di atomi, ed obbediamo a tutte le leggi della fisica e della
chimica.

>>>Ma sapresti anche dirmi perché lo scopo degli esseri viventi è di
>evolversi?
>>perche' se non lo avessero fatto saremmo ancora melma sul fondo di un
>oceano>>primordiale.

>Ahhh!!! Quindi, se ho capito bene: lo scopo degli esseri viventi è di
>evolversi>perchè se non si fossero evoluti non si sarebbero evoluti.
>Beh, come tautologia non fa una piega.
se non si fossero evoluti saremmo ancora melma sul fondo di un oceano.
Ci siamo evoluti e siamo esseri viventi e pensanti.
Non so se per tue inutili masturbazioni intellettuali questo e' un bene, ma per
me lo e'.

Per questo ho definito l' evoluzione "lo scopo" degli esseri viventi :  perche'
e' la forza ultima che ha plasmato la vita.





From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica,soc.culture.italian 
Subject: Re: "I ventri delle nostre donne ci daranno la vittoria"
Date:  Thu, 04 Mar 1999 01:05:22 GMT 

On Tue, 02 Mar 1999 14:35:56 GMT, isola@olografix.org (enzo Leva) wrote:

>*** L'immigrazione è ostaggiata *solo* ed *esclusivamente* dalla
>Lega Nord e dai movimenti di estrema destra: ergo, se di

questo e' quello che pensi tu, pirlotto !!!!
fatti un giro a Torino, e fatti un giretto per i quartieri infestati dai tuoi
amici "etnici"e chiedi alla gente cosa ne pensa della tua miserabile societa'
multirazziale.
Ti renderai conto di quante centinaia di migliaia di voti il tuo centrosinistra
stia perdendo a causa dell' immigrazione, alla faccia di chi sogna la "societa'
multietnica" felice e contenta, insulsa utopia che mai si e' avverata, e che mai
si avverera'.

>maggioranza dell'arco costituzionale. Inoltre all'immigrazione non
>va posta resistenza ma va controllata e regolamentata: cosa ben
>diversa!

questo lo hai stabilito tu.
Comunque le societa' occidentali MENO non-bianchi accolgono e MEGLIO stanno.
v.  101 fatti.


>*** Stabilire per legge (per la prima volta in Italia) un limite
>annuale agli immigrati che possono entrare in Italia, nonchè i
>requisiti indispensabili per il visto significa incentivare
>l'immigrazione? Allora puoi tranquillamente affermare che *tutti*
>gli stati del mondo incentivano l'immigrazione, USA in testa!

che cazzaro !!!!
e le mega- sanatorie da trecentomila messi in regola alla volta 
ci sono in USA o sono una prerogativa dell'  italietta ?

E poi lo sai benissimo che le leggi della repubblica delle banane italiota non
le rispetta piu' nessuno, meno che mai i tuoi amici cannibali, e di tutte quelle
puttanate sui requisiti, i permessi e gli incentivi gli immigrati se ne
sbattono, bauscia, loro sbarcano clandestinamente, vivono alla faccia nostra  ed
aspettano la sanatoria, ridendo di te e di tutte le stronzate che il tuo partito
di imbecilli si inventa, prime fra tutte le leggi sull' immigrazione.



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.discussioni.misteri 
Subject: Re: perche' ci sono tante religioni??
Date:  Fri, 12 Mar 1999 23:48:51 GMT 

On Wed, 10 Mar 1999 18:09:37 +0100, "Astralis"  wrote:

>Ammettiamo per assurdo che la Tua affermazione sia vera.
>Secondo Te saremmo liberi ugualmente. Bene.
>Ma liberi di fare cosa? E soprattutto di andare dove?
>Da dove proveniamo? Perché esistiamo?

le solite domandine cui si pretende di dare una risposta.
sono domande che non hanno senso.

>E' stato detto che la religione è l'oppio dei popoli.
>Ma pare che il vero oppio sia proprio l'ateismo.
>Da' una risposta definitiva che non consente repliche.

Dimmi cosa c'e' di piu' comodo della religione cristiana :

C'e' un dio buono e amorevole che ci ha creati 
Chi fa il cattivo sara'  punito e chi fa il buono sara' premiato
Dopo la morte in realta' non si muore, ma si vive per sempre
Se oggi sei povero e non hai una lira dopo la morte il regno dei cieli sara' tuo

Il tutto a prezzo di una messa la domenica e qualche modesto contributo al clero

cosa vuoi di piu'  dalla vita ?


>La mente può quindi riposare in attesa della fine.
>Tuttavia molti atei proprio in punto di morte, chissà perché,
>chiedono di vedere un prete...

cfr.  "paradosso di Pascal" riguardo proprio alla comodita' della religione
cristiana :

credere in dio non costa niente, e ti permette di sperare nella vita dopo la
morte, l' ateismo non ti fa sperare in niente.
Un poveraccio sul letto di morte, con la prospettiva di morire da un momento
all' altro puo' essere portato a cedere ed arrendersi alle lusinghe della "vita
eterna".
Certo non e' che racimolare anime a questo modo sia molto onorevole per la
chiesa.....  vedi te 

cfr.  anche le iene che attaccano l' animale piu' debole del branco......

>Vero è che ci sono atei ed atei.
>Ci sono quelli convinti coerenti finanche dopo la fine.
>Ci sono quelli conformisti, alla Don Peppone per intendersi.
>Ci sono quelli forzati, che non hanno potuto scegliere perché
>un regime "demokratiko" fin da piccoli ha lavato loro il cervello
>impedendogli di pensare diversamente.

......... imponendogli la religione di stato, l' insegnamento religioso
semiobbligatorio, insegnanti cattolici,  le messe alla tv di stato, il sostegno
dello stato al clero;  il tutto sostenuto da regimi retti da partiti che,
guarda caso si dicono cattolici.

........ e'  abbastanza "demokratiko" come regime ?



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian 
Subject: Re: Ameri...cani...
Date:  Fri, 12 Mar 1999 23:48:54 GMT 

On Mon, 08 Mar 1999 15:39:23 GMT, coricelli@my-dejanews.com wrote:
>stata abbastanza convincente). La giuria non si occupa di cose tipo
>"l'articolo 2 comma 287 sezione 4 del regio decreto 2988 del 1869
>recita......." ma di cose tipo, "hai mai pronunciato la n word ?", "No",
>aaaahahah ....."beccate 'sta registrazione di una conversazione che hai avuto
>col tal dei tali l'anno scorso..." "Sei un bugiardone e quindi e' ragionevole
>pensare che dici un sacco di bugie....." A questo tipo di cose e' esposto il


la "n word" era la parola nigger, negro, che il poliziotto che reperi' una delle
prove contro O.J  giuro' di non avere mai detto; la squadra superpagata di
azzeccagarbugli messa in moto per tirare fuori di galera quell' assassino
invece, con un colpo di scena presento' un nastro dove il poliziotto quella
frase l' aveva detta.
Tutto qui.  Questo colpo di teatro e' bastato perche' la giuria credesse alle
trite e ritrite accuse di "razzismo" , cui la polizia di Los Angeles era
vulnerabile, dopo la vicenda di Rodney King.
La paranoia con cui il problema razzismo e' visto negli usa e' evidente dal modo
in cui e' stato presentato il fatto : addirittura non si e' osato pronunciare la
parola, per paura di offendere qualcuno.

I fatti dimostravano chiaramente la vicenda :  la moglie di OJ ed l' amante
erano stati massacrati, ed OJ, sulle prime si diede alla fuga in auto,
impegnando la polizia di Los Angeles in una lunga caccia all' uomo prima di
consegnarsi.
Nel portabagagli della sua auto furono trovati indumenti intrisi del sangue
delle vittime.
Secondo la teoria della difesa i poliziotti "razzisti" impegnati nell'
inseguimento si sarebbero quindi, ancor prima dell' inseguimento procurati
quegli indumenti sporchi di sangue e, subito dopo l'arresto, senza sporcarsi
glieli avrebbero infilati nel bagagliaio, tutto per incastrare il "nigger".

Non c'e' male come "cospirazione", certo se l' imputato fosse stato bianco
avremmo avuto un verdetto di condanna, altro che le cospirazioni fantapolitiche!

L' assoluzione di OJ e' un chiaro esempio di isterismo "liberal" che porta a
veri casi di RAZZISMO ANTIBIANCO




From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.arti.cinema,it.politica 
Subject: cinema italiano=pattume parte II
Date:  Sun, 14 Mar 1999 00:54:07 GMT 

da  "panorama" 22/10/98
"tasche piene, sale vuote"

alcuni dati sulle generose "elargizioni" che il nostro governo fa ai
meravigliosi "nuovi autori" del sublime cinema italiano, e dei relativi incassi:
risultato ?

FALLIMENTO TOTALE !!!!!!



titoli                          regista         finanziam.     incassi

cosi' ridevano           Amelio         6.840            474 
i piccoli maestri         Lucchetti     6,840         1.445
tu ridi                        Taviani         5.859           658
del perduto amore    Placido         5.054           320
i giardini d. eden       D'Alatri         4.000           217
la ballata d.lavavetri Del Monte    2.269            67
Incontri proibiti          Sordi           1.736            429
L'odore d. notte        Caligari         3.051           435

(cifre in milioni)

Ogni commento mi pare superfluo :
autori "quotati" dalla critica e premiati, come Amelio al festival di Venezia
vengono irrimediabilmente stroncati dal pubblico, che, evidentemente li giudica
dei patetici cazzari e diserta in massa quelle pallose ciofeche dei loro
"capolavori".
Qualcuno, a questo punto potrebbe chiedersi perche' il governo italiano butti al
vento miliardi del contribuente per finanziare questi fallimenti annuciati; 
la risposta e'  scontata :

In realta' si sapeva benissimo quale sarebbe stato il risultato di questi
"capolavori";  questi finanziamenti sono, semplicemente l' ennesima regalia che
la sinistra fa agli amici degli amici a spese del contribuente italiano. 

Per rendersene conto basta dare un' occhiata a dove e' partita l' idea , cioe'
dall' inossidabile Veltroni, e chi ha scelto quali fossero le opere da
finanziare, cioe' alla solita commissione ad hoc dove, come al solito la
sinistra ha infilato i suoi galoppini; la "commissione cinema" e' presieduta
nientemeno che da Dacia Maraini, giornalista storica della sinistra e, tra i
suoi membri troviamo un giornalista dell' espresso come Mario Fortunato e David
Grieco, non si capisce a che titolo, a parte, forse quello di essere il nipote
di Ruggero Grieco, uno dei capi storici del partito comunista.

Come al solito la sinistra, nascondendosi dietro al dito dell' "aiutare il
cinema", "aiutare i disoccupati del sud","aiutare gli immigrati", "assistere l'
industria automobilistica"  non fa altro che allentare sempre piu' i cordoni
della borsa, facendo uscire un enorme fiume di miliardi che,  dalle casse dello
stato finiscono nelle tasche di tanti scrocconi, ruffiani, parassiti, mantenuti,
galoppini, portaborse, raccomandati, che, in cambio del loro voto al regime
ladrista mangiano alla faccia di chi lavora.

La prossima volta che vai a votare pensa se vuoi stare dalla parte di chi lavora
e  produce o di chi vive da parassita, dalla parte di chi contribuisce a mandare
a avanti il paese in maniera pulita ed onesta  o assieme alla corte dei miracoli
di falsi invalidi, cassintegrati a vita, pensionati baby, portaborse, inquilini
inps, insegnanti fancazzisti, dipendenti pubblici passacarte, dipendenti di
carrozzoni burocratici scaldasedie e cannibali lebbrosi in attesa di sanatorie
per diventare "cittadini europei"



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.arti.cinema,it.politica 
Subject: Re: cinema italiano=pattume parte II
Date:  Tue, 23 Mar 1999 02:13:04 GMT 

On Sat, 20 Mar 1999 08:48:16 +0100, stanz  wrote:

>Sì, ma quelli il cervelletto bacato di Caudan li può capire. E io qualcosa con
>Caudan non la voglio condividere manco morto. VIVA I FILM ARDUI E
>INCOMPRENSIBILI e la musica dodecafonica, che a lui schifa.


Il solito atteggiamento spocchioso, di chi si sente superiore apprezzando o
dicendo di apprezzare roba che la "massa ignorante" nemmeno caga,  sempre
ripetendosi di avere "gusti superiori" e di far parte di un "elite", unici in
grado di capire i lavori "ardui ed incomprensibili" di grandi registi,  anche
loro divinizzati come le loro creature.

Tutte balle.  

Il grande "cinema d' autore" mi ricorda, come atteggiamento dei suoi "esperti"
quello dei "filosofi", che,  anche loro alla ricerca di un po' di fumo per
coprire un arrosto che manca infarciscono i loro libri di espressioni poco
comprensibili in gergo intellettualese,  menate insulse che, spogliate dal loro
linguaggio contorto si riducono alle solite sciocchezze, tra l' altro basate su
ragionamenti speculativi non basati su fatti concreti, quindi insignificanti dal
punto di vista scientifico.
Anche questi grandi film "ardui ed incomprensibili", alla fine non fanno altro
che trasmettere il solito messaggino moralista o esistenzialista che, messo per
iscritto avrebbe riempito due righe.
Naturalmente i "grandi registi" sopra queste due righine di contenuto
costruiscono dei mattoni di quattro ore, certi di trovare un pubblico "scarso ma
colto", "pochi ma buoni", un elíte che, in un orgia di masochismo, per
sottolineare il disprezzo che provano per il resto dell' umanita' si sorbira' l'
indegno polpettone fino alla fine, una specie di ordalia alla fine della quale
si sentiranno automaticamente piu' colti ed intelligenti. 

Tutto per poi abbandonarsi a grandi menate di discussioni tra "esperti" di
"grande cinema" che mi ricordano molto quelle sull' "occhio della madre" o 'gli
stivali dei soldati'  di un certo film di Paolo Villaggio........

Naturalmente il mio giudizio finale su questi 'capolavori'  del 'grande cinema
internazionale' non puo' non essere quello del buon ragionier Ugo...
;-D



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.arti.cinema 
Subject: Re: Terminator vs Predator
Date:  Tue, 06 Apr 1999 00:19:31 GMT 

On Fri, 2 Apr 1999 01:45:59 +0100, "Maurizio Morabito" 
wrote:

>Segue appassionata filippica contro Terminator II, dimentica pero' di alcuni
>particolari

>1. Indipendentemente dal contentuo, Teminator II ha aperto la strada agli
>effetti speciali computerizzati che sono ormia in tutti i film e filmetti.
....della serie "con i soldi si fa tutto"   
Pensavo che la bravura di un regista non dipendesse dalla grana che la
produzione gli mette a disposizione, semmai il contrario.
Ed anche gli effetti speciali dovrebbero essere scelti in base alla trama,
invece, anche qui si e'  fatto il contrario :
L'effetto computerizzato della liquefazione metallica era appena stato
introdotto ed ecco che, guarda caso, uno dei protagonisti e' un robot di metallo
liquido !
Il caro Cameron poi si dovrebbe informare su quanto pesi il mercurio prima di
far andare in moto, in ascensore od in elicottero il suo assurdo robot liquido.


>chiudere a chiave cio' che non capisce, la dicotomia fra il necessario e
>utile uso delle macchine e il senso di minaccia che sembra emanarne, il
>problema delle scelte morali di chi lavora consapevolmente in un progetto
>militare, l'insensatezza del lasciare la guerra in mano a politici e
>generali capaci di combinare stupidaggini giocherellando con armi di
>distruzione globale. E poi la speranza che non muore mai, e la capacita' di
>resistenza dell'umanita' che alla fine si rivela angelo e demonio allo
>stesso tempo (il Terminator che ripassa tutte le sue passate sembianze prima

Queste sono tutte cagate intellettualesi che si possono dire di qualsiasi film.
Anche il Pierino di Alvaro Vitali puo' essere visto come un personaggio "in
bilico tra ragione e piacere, nel suo stato di adulto bambino, consumato dalla
sua passione edipea per le tette della mamma o dalle cosce della supplente, dai
sensi di colpa per gli insuccessi scolastici  compensati da una incessante
masturbazione, sublimata in espressioni matematiche tipo +me lo - + vengo -
x non venir + - non me lo - +  (a proposito, questo modo di scrivere vi ricorda
qualc1 ?)

>di dissolversi, e l'altro Terminator che si dissolve da solo, chiudendo il
>ciclo iniziato dalla segreteria telefonica il cui messaggio dice che anche
>le macchine sono sensibili). Inso, mma laddove il primo film terminava di
Uahahahahaahhahahaahhaha !!!!

Questa della segreteria e' memorabile !!!

Tutta questa dietrologia per filmotti arrabattati alla cacchio e' assolutamente
ridicola.
Il primo Terminator mi e' piaciuto moltissimo, l' ho visto tante di quelle volte
che penso di saperlo a memoria; il secondo film e' stato la caricatura del
primo, classica porcata "soldi tanti, idee poche".

>3. Il fatto che ci sia del marketing dietro un prodotto non ha relazione
>alcuna con il contenuto artistico del prodotto stesso, altrimenti dovremmo
>buttare a priori ogni produzione hollywoodiana, Predator compreso
Non e' vero.
Non c'e' paragone tra i due terminator, perche' il primo era un prodotto
originale.
Non hai visto tutte quelle stronzate anti-violenza da comitato di genitori, tipo
John Connor che insegna a non uccidere, del calcolo dei morti dopo la sparatoria
con la polizia  ( "Human casualities :  zero") tutte le spacconate del John
Connor adolescente.... chiaramente un filmotto fatto per piacere ai ragazzini ed
alle mamme.


>4. Non ci hai ancora spiegato cosa ci sia dietro Predator, a parte la storia
>di un alieno che per gioco si diverte a uccidere umani nascondendosi nella
>sua invisibilita'

A questo punto dovrei inventarmi qualche cazzata pseudointellettuale  sul
rapporto dell' uomo con la natura, dei cacciatori diventati prede (una
stronzatina che farebbe contenti i tuoi amici animalisti) della superiore
tecnologia aliena che, come una nemesi elimina gli uomini che con la loro
tecnica hanno inquinato la natura (altra cazzata di sinistra, vado bene ?) sull'
alieno invisibile, metafora dei mali che affliggono l' umanita', sulla foresta
che rappresenta il ventre materno o sul pugnale simbolo fallico, ma,
semplicemente ti dico che un film deve, come prima cosa raccontare una storia,
non avere per forza un significato recondito ed oscuro, che poi, alla fine si
rivela una delle tante cazzate sparate da Ghezzi o dai suoi emuli.
Predator mi ha raccontato una storia che mi e' piaciuta, punto.

Senza andare in cerca di tante puttanate filosofiche mi e' piaciuto il ritmo
incalzante del film, questa lotta senza quartiere tra questo gruppo di uomini ed
un nemico sconosciuto, e sulla decisione finale del protagonista che, invece di
filarsela, spinto dalla determinazione di vendicarsi sfida il nemico nel suo
territorio e vince. 




From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica,it.politica.pds,soc.culture.italian 
Subject: Re: GIUSTIZIA STATUNITENSE.
Date:  Sun, 14 Mar 1999 00:54:26 GMT 

On Wed, 10 Mar 1999 11:56:31 +0100, Davide  wrote:

>Ti do degli spunti, visto che mi sembri parecchio carente di dialettica:

infatti la parlantina facile che copre la mancanza di idee e' una vostra
prerogativa.

>Le altre due stragi fanno invece parte della strategia della tensione che ha
>ucciso centinaia di persone per impedire alle sinistre di arrivare
>democraticamente al governo; per fare ciò la CIA si è servita di chi ? Ma dei
>SERVI per eccellenza. i neofascisti.

fammi capire,  A Bologna salta la stazione, i vari sindaci rossi  mettono le
targhe e commemorare le "vittime del terrorismo fascista" e se la  menano con l'
antifascismo, la resistenza, le leggi razziali e compagnia bella, quindi la
bomba l' avrebbero messa i "neofascisti" ?

Immagino che anche Moro, in realta' sia stato sequestrato dai "neofascisti", che
volevano incolpare i brigatisti rossi, quelle brave personcine.......

La strategia della tensione e' servita alla Dc, che e' rimasta al potere per un
quarantennio sputtanando la destra con le bombe pseudofasciste, e lasciando che
la sinistra si sputtanasse da sola, con gli attentati, le gambizzazioni e gli
omicidi (veri, e non inventati !) compiuti dalle br, dai nap e da tante altre
sigle e minisigle, tutte fuoriuscite da quella "riserva indiana" di balordi
asociali chiamata autonomia, ancora molto attiva a creare problemi con
vandalismi, pacchi bomba, pestaggi e attentati; questo tanto per capire che
colore avesse il terrorismo in Italia, senza tante generalizzazioni e
"complotti" tra la cia ed i "neofascisti".


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica,it.politica.pds,soc.culture.italian 
Subject: Re: GIUSTIZIA STATUNITENSE.
Date:  Sat, 20 Mar 1999 01:15:01 GMT 

On 15 Mar 99 10:36:40 +0200, "Riccardo Zironi"  wrote:

>lunogled wrote:
>> Se c'e una statistica sugli esiliati cubani che la dice Lunga, e la loro
>> origine etnica: Il 60% della popolazione Cubana e nera o meticcia. Il 90%
>> degli esiliati sono bianchi. Basta un dato del genere per capire come mai,
>> in barba a tutti quegli esiliati, Fidel sia ancora al potere.

>Caudan potrebbe dare varie interpretazioni di questo dato.
>Rick

Eccomi qua !   ;-D

L' affermazione di Torrieri mi sembra un po' strana.

"basta un dato del genere per capire come mai Fidel sia ancora al potere"
Non si capisce cosa intendesse dire, ma si potrebbe interpretare che  Fidel si
e' mantenuto al potere scacciando i bianchi e tenendosi negri e negroidi.

Evidentemente li reputa gli unici abbastanza "intelligenti" da accettare di
vivere sotto il suo dominio.
Opinione, a quanto pare condivisa dalla sinistra italiana, che a caccia di nuovi
elettori dalla pelle nera sta andando da un pezzo.



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica,it.politica.pds,soc.culture.italian 
Subject: Re: GIUSTIZIA STATUNITENSE.
Date:  Sat, 20 Mar 1999 01:15:30 GMT 

On Mon, 15 Mar 1999 10:41:14 +0100, Davide  wrote:

>Sveglia Caudan, fatti un caffè se la grappa era troppo forte !!
>Chi è in galera per quella strage ? Mambro e Fioravanti.
>Svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaa !

Con quali prove ??
Nessunaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa !!!

beota, lo so bene che per le stragi "fasciste" sono stati arrestati dei
"fascisti", come Signorelli, accusato, in mancanza di meglio di "responsabilita'
morale" per Piazza Fontana, lo so bene che lo stato ha avuto l' interesse a
scaricare sui "fascisti" le stragi di stato, fatte per controbilanciare i
terroristi rossi, nella teoria degli opposti estremismi, studiata ad arte per
spaventare il popolino italiano e fargli credere che, senza la DC il paese
sarebbe andato in pezzi.

Purtroppo per te queste sono tutte montature di stato, che hanno fatto comodo a
voi dell' estrema sinistra per far credere che, in linea di massima il
terrorismo rosso e quello nero fossero di eguale pericolosita' per lo stato.
Il terrorismo comunista ha, invece, per il grande sostegno popolare e gli aiuti
istituzionali e stranieri che di cui ha beneficiato, rappresentato una
gravissima minaccia per la vita dello stato e delle istituzioni democratiche;
molto di piu'  del cosiddetto terrorismo nero che, a parte cellule e formazioni
isolate non ha messo in pratica niente di piu' che atti di DIFESA e, giustamente
di rappresaglia per le continue provocazioni e gli attacchi armati subiti dalle
formazioni di estrema sinistra.


>poverini, il mondo ce l'ha con voi... Voi che eravte anche più giusti, maciullando
>persone di tutti i ceti, senza andare a cercare il politico o il magistrato

Quindi giustifichi il terrorismo di sinistra perche' cercava di colpire al cuore
lo stato uccidendo politici e magistrati, a differenza del preteso terrorismo di
destra che piazzava bombe qua e la' (non si capisce a quale scopo, poi).
Stai facendo dell' apologia al terrorismo.
Lo so che per voi dell' estrema sinistra i metodi dei terroristi sono quelli
giusti, difatti avete ripreso le ostilita', protetti dal governo di sinistra,
rintanati nei vostri centi da (disadattati) sociali, avvelenando panettoni e
facendo saltare tralicci....





From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.politica.rifondazione,it.cultura 
Subject: la babysitter suicida stuprata a Milano
Date:  Thu, 18 Mar 1999 00:34:29 GMT 

La tv ha dato notizia che la ragazza, stuprata da tre extracomunitari a Milano
si e' uccisa.

bel risultato.

Spero che i vari cazzoni pro-terzomondo pro-multirazziali pro-multietnici
saranno soddisfatti : un po' alla volta l' Italia sta diventando una vera ed
autentica "societa'  mutirazziale";   quando, poi  cominceranno i massacri stile
Algeria o Ruanda, con tanto di stupri, saccheggi e mutilazioni allora,
finalmente questi signori potranno dirsi soddisfatti.

Godiamoci la civilta' finche' siamo in tempo.
La malefica societa' capitalistica dell' uomo bianco sta per finire, non siete
contenti ?
Presto conosceremo la meravigliosa societa'  multietnica negroislamico -
industanasiatica-cannibalaborigena dove tutti sono poveri, affamati e lebbrosi,
quindi tutti felici e contenti perche', finalmente l' uomo bianco ha smesso di
sfruttare il povero terzo(im)mondo e, a forza di stupri vedrete che l' uomo
bianco scomparira' e, al suo posto avremo una meravigliosa societa' formata solo
da meticci analfabeti.



From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  soc.culture.italian,it.scienza,it.politica 
Subject: Re: "The bell curve" : gli scienziati ed il razzismo
Date:  Thu, 18 Mar 1999 00:34:43 GMT 

On Sun, 14 Mar 1999 11:36:47 GMT, lunogled@hotmail.com wrote:

>  rcauxxdan@usa.net (Romeo Cauxxdan) wrote:
>> Posto un articolo copiato da una rassegna stampa internazionale, dedicato=
>>  all'>> argomento razzismo e scienza, ed, in generale all' attendibilita' =
>> scientifica>> delle teorie razziste.

>Qualche perla del tuo estratto, comunque, va evidenziata:

Guarda che non ho "estratto" niente, ho copiato l' articolo esattamente come era
scritto.
Non sono abituato a manipolare le notizie come fanno i mezzi di informazione di
sinistra, che tu, evidentemente preferisci.

>> Per dimostrare che ci=F2 che crede =E8 una verit=E0 fondamentale e=20
>> irrefutabile, Brand ha scritto recentemente un libro, The g factor.=20
>> General Intelligence and lts Implications (Il fattore g. L'intelligenza=20
>> generale e le sue implicazioni), sostenendo le sue affermazioni
>>  con grafici, diagrammi e tabelle.

>Mamma mia, Brand ha composto grafici, diagrammi e tabelle!
>allora DEVE aver ragione.
Guarda che i grafici e le tabelle indicavano FATTI statistici.
Lo fai o lo sei ?

>>Si dice che Rushton abbia pagato 150=20
>>persone - 50 neri, 50 bianchi, 50 asiatici - per rispondere a delle
>>domande sulle dimensioni del pene. Le sue conclusioni?
>>"Una cosa o l'altra: o pi=F9 cervello, o pi=F9 pene.

>Questa straordinaria analisi scientifica non la commento neanche.
Ripeto che l' articolo e' stato copiato pari pari da una rivista DI SINISTRA
che, evidentemente ha avuto interesse a citare fatti irrilevanti allo scopo di
screditare gli studi eseguiti seriamente.
La prossima volta faro' come voi compagni che tagliate, manipolate  e distorcete
ad arte qualsiasi cosa pur di giustificare le vostre idiozie.

>>Ci=F2 non =E8 proprio vero. Quando Charles Murray e il defunto Richard
>>Hernstein pubblicaro  The Bell Curve (La curva a campana), due
>>anni fa, Murray venne marchiato dal New York Times come=20
>>"l'uomo pi=F9 pericoloso d'AmeriCa". Il libro sosteneva che la gran
>>parte dei neri Poteva anche condurre una vita socialmente utile,
>>ma restava biologicamente inferiore ai bianchi per quanto riguarda=20
>>l'intelligenza.
>Bravissimo!
>La prossima volta posta pure lo sputtanamento che "The bell Curve" ricevette
>nelle recensioni delle principali riviste scientifiche.

La "scienza" di regime, specialmente in ambito accademico, in generale ignora le
voci fuori dal coro come questa;  se messa alle strette, invece stronca.
Il perche' in ambito universitario la grande maggioranza degli scienziati si
dicano contrari al razzismo e' facile da spiegare :  paura.
Paura per la propria carriera, il proprio posto di lavoro e per la propria
stessa vita.

Nel suo quotare il mio post Torrieri ha tralasciato questo paragrafo :

          Poco dopo, il corpo studentesco ha votato la rimozione 
         di Brand dal suo posto di insegnante, e il giorno
        successivo il rettore dell'Università di Edimburgo, 
        Stewart Sutherland, ha detto di trovare le opinioni di Brand
        "false e odiose".

Brand, per sostenere le sue idee ha perso il posto.
Questo non e' accaduto in Urss negli anni settanta, ma in un paese ritenuto
democratico come l' Inghilterra nei giorni nostri.
Se l' ambiente universitario occidentale e' un sistema  NON LIBERO, come si
deduce da fatti come questi, allora  le sue "stroncature" o "sputtanate" sono
atti di persecuzione POLITICA contro dei singoli, cui e' stato impedito di
manifestare le proprie idee, e, scientificamente non valgono una cicca.

visitate  www.mankind.org, un sito di scienziati indipendenti che rifiutano i
dettami della BIOLOGIA MARXISTA.

>Capisco che per un ignorante come te la parola scienziato assume un
>significato magico, ma l'affermazione di uno scienziato fuori dalla propria

Detta da te la parola ignorante sembra una barzelletta.
Le devo ripostare le puttanate che scrivevi sulla riconversione dell' economia
sovietica ?


From: rcaudan@nowhere.com (Romeo Caudan) 
Newsgroups:  it.politica.lega-nord,it.politica,soc.culture.italian 
Subject: Re: ricordare a fogazzi gli alleati naziskin nella raccolta di firme ! (era Re: Ignobili fascisti di AN favorevoli all'immigrazione clandestina)
Date:  Sat, 20 Mar 1999 01:15:26 GMT 

On Thu, 18 Mar 1999 10:06:00 +0100, Effe  wrote:


>Volete la societa' multirazziale ?

>Sì.
>E comunque non è questione di volerla o non volerla, la si DEVE accettare, visto che
>è una realtà.
>Comunque non penso che sarete tu e quattro buzzurri con la croce celtica e la zucca
>pelata a fare sì che non si realizzi ancora di più.

Se la realta' e' la progressiva distruzione dell' integrita' morale e razziale
dei popoli europei allora si', questo processo e', effettivamente in corso,
accolto addirittura benevolmente da pidocchi come te.

Certo non saro' io o i miei camerati skin ad impedire questo fatto, saranno
piuttosto i popoli bianchi europei a ribellarsi a questo fatto, tante' che
presto, come si sta facendo dappertutto sorgeranno partiti e movimenti razzisti.

Entro una decina d' anni saremo al potere, ed allora sistemeremo i vermi come
te, e daremo ai tuoi amici negroidi la scelta se ritornare al loro paese
direttamente o passare prima per un campo di lavoro.